Solidarietà e sostegno dai Sindaci per il rogo di Battipaglia

Dal tavolo di coordinamento dei sindaci della Piana del Sele e dei Picentini solidarietà e pieno sostegno a Battipaglia. 

I principali punti del  documento strategico sul ciclo dei rifiuti, che sarà condiviso dalle amministrazioni e che al momento è in bozza parte dal presupposto imprescindibile di un patto tra le diverse istituzioni a difesa del territorio. Mentre a Roma il Ministro Costa apre il “Dossier Piana del Sele” e vende il “pepe” al M5S. 

Francese-Volpe-Cariello

Francese-Volpe-Cariello

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Mentre si svolgeva a Roma l’incontro, sollecitato dal Parlamentare battipagliese del M5S Nicola Acunzo che insieme ad una delegazione di Deputati e Senatori e consiglieri regionali campani, con il Ministro dell’ambiente Sergio Costa a, contestualmente a Battipaglia a Palazzo di Città si svolgeva a la riunione dei sindaci della Piana del Sele e dei Picentini, della Regione e della Provincia, esprimendo la propria solidarietà per il rogo di Battipaglia e il proprio sostegno alla Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese.

Il tavolo dei Sindaci ha indicato anche una bozza di un documento strategico per la piena attuazione del ciclo dei rifiuti e il contrasto ai roghi e allo sversamento illecito dei rifiuti sia in discariche improvvisate che sversamenti in canali e corsi d’acqua. 

I principali punti del documento che sarà condiviso dalle amministrazioni e che al momento è in bozza parte dal presupposto imprescindibile di un patto tra le diverse istituzioni a difesa del territorio. I punti aggiuntivi sono relativi alla modifiche delle norme per limitare la concentrazione di aziende di rifiuti dando attuazione alla proposta del fattore di pressione, il corretto funzionamento dell’Ente d’Ambito e delle norme previste, l’istituzione di subambiti omogenei, oltre al controllo del territorio e dei siti.

E mentre i Sindaci si schierano e affrontano il problema indicando alle Istituzioni sovracomunali anche i percorsi con un documento strategico che ne traccia i per orsi, sperando il Ministero dell’ambiente e il Governo stanzino i fondi necessari, a Roma la delegazione dei parlamentari salernitani del M5S, composta da Adelizzi, Castiello, Acunzo, Gaudiano, Bilotti, Provenza e il Consigliere Regionale Cammarano, abituati a vedersela sempre tra di loro, si sono fatti vendere il “pepe” dal Ministro per caso Sergio Costa con l’apertura di un “Dossier Piana del Sele“, un dossier scritto e riscritto da fatti e che Carabinieri, Prefetto e Procura della Repubblica hanno più volte raccolto dalla quotidianità di episodi increscioso e dalle continue denunce di Enti, Comuni e cittadini. E di soldi? Da parte di Costa una “BEATA MINCHIA“.

Battipaglia, 9 agosto 2019

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Delegazione dei 5 Stelle a Roma??? Si, a friggere l’aria ora che il governo va a casa. Grillini ridicoli, in questi 14 mesi hanno prodotto il nulla, più casta della casta, condannando a morte sicura per tumore i cittadini di Taranto dopo aver regalato ILVA agli indiani ed abituando gli italiani a stare in poltrona preferendo il reddito di cittadinanza al lavoro. Una catastrofe politica e sociale…… ‘a ridatece i democristiani.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente