"Maurizio Gasparri" tag

Rogo Battipaglia: Il M5S accusa De Luca. Acunzo strappa l’incontro a Costa

BATTIPAGLIA – Cammarano(M5S) accusa De Luca su Roghi e gestione rifiuti. L’On Acunzo(M5S), accusato, strappa un incontro a Roma con il Ministro Costa(M5S).
Una partita tutta interna al M5S e tra inadeguatezza, sit in e dossier stellati inutili, un mare magnum di inadeguatezza e Battipaglia brucia. E tra puzza, aria, mare e terreni inquinati: Benvenuti nella terra di tutti e di nessuno. Cammarano(M5S): “Il Rogo di Battipaglia fallimento della gestione De Luca. Con l’aiuto del nostro Governo, Battipaglia non diventerà la nuova terra dei fuochi”.

La SPECTRE della mennezza ha dichiarato guerra: La Francese contrattacca

BATTIPAGLIA – La SPECTRE dell’immondizia ha dichiarato guerra a Battipaglia e alle Istituzioni. La Sindaca Francese accusa gli speculatori e va al contrattacco.
Nella confusione si fa il gioco degli speculatori. La Sindaca Francese si rivolge al delegato regionale al contrasto agli incendi dei rifiuti Gerlando Iorioi: «L’incendio di ieri, nella nostra area industriale, getta un’ombra sinistra e allarmante sulla gestione dei rifiuti nella nostra area”. Intanto l’ex Ministro Gasparri chiede che il Governo nomini la Sindaca Francese, commissaria per i rifiuti a Battipaglia.

La mennezza brucia e gli “avvoltoi planano” su Battipaglia

EBOLI / BATTIPAGLIA – Dopo il fuoco la tempesta e gli avvoltoi “planano” in festa sulla Città in fumo. Tutti sapevano. Arrivano le reazioni indignate.
Emergenza rifiuti o tragedia annunciata? Dal PCI di Eboli a F di Battipaglia, passando per Commercianti dell’associazione Rinascita, e giungere a FI con Longo e l’on Casciello, una serie di osservazioni e di accuse. Tutti sapevano. Battipaglia come Roma, chi sarà il prossimo “Nerone”. E tra un incendio e l’altro il business della monnezza festeggia: a loro i soldi a noi fiamme, fuoco, puzza e inquinamento.

Referendum Costituzionale: Manifestazione di Forza Italia a Battipaglia

BATTIPAGLIA – Sabato 29 ottobre, ore 18:15, Salotto comunale, Battipaglia, manifestazione FI: “Referendum 4 dicembre 2016 Diciamo No alla truffa di Renzi”.
All’incontro sul Referendum Costituzionale parteciperá, oltre ai quadri locali, provinciali e gli amministratori di FI, anche l’On. Gasparri che trarrà le conclusioni. La manifestazione è anche l’occasione per manifestare solidarietá a Longo per l’attacco ricevuto in Consiglio. Solidarietà per Longo anche da Fratelli d’Italia.

Vendola è padre. Insulti e attacchi. La replica: “Gli squadristi non ci turbano”

Nome: Tobia Antonio. Nato: in California. Segni particolari: ha due papà. Chi sono: Nichi Vendola e il compagno Eddy Testa. La madre: Americana-indonesiana. Vendola: «Condivido con il mio compagno una scelta e un…

De Luca si insedia: Il Tribunale accoglie il Ricorso, via a Giunta e Vice Governatore

NAPOLI – Il Tribunale di Napoli, 1^ sezione, accoglie il Ricorso e “sospende la sospensione”. De Luca può insediarsi, nominare giunta e vice Presidente.
De Luca: “Oggi si ripristina il rispetto della volontà popolare e si apre la fase del lavoro e dell’impegno amministrativo pieno”. Le opposizioni FI e M5S insorgono. Dichiarazioni di Landolfi(PD) e D’Avenia (Scelta Civica).

Forza Italia denuncia il mancato raddoppio della Statale Benevento-Telese-Caianello

BATTIPAGLIA – Il mancato raddoppio della Statale Benevento-Telese-Caianello per il coordinatore di FI è un insuccesso del Governo Renzi.
Nell’ultima riunione del CIPE (comitato interministeriale per la programmazione economica), di venerdì scorso. Il Cipe avrebbe azzerato i fondi destinati alla Benevento-Telese-Caianello, spostando l’attenzione verso altre priorità infrastrutturali della Penisola.

Legittimo impedimento: respinto il ricorso di Berlusconi. Guai in vista

ROMA – La decisione della Consulta è arrivata: E’ stato respinto il ricordo di Silvio Berlusconi per il legittimo impedimento.
Per il momento, secondo lo stesso Berlusconi, la decisione non avrà nessuna influenza sul Governo Letta, salvo poi a ripensarci. Dure reazioni di Capezzone, Cicchitto, Schifani e Gasparri ipotizza le dimissioni in massa da parlamentari.

Giorgio Napolitano è stato rieletto. Si va verso il Governo del Presidente

ROMA – Il sì del Pd per un governo del Presidente. In pole position Giuliano Amato e Enrico Letta, entrambi graditi a Berlusconi.
Al Colle studiano anche soluzioni alternative per evitare un ulteriore stallo come nel caso del preincarico affidato a Bersani. Martedì reincominciano le consultazioni. Sarà una maggioranza composta da PDPdl, Lega e Scelta Civica.

Il Sen. Cardiello(PdL) interroga il Ministro Passera sulla soppressione degli Uffici Postali

ROMA – Cardiello a capo dei Comuni a sud di Salerno per aprire una Class Action contro la razionalizzazione delle Poste SpA a favore dei cittadini.
Gli Uffici Postali, le scuole, le stazioni dei Carabinieri, hanno rappresentato e rappresentano lo Stato, sono un presidio intorno ai quali i cittadini si riconoscono, la soppressione è l’arretramento più oscuro che si possa operare.

Intesa PD-Pdl-Terzo polo: Riforme e riduzione dei parlamentari

ROMA – Intesa PD-Pdl-Terzo polo. Pronti alle riforme, accordo sulla riduzione dei parlamentari.
Accordo tra Bersani, Alfano e Casini: via 200 parlamentari, stop al bicameralismo perfetto meno spese e più poteri al premier. Sull’imtera materia si cerca il coinvolgimento pieno anche di Lega e Italia dei Valori.

Salernitani Illustri nel Mondo: La Provincia premia il “raccomandato” Gasparri

SALERNO – Gasparri è un “RACCOMANDATO” spacciato per salernitano e Cirielli ammette che è un ringraziamento per il suo “interessamento” per Salerno.
Gasparri non ha niente a che vedere con Salerno, non si è distinto in nessuna disciplina, professione, arte, scienza, e non è affatto famoso nel mondo. E’ famoso in Italia solo per essersi convertito al berlusconismo.

Berlusconi si dimette? Prima la Legge di Stabilità, dopo il “diluvio”

ROMA – Il governo sotto quota 316. Berlusconi non ha più la maggioranza. Bossi lancia Alfano Premier. Scendono le quotazioni di Monti.
Il Rendiconto dello Stato è passato, ma gli astenuti sono più dei votanti. Il governo non raggiungere la fatidica quota 316 e Berlusconi va al Quirinale, ma non molla, chiede 15 giorni.

Crisi, incontro Berlusconi – Napolitano

EBOLI – Il capo del governo presenta al Capo dello Stato le misure economiche del governo.
Galan assicura: Il premier non si dimette. Silvio Berlusconi a colloquio anche con Bossi e in serata con i vertici Pdl.

SALERNO E’ CON DE LUCA. CIRIELLI E’ IL VERO SCONFITTO. SI DEVE DIMETTERE

SALERNO – Le dimissioni di Cirielli sono la conseguenza politica del risultato elettorale.
Lo scontro istituzionale Comune di Salerno/Provincia di Salerno e esasperato dallo scontro diretto DE LUCA-CIRIELLI non prevede il pareggio. Vuole un solo vincitore.

Cardiello chiede di abbassare i limiti di altezza nelle Forze Armate

ROMA – Attualmente il limite è: per le donne 1,55 metri, per gli uomini 1,60.
Sarebbe il caso di introdurre prestiti fiduciari ai giovani, e per quelli fortunati che lavorano alzare gli stipendi, indipendentemente dalla loro altezza.

Alluvione del Sele – Il Governo è contro il Sud: Niente fondi al comparto agricolo della Piana

SALERNO – Landolfi Segretario Provinciale Pd: “Per la gita a Roma, esprimo solidarietà ai cittadini, Sindaci e agli operatori del comparto agricolo della Piana del Sele”.
Al danno dell’alluvione, la beffa di non essere stati ricevuti. Il Governo Berlusconi è contro il Sud e i politici del centro-destra sono colpevoli e conniventi con la Lega.

Il pugno di B & B (Berlusconi & Bossi): federalismo municipale varato per decreto

Federalismo: La diretta. Ecco come si uccide il Sud e si calpesta la Costituzione. PD: Inaudito, approvato dal Consiglio dei Ministri il Decreto bocciato in Parlamento. ROMA – Si propone la cronaca diretta…

La Corsa è finita: Il Paese nelle “mani” dell’orgoglio di Berlusconi

ROMA – Berlusconi è leader indiscusso del centro-destra, chi lo conosce sa che non mollerà la presa. Lo scontro è tra antipolitica e politica, nuovo e vecchio, berlusconismo e realismo. Naturamente lui è il “nuovo”.
Con lo strappo vengono fuori nuovi leader: Bocchino, Viespoli, Della Vedova, Granata, Ronchi; al posto degli impresentabili La Russa, Gasparri, Santanché, fascisti sciacquati nel liberalismo democratico.

Cardiello nella Bicamerale sul fenomeno della Mafia e criminalità

ROMA – Cardiello: Lavorerò per rispondere alle istanze del mio territorio, e mi attiverò per incentivare ogni forma di contrasto nei confronti di fenomeni malavitosi.
Il primo impegno di Cardiello, sarà chiedere alla Commissione di fare luce sulle dichiarazioni dell’ex Ministro Conso in merito a presunte trattative tra Stato e Mafia nel 1993.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente