Il Prefetto Gerarda Pantalone a Eboli: Sicurezza e serenità per i cittadini

Il nuovo Prefetto di Salerno, Gerarda Pantalone, in visita ad Eboli. Grande soddisfazione del Sindaco Melchionda: “Un segnale estremamente positivo di vicinanza all’Amministrazione e ai cittadini”.

Il Prefetto Pantalone: “Sicurezza e serenità per i Cittadini”. “Ho deciso di esercitare il mio ruolo a partire dalla conoscenza del territorio. Il problema della sicurezza è complesso, e dipende anche dal contesto e da come viene percepita dai cittadini”.

Visita Prefetto Pantalone-Cuomo-Sgroia-Pantalone-Melchionda-Cardiello

EBOLI – Questa mattina il nuovo Prefetto di Salerno, Gerarda Pantalone, nell’ambito degli incontri istituzionali di conoscenza del territorio e di vicinanza alle comunità locali, si è recato in visita al Comune di Eboli, dove è stata ricevuta dalle massime autorità civili della Città:  il Sindaco di Eboli Martino Melchionda, il senatore Franco Cardiello, l’onorevole Antonio Cuomo,  il Presidente del Consiglio Comunale Luca Sgroia, il Segretario Comunale Domenico Gelormini,  i consiglieri comunali; dai vertici locali delle Forze dell’Ordine,  il comandante della Compagnia dei Carabinieri Alessandro Cisternino, il comandante della Stazione dei Carabinieri Garrisi, il comandante della Compagnia della Guardia di Finanza Vincenzo Vito, il comandante della Polizia Municipale Vincenzo Gallo, il comandante della Polizia Stradale Antonio Quaranta.

Visita Prefetto Pantalone- Luca Sgroia

La visita del Prefetto Pantalone ha rappresentato un’importante occasione per una valutazione delle problematiche che interessano il territorio ebolitano, con particolare riferimento alle situazioni connesse alla sicurezza pubblica e alla necessità di rafforzare le attività di controllo, per garantire maggiore tranquillità e tutela dei cittadini ebolitani.

Il Presidente del Consiglio Luca Sgroia, intervenuto durante l’incontro, dichiara: “La visita del Prefetto rappresenta un importante momento di coesione tra le istituzioni. Esso  interviene in un periodo particolarmente delicato, nel quale gli ultimi episodi di microcriminalità pongono con forza la necessità di interventi che possano garantire una maggiore tranquillità e sicurezza ai cittadini.

La battaglia per la legalità ed il lavoro sono due tematiche connesse, che insieme possono garantire il benessere collettivo”.

“Ringrazio il Prefetto – interviene il senatore Franco Cardiello il Sindaco Melchionda, e le forze dell’ordine impegnate quotidianamente nell’azione di prevenzione e di controllo del territorio, a tutela della sicurezza del cittadino. Sono componente della  Commissione Antimafia, ed ho potuto constatare che, a parte isolati episodi di microcriminalità, Eboli continua ad essere una comunità tranquilla e si conferma avamposto della legalità, grazie non solo al lavoro delle forze dell’ordine, ma soprattutto  alla tenacia dei cittadini , che con  coraggio denunciano i reati”.

“La criminalità rappresenta un grave ostacolo allo sviluppodichiara l’onorevole Antonio Cuomoed essa va combattuta strenuamente,  non solo con  l’attività repressiva ma soprattutto con efficaci misure preventive, volte ad educare, sensibilizzare e formare i cittadini ed, in particolare, i giovani”.

Visita prefetto Pantalone a Eboli-Sindaco Martino Melchionda

Sono seguiti i saluti del Sindaco di Eboli Martino Melchionda: Ringrazio il Prefetto per la sua visita. La sua iniziativa di recarsi personalmente nelle comunità della Provincia di Salerno rappresenta un segnale estremamente positivo, di vicinanza e di collaborazione con le amministrazioni locali. Viviamo tempi difficili, la crisi sta avendo costi elevati e sta mettendo a dura prova la coesione nazionale.  Credo che gli enti abbiano dato un contributo straordinario al risanamento delle finanze nazionali.

Avere oggi il Prefetto nel nostro Comune è motivo di grande soddisfazione. Eboli è una comunità sana,  e i cittadini vogliono continuare a vivere in un ambiente sereno e tranquillo. Tuttavia, rispetto agli ultimi episodi, credo che essi, anche se non particolarmente allarmanti, non debbano essere sottovalutati.

La risposta delle forze dell’ordine è stata pronta ed efficace, ma la guardia va mantenuta alta sempre, per evitare recrudescenze di fenomeni di criminalità. Occorre contribuire, ognuno per la propria parte, a far crescere la nostra comunità. E’ necessario che ci sia  una forte coesione, che non significa necessariamente uniformità di vedute, affinché si raggiungano obiettivi importanti per la crescita e lo sviluppo della città”.

Gerarda Pantalone – Prefetto di Salerno

“Ho deciso di esercitare il mio ruolo – dichiara il Prefetto di Salerno Gerarda Pantalonea partire dalla conoscenza del territorio. E’ per questo che sto visitando personalmente tutti i numerosi comuni della provincia di Salerno. Sono convinta, difatti, che il mio ruolo debba essere esercitato non esclusivamente dalla conoscenza della realtà dei fatti a partire dalle carte, dai documenti, ma soprattutto attraverso incontri con le comunità locali e con le amministrazioni.

Poter percepire la vicinanza delle istituzioni, difatti, è particolarmente importante in un momento difficile per la vita della nazione. Per quanto riguarda la sicurezza dei cittadini, essa non va valutata in relazione ad altre realtà, bensì quale elemento fondamentale nella qualità della vita dei cittadini di una comunità.

Il problema della sicurezza, dunque, è complesso, ed è anche una questione che attiene alla sicurezza quale essa viene percepita dai cittadini in un dato contesto territoriale.

Il Sindaco di Eboli ha mostrato grande attenzione nei confronti di queste problematiche, ed insieme alle autorità preposte all’ordine pubblico sono state messe in campo numerose iniziative, fra cui l’azione di pattugliamento della litoranea che si è avvalsa anche di unità dell’esercito. La vigilanza continuerà ad essere alta, allo scopo di garantire maggiore serenità possibile ai cittadini.”

……………………………………  …  …………………………………..

Fotogallery

Prefetto pantalone-Visita Comune di Eboli

Domenico Gelormini-Luca Sgroia-Prefetto Gerarda Pantalone-Martino Melchionda

Visita Prefetto Pantalone a Eboli-Sen. Franco Cardiello

Visita Prefetto Pantalone a Eboli-On. Antonio Cuomo

Visita prefetto Pantalone a Eboli-Sindaco Martino Melchionda

Visita a Eboli – Prefetto di Salerno-Gerrda Pantalone

Visita Prefetto Pantalone a Eboli-Pubblico

Visita Prefetto Pantalone a Eboli-Pubblico

Visita Prefetto Pantalone a Eboli

Eboli, 5 settembre 2012

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. E per il BENVENUTO alla Sig.ra Prefetto ieri sera “scazzottata” davanti al Bar del Corso con intervento del 118, più annessi e connessi. E io pago.

  2. Ringraziamo la sig.ra Prefetto che è venuta ad Eboli per conoscere il territorio al fine di esercitare al meglio il proprio ruolo.
    C’è proprio bisogno di una presenza più assidua delle forze dell’ordine nella nostra cittadina.
    Ma non so che cosa le hanno riferito i nostri bravi amministratori locali nonchè illustri parlamentari ebolitani.
    Le hanno detto che,proprio a causa dell’abbandono dei quartieri e del centro urbano da parte del sindaco e degli innumerevoli assessori che via via si sono succeduti si è creata una miscela perfetta per lo sviluppo della microcriminalità?
    Le hanno proposto un giro nel SALOTTO DI EBOLI e nei rioni Paterno,Pescara,Centro Storico ecc…per verificare lo stato di abbandono,degrado e incuria da parte dei pubblici poteri?
    Le hanno riferito che,nonostante i residenti dei suddetti quartieri si industriano al meglio per renderli vivibili,sono costretti a convivere col malaffare,la delinquenza e l’inciviltà che si sviluppa nell’umus creato dall’assenza di iniziative culturali,sociali,civili ecc…
    Le hanno,per caso ,riferito che aumenta il numero dei cani randagi perchè non si è mai realizzata la promessa della costruzione del CANILE,fatta a suo tempo dall’attuale presidente del consiglio comunale?
    Le hanno fatto presente che….e potrei continuare per pagine e pagine…
    QUALCUNO PRESENTE ALLA RIUNIONE, PER CORTESIA,CI PUO’ DIRE DI COSA HANNO PARLATO? Della solita “aria fritta”. Boh?

  3. Noi cittadini onesti vogliamo l’Esercito in città, la situazione sul viale con questi zingaretti codardi fannulloni e delinquenti da quattro centesimi, è diventata insopportabile.

    CHIAMATE L’ESERCITO

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente