Eboli. Presutto attacca Cardiello e Rosania: “La coalizionevdel nulla”

Il capogruppo di Rivoluzione Cristiana si scaglia su Cardiello, Rosania e Venosi, aree politiche in antitesi tra loro.

Presutto: «Il ritorno di Rosania”, io direi “Il Ritorno del nulla”. Hanno inaugurato la coalizione del “Nulla”, Forza Italia, Comunisti e Grillini. Tre forze politiche unite solo per andare contro la nostra amministrazione».

Giancarlo Presutto

Giancarlo Presutto

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Leggendo i quotidiani locali di questa mattina, – si legge in una nota politica di Giancarlo Presutto, Consigliere Comunale e Capogruppo di Rivoluzione Cristiana – mi viene spontaneo intervenire in merito alla conferenza stampa di ieri organizzata da tre aree politiche in antitesi tra loro e sconfitte sonoramente dagli ebolitani appena una anno e mezzo fa.

Qualcuno titola “Il ritorno di Rosania”, io direi “Il Ritorno del nulla”. Un sindaco ricordato solo per gli abbattimenti in litoranea, peraltro dovuti all’intervento del Genio Civile militare, che dietro di se ha lasciato il nulla. Dopo dieci anni di sindacato ha avuto la fortuna di sedere nei banchi della Regione Campania senza lasciare traccia di se nella Città, moltissimi cittadini ebolitani non sanno neanche che Rosania è stato consigliere regionale per cinque anni. Lo stesso Rosania bocciato dagli ebolitani alle elezioni regionali e comunali.

Gerardo Rosania-Damiano Cardiello-Erasmo Venosi

Gerardo Rosania-Damiano Cardiello-Erasmo Venosi

Hanno inaugurato la coalizione del “Nulla”,  – accusa Presutto – Forza Italia, Comunisti e Grillini. Tre rispettabili forze politiche unite solo per andare contro la nostra amministrazione senza nessun nesso, tra di loro, di origine politica, sociale e ideologico. Lo stesso Cardiello sonoramente bocciato dagli elettori, oggi ha il coraggio di sedere con Rosania e Venosi per un asse contro Massimo Cariello. Ma Cardiello non ha sempre spiattellato ai quattro venti che lui e forza italia non sarebbero mai stati con i Comunisti?

Siamo all’apoteosi dell’antipolitica fatta solo di incestuose alleanze contro che lavora quotidianamente da anni per Eboli e gli ebolitani. La nostra amministrazione ha trovato un Comune al collasso e quasi fallito, la Multiservizi fallita, la Eboli Patrimonio in liquidazione e un patrimonio immobiliare ceduto in garanzia ad istituti bancari. Grazie alla grande volontà del sindaco Massimo Cariello e di tutta l’amministrazione comunale Eboli inizia a respirare.

Poi arrivano loro, la coalizione “del Nulla” a parlare di un “ragionamento politico per il rilancio della Città”. Cosa ridicola non per altro per il fatto che dal pulpito da cui arriva la notizia vediamo che a mettersi insieme sono gli sconfitti, i bocciati dalla Città.

Della coalizione “del Nulla” solo Damiano Cardiello, isolato in consiglio comunale, per questo cerca alleanze con i colleghi del PD e con i Comunisti, siede tra i banchi dell’opposizione. Un consigliere comunale che non svolge un’azione di indirizzo politico, di proposte politiche. Utilizza il suo ruolo solo per buttare fango sulla Città a cercare scheletri negli armadi. Proprio lui che si dice un forzista di prima ora, una forza politica che ha fatto del garantismo la sua arma in più, una forza politica contro il giustizialismo sfrenato.

Questo per me è trasformismo, – conclude Giancarlo Presutto – il trasformismo che abbandona un ideale politico e crea alleanze incestuose solo per andare contro che ama la sua Città e contro chi li ha sconfitti sonoramente. Cara coalizione “del Nulla” mettetevi in pace e ricordate che i cittadini ebolitani già vi hanno relegati in un angolino per la vostra sterile e inconcludente azione politica».

Eboli, 8 dicembre 2016

16 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. “Grazie a questa amministrazione Eboli comincia a respirare”. Dove lo vede tutto quest’ossigeno il sig. Presutto è tutto da capire.

    • Io capisco che tutto è opinabile, rispetto le opinioni di tutti e non mi demotivo davanti a critiche specialmente se arrivano da miei concittadini.Spesso le critiche, se non da pulpiti contrari a prescindere, le prendo come consigli da valutare.
      Purtroppo chi non vive le dinamiche di un amministrazione pubblica dall’interno è naturalmente posto in modo da percepire i cambiamenti o i miglioramenti in modo molto generico. Io sono sempre stato dell’opinione che non esistono amministrazioni perfette, la politica è fatta di scelte che a volte sono impopolari ma nella fattispecie le posso garantire che il nostro Comune versava in condizioni penose sotto l’aspetto finanziario. Il tracollo è sempre in agguato, siamo bloccati sugli investimenti e sulle politiche di implemento del personale. In questo anno e mezzo abbiamo operato in situazioni di grande emergenza e da consigliere comunale presente quotidianamente nel Palazzo di Città le dico che il nostro impegno è veramente costante. Sono dell’opinione che bisogna fare ancora molto e rendere concrete le politiche economiche e occupazionali. Da questo post non riesco a spiegare le cose fatte e non fatte, se lei vuole potrebbe essere un piacere incontrarsi nella casa comunale per un confronto sereno.

    • Gentile Presutto, una risposta tanto lunga riassumibile in due parole “ci stiamo impegnando”, ma nessuna risposta, niente di concreto, cosi come del resto è la vostra azione amministrativa. Tanti discorsi, tanti comunicati stampa, tanti faccioni sui giornali ma i problemi della città sono sempre là, identici a come li avete trovati. Il vostro apparire senza essere, il marketing politico fine a se stesso non ci serve. Cambiate metodo se volete essere utili a questa comunità, la gente alla lunga se ne accorge quando sotto il fumo l’arrosto non c’è. Buon lavoro.

  2. Consigliere Presutto si guardi bene dal parlare di trasformismo perché il nostro sindaco ne è la massima espressione; partito da sinistra è arrivato a destra e con il referendum ha tentato il colpo con De Luca per ripassare a sinistra. Per quanto riguarda i risultati dell’amministrazione forse voi che amministrate avete una percezione diversa ma i cittadini stanno maturando un pessimo giudizio su tutto ciò che fate. Relativamente alla compattezza, datene dimostrazione nel prossimo Consiglio Comunale sull’ISES !!!

    • Gentile Turi, le parla chi si sente di centro destra e la mia coerenza nel referendum ne è testimone. Per quanto riguarda il Sindaco le posso garantire che la sua posizione politica ufficiale e reale è centrale nei confronti dell’attuale scenario politico locale e nazionale. Non a caso in seno alla maggioranza ha lasciato ampia discrezionalità alle forze politiche e ai consiglieri comunali sulla scelta di campo al referendum. Non è un deluchiano ma è un sindaco di una Città importante nella Provincia di Salerno che ha l’obbligo di tessere rapporti istituzionali con tutti. Io con la mia componente politica “Rivoluzione Cristiana”, il Nuovo Psi e altri consiglieri comunali di maggioranza militiamo nell’area di centro destra e il sindaco ne è consapevole e fiero di averci al suo fianco. Una grossa fetta dell’elettorato di centro destra ebolitano ci ha premiato e le garantisco che saranno sempre rappresentati in seno alla maggioranza del Comune di Eboli. Per quanto riguarda la questione ISES sono certo che nel prossimo consiglio comunale vedrà la nostra invariata posizione e la nostra compattezza su una questione importante per la Città.

  3. Giancarlo è un bravo ragazzo, egli ha avuto fiuto nel capire l’esito del referendum, però dovrebbe anche comprendere che l’amministrazione in cui fa parte, sta deludendo le aspettative degli ebolitani Orbene consigliri di maggioranza, sfiduciatelo questo sindaco ed avrete ancora un futuro politico altrimenti sarete trascinati insieme a lui

  4. Gentile interlocutore, per la scelta del “NO” al referendum costituzionale ho operato in coerenza con la mia area di appartenenza politica. Non il “fiuto” ma una reale convinzione che non si poteva votare una riforma fatta con i piedi e sposata da un Presidente del Consiglio abusivo e mai eletto dagli elettori. Un Pd fallimentare su occupazione, immigrazioni e su tutte le aree vitali di una Nazione importante come la nostra. Per quanto riguarda la sua richiesta di sfiducia al sindaco le rispondo con molta sincerità, io ho scelto Cariello e coerente con le mie scelte politiche sarò al suo fianco a cercare di incidere sulle scelte presenti e future per la nostra Città. Le amministrazioni si valutano dopo un intero mandato elettorale e non dopo 17 mesi. nb: grazie per il “bravo ragazzo” sicuramente anche lei sarà una rispettabile e brava persona.

    • dire che lei è incoerente sembrerebbe farle un complimento !!!! In un post precedente giustifica il suo sindaco sostenendo che deve tessere un rapporto istituzionale, che tra l’altro potrebbe avere senza schierarsi per il Si, oppure andando alle riunioni del San Luca senza portarsi la coda di INSIGNIFICANTI che si è portato, mentre , in questo post descrive un PD “fallimentare”; le ricordo che la giunta regionale è di centro sinistra, dove il PD è il partito di maggioranza relativa e annovera tra i suoi iscritti il Presidente della regione. Non trovi giustificazioni lei è come tutti. le dedico questo video:https://www.youtube.com/watch?v=B509f2tU94Q&t=82s

  5. Bravo Giancarlo, ci hai messo la faccia rispondendo a tutti, anche se sbagli azione politica e posizionamento, almeno non sei un arrogante come troppi!

    • Gentile Paola, sono dell’opinione che ogni politico debba mettersi sempre in discussione e che con grande umiltà debba affrontare specialmente le critiche. Dal 1996 data della mia prima candidatura ci ho messo sempre la faccia. Sono stato consigliere comunale con i Sindaci Rosania, Melchionda e Cariello ed ho ricoperto anche il ruolo di assessore e mai mi sono tirato indietro. Ognuno in democrazia scegli il proprio campo di gioco e quando lei mi dice che sbaglio azione e posizionamento politico la rispetto, evidentemente lei gioca dall’altra parte del campo. Ma io rispondo ai miei elettori che mi hanno votato per il mio posizionamento e la mia azione politica.

  6. Visto che ha voglia di interloquire signor Presutto e parlando di trasformismo , al netto di Cariello che è professore universitario di questa materia , ma lei non è lo stesso ex margherita , ex udeur , ex ………. ?
    Lei per i suoi trascorsi potrebbe , rimanendo nell’esempio dell’ateneo , fargli da primo assistente al sindaco . 🙂
    Io sostengo che stiate esagerando con queste manifestazioni mediatiche tese a mistificare la realtà.
    Si corre il rischio , ed a molti è accaduto, di crearsi una sorta di mondo parallelo dove non si distingue il vero dall’immaginario .
    E’ una patologia dissociativa molto seria.

  7. Ma fatemi il piacere…sentire il consigliere Presutto che parla di trasformismo degli altri è come sentire il bue che chiama cornuto l’asino !

    Presutto è già stato assessore in una giunta Melchionda negli anni 2007-08, adesso come per magia ce lo ritroviamo in una giunta di (finto) centro-destra, sempre alla ricerca di una qualche poltrona da scaldare.

    Stessa cosa per il sindaco Cariello, che nella sua vita ha esplorato molti partiti politic di idee totalmente differenti…per non parlare poi di Tonino Cuomo per il quale impegnarsi in politica significa pensare esclusivamente ai porci comodi suoi (anch’egli protagonista in molti partiti : socialisti, Forza Italia, UDC, PD).

    Restano come alternative credibili solo Rosania, il giovane Cardiello e Venosi.

    Rosania è già stato sindaco di Eboli per 9 anni. E’ sicuramente persona specchiata, coerente ed onesta ; per molti è stato un buon sindaco ; l’unico neo a suo sfavore è forse il fatto di essersi arricchito notevolmente grazie alla politica e di essere corresponsabile, quando fu consigliere regionale (2005-2010) della crisi dei rifiuti in Campania durante il governo e la giunta di Bassolino.

    Il giovane avv. Cardiello tenta invece di ripercorrere le orme del padre, il quale da deputato e poi da senatore non è che abbia fatto chissà cosa per Eboli ; tuttavia il fatto che il buon Damiano in piazza e poi in consiglio comunale faccia continui richiami alla legalità, al rispetto delle procedure, alla trasparenza amministrativa lascia presupporre che, se un domani non troppo lontano diventasse sindaco, la sua azione sarebbe improntata sugli stessi principi ch’egli va propagandando. O almeno lo si spera.

    Infine Venosi : ottimo curriculum ma esperienza amministrativa zero ; potrebbe rappresentare un’alternativa interessante.

    Chi vivrà, vedrà !

  8. Gentile anonimo, vista le sua memoria storica le devo rispondere in merito.
    Purtroppo e dico purtroppo dopo la prima Repubblica dove esistevano i partiti e una classe dirigente politica coerente con le proprie ideologie è nata la politica dei grandi contenitori, dove tutti stavano con tutti e dove ogni partito da destra a sinistra ha avuto varie evoluzioni e metamorfosi senza alcun potere da parte dei politici locali, come me, di frenarne i cambiamenti.
    La mia militanza politica è sempre stata in partiti moderati di centro,in tal proposito è vero che stavo nella margherita ma è pure vero che tale formazione politica si è dissolta nel Pd e dopo poco per tale scelta io sono andato via. Visti i miei rapporti di amicizia con Clemente Mastella ho ritenuto opportuno far parte dell’UDEUR. Dopo circa un anno Mastella viene eletto all’Europarlamento con Forza Italia ed io con tutto il gruppo di Mastella inevitabilmente mi sono trovato in forza italia, infatti ad Eboli ero vice coordinatore cittadino. Alle amministrative dell’anno scorso forza italia ad Eboli impone Damiano Cardiello quale candidato sindaco ed io insieme alla maggioranza del gruppo dirigente locale scegliamo il progetto Cariello chiedendo asilo politico al nuovo psi per la candidatura nella propria lista, nuovo psi lista federata con forza italia a livello provinciale, regionale e nazionale. Dopo la netta vittoria alle comunali del 2015 e vista la necessità di rappresentare in seno all’amministrazione l’area moderata del centro destra e gli elettori che mi hanno votato ho aderito al Partito di Rivoluzione Cristiana di Gianfranco Rotondi Deputato di forza italia e fedelissimo di Berlusconi. Quindi come vede la mia coerenza con i moderati è sempre stata testimoniata con le mie scelte politiche. Purtroppo, ripeto, dopo la prima Repubblica i partiti e i leaders fanno, rifanno e cambiano continuamente sigle e partiti.
    Per il resto cosa le posso dire. Io sono artefice e responsabile delle mie scelte, giuste o sbagliate che siano , però le posso garantire che opero ed ho operato nell’interesse collettivo della Città.

    • Difficilmente un post mette d’accordo tutti ……. in questo caso, in maniera veramente eccezionale , è accaduto.
      Anche l’interessato conferma in sostanza , con altre parole , quanto detto dai commentatori.

  9. Pensateci bene : il fronte del NO a questo referendum è uscito stravincitore perché chi si è palesemente espresso per il NO sono tutti i politici e figli di politici di lungo corso, anche lì ad Eboli. Tutta gente che non ha mai saputo cosa voglia dire avere un lavoro vero, lavorare ad esempio in fabbrica, insegnare, spazzare le strade, costruire case o automobili et cetera…Tutta gente che nella propria vita ha solo occupato poltrone all’interno di amministrazioni varie, spesso superflue ed inutili (vedi aziende partecipate dove spesso gli impiegati amministrativi sono in gran numero e i ruoli operativi sono numericamente pari a zero, segno che si tratta di enti totalmente inutili creati ad hoc dalla politica per sistemare figli, nipoti e simili senza fare un emerito cazzo).

    Il referendum poteva essere una buona occasione per abbassare il numero dei senatori in Parlamento,pardon, volevo dire dei mangiapane a tradimento (spesso voltagabbana e trasformisti col culo avvitato alla poltrona) che vivono solo di chiacchiere a spese del popolo italiano.

    Ma purtroppo gli italiani non hanno capito, o forse chissà , hanno voluto dire che tutto,per loro, va bene così com’è. Inutile parlarne ancora.

  10. Giancarlo carissimo, il piu’ delle volte sarebbe molto meglio tacere. Hai perso un altra occasione.
    Tu che parli di Destra e di Sinistra e ora di Centro.

    Lascia perdere….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente