Ragosta (SEL) sulle Primarie traccia percorsi e agenda politica

Il Portavoce provinciale di Sinistra Ecologia Libertà Michele Ragosta, dichiara la disponibilità ad appoggiare Bersani ma tracciandone l’agenda politica.

Ragosta: “costruire un’agenda del cambiamento, che contenga la spesa pubblica, che abbia come bussola la giustizia sociale e non favorisca la precarietà delle giovani generazioni, che ponga rimedio all’omicidio premeditato della scuola pubblica, che abbia come meta la pace e come valore l’ambiente”.

Michele-Ragosta

SALERNO – Riceviamo e volentieri pubblichiamo alcune considerazioni politiche sui risutati delle Primarie di Colaizione del Centrosinistra, da parte di Michele Ragosta, Portavoce provinciale di Sinistra Ecologia e Liberta. Dichiarazioni importanti ma anche significativamente, inequivocabili, dal momento in cui prima Vendola a livello nazionale e poi Ragosta a livello provinciale, sebbene hanno dichiarato apertamente l’appoggio a Bersani, ritenendosi distanti da Renzi e quello che egli si sforza di rappresentare, indicano anche cosa si aspettano ci sia nell’agenda Bersani. Dichiarazioni che impegnano Sinistra Ecologia e Libertà ma che nello stesso tenpo tracciano i confini di un dialogo che va anche nella direzione di costruire rapporti forti e duraturi con il PD e il Centrosinistra.

“Sulla candidatura di Nichi Vendola – scrive Ragosta nella sua nota politica – si sono concentrate molte aspettative, passioni, speranze. Vogliamo farle vivere, avere cura di loro sin da subito perché abbiano piena cittadinanza nella coalizione di centrosinistra, perché anche in condizioni più difficili, meritano attenzione e risposta.

La nostra distanza da Matteo Renzi è nota, perché sarà anche un innovatore ma, nella sostanza, riproduce gli slogan conservatori della società liberista.

La Federazione provinciale di Sinistra Ecologia Libertà di Salerno vuole dire grazie a tutte le 9.000 persone che hanno scelto di votare Nichi Vendola nella nostra provincia. A tutti i militanti e ai volontari che si sono prodigati nella campagna delle primarie e nell’organizzazione di questa grande iniziativa di democrazia e partecipazione. I risultati sono importanti in tutta la nostra provincia a partire dal comune capoluogo dove raggiungiamo il 16.5%. Ci siamo confrontati con organizzazioni strutturate, questo rende il nostro risultato ancor più entusiasmante. Ora chiediamo a tutte ed a tutti un ultimo impegno a sostegno della vittoria di Pier Luigi Bersani domenica prossima.  

A Bersani – aggiunge Ragosta in line con quanto già affermato da Nichi Vendola, manifestando la propria disponibilità e quella di SEL ad appoggiare il Segtretario del PD Bersani chiediamo risposte sui temi legati alla crisi dell’Europa. Non mettiamo in dubbio la necessità di contenere il debito pubblico ma pensiamo che non si possa guadagnare questo risultato al prezzo dello strangolamento dell’economia reale e dell’impoverimento secco di porzioni crescenti di società. Dovremo costruire un’agenda del cambiamento che abbia come bussola la giustizia sociale intesa anche come rottura del destino di precarietà delle giovani generazioni, avremo occhi e orecchie per i giovani che hanno riempito le strade di Roma, porremo rimedio all’omicidio premeditato della scuola pubblica. Avremo come meta la pace che può liberare risorse oggi incredibilmente occupate nell’acquisto di micidiali armi, come gli F35. Ci impegneremo nella costruzione di un piano straordinario per la messa in sicurezza e la manutenzione del nostro territorio.

Siamo convinti – conclude il Portavoce provinciale di SEL Michele Ragosta – che l’agenda di Bersani possa diventare la nostra nella misura in cui sia l’agenda dei diritti delle persone, di libertà, dei diritti dei bambini che nascono in Italia, anche se da genitori stranieri, di essere cittadini italiani. Dei diritti di tutte le coppie di vedere riconosciuti i propri diritti civili. Noi confidiamo nella saggezza di Pier Luigi Bersani e nella sua capacità di interloquire non con SEL, non con uno dei candidati al primo turno delle primarie, Vendola, ma con tutti i soggetti cui abbiamo tentato di dare voce”.

Salerno, 29 novembre 2012

 

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente