Italia dei Valori si mobilita: scende in piazza contro le Centrali Nucleari e preeannunci un’assemblea

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo il Comunicato Stampa della locale sezione di Italia dei Valori, con il quale annuncia una raccolta di firme contro il nucleare, la privatizzazione dell’acqua, il legittimo impedimento, e si preannuncia della convocazione di una assemblea che si terrà domenica 9 maggio nella saletta delle riunioni di S.S. Cosma e Damiano.

Luigi Morena

Il tema dell’assemblea sarà incentrato sulle dimissioni che sia Luigi Morena che Liberato Corrado hanno rassegnato, evidentemente alla luce del risultato elettorale di Italia dei Valori, che ad Eboli in controtendenza con il dato nazionale, ha ricevuto meno della metà dei consensi, in termini proporzionali, rispetto al dato nazionale.

E’ probabile che la sconfitta elettorale di Italia dei Valori sia da attribuire all’alleanza che la dirigenza locale ha stretto nell’appoggiare la candidatura di Massimo Cariello. E’ probabile che gli elettori non solo non hanno digerito la scelta ma non hanno digerito nemmeno il fatto che IdV locale non stesse con il PD e un centro sinistra più unito. Ma qualsiasi sia stata la causa il dato elettorale è stato negativo e fa onore ai due dirigenti che hanno avuto la sensibilità di rassegnare le dimissioni, almeno per aprire una discussione.

……………….  …  ………………

Comunicato Stampa
ITALIA DEI VALORI EBOLI

Domenica mattina a partire dalle 10.30, in Piazza della Repubblica, Idv, raccoglierà le firme sotto un gazebo con le bandiere del partito, contro le centrali nucleari, contro la privatizzazione dell’acqua e per quanto concerne il legittimo impedimento. Invitiamo pertanto i cittadini a sottoscrivere le nostre proposte e bloccare queste scelte scellerate del governo di centro destra.

Inoltre annunciamo che domenica 9 Maggio, si svolgerà l’assemblea cittadina del circolo  Idv, presso la Sala Riunioni, S.S. Cosma e Damiano alle ore 18.00, per eleggere il nuovo organigramma del partito. Si comunica pertanto che il tesoriere Luigi Morena ed il presidente Liberato Corrado sono dimissionari: ” spazio, vita e libertà ai nuovi prossimi ingressi- hanno commentato Corrado e Morena- Siamo un partito aperto e che vuole crescere e continuare nella politica  del leader nazionale, Antonio Di Pietro.

Con gentile richiesta di pubblicazione. Grazie

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Complimenti e grazie a IDV e SEL per aver messo a disposizione degli ebolitani un gazebo per la raccolta delle firme per i tre referendum acqua – nucleare – legittimi impedimenti .
    Bene, forse la speranza non è morta .
    P.S. grazie per aver , almeno per qualche ora , allontanato QUEL GRAN PUZZO DI BRUCIATO residuo nauseabondo dello sparo di fuochi artificiali dell’armata melchiondiana .
    un abbraccio sentito

  2. 2.596.792. Sono i metri cubi di acqua che occorrono ogni giorno MI ASSOCIO AI COMPLIMENTI MERITATI ALL’INIZIATIVA DELL’ IDV,E FORMULO LA MIA VICINANZA D’ANIMO A MORENA E CORRADO, PERSONE DABBENE E COERENTI. 1°QUESTIONE: per raffreddare un ipotetico reattore nucleare che generi 1000 MegaWatt. 30,05 i metri cubi di acqua al secondo. Praticamente un terzo della portata del Po a Torino. Il dato, risultato di un’equazione, è stato elaborato dall’Union of Concerned Scientists degli Stati Uniti. Altra cifra sconcertante: in Francia il 40% di tutta l’acqua consumata è usata nelle centrali nucleari (Jeremy Rifkin, da un’intervista sul blog di Beppe Grillo). Un altro problema di rilevanza fondamentale è che, a tutt’oggi, non esiste ancora una soluzione allo smaltimento delle scorie radioattive. Esse non possono essere distrutte e l’unica soluzione, al momento sembra essere lo stoccaggio per migliaia di anni in depositi geologici o ingegneristici. In poche parole, sottoterra. Sottoterra significa probabile contatto con le acque sotterranee, le stesse acque che poi possono essere prelevate dai pozzi per irrigare campi o abbeverare animali. A SEGUIRE: Nel diritto di procedura penale italiano, il legittimo impedimento è l’istituto che permette all’imputato, in alcuni casi, di giustificare la propria assenza in aula. In caso di assenza ingiustificata, il processo continua e l’imputato è dichiarato in condizione di contumacia,e questo sarebbe impedito dalla normativa ad hoc!. Critiche : Non sono chiare le motivazioni per le quali è stato necessario il legittimo impedimento. I PUNTI
    A-Non sono chiari i motivi per i quali è stato richiesto il voto di fiducia.
    B-Il legittimo impedimento vale solo quando il Presidente del Consiglio il Ministro è imputato, e non quando è chiamato come testimone. Ma se lo scopo consiste nel garantire la continuità di lavoro delle alte cariche, perché la serenità deve essere difesa solo nel primo caso?
    C-Contrasta con l’articolo 3 della Costituzione cioè con il sacro principio dell’uguaglianza giuridica dei cittadini, fondamento della nostra democrazia….Se vi sembra robetta da poco!

  3. Ma non ci fu un referendum popolare nel quale il popolo italiano si dichiarava contro il nucleare?
    Perchè non si percorre la strada della “green energy”?
    Perchè non si sentono dibattiti su queste tematiche o forse sono io poco informato?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente