Eboli e Il giorno delle Primarie: Con Cuomo il PD ritrova il suo popolo

Nel giorno delle Primarie è stata una grande festa popolare. I 5.153 votanti, sono oltre ogni previsione. Il PD finalmente, si “riappacifica” col suo popolo.

La vittoria del ” vecchio leone” Antonio Cuomo è venuta anche e soprattutto dalle periferie. 600 preferenze di scarto sul Sgroia che si è piazzato secondo, sono la differenza. Merito anche dell’ottima organizzazione di squadra. Ottimi anche i risuktati degli altri contendenti.

PD-Eboli-Primarie-Cuomo

PD-Eboli-Primarie-Cuomo

di Marco Naponiello
a (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – E venne il giorno! Infatti in una atmosfera di idilliaca serenità,di una domenica quasi primaverile, si sono svolte le tanto temute Primarie del PD, nessuno avrebbe creduto che sarebbero state un successo come i fatti hanno cosi bene evidenziato; invero sin dalla prima ora di apertura dei seggi (08:00-22:00) i tre edifici dove erano stati allestiti, ovvero, la  scuola elementare Vincenzo Giudice in piazza della Repubblica, l’altra scuola elementare Berniero Lauria, entrambi nel cuore cittadino, e il centro sportivo Spartacus a Santa Cecilia, ricomprendente le zone rurali di Cioffi, Santa Cecilia e Corno d’oro, sono state oggetto di una forte affluenza dei votanti, tanto da prendere alla sprovvista gli stessi organizzatori.

Marco Naponiello

Marco Naponiello

Questo primo dato difatti, ha meravigliato e non di poco i partecipanti alle primarie ed i loro collaboratori, facendo subito apparire la contesa come molto sentita dalla popolazione eburina ed innalzando conseguenzialmente l’adrenalina nei diretti interessati. Ed è stato cosi che man mano che passavano le ore e i numeri delle affluenze alle sezioni, si succedevano spasmodicamente, sui tablet smartphone e taccuini  degli  appartenenti agli staff, i candidati cittadini, Cuomo, Sgroia, Lavorgna, Cicia e Naimoli, convulsamente si mettevano al cellulare per “una ultima chiamata alle armi” per sollecitare i suoi sostenitori  e contemporaneamente incitando i propri collaboratori a fare lo stesso, come contraltare ad una simile operosità politica, ai seggi costituiti, ogni rappresentante di lista con fare attento e scrupoloso curava gli interessi del suo rappresentato, con una minuzia certosina nel controllo delle operazioni di voti capitario.

Trascorrono le ore, e si registra un breve calo di affluenza nella fascia oraria, come di prammatica, che va dalle 14 alle 16, per poi riprendere prepotentemente con maggiore energia, in tutti e tre i siti, e cosi confermando il trend positivo, anzi rafforzandolo ulteriormente, ed avente un effetto di sprone su tutti i e cinque i competitors, con corollario annesso, di previsioni, strategie da fanta-politica cittadina e voci, prese aliunde (per la verità mai provate), di mercimonio di consensi. Convitati di pietra sono stati il gruppo Riformisti-Elaion, e questo dispiace per l’importanza non solo numerica di tale area, i quali si sono limitati ad osservare, interloquendo coi protagonisti, ma in concreto hanno  votato singolarmente. Alle ore diciassette questo è stato l’umore registrato dal cronista singolarmente, candidato per candidato:

Adolfo-Lavorgna

Adolfo-Lavorgna

Antonio Cuomo, che si rivelerà il vero mattatore, declina l’invito a rilasciare dichiarazioni e a farsi fotografare, una scaramanzia che ha premiato l’ex parlamentare, procrastinando il tutto a dopo lo spoglio.

Adolfo lavorgna invece, davanti al seggio della Giudice, con una nota polemica riferiva: “giornata nel complesso serena, con regolare andazzo delle operazioni di voto, qualche tentativo di intercettazione “anomala” di votanti, ma appunto, nel complesso regolare. Le Primarie legittimano una bella e cospicua partecipazione popolare,molto ordinata, buon clima anche  tra i candidati,vedremo alla lettura dei dati”.

Cosimo Cicia

Cosimo Cicia

Cosimo Cicia, stazionante nel piazzale dell’altro seggio, Berniero Lauria, pacificamente affermava: ”Festa democratica e di partecipazione, dati importanti e ciò ci fa molto piacere per il PD, quando la competizione ha il sentore della trasparenza la gente risponde con buonavoglia; la prima preoccupazione a seggi chiusi è quella di ricompattare il fronte del centro sinistra, avrei preferito primarie di coalizione ma non è stato possibile. Abbiamo avvertito dei fenomeni “strani”, ma spero siano delle mie impressione, sulla dibattuta problematica degli extra comunitari e sedicenni, i quali dovevano pre-iscriversi,io personalmente sono stato sempre sfavorevole ( come Cuomo e Naimoli ndr) per la balzana regola dello statuto che da tale possibilità, ma  che poi questi nei fatti a norma di legge non possano votare e dunque indirettamente condizionare l’esito del voto.

Luca Sgroia

Luca Sgroia

Luca Sgroia, anch’egli alle ore 17,a cui a risultato acquisito andrà una lodevolissima piazza d’onore, presidiava il seggio Berniero Lauria, e con cortesia ha rilasciato una dichiarazione: “Straordinaria partecipazione popolare, che è l’innegabile segnale di una grande attenzione verso il nostro partito, e l’appuntamento odierno rappresenta un buon viatico per le amministrative di maggio. Il dato innegabile che a fronte di una massiccia presenza di elettori ci sia una serena attività di voto, nella massima regolarità, è la palese dimostrazione della bontà della consultazione”.

Gaetano Naimoli

Gaetano Naimoli

Gaetano Namoli, l’outsider della cinquina, in serata verso le venti poneva una riflessione diversa: ”Il dato oggettivo dell’affluenza è chiaro, ma se bastasse la semplice affluenza massiccia per essere determinante della validità dello strumento, vedo una partecipazione de relato, indotta, non spontanea, e come avvocato so che le testimonianze de relato,non posseggono valore probatorio in un giudizio, cosi il valore scema nella consultazione, necessita una approfondita riflessione. Io mi reputo un candidato senza filtro, collettore di voti di pura opinione votata ad un radicale cambiamento,quello che necessita il PD e la nostra Eboli. A seguire ad urne chiuse, con una venatura di amarezza “io rivendico il fatto di non essere un politico di professione e dico in autonomia ciò che penso, proponevo alla città,una opzione politica di sano cambiamento della classe dirigente, ma se la città si sente protetta e rappresentata da chi stasera ha vinto,non posso far altro che prenderne atto.

La cronaca di questa domenica speciale, continua, con un susseguirsi di stati d’animo tra i presenti, che si impenna quando un lancio di agenzia afferma che secondo un exit-poll già postato in rete Antonio Cuomo avrebbe già vinto, erano ancora le ventuno, e mancavano i canonici sessanta minuti alla fine, una notizia questa non molto presa in considerazione perché manchevole della tipologia scientifica e dei numeri del campione presi in esame, come di solito si usa fare nelle scienze statistiche ed attuariali. Alle ventidue iniziano le operazioni spoglio,e anche in questo caso e con maggior frenesia il susseguirsi di dati, gli incroci degli stessi hanno fatto da sfondo ad una palpitazione collettiva, uno psicodramma generale che si è stemperato per i vincitori, quando  a rilevazione quasi ultimata, il quadro complessivo del vantaggio di Cuomo si consolida grazie ai numeri dello Spartacus, mentre per gli sconfitti di dipana una comprensibile, umana amarezza. Sul finire nella sala del Vincenzo Giudice, cori da stadio per l’acclamato trionfatore, abbraccio di rito con gli affetti familiari, insieme ad annesso stappo di spumante ben augurante, che ha fatto da corollario alla festa.

Antonio Cuomo

Antonio Cuomo

Solo allora il candidato sindaco, (al fine rasserenatosi dopo una giornata di tensione inaudita) del partito democratico ha rilasciato una telegrafica dichiarazione a POLITICAdeMENTE: ”Una vittoria netta della democrazia partecipativa, giornata tranquilla e operazioni di voti serene, oltre che trasparenti, mi sento cosi legittimato dai cittadini in loro nome, a proseguire la mia battaglia più che con i singoli cittadini con i partiti del centro sinistra, e auspico che anch’essi lavorino per l’unita della coalizione, affinché si possano vincere le elezioni primaverili, che sono il vero obbiettivo“. Poi un plauso cavalleresco agli altri validi candidati: “gli avversari sono stati leali!”.

Lo staff di Antonio Cuomo,( Vincenzo Consalvo, Pasquale Gallotta, Giuseppe Piccirillo, Luigi Morena, Franco Gaudieri  trasformatosi dopo la fatica, in una gioiosa macchina da guerra, è andato a tributare il giusto omaggio a coloro che hanno palesemente,fatto la differenza,ovvero  i referenti delle periferie di “#eboliprimaditutto”, i fratelli Pierino e Pasquale Infante, e  i Villecco, Rocco e Marianna, veri mattatori della serata di festeggiamenti  notturni, al centro Spartacus.

Cuomo-Primarie-PD-Eboli.

Cuomo-Primarie-PD-Eboli.

Si chiude tra  abbracci sorrisi e bollicine, una giornata molto tesa per Antonio Cuomo, che ha spedito un segnale forte al PD provinciale, segnatamente al segretario Nicola Landolfi e al leader verodel democrat, Vincenzo  De Luca, il quale anche per le regionali dovranno contare sulla sua dote di partenza di cinquemila voti, che potranno solo aumentare con il coagularsi di altre forze di centro sinistra come Riformisti PD, Sel, Rifondazione e Comunisti uniti Api, Idv, oltre il PSI, già presente in appoggio a Cuomo, ed altre forze progressiste; inoltre il segnale è da interpretarsi come doppio, ovvero verso il fronte del centro destra cittadino, che invece di compattarsi si sfarina tra nuove candidature, polemiche a iosa e commissariamento del partito di opposizione più importante, forza Italia,non un confortante presagio dunque, per il reale candidato in pectore del centro destra Massimo Cariello, che vede profilarsi una battaglia molto più dura e perniciosa del previsto, ma come si dice, tempus fugit, parafrasando Virgilio, e l’appropinquarsi della fatidica data delle amministrative, acclarerà in poche settimane, schieramenti ed alleanze, ambizioni dipanando veli tattici ed ostracismi personali, solo da oggi, dopo le considerazioni del caso, inizia davvero la battaglia!

Eboli, 9 Marzo 2015

23 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Oggi per Eboli è un giorno triste, il castello Colonna crolla.

  2. Per completezza di informazione, vorrei sottolineare il grande lavoro fatto dai giovani di “cambiamo santa cecilia”, in primisi vito maratea, come anche dell’altro giovane ernesto mandia, crescono nuovi cavalli di razza tra le fila piddine!

  3. Cosa ha fatto o prodotto Tonino Cuomo per la città di Eboli dopo essere stato consigliere regionale in quota Forza Italia e poi deputato in quota PD, in un lasso di tempo di 20 anni???
    P.S. Pensandoci bene, sembrerebbe il clone di un altro soggetto della casta ovvero: Franco Cardiello che in 20 anni, per la città di Eboli, non ha fatto nulla perché ha pensato solo xxxxx xxxxxxxxxx.

    • Quello che dici è verissimo, ma per Eboli cosa hanno fatto i vari Vignola, Cassese, Conte..?! Esattamente quello che ha fatto Cuomo.
      Un merito va riconosciuto a Tonino : HA LE MANI PULITE.
      e non mi sembra poco.

    • Dimenticavi di dire che Cuomo per un periodo di tempo ha fatto parte anche dell’UDC.

      Cuomo : PSI,poi FI,poi UDC e infine PD
      Cariello: Rif.Com,poi Nuovo PSI ed infine “papabile” FI

      Gran bel xxxxxxxxxxx lì ad Eboli !

  4. Chi commenta in modo così spregevole una vittoria limpida ed ONESTA offende il lavoro di un gruppo di persone che credono in un progetto. Vorrei chiedere a costoro: avete programmi, uomini e metodi alternativi.
    Confrontiamoci prima su questi..,se ne avete, poi potete ripartire con le pseudo diffamazioni.

  5. ..crescono nuovi “ciucci di razza” nelle file del PD…

    • xebolitano:
      il ciuccio è un animale nobile, che porta pesi, dunque i ciucci pd porteranno tanti voti a maggio!
      fatevene una triste, x voi, ragione

  6. ….. E mo lo sgrefice che farà????…. L avrà un lavoro a cui dedicarsi???? Si è

  7. Il castello colonna é nel programma di Cuomo, un segno il tracollo della lungimiranza del leader.
    Il partito democratico ebolitano,ha superato la prova, Melchionda non ha distrutto fortunamente il pd

  8. ah allora era Melchionda che distruggeva il PD! Ahhh ecco!

    • Orbene si, negli ultimi dieci anni è stato lui a non fare squadra e a dividere il pd, il martin pescatore, che ora pesca nel centro destra.
      i democrat si rifacciano una buona immagine, i cinque dell’ave maria di domenica lavorando insieme e si spera bene, potranno farlo!

  9. La prima cosa che cuomo farà é quella di mettere in un angolo sgroia per evitare che produca nocumento alla sua amministrazione. E li lo farà perire. Chi ha tradito una volta non ci pensa a farlo una seconda volta

  10. una vittoria della squadra e della organizzazione tutta, ma in specie il turbo è stato messo da rocco e marianna villecco e pierino e pasquale infante, persone e famiglie molto influenti nelle periferie a sud di eboli, onore al merito

  11. Cuomo se nella tua lista o nelle liste che fanno capo a te candidi uno soltanto dei firmatari della delibera a favore della casa del pellegrino, che ha causato il crollo delle mura e della torre del Castello Colonna….solo gli ebolitani disonesti ti potranno votare….se conti su quei voti??

    • Per Berniero,
      una cosa sono le respoinsabilità politiche, un’altra è la disonestà o l’onestà. Il problema vero è che tipo di politiche si faranno, così possiamo comprendere se possono essere o meno i destinatari dei nostri voti (ovviamente degli elettori che li sosterranno).
      Le persone e la politica podssono avere storie diverse a seconda appunto di chi sono i protagonisti.
      allora noi riteniamo innanzitutto che il requisito principale sia l’onestà, poi i Partiti decidano quello che vogliono, noi dobbiamo individuare nelle liste quelli che rispondono a quei requisiti.
      Ricorda: La Pistola se sta in mano ad un Carabiniere ci rassicura, se è in mano ad un delinquente ci preoccupa.

  12. La delibera del dicembre 2010 è stata approvata da tutti i consiglieri comunali presenti, ha avuto 25 voti su 25 nella seduta in questione. Tra i firmatari…c’è il sig. Massimo Cariello con dichiarazione postiva di voto. Allora sig. Berniero, Cuomo (che da 25 anni manca dal Comune con qualunque tipo di funzione) dovrebbe cacciare qualche consigliere firmatario…, gli ebolitani potrebbero ritrovarsi un sindaco (Cariello) responsabile principale (con altri 24) di quell’approvazione in via definitiva. Paradossale…soprattutto alla luce delle ultime dichiarazioni di sdegno proprio di Massimo Cariello…

  13. Il solito doppio moralismo di stampo vetero comunista che certi personaggi non smettono mai di praticare perché, purtroppo per loro, è insito nel dna. Ma è una pratica che i cittadini hanno imparato a memoria e lo testimonieranno nel segreto dell’urna. Queste persone sono ormai dead men walking. Sarebbe bene che cominciassero a pensare ad un’alternativa al vivere grazie alla politica. Quella stagione è finita e ne comincia una completamente nuova dove la politica sarà praticata per spirito di servizio e non come tornaconto personale.

  14. ma questo è il blog di Del Mese, oppure il blog di Tonino Cuomo ??

    • Per Eburinide,
      questo è il blog POLITICAdeMENTE e il suo animatore è Massimo Del Mese e su questo sito c’é spazio per Cuomo per Chiariello, per Cardiello, per Rosania, parlando degli uomini per il PD, FI, Nuovo Psi, FdI, RC, SEL, SU, IDV, UDC,FN ecc. e tutti i Movimenti e le Associazioni e c’é spazio anche perte, che vorresti fare il furbo con una domanda stupida e tendenziosa, in anonimato, per altro una categoria da me super protetta.
      Poi poiché non posso essere presente in ogni luogo assicuro questa circostanza con la pubblicazione di comunicati stampa che se mi pervengono vengono puntualmente pubblicati integralmente, su alcuni si aggiunge delle considerazioni su altri no.
      Quelli che al contrario non ritengono di rivolgersi a POLITICAdeMENTE, evidentemente lo fanno per loro scelta e in quella circostanza non sono presenti, così come questo sito non riprende ossservazioni su facebook dei vari personaggi politici, ma non per diminuire il valore dei loro interventi ma solo perché diventerebbe quanto mai faticoso anche in termini di tempo ( si immagini 30 consiglieri più gli addetti ai lavori più ancora le associazioni imovimenti ecc. ecc.) ma se questi facessero dei comunicati allora sarebbe diverso. Questo lavoro al contrario lo possono fare i corrispondenti locali che devono scrivere un pezzo al giorno e quindi potrebbero dedicarsi alla ricerca. POLITICAdeMENTE deve assicurare e coprire in primis l’area che va da Eboli a Salerno, poi il resto della Provincia e poi la Regione e di tanto in atnto spunti nazionali..
      Quindi caro amico “disinteressato”, invece di pensare in maniera distorta ed “interessata”, tra l’altro, aggiungendoti di tanto in tanto a chi nel tempo vuole attribuirmi una volta alla destra o alla sinistra, una volta a Cuomo o a Melchionda, a Cardiello o Cariello si lanciano solo in un esercizio masturbatorio he soddisfa solo il proprio piacere.
      Questa pluralità di attribuzioni, al contrario, è la conferma della pluralità di giudizio che non risparmia nessuno e sottolinea come sia isolato un tuo giudizio e come sia poco e inutile.
      Sono queste facezie che contribuiscono al tracollo civile, politico e morale questo paese.
      Comunque ti ringrazio per il tuo intervento.
      Massimo Del Mese

    • QUESTO è UN SITO POLIFONICO E RISPETTOSO DELLE IDEE ALTRUI, POLEMICHE STRUMENTALI VOTATE AL DISCREDITO, SONO CONFUTATE DA ANNI DI SERVIZIO AL PUBBLICO E PER IL PUBBLICO, MI ASSOCIO ad adiuvandum,CON Admin!
      DUNQUE, MI SPIACE GENTILE LETTORE, MA NON HA CENTRATO IL SUO MALIZIOSO BERSAGLIO!
      PS. AUSPICO UNA SUA CORREZIONE DI “TIRO”..

  15. Sono di oggi le notizie di un “abboccamento” dei contiani e del gruppo de vita verso tonino, sono stati i primi a rimanere sorpresi del grande risultato dello stesso, troppo sottovalutato con un pizzico di superficialità,anzi cuomo poteva sfondare il numero delle 2000 unità, se il tempo fosse stato clemente,in specie a santa cecilia dove i votanti attendevano al freddo sferzato dal vento!

    La partita potrebbe chiudersi il 31/5 al primo turno, con SEL IDV API ed altri, compreso un rosania riottoso, ma che alla lunga convergerà su antonio pure lui!

  16. News-elezioni_amm.ve 2015-

    Sette Regioni e oltre mille comuni potranno andare al voto con l’election day del 31 maggio: il Consiglio dei Ministri su proposta del ministro degli Interni, Angelino Alfano, ha approvato, infatti, questa sera, un decreto legge che fissa l’election day e stabilisce che la prima domenica utile è il 31 maggio 2015 per le attese elezioni regionali e amministrative.

    Le Regioni per le quali si andrà alle urne sono: Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Umbria, Campania, Puglia. In tutto si tratterà di poco più di 17 milioni di italiani, il cui voto, inevitabilmente, verrà letto in termini di tenuta degli schieramenti e delle alleanze politiche a livello nazionale e del peso del Governo.

    Nella stessa giornata di maggio, destinata ad essere election day, si voterà anche per il rinnovo di consigli e sindaci di 1.089 Comuni (il 13,5% del totale dei comuni italiani), tra cui 18 città capoluogo (di cui 2 con meno di 15.000 abitanti), guidate idealmente da Venezia, in mano al commissario dopo lo scioglimento del comune in seguito alle dimissioni del sindaco di centrosinistra Giorgio Orsoni per il suo coinvolgimento nell’inchiesta sul Mose.

    Gli altri comuni capoluogo chiamati al rinnovo sono: Enna, Agrigento, Vibo Valentia, Matera, Andria, Chieti, Macerata, Arezzo, Rovigo, Trento, Bolzano, Mantova, Lecco, Aosta, Nuoro, Sanluri, Tempio Pausania.

    Sono 23 i comuni salernitani interessati alla consultazione. Tra i principali, figurano cava de’ Tirreni, Eboli e Angri, dove è previsto anche l’eventuale ballottaggio

    Ecco nel dettaglio i Comuni alle urne: Cava de’ Tirreni, Eboli, Angri, Castel San Giorgio, San Valentino Torio, San Marzano sul Sarno, Maiori, Casal Velino, Sassano, San Gregorio Magno, Positano, San Giovanni a Piro, Sicignano degli Alburni, Postiglione, Celle di Bulgheria, Laurino, Lustra, Ispani, Pertosa, Sant’Angelo a Fasanella.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente