“Unità del Centrodestra”: Prime adesioni all’Appello di Fasano

Il Sen. Enzo Fasano chiama il Centrodestra salernitano all’unità: “Il momento lo impone“. Arrivano le prime adesioni.

Adinolfi Coordinatore cittadino FI: «Condivido l’appello all’unità del centro destra lanciato dal Sen. Fasano, d’altra parte tutte le iniziative del coordinamento cittadino sono sempre andate in questa direzione».

enzo-fasano-fi

enzo-fasano-fi

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO«Da commissario provinciale di Forza Italia, – dichiara il Sen. Fasano rivolgendosi al mondo politico che anima il centrodestra – e soprattutto da decano dei parlamentari del centrodestra salernitano, faccio appello a tutti i partiti e movimenti del centrodestra per superare residui motivi di divisione e ritrovare l’unità.

Lo dobbiamo alla nostra storia, – aggiunge Fasano evidenziando non solo le difficoltà in cui oggi versa il centrosinistra deluchiano a Salerno e in provincia, ma anche rispetto a quella auto-limitazione che ha posto la destra tradizionale in generale e quella moderata e moderna – ai nostri elettori, a Salerno ed alla Campania in questo momento in cui il centrosinistra emerge in tutte le sue contraddizioni e limiti ancora più evidenti a confronto di una presunta ed ingannevole superiorità morale smentita dai fatti.

raffaele-adinolfi

raffaele-adinolfi

Dobbiamo fare scelte comuni – conclude ancora il suo accorato appello il Sen. Enzo Fasano – per dare un futuro di libertà, democrazia e sviluppo a Salerno ed alla Campania. Il momento lo impone».

L’appello di Fasano non poteva non essere accolto e tra le prime adesioni si è registrata quella del Coordinatore cittadino Forza Italia Salerno Raffaele Adinolfi, il quale ha dichiarato a sostegno dell’iniziativa politica di Fasano: «Condivido l’appello all’unità del centro destra lanciato dal Sen. Fasano, d’altra parte tutte le iniziative del coordinamento cittadino sono sempre andate in questa direzione. Sono sempre state aperte al contributo di tutti. Si elabori un programma condiviso e solo dopo  si scelga insieme chi lo incarna meglio. C’è bisogno di un RESET per ripartire!».

Una “rondine” non fa primavera, ma è per sempre un buon inizio, specie se si considera che il Centrodestra a Salerno è stato sempre “cannibalizzato” dalla destra che si è organizzata intorno all’On. Edmondo Cirielli. E sia in passato, ai tempi di Alleanza Nazionale, che a quelli più recenti di Forza Italia e del PDL, per giungere ad oggi con: da una parte Forza Italia e i tanti rivoli che si richiamano comunque al centrodestra; e Fratelli d’Italia-An dall’altra, strutturata e organizzata conseguenza sia della leadership di Cirielli ma anche dalla “cibaria” del potere degli ultimi 5 anni, ma con scarsa capacità aggregativa; che fanno fatica a dialogare e tantomena a trovarlo.

Carfagna-Cirielli

Carfagna-Cirielli

Il tentativo di Fasano, almeno belle sue intenzioni, è quello di mettere insieme tutti, da Michele Sarno a Roberto Celano, da Giuseppe Zitarosa ad Antonio Iannone, da Guido Milanese ad Adinolfi e Gigi Casciello, da Antonio Cammarota a Salvatore Gagliano, senza escludere i vertici che vanno dallo stesso Fasano a Franco Cardiello, Mara Carfagna e Cirielli.

Insomma un’impresa impossibile, ma che val la pena tentarla, purchè tutti rinuncino o mettano da parte temporaneamente le loro “pretese” o almeno accantonino i percorsi che fino ad oggi hanno praticato.

Salerno, 12 novembre 2015

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente