"emergenza-urgenza" tag

P.S.A.U.T. di Salerno, arriva la proposta a costo zero.

SALERNO – Emergenza-urgenza finalmente per il P.S.A.U.T. di Salerno, arriva la proposta a costo zero.

Con i Medici del settore emergenza – urgenza che non possono essere utilizzati sulle autoambulanze e nei turni notturni rappresenterebbe una economia di gestione a costo “zero”, e renderebbe stabile l’organizzazione turnistica del Presidio Ambulatoriale connesso al PSAUT sulle 24 ore. Scotillo FISI USAE: “Soluzione che garantirebbe ai salernitani il servizio utilizzando personale già pagato, ma con esoneri dovuti alle condizioni di salute”.

Sanità nelle aree disagiate periferiche: Interrogazione del M5S al Ministro della Salute

ROMA – Interrogazione a risposta scritta dell’On. Cagnarli del M5S al Ministro della Salute Grillo sulla diversità dell’offerta sanitaria nelle aree disagiate
L’iniziativa parlamentare dell’On. Chiara Cagnarli a seguito della discrezionalità regionale dell’offerta dei servizi sanitari di: emergenza urgenza, punti nascita, servizi territoriali, pronto soccorso, punti di primo intervento, servizi ospedalieri in aree periferiche e disagiate; determinato di fatto una disparità di trattamento che fa venire meno il principio di uguaglianza sancita dall’articolo 32 della Costituzione.

Inaugurazione di parte del Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera di Salerno

SALERNO – Taglio del nastro per una parte del Pronto soccorso dell’Azienda Ospedaliera “San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di Salerno.
Alla cerimonia inaugurale oltre al Manager dell’Azienda Ospedaliera salernitana Viggiani, parteciperanno anche il Governatore della Campania Caldoro e il Sindaco di salerno De Luca.

La CISL campana a Caldoro: Dialogo sociale sulla Sanità e gli Atti Aziendali

SALERNO – La Cisl tutta rilancia il dialogo sociale sulla questione complessa della Sanità campana.
Pietro Antonacchio Segretario Generale per la CISL FP di Salerno. Il processo di riorganizzazione dell’assistenza ospedaliera non può basarsi sul solo numero di posti letto presenti nella struttura.

Sottoscritta una proposta organica per gli Ospedali di Eboli e Battipaglia

EBOLI – Superato ogni tipo di campanilismo, Eboli e Battipaglia sottoscrivono la propria proposta per la riorganizzazione dei rispettivi Presidi Ospedalieri.
il Sindaco di Eboli Melchionda ed il Commissario Prefettizio di Battipaglia Ruffo nell’interesse della sanità locale, hanno raggiunto un’intesa, che attende la convergenza delle forze sociali e politiche, e la condivisione del DG dell’Asl Antonio Squillante.

Ecco la Proposta UIL FPL – CGIL FP sull’Ospedale della Valle del Sele

SALERNO – Proposta operativa per la fusione dei Presidi Ospedalieri di Eboli, Battipaglia, Roccadaspide, Oliveto Citra, in un unico Plesso Ospedaliero denominato Ospedale della Valle del Sele con 408 posti letto.
Indicati i principi, individuate le aree funzionali, l’estensione territoriale e la densità abitativa, seguendo il criterio delle specifiche vocazioni dei singoli plessi, si propone la dipartimentalizzare le varie aree, il mantenimento dei Pronto soccorsi, l’abbattimento dello straordinario in ALPI e degli sprechi, supportando con un servizio territoriale di emergenza urgenza e trasporto infermi, le varie aree.

Lucarelli (La Destra): L’Ospedale di Eboli è a rischio sisma. E’ terrorismo di campanile

BATTIPAGLIA – Lucarelli: «Presidio Ospedaliero di Eboli a rischio sisma». Anche la casa di Lucarelli è a rischio sisma.
«C’e’ necessita’ – per Lucarelli – di una razionalizzazione delle strutture presenti sul territorio». La razionalizzazione della spesa deve essere un valore, non una clava minacciosa da brandire all’occorrenza o un’ascia per decapitare servizi e strutture.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente