Referendum Costituzionale: Incontro a Eboli del Comitato per il NO

Venerdì 28 ottobre, ore 18.00, Aula consiliare, Palazzo di Città, il “Comitato per il NO”, illustra le ragioni del NO.

L’Incontro-dibattito in vista del Referendum Costituzionale del 4 dicembre pv è anche l’occasione per presentare, discutere e dibattere sul libro di Zegrebelski e Pallante: “Loro diranno, noi diciamo. Il vademecum sulle riforme istituzionali” edito da Laterza.

Comitato per il NO-incontro Eboli

Comitato per il NO-incontro Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Venerdì 28 ottobre 2016, alle ore 18.00, Aula consiliare, Corso Matteo Ripa, del Comune di Eboli, il “Comitato per il NO” di Eboli, in vista del Referendum Costituzionale del 4 dicembre p.v., per illustrare le ragioni del NO, ha organizzato, approfittando anche dell’occasione dell’uscita del libro di Gustavo Zegrebelski e Francesco PallanteLoro diranno, noi diciamo vademecum sulle riforme istituzionali” edito da Laterza, un incontro-dibattito al quale parteciperanno: Sofia Masillo di “Libertà e Giustizia” che avrà il compito di introdurre l’argomento; Damiano Cardiello e Gerardo Rosania del Comitato per il NO, Enrico Tortolani del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Salerno, Ernesto Scelza dell’Anpi Salerno, i quali interverrano, ognuno per il proprio ruolo che ricopre e per la la propria appartenenza politica; Mentre spetterà al Giornalista e scrittore Massimiliano Amato condurre e moderare il dibattito.

Loro diranno, noi diciamo. Vademecum sulle riforme istituzionali, alla sua seconda ristampa, è un saggio molto agile, scritto a quattro mani da Gustavo Zagrebelsy, presidente emerito della Corte costituzionale, e Francesco Pallante, professore di diritto costituzionale presso l’Università di Torino.

Il Comitato per il NO alla Riforma costituzionale di cui al DL Renzi-Boschi, come si puó capire da chi partecipa al dibattito, è formato da personalità che appartengono a storie, tradizione politica e sensibilità diverse. Tutti insieme cercano di contrastare un disegno che ha per titolo “Riforma Costituzionale“, ma che ha come obiettivo, quello di “normalizzare” i vari Governi ad un sistema che deve risponde ad un potere occulto sovranazionale che a sua volta “detta” le sue politiche, e ovviamente perché esse possano essere rapidamente eseguite è indispensabile che i vari Governi abbiamo una legislazione di scopo e possano immediatamente ubbidire al “comando“.

Boschi-Renzi

Boschi-Renzi

Di qui le sconsiderate modifiche di ben 47 articoli della Carta Costituzionale, e di qui il ridimensionamento del Senato della Repubblica, ridotto nel numero con la scusa di risparmiare la spesa, annullato nelle funzioni e nel ruolo, e soprattutto privando i cittadini dell’esercizio del voto, ma lasciando alla sola Camera un potere eccezionale rispondente solo al Capo del Governo.

E dietro lo scontro tra chi vuole il SI o il NO, non vi sono paladini riformatori e ostinati conservatori che si combattono, bensì: Da una parte, gruppi di potere che attraverso un nuovo ordine intendono governare il Mondo a scapito delle Nazioni e delle popolazioni, che al contrario private di ogni diritto e ogni possibilità di espressione democratica, che ridotte alla povertà non possono dedicarsi ai grandi temi e organizzare una protesta perché impegnate a lottare per la sopravvivenza e semmai a dilaniarsi gli uni con gli altri, mentre sempre più in pochi si arricchiscono e speculano su tutto; Dall’altra una schiera di partiti, di associazioni, di persone, di ideologie contrapposte che per vari motivi si oppongono operchè non partecipano a quel “banchetto” o perchè vorrebbero un’altro “ordine”, sicuramente diverso nella sua organizzazione dalla nostra Carta costituzionale, e altri semmai solo per essere contrari. Ci piacerebbe tutt’altra cosa.

Eboli, 24 ottobre 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente