Piano triennale: L’Amministrazione lo presenta il PD lo contesta

L’Amministrazione presenta il Piano triennale delle Opere Pubbliche: Investimenti e Finanziamenti“. Il PD contesta: “Giù le mani dai ristori di Terna“.

Salvatore Marisei

POLITICAdeMENTE

EBOLI – «L’Amministrazione Conte, su proposta dell’Assessore ai Lavori Pubblici, Salvatore Marisei, ha approvato con delibera di Giunta, il nuovo Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2022-2024. – si legge nella nota stampa dell’Amministrazione comunale – Non un “libro dei sogni” stavolta, ma un piano che potrà concretizzarsi grazie ai finanziamenti in gran parte già acquisiti e agli altri in arrivo.

Il Piano tiene conto dei nuovi indirizzi urbanistici al redigendo PUC, delle opere in corso di realizzazione, delle grandi infrastrutture che interessano il nostro territorio, delle disponibilità dei privati che, dopo anni di stasi, hanno riattivato i processi di attuazione dei Piani Urbanistici per l’edilizia privata e gli insediamenti terziari, nonché degli investimenti programmati da imprese nazionali, come TERNA,RFI,ANAS, ed istituzioni locali come l’ACER (già IACP). – conclude la nota del ComuneI dettagli di quanto programmato e dei relativi finanziamenti saranno resi noti nel corso della Conferenza stampa che si terrà nell’aula consiliare Isaia Bonavoglia lunedì 30 alle ore 10,30».

Rosamilia-Squillante-Naimoli-Giarletta-Infante-1

Il nuovo Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2022-2024 non è stato ancora presentato ed è già oggetto di critica da parte del Partito Democratico di Eboli: «Avevamo avuto un sospetto ma ora questo sospetto è confermato dal programma triennale delle opere pubbliche approvato dalla Giunta Conte nelle seduta del 19/05/2022. – si legge nella nota congiunta del Gruppo Consiliare e del Coordinamento cittadino del PDSi è  perpetrato in tale atto ai danni delle zone periferiche interessate direttamente da tale intervento, con silenzio assordante e complice dei rappresentanti del territorio,  uno scippo ai danni delle periferie senza precedenti.

Infatti dai 7.392.392 di euro che l’amministrazione conta di ottenere dalla società Terna per i ristori compensativi solo un 1.000.000 di euro pari al 13% delle risorse complessive è destinato alle aree della periferia ebolitana (Cioffi, Corno D’Oro, Scorziello, ecc.) che sono interessate  direttamente da questo elettrodotto e che avevano legittimamente diritto di ricevere queste risorse per risolvere alcune delle criticità che riguardano tali zone interessate in maniera diretta dall’intervento in modo da garantire una  migliore manutenzione e messa in sicurezza delle strade comunali che sono in una situazione disastrosa (come più volte segnalato)   e/o  la realizzazione e la manutenzione  di opere e altri beni comunali che ricadono in tale zone.

Siamo delusi e rammaricati e ci opporremo con tutte le nostre forze contro questo atto dell’amministrazione  infatti abbiamo presentato anche una mozione su questa questione perché riteniamo che le periferie non meritano un comportamento simile compiuto  ai danni di una parte del territorio ebolitano laborioso, dinamico e che contribuisce in maniera rilevante al bilancio comunale. – conclude la nota Gruppo Consiliare e Coordinamento Cittadino PD – Un atto questo che grida vendetta compiuto contro il vero  cuore pulsante dell’economia ebolitana, provinciale e nazionale».

Eboli, 28 maggio 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente