La “Casa delle Idee” a Partiti e Amministrazione: Sorteggiamo gli scrutatori

EBOLI. La neo-coalizione di destra la “Casa delle Idee” formata da Nuovo Psi, FdI, MPC e AC, propone per le elezioni europee, il sorteggio degli scrutatori.

La Casa delle Idee ritiene che la politica debba dare un segnale forte e chiaro di trasparenza e di equità per favorire il riavvicinamento della società civile alla politica e restituire un minimo di credibilità ad un sistema politico che perso autorevolezza, credito e reputazione.

.

(POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Le Liste per le elezioni Europee sono state consegnate e da questo momento è iniziata la campagna elettorale e come tutte le altre volte ci si ricorda che si devono nominare gli scrutatori, e come un rituale c’é sempre qualche forza politica che si converte ai principi di uguaglianza e democratici e propone che gli scrutatori si selgano con il metodo del sorteggio.

Massimo-Cariello-Domenico-Spinelli

Massimo-Cariello-Domenico-Spinelli(AC)

L’anno scorso alle elezioni politiche generali fu Gerardo Rosania e Sinistra Ecologia e Libertà che proposero a tutti gli altri Partiti il sorteggio: Non aderì nessuno; ma nonostante tutto il sorteggio si fece e SEL scelte con queste modalità gli scrutatori che gli spettavano per quota indicandoli poi alla Commissione elettorale.

E’ opportuno ricordare che il criterio della nomina diretta attribuita ai singoli Consiglieri Comunali fu introdotta dal Cavaliere Silvio Berlusconi, il quale riteneva che per contrastare la sinistra, che era più radicata sul territorio, era opportuno che gli scrutatori venissero scelti direttamente dai consiglieri, persone fidate e affidabili, per scongiurare eventuali brogli elettorali.

A quell’epoca Berlusconi ritenne modificare la legge che al contrario prevedeva il sorteggio tra gli iscritti nelle liste elettorali. Sarebbe interessante sapere oggi il Cavaliere che ne pensa.

Cariello-Lenza-

Cariello-Lenza-

Oggi ad avanzare la proposta è la “Casa delle Idee” la neo Coalizione di destra formata dal Nuovo Psi, Fratelli d’Italia, dall’Associazione “Ascolto democratico” e il MPC (Movimento popolare per il cambiamento) che vuole perseguire questa strada e la propone agli altri. E’ evidente che il criterio della discrezionalità andrebbe ben oltre e aprirebbe le porte al caso, sempre che vi fossero i tempi perché i cittadini elettori potessero richiedere di essere disponibili, rinnovando quegli elenchi, pieni di parenti, amici e compagni per caso appartenenti a tutti i Partiti nessuno eslcuso.

Ma se i Partiti dovessero accettare la proposta della “Casa delle Idee” potremmo dire che non è mai troppo tardi perché vi sia un poco di democrazia, farebbe bene all’Amministrazione e farebbe bene alle opposizioni, ma soprattutto farebbe bene che si cambiasse aria e sebbene solo per qualche giorno faremmo sentire coloro i quali verrebbero scelti, liberi da ogni condizionamento, e quella clientela che tutti vorrebbero tener lonata ma che tutti poi praticano seppure verrebbe sconfitta, ripeto, solo per qualche giorno.

Mario-Domini.

Mario-Domini.

La Casa delle Idee, – si legge in una nota pervenutaci – costituito dal Nuovo PSIFratelli D’ItaliaAC (Ascolto Cittadino) e dal MPC(Movimento popolare per il cambiamento), aperta a tutte le forze politiche di centro destra – moderate e realtà associative, alla quale hanno aderito i Consiglieri Massimo Cariello, Mario Domini, Santo Venerando Fido e Lazzaro Lenza, propone a tutte le forze politiche ebolitane, a tutti i consiglieri comunali e all’amministrazione Melchionda di procedere alla nomina degli scrutatori (inseriti nell’apposito albo comunale) per le prossime elezioni europee attraverso il sorteggio pubblico.

Nel corso di una affollata riunione, l’assemblea ha deciso all’unanimità di approvare questa proposta, in quanto l’attuale sistema che prevede l’individuazione degli scrutatori attraverso la nomina con indicazione diretta di due scrutatori per ogni consigliere comunale, risulta penalizzante per i tanti cittadini ebolitani (per lo più giovani) che affollano gli elenchi delle persone disponibili.

Santo Venerando Fido

Santo Venerando Fido

Questa procedura appare troppo discrezionale e non scevra dall’innescare sospetti di scambio di ‘piaceri’ tra politica e cittadini, rischia di accontentare sempre i soliti e di penalizzare le persone che non vicine ai consiglieri comunali dei vari schieramenti politici.

E’ necessario poi ricordare che l’art. 9, comma 4, della legge n. 270/2005 prevede sicuramente la nomina degli scrutatori da parte della Commissione elettorale, però non indica i criteri ispiratori della scelta, lasciando alla suddetta Commissione una certa discrezionalità, lasciando intendere anche la possibilità di un sorteggio.

La Casa delle Idee – conclude la nota – ritiene che la politica debba dare un segnale forte e chiaro di trasparenza e di equità al fine di favorire quel processo di riavvicinamento della società civile alla politica in grado di restituire un minimo di credibilità ad un sistema politico che da anni sembra aver perso autorevolezza, credito e reputazione nei confronti dei cittadini.

Eboli, 18 aprile 2014

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente