Il PCI e la Sicurezza urbana a Eboli

Il Sindaco ha ottenuto da Questore e Prefetto due pattuglie nel Centro di Eboli per fronteggiare la questione sicurezza. 

Il PCI di Eboli mentre condanna l’incapacità di Sindaco e Giunta, osserva e suggerisce: “la gente ha sempre più paura e si sente insicura. Perché nell’era digitale non pensare a sviluppare la città intelligente? Un Ispettore della Questura di Napoli ha sviluppato un software X–Law in grado di prevenire i crimini predatori, secondo la logica della previsione. Perché non usarlo?”

pattugliamenti interforzePolizia Stradale-VVUU-Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il Sindaco Cariello e la sua maggioranza si sono riuniti per affrontare il tema della sicurezza urbana. Non sappiamo cosa si sono detti ma, dalle informazioni riportare dalla stampa, conosciamo le conclusioni a cui sono giunti: “La nostra unica speranza è la promessa che ci hanno fatto il Prefetto e il Questore di Salerno: almeno due pattuglie in centro nel fine settimana.”

Non sappiamo se la promessa sarà mantenuta ma è disarmante l’ammissione di “impossibilità e incapacità” di pensare a soluzioni diverse da parte del Sindaco Cariello e della sua maggioranza. Siamo così certi che un incremento del pattugliamento garantirà una sicurezza maggiore?

PCI eboli

Abbiamo sostenuto, e sosteniamo, che Cariello e i suoi sono incapaci di pensare alla Eboli del futuro: non ne hanno proprio idea. Cariello dovrebbe chiedersi perché nonostante viviamo in città intelligenti o che lo stanno diventando, la gente continua ad avere paura e le forze di polizia lavorano tanto senza ottenere risultati duraturi nel tempo, a causa della scarsità di risorse. Un amministratore attento dovrebbe chiedersi cosa è possibile fare per aumentare la sicurezza urbana?

Le città intelligenti hanno degli anticorpi contro la criminalità? La smart city ha degli anticorpi o li deve sviluppare? Sì. Come svilupparli? In verità hanno già iniziato a svilupparli e sono giunti a conclusioni straordinarie e sconvolgenti nella loro semplicità.

Pochi sanno che un Ispettore della Questura di Napoli ha sviluppato un software X–Law in grado di prevenire i crimini predatori, secondo la logica della previsione. Questo software, ad esempio, ha consentito di conseguire importanti risultati a Venezia.

C’è una start up VIGILIUM che sulla base di dati (di polizia locale; sul disordine urbano; rilevati tramite un’app installata sui device della polizia locale; derivanti da indagini sulla sicurezza oggettiva (reale) e soggettiva (percepita) dei cittadini, somministrate attraverso un’app dedicata; derivanti da segnalazioni dei cittadini, attraverso l’app dedicata, su criminalità, insicurezza e disordine urbano; dei social network e telefonici (in partnership) resi anonimi; raccolti attraverso soluzioni di videosorveglianza intelligenti, illuminazione, parcheggi, traffico e meteo; su variabili socio-demografiche raccolti a livello locale), costruiti su misura per ogni città, permette alla polizia e all’amministrazioni locale di rispondere in maniera incisiva al bisogno crescente di sicurezza dei loro cittadini. Sono cose già realizzate e installate.

La città intelligente e proiettata nel futuro passa attraverso un modo diverso di pensarla e di amministrarla. Necessita dell’uso della testa invece che della pancia, che sa ottenere e interpretare i dati della sua vita quotidiana e li usa per comprendere se gli interventi effettuati funzionano o meno. Questa è l’idea di città intelligente, che ha anticorpi, che si protegge ed è vicina ai cittadini. Sembra un’idea lontana ma è molto vicina.

Al Sindaco Cariello suggeriamo di dedicare un po’ più di tempo ai problemi della nostra città, a partire dalla sicurezza urbana. Potrebbe iniziare dando risposte sulla videosorveglianza: funziona o non funziona? Quando sarà a regime completamente? E’ il livello minimo da cui partire.

Eboli, 27 settembre 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente