Operazione Spiagge e Fondali Puliti 2015: speciale maratona sul litorale salernitano

Sabato 23 maggio 2015, partenza ore 8:30, foce fiume Picentino: Operazione Spiagge pulite, speciale maratona sul Litorale di Salerno.

Maratonz al grido di “No Tonz” è una camminata sulla sabbia per la difesa della costa del Golfo di Salerno, che parte da Pontecagnano alla foce del Fiume Picentino, prosegue per Battipaglia, si dirige verso l’Oasi di Legambiente di Eboli, prosegue per Capaccio alla Foce del Fiume Sele, e giungere all’Oasi dunale Legambiente di Paestum.

.

.

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO – Sabato 23 maggio 2015, partenza prevista per le ore 8:30 presso la foce del fiume Picentino, parte l’Operazione: Spiagge pulite, la speciale maratona sul Litorale di Salerno. Maratonz è una camminata sulla sabbia per la difesa della costa del Golfo di Salerno, che parte da Pontecagnano alla foce del Fiume Picentino, prosegue per Battipaglia alla foce del Fiume Tusciano, si dirige verso l’Oasi di Legambiente di Eboli, e prosegue per Capaccio alla Foce del Fiume Sele, per poi giungere all’Oasi dunale Legambiente di Paestum.

Oltre 6 milioni di tonnellate di materiali solidi e pericolosi di origine umana vengono scaricati ogni anno nei mari del mondo. A questi, si potrebbero aggiungere le opere di artificializzazione che si sprecano in lungo e in largo per lo stivale, senza che abbiano avuto grandi effetti risolutivi: come le quasi due tonnellate di massi calcarei gentilmente offerti dalla Regione Campania e dalla Commmissione Europea nell’ambito del famigerato progetto di Difesa e Ripascimento della fascia costiera da Pontecagnano ad Agropoli. Da dove li estrarranno? Da cave del napoletano e del potentino, con tutto quello che ne deriva in termini di gestione impropria delle risorse del territorio e di trasporti e opere di cantierizzazione. A vantaggio di chi? Di chi estrae, di chi trasporta e di chi mette in opera, non scuramente della collettività o delle imprese locali, che piuttosto vedranno 70 milioni di euro gettati a maree senza un piano di gestione, ennesima occasione persa per ridisegnare e valorizzare veramente la nostra costa.

Contro il progetto, i circoli di Legambiente interessati (Pontecagnano, Battipaglia, Capaccio Paestum ed Eboli), insieme al comitato Rinascimare, hanno ideato la campagna di contrasto al grido di#notonz, perché il primo effetto della messa in opera delle strutture rigide è il decadimento della qualità delle acque e il proliferare di alghe tossiche, a livello di tonzo, di pantano, estremamente pericoloso per i bagnanti, anche per via dei mulinelli provocati dai massi. Sarà di conseguenza anche la fine di ogni minima velleità di intercettare flussi turistici di qualità.

Capita pertanto a pennello Spiagge e Fondali Puliti, la storica campagna di Legambiente che mira a difendere e proteggere un bene comune, molto spesso oltraggiato, come il nostro mare. Sarà un’edizione molto particolare sul litorale salernitano, perché Legambiente, il Comitato Rinascimare e il CAI-Club Alpino Italiano si cimenteranno nella MARATONZ, una speciale passeggiata lungo gli oltre 30 chilometri di costa: partenza prevista alle 8:30 di sabato 23 maggio alla foce del fiume Picentino. I maratoneti saranno scortati dalle biciclette della FIAB Cycling Salerno, mentre l’iniziativa sarà seguita e raccontata dalla web radio battipagliese RadioBooonzo, special media partner dell’evento. Venite numerosi e dotati di fotocamera. Ci riapproprieremo del Golfo di Salerno. #NOTONZ!

………………………….  …  ………………………….

Pontecagnano, 20 maggio 2015

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente