“Ascolto cittadino”: Il DUP per Eboli, un’occasione di Pianificazione coerente

Per il Gruppo consiliare e il Capogruppo Sgritta di “Ascolto cittadino” favorevoli al Documento Unico di Programmazione per rilanciare la Città.

Sgritta (Ascolto Cittadino): «Il DUP segna, anche nell’importantissimo settore della pianificazione urbana, lo spartiacque tra il passato ed il presente e, in tal modo, rilancia l’impegno volto a garantire una rinascita di tutta la città».

Gianmaria Sgritta

Gianmaria Sgritta

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il gruppo consiliare di Ascolto Cittadino – si legge nella nota del  Capogruppo Gianmaria Sgritta –  intende esprimere il proprio punto di vista sul Documento Unico di Programmazione (DUP), oggetto d’esame nel prossimo consiglio comunale. Non si può disconoscere il grande impegno profuso, – si prosegue nella nota – nella fase preparatoria di predisposizione del DUP, sia da parte dello stesso Sindaco di Eboli Massimo Cariello, che ha inteso conservare, con innegabile senso di responsabilità, la delega in materia di pianificazione urbanistica e governo del territorio, sia dall’ufficio tecnico competente, guidato dall’ingegnere Giuseppe Barrella, che ha ricevuto un nuovo impulso strutturale-organizzativo.

«Il significativo cambio di passo, – per Sgritta ed “Ascolto Cittadino” – nelle azioni volte a garantire una razionale ed efficace pianificazione del territorio, è evidente: ne è dimostrazione la recente approvazione di un nuovo PUA, quello di via “Cupe1″; ma ancora più emblematico, in questo senso, risulta essere l’atto amministrativo di “ritiro” in autotutela del piano urbanistico “a firma Melchionda“, sul quale già, in passato, “Ascolto Cittadino” ha ampiamente espresso le sue preoccupazioni e remore.

Mario Domini

Mario Domini

D’altronde, – aggiunge Sgritta – non è una novità che la delibera di giunta di revoca del preliminare approvato in extremis dalla giunta Melchionda ha di fatto provocato la fine dell’esperienza politica alla guida di Eboli dell’ex sindaco Melchionda. Dunque, tale atto segna, anche nell’importantissimo settore della pianificazione urbana, lo spartiacque tra il passato ed il presente e, in tal modo, rilancia l’impegno volto a garantire una rinascita di tutta la città. È questo l’obiettivo cui tendere e su questo si focalizza l’attenzione dell’intero gruppo  consigliare di Ascolto Cittadinio: la strada è quella giusta e va perseguita anche con il lavoro di analisi e di valutazione che si sta compiendo sul Documento Unico di Programmazione.

Il progetto – per Sgritta – è ambizioso e arduo, ma non per questo va disatteso: occorre ogni sforzo per far sì che si possa raggiungere, in tempi ragionevoli, un modello di città proiettato finalmente verso lo sviluppo, con iniziative edificatorie in parte già realizzate e, soprattutto, con la consapevolezza che una città diversa, aperta all’innovazione, allo sviluppo, al lavoro sia possibile.

Massimo-Cariello-primo-piano1

Massimo-Cariello-primo-piano1

Dal punto di vista politico, – Sgritta esprime il suo parere e quello del Gruppo consiliare di Ascolto Cittadino – come dimostra il passato, sarà necessaria una ampia condivisione sul tema, per questo ci sentiamo di appellarci a chiunque condivida la nostra impostazione sul tema, in modo da rafforzare e rendere sempre più compatta l’azione di governo cittadino, che vede Ascolto Cittadino come forza trainante. In questa prospettiva, si attende, con fiducia, il lavoro già iniziato dall’università di Salerno, che  si confida  possa presto essere ripreso; d’altronde, è innegabile il supporto che il professor Roberto Gerundo ha profuso nel lavoro di analisi al progetto urbanistico della città. Condividiamo i cardini di quel lavoro (la città consolidata, la Marina per il turismo, le arterie per lo sviluppo del commercio, la produttività con l’agricoltura a trainare gli altri settori, le periferie per un nuovo inizio), ma riteniamo importante il lavoro che dovrà essere svolto da ora in avanti soprattutto in relazione alla necessità di garantire tempi celeri.

Cosimina Cennamo-Riequilibrio

Cosimina Cennamo-Riequilibrio

E anche su questo siamo ben lieti di dare il nostro contributo, sebbene gli impegni e le difficoltà siano innumerevoli, sia in ordine alla stessa attività di redazione del PUC, che alle attività ordinarie. Potrebbero essere utili, inoltre, alcune piccole modifiche in grado di dare slancio all’economia, ai regolamenti e ai disciplinari di attuazione, da noi proposte. Il che potrebbe rilevare anche per rilanciare le attività istruttorie dei tanti PUA di iniziativa privata che sono in corso di prossima approvazione.

Non meno importante è, – per il capogruppo Sgritta – in tal senso, la spinta del collega Mario Domini, perché sia dato mandato all’ufficio di pianificazione di redigere il PUA di iniziativa pubblica relativo al completamento del centro urbano di Santa Cecilia: un’iniziativa innovativa nel settore. Una scelta coraggiosa e la dimostrazione di un’azione amministrativa finalmente determinata e con idee chiare. Ci rendiamo conto che il carico di lavoro del settore, del Sindaco che ne conserva la delega è immenso e per questo ci rendiamo disponibili, come sempre è stato, a dare supporto anche operativo, sempre nell’interesse dello scopo del nostro mandato.

Evidenziando che, – conclude il Capogruppo consiliare di “Ascolto cittadino” Gianmaria Sgrittacome in questo settore, siamo pronti a dare il nostro contributo di indirizzo alla pianificazione anche ai tanti altri settori strategici della nostra amministrazione per far sì che il Documento Unico di Programmazione, che vede impegnata in prima linea la collega Cosimina Cennamo, come presidente della commissione Bilancio, possa essere caratterizzato della nostra spinta politica in tutti i settori ed essere appunto “unico” ovvero pensato con la stessa mentalità politica».

Eboli, 9 febbraio 2016

18 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Aria fritta, tante parole per dire nulla ed utili solo ad avere un po’ di visibilità’ e a posizionarsi nella sottile competizione tra i vari gruppetti vicini al Sindaco il quale avrebbe fatto bene a dare la delega all’urbanistica a qualcuno che ne capisse qualcosa. Ma, su questa materia, e’ meglio non lasciar spazio a nessuno, non si sa mai !!!

  2. E’ possibile avere una traduzione ?!

  3. Vincenzo, appena trovi un traduttore di sgrittiano-dominiano moderno fammi sapere…
    Però mi consolo: pensavo di essere l’unico a non aver capito nulla!!!
    Ma questi veramente parlano così??
    Ma che significa????
    Vorrei sostanzialmente avere il piacere di essere d’accordo o no…ma se non capisco che dicono come faccio??!
    AIUTO.

  4. Si concordo con voi(Gambetta ebolitano e Giorgio la pigna) non abbiamo capito niente ma forse siamo o siete tanto antichi da non voler capire che un ventennio di cattiva gestione della cosa pubblica e finita . Sig. Gambetta lei non si e ancora accorto che siamo nel 2016 Ospedale Comune Scuola Ises Litorale ecc.ecc sono stati partoriti o per meglio dire distrutti da chi crede come lei che questi non sono nulla.

    • scusa, ma tutto ciò, avrebbe detto Di Pietro ” che ci azzecca?”.

      Sulla cattiva gestione potrei in parte anche essere d’accordo.
      Ma l’aria di improvvisazione che tira mi sembra anche un po’ più pericola.

  5. Ecco cosi come la scorsa settimana con il Domini dove a parte la sviolinata non si è capito nulla, oggi tocca a Sgritta che riesce a confondere meglio le “idee”.
    A chi tocca adesso, e questo sarebbe il primo partito della coalizione.

  6. Egr. Sig. Immensa,
    Che lei di”antico” non abbia nulla é evidente…di antico e di storico non ha nulla…lo dimostra il fatto che x fare ironia da bar o semplicemente xkè non conosce la caratura dell’uomo che era, trasforma Pira in pigna!!Che tristezza!!
    Vada a studiare tra un comunicato indecifrabile ed un altro!
    Rinnovi ed integri il suo (scarso) sapere.Lei è molto molto moderno…ma nel suo caso purtroppo la modernità coincide con l’assenza di tutto il resto.
    Pigna sarà lei…secca ed utile solo nel camino.

    • Grazie cara la mamma risposta degna della sua buona educazione….
      La pigna come lei pensa e’ molto più preziosa ma visto che risponde senza essere in possesso di argomentazioni serie cosa saggia era tacere

  7. Premetto che non conosco ne Sgritta ne Domini.

    Qualcuno mi può far sapere se hanno frequentato la stessa scuola?
    Perché mi sembra che l’estensore dei due articoli sia sempre lo stesso, ma sicuramente è una mia mancanza grossolana.

  8. Perchè ascolto cittadino ci sforza a partorire comunicati stampa che rientrano nella sfera “dell’ovvio” ? Oltretutto vogliono spiegare la loro “ovvia” posizione con milioni di parole che alla fine sempre allo stesso risultato mirano: cioè “l’ovvio”. Evitate queste note, se proprio volete esprimervi su una problematica fatelo con proposte chiare e concrete, senza tergiversare, così potete essere anche di stimolo nei confronti dell’amministrazione. Non serve dire che siete a favore del Sindaco, appunto mi sembra ovvio visto che lo avete sostenuto e votato, semmai sarebbe più logico comunicare ai cittadini su cosa non siete d’accordo e fare proposte alternative.

    • allibito, il tuo è il miglior commento in oggetto, in effetti ci sarebbe di strano es non appoggiassero il sindaco o sul perché,e allora si sarebbe una notizia,ma qui mi sembra una gara di ossequi, di piaggerie , ovvie stucchevoli ovvietà,che non apportano a nulla,deludente e deprimente…a meno che non vogliano convincersi e convincerci di essere unito, sotto la cenere brucia la bragia!

  9. MA SI,NON VI CRUCCIATE, FRA POCO TUTTI NEL CENTRO SINISTRA APPASSIONATAMENTE, E CHI STORCE IL NASO SI ACCOMODI FUORI…NEL NOME DELLA FILIERA DEI FINANZIAMENTI,O SI CHIUDE IL “CINEMA” CON LA PROIEZIONE, C’ERAVAMO TANTO AMATI.

  10. Sembra che quando la discussione si eleva un po’ , questo è il genere di commenti che si ottiene. Dice bene Immensa: parliamo del merito delle questioni, dei problemi di Eboli, non dell’aria fritta. Dal comunicato si evince finalmente e chiaramente la posizione: la volontà politica di una svolta… finalmente… Io dico: lasciamoli lavorare ‘sti giovani e poi giudichiamo! E mettiamoci “il vecchio” alle spalle. Basta polemiche, come al solito, improduttive, che vogliono trovare a forza qualcosa da criticare, quando non si ha nulla da replicare nel merito. Purtroppo, il vero male di Eboli – a tutto danno degli ebolitani – è questo: lamentarsi e polemizzare, per sport, per passatempo, senza una vera ragione…

  11. In effetti il comunicato non dice nulla, sarà una smania di parlare pur di farsi spazio. Un poco come succede in consiglio dove spesso gli stessi prendono sempre la parola per non dire niente.

  12. Premetto che nemmeio io conasco i sig. che il Gambetta nomina ma, se come sempre il Gambetta sostiene i due dovrebbero andare alla sua scuola di politica cosi ogni volta potranno fare comunicati che aggradono a lui e tutti quelle persone che in questi anni hanno fatto comunicati belli e con una linea politica sempre diversificata….ma mi faccia il piacere e racconta o descrivi di quale repubblica facevi parte

  13. vecchi e giovani? mi sembrano giovani vecchi!
    Il guaio che in italia,cambiano i nomi ai partiti ma non le facce,anche se giovani presentate qualche volta, in verità nascondono i soliti manovratori dietro.
    carissimi x far politica ci vogliono soldi e clientele, specie al sud dove si vive da speranzuoli ab aeterno, dunque ritengo impossibile che a venti anni o trent’anni si sia emancipati in questo scabroso ambito: o si è manovrati o si è figli di papà, il resto è fuffa per chattare.
    buona serata.

  14. …Ma Domini quale svolta vuole???quella che dovrebbe produrre non partecipando neanche all’ultima seduta di Commissione Urbanistica xkè era Carnevale e a Santa Cecilia c’erano i carri???
    Se io fossi un suo elettore mi farei prendere x pazzo!!!
    Cominciate ad onorare gli impegni istituzionali e poi parliamo delle svolte e del DUP!!!

  15. I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta.

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente