Docufilm “Ritmi di contrabbando”: Eugenio Bennato in Concerto

Mercoledì 1 febbraio, cimema Teatro Italia, Eboli, Eugenio Bennato in Concerto e presentazione docufilm “Ritmi di Contrabbando” di Vito Del Plato.

Prima tappa a Eboli del tour teatrale “Taranta – Power” di Eugenio Bennato con doppio appuntamento: Ore 19.00 presentazione e proiezione del docu-film “Ritmi di Contrabbando” sulla carriera artistica di Bennato con la regia di Vito Del Plato; 20.30 concerto. Il Sindaco Cariello: “Eboli onorata di ospitare artisti di alto livello come Bennato“.

Vito Leso-Eugenio Bennato-Massimo Cariello-Vito Del Plato-Silvana Scocozza-1

Vito Leso-Eugenio Bennato-Massimo Cariello-Vito Del Plato-Silvana Scocozza-1

di Marco Naponiello
per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Prima tappa, o forse sarebbe più acconcio specificare “Tappa Zero del tour di concerti teatrali targato Taranta – Power” del musicista e cantautore Eugenio Bennato, che per il suo debutto stagionale ha scelto la nostra Città e segnatamente una struttura moderna e capiente come il centralissimo Cinema -Teatro Italia.

Il Performer partenopeo fratello di Edoardo e di Giorgio, fa parte di quella nidiata di artisti tra cui ritroviamo grandi nomi della musica italiana come: Pino Daniele, Alan Sorrenti, Tony Esposito tra i più conosciuti. Singolare la storia personale di questo laureato in Fisica alla Federico II di Napoli, come singolare che il suo nome proprio Eugenio dal greco  ευ (eu, “bene”)  γενης (genes, “nato”) significhi analogamente il suo nome familiare.

Eugenio Bennato-Massimo Cariello

Eugenio Bennato-Massimo Cariello

Tra i fondatori della Nuova Compagnia di Canto Popolare (1969) oltre che dei Musicanova (1976) parimenti al suo amico Carlo D’Angiò, realizzando nel corso degli anni svariate colonne sonore tra cui si segnalano quella della fiction TV L’eredità della priora (1980), e La stanza dello scirocco, vincitrice nel 1999 il Nastro d’Argento appunto per la miglior colonna sonora. I suoi maggiori sold out si registrano nel 1986 con il brano “Sole sole” (colonna sonora del film Rimini Rimini) e, nel 1989 con “Le città di mare“, cantata in coppia con il più famoso fratello Edoardo.

Nel 1990  la sua prima partecipazione al Festival di Sanremo (la seconda nel 2008) insieme a Tony Esposito con “Novecento aufwiedersehen.” Il 1998 fu un anno topico per la sua carriera artistica, infatti  fonda il movimento Taranta Power con la finalità di promozionare la Taranta attraverso la musica, il cinema ed il teatro cui seguiranno dopo poco tempo, ossia nel 2000 e il 2001 : Lezioni di tarantella e Tarantella del Gargano, raccolte di tarantella meridionale, con numerose tournee anche allestero costante di tutta la sua carriera. Eugenio Bennato e suo fratello Edoardo hanno ideato anche la colonna sonora del cartoon “Totò Sapore e la magica storia della pizza” distribuito nel Natale del 2003 e i successivo musical Pizza story con una tournée italiana nell’estate 2004.

Eugenio Bennato-Massimo Cariello-Vito Del Plato

Eugenio Bennato-Massimo Cariello-Vito Del Plato

Eugenio è stato anche docente nel 2006 al Laboratorio di Etnomusicologia presso l’ateneo Suor Orsola Benincasa sempre in quel di Napoli. Nel 2011 pubblica l’album dal sentito tema sociologico e storiografico: Questione meridionale, e si dichiara favorevole allEsperanto la lingua neutrale internazionale per evitare una colonizzazione culturale anglofona. Nel settembre 2011 è stato premiato con il prestigioso riconoscimento artistico Armando Gill. Infine nel 2015 esce Canzoni di contrabbando, delle cover di suoi vecchi successi accompagnato da un inedito.

Dopo queste auliche premesse, inizia la conferenza stampa in diretta streaming) nell’aula consiliare del Comune di Eboli, sotto la sapiente regia organizzativa di Vito Leso manager del portale culturale e turistico cittadino Weboli e la moderazione della giornalista Silvana Scocozza, che oltre a presentare i relatori ha specificato come: “La programmazione culturale e la promozione del nostro territorio sia una costante dellAmministrazione Cariello!

Vito Leso-Eugenio Bennato

Vito Leso-Eugenio Bennato

Appresso levent planner di Weboli, Vito Leso, ha avuto l’incarico di esporre non solo l’appuntamento artistico, ma il retroterra culturale su cui questo si innesta. Momento storico questo doppio evento, con doppio onore perché presentato da un ebolitano con un docu-film ‘Ritmi di Contrabbando durato 2 anni! Vito Leso ripercorre cosi e brevemente la carriera dellartista, ma specifica in primis il ruolo di promozione del territorio eburino, voluto dall’Amministrazione in carica e l’attenzione che si vive in città per la musica e il ballo popolare, oltre ad un progetto incentrato con Bennato in simbiosi con i lavori sociologici di Roberto De Simone, e altri artisti-musicisti di fama come Vito Mercurio. Leso ricorda come le tradizioni quivi siano fondamentali, vedi La Farsa di Don Annibale, maschera ebolitana riproposta la domenica di Carnevale e naturalmente il Martedì Grasso o anche la tradizione dello Scorzamauriello lequivalente in salsa nostrana del Munaciello partenopeo: Con questo concerto suggelleremo dunque un legame artistico che si spera duraturo con un artista umile e disponibile, con un ringraziamento finale al general manager del Cinema Teatro Vito Bufano!

Vito Del Plato-Silvana Scocozza

Vito Del Plato-Silvana Scocozza

A seguire è intervenuto il regista del docu-film Vito Del Plato, emozionatissimo ma molto umano nell’esprimere le sue sincere emozioni, essendo egli stesso un fan da bambino del cantautore napoletano su cui ci ha scritto addirittura una tesi di laurea: “Ho seguito il maestro in centinaia di concerti, ed è stato un sogno realizzatosi lavorando a suo fianco, la sua disponibilità sin dall’inizio per la mia idea, mi ha colpito ed imbarazzato, auspico che il documentario vi piaccia e di vedevi anche in fase di proiezione!

Massimo Cariello Sindaco di Eboli, non nasconde leccitazione contenuta dalle parole, di trovarsi affianco da un grande interprete della musica nazionale che è di una disarmante e coinvolgente semplicità. Sono sempre stato colpito ed affascinato dal progetto di riscatto del Mezzogiorno portato avanti da Bennato, un Sud che si ribella alle ingiustizie, la mia canzone preferita è ‘Briganti si Muore, egli è senzaltro un punto di riferimento di questa battaglie meridionaliste, e noi come Amministrazione comunale ci teniamo moltissimo anche a valorizzare giovani come Vito Del Plato nostro concittadino che ha goduto di un cosi grande onore nel realizzare il docu-film! Termina il Primo Cittadino: “Noi rappresentiamo una città più antica della stessa Roma che merita di essere conosciuta, come merita lo strumento culturale il più idoneo a questo fine ; penso anche alla figura di San Vito ed il suo famoso ballo, una tradizione da far crescere in prospettiva per la città di Eboli insieme ad Eugenio, con un annesso studio antropologico universitario che va oltre lartista e il concerto, vedete molte volte una parola in un testo di una canzone può incidere negli animi dei cittadini, dunque io da cittadino del Sud ne sono onorato di averlo a nostro fianco, e ora con questa sinergia abbiamo acquisito maggiore importanza come Città di Eboli!”

Eugenio-Bennato

Eugenio-Bennato

Ultimo in ordine di relatori Eugenio Bennato, il quale quasi si schermisce dei troppi complimenti (possono far anche male ad un artista) ricordando al contempo la sua visita nella nostra città lo scorso anno: “..venendo qui mi resi conto che la musica stava cambiando in senso lato, assistendo ad una rappresentazione teatrale in una piazzetta un signore al terzo piano non felice alzò il volume della televisione per contrastarlo, ecco io lo interpretai come una aggressione della società contemporanea verso il passato le tradizioni, ricordandomi il profumo di cambiamento del nostro esordio nel 1970 al Festival dei Due Mondi di Spoleto, ove fummo presentati dal grande Eduardo De Filippo!” Bennato ringrazia coram populo, lo sforzo ed il risultato dello stesso, convogliato nel docu-film, di Vito Del Plato in simbiosi con la volontà dell’Amministrazione in carica di portare avanti ambiziosi progetti culturali, registrando ottimisticamente ovunque egli vada in tour in Italia, una volontà pervicace di cambiamento. “Ricordiamoci che la Storia e l’Arte vanno sempre avanti – si congeda lartista – Eboli non può dunque non legare il suo grande destino che il900 gli ha donato, il romanzo di Carlo Levi ed il bellissimo film da esso tratto di Francesco Rosi, Cristo si è fermato ad Eboli è una enigmatica frase insita nel titolo, dove si è fermato li può ripartire. Son felice di aver incontrato ad Eboli persone su cui ci si può intendere e lavorare per progetti che potranno, ed è il mio auspicio, avere un grande futuro, grazie!

Programma Evento

  • Ore 19.00,
    presentazione e proiezione del docu-film Ritmi di Contrabbando: sulla carriera artistica di Eugenio Bennato con la regia di Vito Del Plato Officine Produzioni.
  • Ore 20.30,
    concerto di Eugenio Bennato: Ezio Lambiase, chitarra Mujura, chitarra e basso Sonia Totaro, voce e danza Giustina Gambardella, percussioni Mohammed Ezzaime El Alaoui, voce e viola

Per informazioni sui biglietti tel. 0828 365333.
Ticket in prevendita: € 10

Eugenio Bennato Eboli-1

Eugenio Bennato Eboli-1

Eugenio Bennato Eboli

Eugenio Bennato Eboli

Eboli, 27 gennaio 2017

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Diglielo che non portasse la banda che ci siamo già noi ;).

  2. Solo conferenze, niente concretezza, un paese abbandonato a se stesso.Speriamo i danni che fanno li pagano di tasca loro …incapaci e ridicoli.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente