Alla puntata speciale di MATRIX “Anonima Antimafia” con Antonio Manzo e l’omicidio Vassallo

Nella puntata dal titolo “Anonima Antimafia”, un’intervista esclusiva a Nicola Arena, l’anziano boss della ‘ndrangheta.

Matrix presenta un reportage sulle nuove frontiere della camorra nel Cilento, e con Antonio Manzo si parla dello scoop del Mattino sull’Omicidio Vassallo.

Antonio Manzo con il Procuratore Franco Roberti

ROMA – Domani sera, dal Centro Palatino di Roma, alle ore 23.00 su Canale 5, Alessio Vinci presenta una puntata speciale e particolare di Matrix Dossier dal titolo “Anonima Antimafia”.

Nella famosa trasmissione televisiva di Canale 5, si parla dei sindaci antimafia calabresi e siciliani, dei giovani cronisti minacciati dalle cosche della ‘ndrangheta, dei sindacalisti nel mirino, delle imprese che hanno detto “no” al pizzo e delle infiltrazioni della ‘ndrangheta al nord. Insomma si parla di Mafia, di Camorra, di ‘ndrangheta, delle organizzazioni malavitose e delle loro infiltrazioni e dell’inquinamento nel tessuto economico italiano e nei processi produttivi e speculativi.

Figlio e moglie di Vassallo all'incontro della Gerbera Gialla

In esclusiva Matrix è riuscita ad entrare in casa dell’anziano boss di Isola Capo Rizzuto Nicola Arena. Pietro Suber ha intervistato il boss della ‘ndrangheta appena uscito dal carcere di Ascoli Piceno (dove è stato rinchiuso anche Totò Riina), dopo 14 anni di 41 bis.

Valerio Minelli ha realizzato un servizio sulle nuove frontiere della camorra nel Cilento. Alla puntata di domani sera parteciperà anche Antonio Manzo de il MATTINO, autore di un’inchiesta giornalistica che poi si è rivelata un vero e proprio scoop giudiziario, circa l’Assassinio del Sindaco di Pollica Angelo Vassallo.

Al centro del servizio sul Cilento l’omicidio di Angelo Vassallo.

Nel servizio-inchiesta di Minelli è stato molto sviluppato il percorso della economia criminale che si insedia nel Cilento e che pur non essendo visibile avrebbe esteso i suoi tentacoli su diverse operazioni in diversi Comuni del Cilento.

A chiusura della puntata poi, tutta dedicata a tutte le delinquenze organizzate presenti nel nostro paese, Lella Volta presenta un servizio sulla nuova raffica di attentati in Sardegna.

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. E quale sarebbe lo scoop? E’ dagli anni ’70 che da Capaccio Paestum fino al Cilento bazzicano i Fabbrocino, grandi estimatori delle bellezze naturali del posto. Mi sa che c’è quacuno che di anti mafia ci campa, e pure bene!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente