Apertura anno scolastico a Eboli: Presentati alla Regione 14 progetti

Il Comune di Eboli si prepara all’apertura del nuovo anno scolastico: Effettuati verifiche e controlli su tutte le Scuole.

Sono 14 i progetti di adeguamento che il Comune di Eboli ha presentato e in attesa di finanziamento, progetti inseriti nel Piano triennale dell’edilizia scolastica della Regione Campania. E per i mancati finanziamenti è montata la protesta delle opposizioni consiliari.

Scuole eboli

Scuole eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Eboli è pronta all’apertura del nuovo anno scolastico. – Si legge in una nota stampa del Comune di Eboli a proposito degli interventi agli edifici scolastici che la Regione Campania pur inserendoli nel Piano dell’edilizia scolastica non ha ritenuto finanziarli nemmeno per 1 euro, e che a seguito del quale le opposizioni con Damiano Cardiello di FI e Santo Venerando Fido di Eboli 3.0 hanno sferrato un duro attacco nei confronti del Sindaco e della sua Amministrazione riportato nell’articolo «“0” fondi per l’adeguamento sismico delle Scuole di Eboli» – Ultimate le verifiche interne, – prosegue la nota – nelle prossime ore si effettuerà anche la verifica sugli impianti di riscaldamento, mentre i sopralluoghi antisfondellamento, che riguardano solai e pareti per evitare distacco di intonaco, sono completi. Le verifiche – si aggiunge – relative alla manutenzione ordinaria hanno dato tutte esito positivo, Eboli è pronta ad accogliere il nuovo esercito di alunni ed insegnanti per l’anno scolastico che partirà tra qualche settimana. E sullo sfondo – per l’Amministrazione – c’è l’attesa per il finanziamento di decine di progetti di adeguamento che sono stati già approvati in sede regionale e che fanno parte del piano triennale dell’edilizia scolastica regionale.

Cariello-Dibenedetto

Cariello-Dibenedetto

«Manteniamo alta l’attenzione per i nostri tanti edifici scolastici – dice il sindaco, Massimo Cariello che tra l’altro, sebbene rassicurante rispetto a tutto quello che era necessario per consentire un puntuale inizio dell’anno scolastico non fa cenno alla straordinaria esclusione dai fondi concessi da parte della Regione Campania – che rappresentano una risorsa per oggi ed un investimento per il futuro. Garantire tranquillità agli alunni, alle famiglie ed al personale della scuola è una nostra priorità, così come effettuare puntuale manutenzione, che già in occasione della gelata di qualche tempo fa ci aveva permesso di assicurare regolarità nelle attività didattiche».

Eboli ha 14 edifici comunali – si precisa ancora nella nota – che ospitano istituti scolastici, tra scuole materne, elementari e medie. Un lavoro dunque immane, quello di effettuare per tempo verifiche e manutenzione, che non ha impedito all’Amministrazione comunale ed agli uffici di presentare ben 14 progetti preliminari di adeguamento delle strutture, tutti inseriti nell’elenco dei progetti che saranno finanziati con la realizzazione dei piani esecutivi.

«Un grandissimo lavoro – spiega il vicesindaco con delega ai lavori pubblici, Cosimo Pio Di Benedetto anch’egli senza effettuare un minimo accenno alla esclusione di Eboli dai Finanziamenti di cui al Piano triennale dell’edilizia scolastica ma trasmettendo il messagio di una possibile e ulteriore finanziamento legato al completamento e alla esecutività dei progetti presentati -. Mentre si pianificava e si eseguiva l’azione di verifica negli istituti, contemporaneamente, seppure con tempi strettissimi, siamo riusciti a presentare ben 14 progetti di adeguamento strutturale. I nostri piani sono stati acquisiti dalla Regione, insieme con la maggior parte dei Comuni della Regione, ed una volta che avremo i progetti esecutivi saranno candidati a finanziamento, facendo già parte del piano triennale dell’edilizia scolastica. Un grande obiettivo raggiunto, grazie alla ferma volontà dell’Amministrazione ed all’impegno degli uffici che hanno lavorato senza sosta».

Eboli, 21 agosto 2018

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. ma sicuri che questi 14 progetti siano stati approvati?
    ricordate che l 11 maggio è crollato un po di intonaco nella scuola primaria in piazza,
    ma giusto un po’

    https://www.massimo.delmese.net/123729/eboli-cadono-calcinacci-nella-scuola-spavento-e-ferimenti-lievi-si-apre-il-dibattito-sulla-sicurezza/

  2. Insegno da oltre 15 anni in questi plessi poco sicuri. Tutti i chiarimenti forniti, e pubblicati in questo sito, non hanno alcuna attinenza con la realtà . E’ solo un maldestro tentativo di giustificare l’ennesima figuraccia .

    Per i comuni e gli istituti scolastici tali finanziamenti derivano da una legge del 2013, conversione del decreto legge 21 giugno 2013, n. 69, decreto del Fare. Un’amministrazione comunale attenta avrebbe dovuto sapere da abbastanza tempo, già dal 2013, e non ridursi all’ultimo istante, come ingenuamente afferma di benedetto. La vicina Battipaglia, o altri comuni più piccoli come Capaccio, hanno ottenuto milioni di euro. Come hanno fatto? Semplicemente sono stati più lungimiranti dando priorità alla sicurezza dei propri figli, magari a scapito di qualche festa. I tentativi di affermare un successo politico sono sintomo di un’amministrazione allo sbaraglio. Dilettanti, appunto.

    21 agosto 2018 i finanziamenti per gli istituti di Eboli non ci sono, neppure per il 2019 e il 2020, e forse non ci saranno mai. Purtroppo é questa la triste verità.

    • Per Insegnante, sembrerebbe che “questo sito” fornisca “chiarimenti che non hanno riscontro con la realtà” ed in qualche modo responsabile.
      Si precisa che il contenuto altri non è che un comunicato dell’Amministrazione commentato da POLITICAdeMENTE, pertanto da parte nostra non c’è nessun tentativo di “alterare” vicende che sono chiare guardando gli atti. E gli atti ci dicono che questa Città non ha avuto un solo euro di finanziamento.
      Di chi è la colpa o la,responsabilità, dovrà accertarla in primis l’Amministrazione comunale per la figura di cacca, tuttavia va detto che nessuno debba gioire e tutti vorremmo capire il perché. Sarebbe il caso che il Sindaco umilmente ci si renda conto di quanto accaduto e più che pensare di attutire il colpo sarebbe utile far luce su quello che è accaduto ai danni degli utenti della scuola.

  3. Il nulla incartato, la fantasia al potere.
    Feste, sagre e tasse bollettini salati, strade allagate per un po fi pioggia, ordine pubblico in libera uscuta.Il ritratto f
    di una città che muore festeggiando.

  4. Un grandissimo RUZZOLONE. Mentre si pianificava e si eseguiva VELOCEMENTE l’azione di verifica negli istituti, VERIFICA OBBLIGATA DA SPIACEVOLI ACCADIMENTI (CROLLO SOLAIO SCUOLA) , contemporaneamente, seppure con tempi strettissimi, siamo riusciti a IMPROVVISARE, COME DA NOSTRO MODUS OPERANDI, E presentare ben 14 progetti di adeguamento strutturale. I nostri piani sono stati acquisiti dalla Regione NEGLI ULTIMI POSTI DELLA LISTA DEI NON FINANZIATI, insieme con la maggior parte dei Comuni della Regione, ed una volta che avremo i progetti esecutivi saranno candidati a finanziamento, CONFIDANDO IN UN MIRACOLO . Un grande obiettivo raggiunto ESSERE SOLO ENTRATI IN UNA LISTA DI PROGETTI CHE, QUASI CERTAMENTE, MAI VERRANNO FINANZIATI, grazie alla ferma volontà dell’Amministrazione ed all’impegno degli uffici che hanno lavorato senza sosta ALL’ORGANIZZAZIONE DI SAGRE ESTIVE. LE NOSTRE PRIORITA’ SONO ALTRE.

    NO ALLA SICUREZZA NELLE SCUOLE

    SI AI FESTINI .

    questo comunicato avrebbe destato meno sdegno

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente