Il M5S di Battipaglia, raccoglie firme per il Bilancio Partecipato

Domenica 17 Novembre 2013, a partire dalle ore 9:00, Piazza Amendola, il MoVimento Cinque Stelle di Battipaglia avvia la raccolta firme sul Bilancio Partecipato.

Il Bilancio Partecipato è una delle forme moderne di vera democrazia, e si propone di coinvolgere direttamente i cittadini, individualmente e attraverso le forme di aggregazione sociale, nell’assegnazione delle risorse pubbliche.

.

.

BATTIPAGLIA – Domenica 17 Novembre 2013, a partire dalle ore 9:00, in Piazza Amendola, il MoVimento Cinque Stelle di Battipaglia avvia la raccolta firme sul Bilancio Partecipato. Il M5S ritiene che Battipaglia pur avendo tuttora un’amministrazione cittadina commissariata, sia nella piena disponibilità del Commissario Prefettizio Mario Rosario Ruffo, quella di adottare ogni provvedimento possibile per consentire il diritto dei cittadini, in una democrazia moderna, a gestire e controllare in prima persona come vengono spesi i soldi della cosa pubblica.

Il bilancio partecipativo, sperimentato nel 1989 per la prima volta a Porto Alegre in Brasile, si è diffuso rapidamente in America Latina, in Europa in importanti città statunitensi. Esso si propone di coinvolgere direttamente i cittadini, individualmente e attraverso le forme di aggregazione sociale, nell’assegnazione delle risorse pubbliche.

L’ONU, nel 1996, ha riconosciuto il bilancio partecipativo come una delle migliori pratiche di governance urbana nel mondo. In Italia lo strumento è stato adottato da numerosi comuni e, ultimo in ordine di tempo, l’impegno a istituirlo è stata preso dal Consiglio Comunale di Milano grazie ad una Mozione del Movimento 5 Stelle Milano .

Come cittadini a Cinque Stelle, sosteniamo che la promozione del Bilancio Partecipativo contribuirebbe enormemente alla trasparenza, alla partecipazione, e alla cooperazione dei cittadini nelle politiche e nelle scelte dell’amministrazione. Esso facilita il confronto tra istituzioni e cittadini, e fa emergere sofferenze sociali e bisogni invisibili. E’ necessario abbandonare il paradigma della democrazia indiretta e abbracciare, anche grazie alle nuove tecnologie, quello della democrazia diretta nella gestione dei fondi pubblici. Questo tema è parte centrale del Programma del MoVimento, assieme alla stessa Democrazia Diretta, e sarà presto anche oggetto centrale del Programma di Governo per la nostra cittadina.

Il MoVimento Cinque Stelle invita tutti i cittadini sotto al banchetto per avviare questo strumento di moderna democrazia.

Tutti i dettagli ed il documento da firmare:

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente