Il Ministro Costa in veste non Istituzionale sarà nel Salernitano per il M5S

Il Ministro dell’ambiente Sergio Costa sarà nel Salernitano non in visita Istituzionale ma solo a sostegno del M5S. 

Sabato 24 agosto alle 11.30 a Battipaglia, e nel pomeriggio alle 16,30 ad Albanella il Ministro Costa interviene in due incontri del M5S. Finalmente dopo voci, comunicati e mormorii si è svelato l’arcano: Non  è un incontro Istituzionale ma solo due manifestazioni con il Ministro Costa a sostegno di una parte del M5S organizzata dalla Senatrice Gaudiano e dal Consigliere regionale Cammarano. 

Incontro M5S con Sergio Costa

Incontro M5S con Sergio Costa

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA / ALBANELLA – Sabato 24 agosto alle ore 11.30 a Battipaglia, presso la Sala Parrocchiale della Chiesa San Gregorio VII, e nel pomeriggio alle ore 16,30 in piazza C.V. Veneto nel Comune di Albanella, il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa interverrà in due distinte manifestazioni del Movimento 5 Stelle sull’ambiente, il ciclo dei rifiuti e la sostenibilità ambientale.

Finalmente dopo tante voci, tante intestazioni, comunicati, mormorii e tante polemiche sulla venuta del Ministro Costa si è svelato l’arcano: Non  è per niente un incontro Istituzionale ma solo una partecipazione a due distinte manifestazioni che si terranno a Battipaglia e ad Albanella, a sostegno di una parte del M5S, organizzate dalla Senatrice Gaudiano e dal Consigliere regionale Cammarano, alle quali e con la sua presenza, Costa darà il suo contributo.

Sergio Costa-Albanella

Sergio Costa-Albanella

Quindi come dichiarano la Senatrice Felicia Gaudiano e il Consigliere regionale Michele Cammarano: “Il sostegno per il territorio da parte del Movimento 5 Stelle è certificato dalla presenza del Ministro Costa”. è finalizzato a favorire un momento di confronto tra cittadini, amministratori e associazioni territoriali della Piana del Sele, è oltre alla Gaudiano e Cammarano, saranno presenti anche altri rappresentanti di Camera e Senato del MoVimento 5 Stelle, tra i quali l’on ebolitano Cosimo Adelizzi, il quale anche egli aveva inviato un comunicato, non vi sono tracce del Deputato Battipagliese Nicola Acunzo, il quale in risposta alle accuse di un suo disimpegno prese carta e penna e chiese ulteriormente e ufficialmente un Incontro con il Ministro Costa oltre che un sopralluogo a Battipaglia sui luoghi incriminati. Non di meno si comprende per quale motivo non si è coinvolti i due Parlamentari salernitani del M5S Angelo Tofalo e Andrea Cioffi rispettivamente sottosegretari alla Difesa e alle Infrastrutture.

Rogo ecoballe Battipaglia

Rogo ecoballe Battipaglia

L’incontro si pone quindi come obiettivo generale quello rilanciare una riflessione su questioni specifiche e particolarmente sentite quali quelle relative al riciclo dei rifiuti e delle acque, al decoro urbano e a un ambiente sano, ed in particolare, sarà utile anche per un approfondimento delle diverse tematiche relative ai devastanti incendi che hanno interessato un centro di stoccaggio della città di Battipaglia e quello dell’isola ecologica di Sala Consilina.

«Il sostegno per il territorio da parte del Movimento 5 Stelle – sottolineano gli organizzatori locali che mettono in evidenza la “tempestività” con la quale Costa è intervenuto dopo l’incendio del 3 agosto scorso, mentre egli partecipava sempre ad Albanella ad un’altra manifestazione del M5S – è certificato dalla presenza del ministro Costa che ha risposto tempestivamente al nostro invito, rinnova in tutti noi, cittadini e esponenti delle istituzioni, l’impegno a collaborare per far si che la piana del Sele non diventi la pattumiera della Campania”.

Grataglie discarica

Grataglie discarica

Ecco perché gli organizzatori hanno ritenuto di non invitare nessuna figura Istituzionale di primaria rappresentanza come il Prefetto, rappresentanti della Regione, della Provincia, della Procura della Repubblica, ivi compreso il Sindaco di Battipaglia Cecilia Francese, la deputazione salernitana degli altri Partiti, tranne i cittadini le Associazioni e i Comitati ambientalisti che in questi mesi si sono battuti contro i miasmi, il cattivo funzionamento degli Impianti pubblici (STIR di Battipaglia e Impianto di Compostaggio di Eboli) e tutti quelli privati oltre una 20ntina, tra i quali quelli che sono stati colpiti ultimamente dai roghi del 3 agosto scorso, motivo come si è detto, del “tempestivo” intervento del Ministro Costa di sabato 24 agosto pv.

È inutile dire che, specie per le Associazioni e i Comitati, che da questo incontro su cui ripongono una grande speranza, ci si attende che il “tempestivo” intervento del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa valga almeno un finanziamento mirato per bonificare le discariche della Castelluccia e di Grataglie, oltre ad un cospicuo finanziamento per ammodernare e potenziare gli Impianti pubblici esistenti che trattano i rifiuti, ma anche quello di monitorare e semmai ordinare una ispezione ed una verifica delle Autorizzazioni delle restanti oltre 20 Aziende, che a vario titolo trattano immondizia anche speciale e pericolosa. È evidente che se questo non avverrà, non avendo coinvolto nessuna delle Istituzioni locali, sovracomunali, regionali, la responsabilità sarà solo ed esclusivamente del M5S e del suo “tempestivo” Ministro dell’ambiente, sempre che venga riconfermato nel prossimo Governo.

No discarica corteo foto politicademente

No discarica corteo foto politicademente

Sito Castelluccio

Sito Castelluccio

Battipaglia/Albanella, 23 agosto 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente