Lula Livre: Mobilitazione in Brasile e nel Mondo a un anno di prigionia

Le mobilitazione in Brasile e in tutto il Mondo segnano un anno di prigione politica di Lula.

7 Aprile 2018-7 aprile 2019. In questa data i movimenti popolari e le organizzazioni politiche di 16 paesi oltre al Brasile, tra cui l’Italia, condurranno una serie di azioni nel quadro della Giornata internazionale Lula Livre. Le mobilitazioni saranno effettuate fino al 10 aprile.

Lula Livre

Lula Livre

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

ROMA – Il 7 aprile prigionia politica dell’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva incontra  uno anno . In questa data i movimenti popolari e le organizzazioni politiche di 16 paesi, tra cui Brasile, condurrà una serie di azioni nel quadro della Giornata internazionale Lula Libre. Le mobilitazioni saranno effettuati fino al 10 aprile.

Secondo gli organizzatori, “le manifestazioni all’interno e all’esterno del Brasile stanno per denunciare la natura politica della prigione dell’ex presidente Lula”. L’ex presidente è stato arrestato mentre conduceva alle urne per le elezioni presidenziali nel 2018. Il giudice che  ha condannato Lula , Sérgio Moro, è ora  ministro della Giustizia  del governo Jair Bolsonaro, che hanno beneficiato in seguito all’arresto dell’ex presidente e il conseguente divieto la tua candidatura

In Brasile, viene confermato un programma di mobilitazioni in 17 città. Altre 32 attività sono organizzate in città di oltre 15 paesi. “Il processo che Lula calunnioso e ingiusto è vittima, indignazione generata in Brasile e in altri paesi“, ha detto un comunicato del Comitato Lula Libre riporta anche che il caso dell’ex presidente è ancora considerato dalla commissione per i diritti umani Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU).

Lula è stato nominato come candidato al Premio Nobel per la Pace nel gennaio di quest’anno per il suo contributo alla lotta contro la fame in Brasile e in altri paesi. La nomination dell’ex presidente per il premio ha ricevuto il sostegno di migliaia di personalità in tutto il mondo attraverso una petizione inviata al comitato norvegese per il Nobel.

Una videochiamata per la giornata internazionale di Lula Libre circola già sui social network:

Abbiamo l’aspettativa di realizzare due importanti eventi nazionali. Un atto a Curitiba con leader, un’attività culturale e una cerimonia religiosa il 7 di fronte al quartier generale della polizia federale [dove Lula è detenuta]; e un evento a San Paolo lo stesso giorno, per riunire persone che considerano la prigione di Lula ingiusta e arbitraria“, informa il coordinatore della Campagna di Lula Libre, Igor Felippe.

Il coordinatore chiede che altre attività siano organizzate in solidarietà con Lula e in difesa della democrazia.

Se pensi che la prigione di Lula sia arbitraria, se pensi che sia un’ingiustizia, la prigione di Lula è una minaccia per la democrazia e i diritti civili, organizza un’attività, un incontro, un dibattito, un atto, un pasto in difesa della democrazia e della libertà di Lula e invio di informazioni alla nostra commissione, per incorporarle nella nostra programmazione“.

Lula è stata arrestata il  7 aprile  dopo una condanna in seconda istanza nel caso noto come ” Triplex de Guarujá “.

In Brasile, ci saranno dimostrazioni negli stati di Alagoas, Bahia, Ceará, Goiás, Maranhão, Minas Gerais, Pará, Paraíba, Paraná, Pernambuco, Rio de Janeiro, Rio Grande do Norte, Rio Grande do Sul, Santa Catarina, São Paulo, Tocantins e il distretto federale. Manifestazioni di sostegno si terranno in tutto il Mondo è anche in Italia.

Roma, 7 aprile 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente