La CIA a tutela dei suoli agricoli di Nocera Inferiore

La Confederazione Italiana Agricoltori interviene sulla querelle suoli agricoli del Comune di Nocera Inferiore.

La CIA è vicina all’Aministrazione comunale per la sua scelta a favore dei suoli agricoli contro la cementificazione. La loro salvaguardia dovrebbe essere compito di ogni Amministrazione che abbia a cuore le sorti del territorio e dei cittadini.

Antonio Orlotti

Antonio Orlotti

SALERNO – La Confederazione Italiana Agricoltori di Salerno, in merito alla sentenza del TAR che ha sospeso la delibera adottata dal Comune di Nocera Inferiore a tutela dei suoli agricoli, intende esprimere vicinanza e sostegno all’Amministrazione comunale per la coraggiosa scelta compiuta a suo tempo per difendere i terreni agricoli di Nocera Inferiore da una bieca e scellerata cementificazione.

La salvaguardia dei terreni agricoli dovrebbe essere compito di ogni Amministrazione che abbia a cuore le sorti del territorio e della popolazione che vi abita. Come abbiamo avuto modo di dire più volte – continua la nota della Cia– occorre che venga fatto ogni sforzo perché l’opinione pubblica sia sensibilizzata sul tema della salvaguardia delle aree rurali e dei suoli agricoli.

Nocera Inferiore ha una lunga e gloriosa tradizione contadina e la sua agricoltura può ancora rappresentare un’importante volano di sviluppo per l’economia del territorio. Le eccellenze produttive che vi vengono coltivate, unitamente alla sapienza degli agricoltori nocerini e alle favorevoli condizioni pedoclimatiche, dovrebbero rappresentare un vanto per l’intera collettività, anziché  essere mortificate.

Senza considerare poi, – dicono ancora dalla Cia– che un terreno coltivato e manutenuto  rappresenta una forma di presidio del territorio dai dissesti idreogeologici, di cui l’agro-nocerino-sarnese, purtroppo, non è stato immune negli ultimi anni.

In conclusione, la Confederazione italiana agricoltori si adopererà in ogni modo affinché tale importate risultato possa essere perseguito e raggiunto non solo nel Comune di Nocera Inferiore, ma in tutti i Comuni della provincia, dichiarandosi fin da ora disponibile a dare il proprio contributo nell’elaborazione dei Puc, indispensabile strumento di programmazione.

Salerno, 1 ottobre 2013

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente