Finanziamenti per l’Edilizia scolatica. Civicamente al Commissario: Il Comune si attivi

Il Ministero dell’Istruzione concede ai Comuni, per l’edilizia scolastica, finanziamenti fino a 600.000 euro. La scadenza è il 12 dicembre.

L’Associazione Civica Mente sollecita il Commissario prefettizio segnalando un’occasione per la riqualificazione e la messa in sicurezza degli edifici scolastici del comunale. Ogni Comune può richiedere 2 contributi non superiori ai 300mila euro.

Martino Torsiello

Martino Torsiello

di Massimo Del Mese (POLITICAdeMENTE)

BATTIPAGLIA – Con il recentissimo Decreto ministeriale del 10 ottobre 2013 emanato dal MIUR, Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, – si legge in una nota dell’Associazione Civica Mente – si da l’opportunità agli enti locali di accedere a fondi di finanziamento per l’edilizia scolastica.

Nello specifico la manovra prevede che ciascun Ente locale possa richiedere fino a due contributi in misura non superiore al 50% dell’importo complessivo di ciascuna opera con la finalità di supportare la riqualificazione e l’adeguamento delle strutture. Il limite massimo di cofinanziamento assegnabile non può superare l’importo di 300.000 euro per ogni intervento ammesso al beneficio.

Si da il caso che questa è un ennesimo suggerimento che l‘Associazione CivicaMente rivolge al Commissario Prefettizio Mario Rosario Ruffo. E così una volta Civicamente, una volta il Movimento 5 Stelle, un’altra l’Associazione “A717 Battipaglia & oltre”, al Commissario arrivano un bel poco di informazioni, naturalemte risparmiando sia ai funzionari comunali che la Segreteria Generale oltre che ai vari Uffici preposti, l’onere della ricerca e conseguentemente potranno attivarsi, perché si possano raggiungere degli obiettivi minimi, ottenendo qualche finanziamento per sistemare piccole cose, che non saranno importanti come i “suggerimenti” e le conclusioni della Commissione Urbanistica e dell’Ufficio di Piano che ne ha supportato tecnicamente i lavori e le stesse conclusioni rispetto al PUC successivamente adottate e in via di approvazione, ma che contribuiranno in maniera certa e semplice a migliorare le condizioni di una Città che per sua vocazione è più incline ad occuparsi di mattoni e cemento che di altro.

Scuola

Scuola

Gli interventi interessati e riferiti nello specifico agli edifici adibiti ad uso scolastico di proprietà degli enti locali riguardano la bonifica dell’amianto, l’adeguamento della sicurezza, l’idoneità igienico sanitaria, il superamento delle barriere architettoniche; il conseguimento del certificato di agibilità ed il completamento delle opere urgenti ed indifferibili di messa a norma in materia di sicurezza, idoneità igienico sanitaria e superamento barriere architettoniche.

Sarà possibile presentare formale richiesta di finanziamento entro e non oltre il 12 dicembre 2013.

«L’associazione Civica Mente valuta che questa sia un’occasione da non perdere, in particolar modo alla luce delle innumerevoli azioni di riqualificazione di cui i plessi scolastici cittadini necessitano» – afferma Martino Torsiello, componente dell’associazione battipagliese – «L’accesso a tali fondi permetterebbe di attuare interventi spesso rimandati per via della situazione critica in cui versano le casse comunali, in particolar modo per quanto riguarda le dichiarazioni di agibilità attualmente demandate in numerosi casi unicamente alla responsabilità personale del competente Dirigente di Settore».

E’ evidente, e noi ce lo auguriamo, specie adesso che cadute le pesanti accuse di connivenza con la Camorra che gravavano su alcuni funzionari, Amministratori, politici e imprese, e che liberano il Palazzo comunale e chi ci “abita” da infamanti sospetti, restituendo loro la serenità necessaria, si possano dedicare con maggiore impegno a quei processi quotidiani che garantiscano il funzionamento della macchina comunale e possano rapportarsi meglio, in quelle due volte a settimana nelle quali il Commissario prefettizio assicura la sua presenza, in modo tale da non affollarlo di lavoro e nello stesso tempo da garantire la continuità dell’azione amministrativa di cui abbisogna la terza Città della provincia di Salerno, ricavandone anche noi qualche beneficio in più.

Forse, non sarebbe il caso, più che ad un Sub-Commissario, si affidasse ai giovani di Civica Mente, a quelli del M5S e di “A717 Battipaglia & oltre”, riuniti in una commissione di lavoro, il compito di indirizzare le politiche di Battipaglia?

Battipaglia, 18 novembre 2013

Il presente articolo è proprietà intellettuale di POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese ed è vietata la riproduzione, tranne se con un Link di riferimento.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente