Coppa Italia Calcio a 5: Finale Nazionale al Palasele di Eboli

Dal 13 al 16 febbraio 2014 il Palasele di Eboli ospita 150 atleti di 10 nazioni per la fase finale della Coppa Italia Nazionale Calcio a 5 serie C femminile.

Il Sindaco Melchionda: “Eboli si conferma Città dell’accoglienza e ospita una importante competizione sportiva”. L’Assessore Lavorgna: “Siamo felici di avere portato in Campania, e non solo ad Eboli, una competizione sportiva tanto importante”.

Salernitana-Calcio a 5

Salernitana-Calcio a 5-con-Domenico Pizzicara-Adolfo Lavorgna-Francesco Lavorgna

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Questa mattina, presso l’Hotel Grazia di Eboli, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione delle fasi finali della Coppa Italia nazionale di calcio femminile a 5, che si disputeranno al Palasele di Eboli dal 13 al 16 febbraio.

Sono interventi: il dott. Pastore, presidente Comitato regionale Campania LND FIGC, l’Assessore del Comune di Eboli Adolfo Lavorgna, Antonio Astarita – Comitato regionale Campania lega nazionale dilettanti divisione calcio a 5 – il Presidente della società ASD salernitana femminile Francesco Lavorgna, il Direttore generale Domenico Pizzicara, Lucia Di Mauro titolare dell’azienda IASA,  sponsor ufficiale della manifestazione.

Hanno portato i saluti in conferenza stampa: i vice-presidenti Giuseppe Napoli e Davide Scannapieco, il capitano della squadra Patrizia di Lieto e il vice allenatore Gianluca Bisogno.

Eboli ospiterà una importantissima manifestazione sportiva che vede coinvolti 150 atleti, 10 regioni e ben 5 strutture ricettive presenti sul territorio. La prima fase della manifestazione si terrà il 13 febbraio, alle ore 17:30. Dopo la cerimonia inaugurale cominceranno le competizioni sportive.

Lavorgna-Pastore-Pizzicara

Lavorgna-Pastore-Pizzicara

Il giorno seguente si disputeranno i quarti di finale, a partire dalle 11 del mattino. Sabato, invece, a partire dalle 16 si terranno le semifinali. Domenica, grande finale alle ore 11, e a seguire i saluti delle autorità e le premiazioni. La mattina di sabato, inoltre, nel proposito di far conoscere la città, a partire dalle ore 9:30, si terrà una visita guidata presso il Museo Archeologico Nazionale di Eboli; a guidare i visitatori sarà l’archeologa Maria D’Andrea.

Seguirà un cocktail di saluto offerto dall’Evoli pub, in piazza Vestuti.

Come Amministrazioneha dichiarato l’assessore Adolfo Lavorgnasiamo felici di avere portato in Campania, e non solo ad Eboli, una competizione sportiva tanto importante, e questo è merito della buona organizzazione e della rete che siamo riusciti a mettere in campo. Un ringraziamento particolare va a Donato Santimone, che si è fatto promotore delliniziativa dando tutto il suo supporto e ponendosi in stretta collaborazione con le altre strutture ricettive che registrano il tutto esaurito. Si tratta di un grande successo per il nostro territorio e per lintera nostra regione, che si vede riconosciuto ciò che merita.

A riguardo interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: “E una grande soddisfazione potere ospitare nella nostra città, in una nostra struttura sportiva, questa importante manifestazione. La nostra città, la nostra regione, ha il privilegio di accogliere le finali della coppa Italia nazionale di calcio a 5 femminile.

Ciò significa che Eboli ha mostrato di avere le condizioni giuste ed una buona organizzazione, e questo deve essere motivo di soddisfazione per tutti. I nostri alberghi sono pieni, leconomia si mette in moto quando si fa rete e si collabora. Invito tutti a venire al Palasele per vedere le competizioni sportive, e rivolgo un grande in bocca al lupo alle atlete.

Lavorgna-Adolfo Lavorgna-Pastore-Pizzicara

Lavorgna-Adolfo Lavorgna-Pastore-Pizzicara

Durante la conferenza stampa è intervenuto il dott. Pastore, presidente del comitato regionale Campania LND FIGC: “La Campania è una delle 10 regioni in Italia che prende parte a questa iniziativa. La Lombardia, ad esempio, pur vantando importanti precedenti di calcio femminile, non partecipa. Ciò significa che qui abbiamo trovato la giusta accoglienza ed organizzazione. Per questo ringrazio il Comune di Eboli, tutti coloro che hanno collaborato e gli sponsor. Si tratta di un alto esempio di solidarietà tra istituzioni, sponsor e lentusiasmo delle atlete.

Ringrazio il Sindaco e lintera Amministrazione Comunale ha dichiarato Francesco Lavorgna, presidente della società ASD salernitana femminileche ha messo a disposizione una propria struttura sportiva, mostrando tutta la propria ospitalità. Come rappresentante della società non posso esimermi dal ringraziare le ragazze, per limpegno e per la passione che mostrano quotidianamente, a loro va il mio in bocca al lupo.

Durante la conferenza stampa il Direttore generale Domenico Pizzicara ha illustrato nel dettaglio il programma della manifestazione: Stiamo ancora festeggiando la nostra vittoria alla Coppa Italia c2 e c1, ed ora ci accingiamo ad unaltra importante competizione. Qui ad Eboli abbiamo trovato accoglienza, prezzi convenienti ed anche la possibilità di fare escursioni e di visitare la città. Ringrazio lAmministrazione Comunale, ed anche Donato Santimone, che riempita la propria struttura, ha fatto da tramite presso le altre strutture ricettive.

Ha espresso soddisfazione anche il rappresentante del Comune di Capaccio Francesco Sica, felice che la Campania potrà ospitare una tale prestigiosa iniziativa sportiva.

Allo stesso modo ha espresso soddisfazione anche Donato Santimone, titolare dell’Hotel Grazia di Eboli, che ha ospitato la Conferenza stampa e ha dichiarato: “Sono soddisfatto per due motivi: il primo è sicuramente quello di avere un evento sportivo Nazionale nella nostra Città; il secondo per aver coinvolto come sponsor ben cinque strutture ricettive ivi comprendendo l’Hotel Grazia; è evidente che in un momento di crisi così profonda ed estremamente difficile per la Città e per il Paese non basta, sebbene prestigiosa, una sola iniziativa per dare fiato ad una ripresa, ma siamo sulla buona strada“.

Coppa Italia-Calcio a 5-Adolfo Lavorga.

Coppa Italia-Calcio a 5-Adolfo Lavorga.

Coppa Italia-Calcio a 5-femminile-Lavorgna-Pastore

Coppa Italia-Calcio a 5-femminile-Lavorgna-Pastore

Calcio-a-5-Finale-Coppa-Italia-pubblico

Calcio-a-5-Finale-Coppa-Italia-pubblico

Finale-Femminile Calcio a 5-pubblico

Finale-Femminile Calcio a 5-pubblico

Eboli, 12 febbraio 2014

20 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma questo F. Lavorgna non è parente dell’Assessore vero? altrimenti sarebbero veramente le comiche…. SCHERZI A PARTE. RASSICURATEMI

  2. è proprio il cugino

  3. Questi amano il rischio…..mah

  4. Ecco, come al solito, c’ semprechi adombra sospetti nelle parentele.
    Che siano parenti non c’e’ nessun problema.
    Questa e’ una manifestazione sportiva di livello nazionale, e se Lavorgna assessore ha chiesto al parente Lavorgna presidente della squadra femminile che deve partecipare alla coppa italia, o sia successo il contrario, non trovo sia scandaloso, anzi trovo che se tutti dessero il proprio contributo anche facendo ricorso ai propri parenti, ai propri amici o altro, che non implica per le casse del comune spese significative, ben venga.
    Lavorgna non mi piace, non mi piace Melchionda e non mi piacciono tutti questi personaggi che siedono nel consiglio comunale, non lo sposero’ ma non mi
    fidanzerei nemmeno con chi adombra solo sospetti, come fanno le opposizioni di destra.

    • affida tu il palasele gratis a tuo cugino…mentre noi paghiamo le tasse. Vi rendete conto? altro che politica siamo al mercato.

    • NON PASSIAMO DALLA CULTURA DEL LASSISMO COMPLETO A QUELLA DEL SOSPETTO CONTINUO,AD EBOLI SIAMO IN MENO DI 40.000,ED E’ FACILE CHE ,ATTUARIALMENTE E STATISTICAMENTE PARLANDO,CI SIANO DEI LEGAMI DI PARENTELA AFFINITA’ E ALTRO,PENSIAMO AI PROBLEMI REALI,LE POLEMICHE FACCIAMOLE CON COGNIZIONE DI CAUSA

  5. Posso fare una domanda?
    Ma la società sportiva Salernitana Calcio , quanto paga mensilmente per l’utilizzo del Dirceu?
    È un canone di mercato o fuori da ogni standard?
    Vi dico che la domanda non è provocatoria ma cercavo una sorta di rassicurazione in quanto qualcuno, probabilmente in mala fede, ha asserito che il canone stabilito fosse talmente e voluamente irrisorio per consentire al figlio di qualcuno di esser inserito negli organici del cavalluccio marino al di la della selezione sportiva. Addirittura, questa persona in mala fede ha aggiunto che, sfruttando il rapporto di favore creatosi, sarebbero costantemente disponibili gratuitamente dei posti disponibili per gruppetti d’amici in trasferta sulle tribune d’onore dell’Arechi.
    A questo punto mi chiedo, cos’altro sapranno inventarsi i geni delle malignità?

    • Per Fabio,
      geni e malignità a parte, a me non piace quandole cose si dicono e non si dicono. In questo modo ci si comporta come quelli che si vuole sputtanare. Per favore se siete a conoscenza di fatti veri dovete denunciarli apertamente agli organi preposti, ma sempre con documentazione alla mano. Altrimenti non apprezzo e posso dirlo, perché spesso le persone mi fermano per strada e mi dicono proprio questo, riferendosi al “giustizialismo” a buon mercato, e si ottiene l’effetto opposto rispetto a quello che realmente si vuole. Oggi ci vuole poco, basta adombrare qualche sospetto e il gioco è fatto, chi viene accusato deve difendersi e chi accusa se non ha le prove viene querelato, Sindaco e Petrone docet.
      Andiamo ci piano.

  6. Caro Massimo, le mie erano domande reali. Chiedevo pubblicamente se qualcuno era a conoscenza fondamentalmente di 2 dati. Quanto paga la Salernitana calcio rispetto al canone di locazione e se lo stesso è da considerarsi in linea di mercato oppure no. Tralasciamo pure le tribune dell’Arechi ed altre (fantasie).

  7. LO SPORT è UN MEZZO FONDAMENTALE PER AVVICINARE I POPOLI E PERMETTERE AI GIOVANI DI FRATERNIZZARE TRA LORO. NELLO SPORT CADONO LE BARRIERE SOCIALI, GIOVANI RICCHI E POVORI DIVENTANO AMICI PER LA VITA; GIOVANI SICURAMENTE DESTINATI A DELINQUERE PER MOTIVI AMBIENTALI, CON LO SPORT FREQUENTANDO STUDENTI E E ARTIGIANI SI ALLONTANANO DAI DISAGI E CERCANO DI EMULARE I COMPAGNI PIù FORTUNATI. RICORDO DI UN GIOVANE APPARTENENTE AD UNA NUMEROSA FAMIGLIA DI DEVIATI E PREPOTENTI CITTADINI EBOLITANI CHE GIOCANDO A PALLONE CON NOI, PIù AGIATI, CI FREQUENTAVA ANCHE LONTANO DAI CAMPI DA GIOCO E, CRESCENDO, RIUSCIMMO ANCHE A TROVARGLI UN POSTO DI LAVORO CHE GLI PERMISE DI VIVERE UNA VITA DA NORMALE CITTADINO. LO SPORT VA INCORAGGIATO E PROMOSSO A TUTTI I LIVELLI DALLE ISTITUZIONI PUBBLICHE, COSTRUENDO ATTREZZATURE IDONEE A SVOLGERE QUALSIASI ATTIVITà SPORTIVA, COME CAMPETTI PER IL CALCIO, IL TENNIS ED ALTRI SPORT. iL MIO PROGETTO PREVEDEVA DI TRASFORMARE LA ZONA DELLA 167 SUD IN CENTRO SPORTIVO MULTIFUNZIONALE A SERVIZIO DI QUELLA ZONA POPOLOSA MA, CON L’AVVENTO DEI PODESTà COMUNISTI TUTTO NAUFRAGò NEL NULLA E SI PENSò SOLO A DISTRUGGERE LA PIAZZA PIù BELLA DEL SUD E A FAVORIRE LA NASCITA DI CENTRI COMMERCIALI CHE SARANNO ANCHE AVVENIRISTICI MA CHE, PER ADESSO, HANNO SOTTRATTO ALL’AGRICOLTURA MIGLIAIA DI ETTARI DI TERRENI FERTILI E PIANEGGIANTI. BRAVO SIG. LAVORGNA INSISTA E SI FACCIA ANCHE FINANZIARE DA QUESTO SINDACO CHE NON HA MAI PENSATO A FAVORIRE LE ATTIVITà SPORTIVE.
    PER QUANTO CONCERNE IL CAMPO A DISPOSIZIONE DELLA FAMIGLIA LO TITO, LA DOMANDA è LEGITTIMA PERCHè QUESTI SIGNORI OLTRE A ESSERE FAVORITI PER L’APPALTO DELLE PULIZIE IN TUTTI GLI OSPEDALI DELLA PROVINCIA VENGONO ESENTATI, CERTAMENTE, ANCHE DAL PAGAMENTO DELL’USO DEL CAMPO SPORTIVO. IN 20 ANNI DI SINDACI COMUNISTI, DA SALERNO, PASSANDO PER EBOLI, A TUTTO IL CILENTO, SI SONO VISTE SOLO COSE DA UNIONE SOVIETICA.

  8. Posso fare una domanda pure io ? Quanto pagano per usare lo “Spartacus” e la palestra della “Pietro da Eboli”? A me risulta niente? Il piccolo Cardiello indaghi ….e …fara’ lo scoop e giacche’ si trova vada a dare una controllatina al mercato settimanale del sabato, sembrerebbe che ci sia il mercato libero dei posti …una sorta di porto franco….paghi un posto e prendi cinque volte i metri comprati…oppure fai un’offerta a piacere come si fa al santuario dei Santi Medici… e in cambio ricevi il santino non la bolletta, controlla Cardiello e facci sapere… siamo tutti in trepida attesa.

  9. La palestra della Scuola Pietro da Eboli è stata data in convenzione per sette anni. Non ricordo il canone. Lo Spartacus invece sarà dato in concessione previo bando pubblico. Per quanto riguarda la Salernitana Calcio per l’uso dello Stadio Dirceu, (comprese spese di elettricità,pulizie,gas)da agosto 2012 a ottobre 2013 ha versato un canone mensile pari a € 300,00 a fronte di spese per 1500,00€ ( il tutto documentato da interrogazione comunale). Il canone è stato rimodulato a € 1,000.00 ma sono ancora in attesa della copia del contratto ( richiesta di accesso agli atti inevasa per il momento). Infine ricordo che il regolamento per i beni comunali ( che prevede sanzioni inasprite per i parassiti) non viene portato in consiglio comunale, nonostante ripetute richieste.
    A Eboli il tempo della ricreazione politica sta per finire.

  10. CARO DAMIANO,HAI FATTO BENE A PORRE LA DOMANDA RETORICA, LA CONVENZIONE DELLA PIETRO DA EBOLI E’ DAVVERO UN ENIGMA,QUANTO PAGANO? COSA PAGANO? MI SEMBRA CHE CI SIA UNA VIOLAZIONE DEL MERCATO E DELLA CONCORRENZA TRA OPERATORI,UN PAESE COME EBOLI INDEBITATO POTREBBE PERMETTERSI SIMILI REGALIE?..
    ATTENDIAMO RISPOSTE ED EVENTUALI PEREQUAZIONI….

  11. Caro Damianuccio vai a dare un’occhiata a chi sono i beneficiari delle convenzioni…e ti accorgerai che uno e’ il suocero di un consigliere comunale e un altro e’ un convogliatore di voti targato PD e in nessuno dei due casi viene pagato il fitto. Sorveglia sulla scadenza e sulla durata di quelle regalie …perche’ la prossima volta, agli stessi patti e condizioni, voglio che mi sia affidata….una volta ciascuno non fa male a nessuno! E per quanto riguarda il mercato del Sabato…tutto regolare?

  12. Questo Sindaco è d’avvero fantastico nel praticare un clientelismo spudorato. Partendo dalla Multiservizi e passando dai vari ipermercati ora si giunge a scoprire che LO TITO, appaltatore privilegiato delle pulizie ospedaliere, non si sa da quanti anni e che gestisce la Salernitana Calcio per fare un Favore all’Imperatore di Salerno, paga 300 euro per il fitto del Campo Sportivo, mentre un povero come me ne paga 400 per il fitto di un modesto appartamento. Controllare quel che dico è dovere dei PM(Pubblici Manettari) come pure è dovere del vostro Podestà controllare cosa avviene di illegale nella concessione in uso dei beni Comunali. Non lo fa perchè sono suoi clienti o parenti dei parenti. Ma come è possibile che tale ignobile personaggio lo lasciano ancora impunemente continuare a fare il Dittatore?

  13. Gentile lettore il mio controllo sarà attivo ma se sei a conoscenza di irregolarità o fatti penalmente rilevanti ti invito a farlo presente agli organi competenti. Solo così avrai veramente giustizia se sei parte lesa 🙂 saluti. Sul mercato e altro verificherò

  14. SI CONTROLLINO TUTTI GLI AFFITTI E LE LOCAZIONI A CARICO DEL COMUNE,DA UN LATO SI LAMENTA DA 2 anni IL QUASI/DISSESTO,DALL’ALTRO SI FANNO LIBERALITA’ AGLI AMICI,COME SE LE CASSE COMUNALI FOSSERO PINGUI..
    VOGLIAMO SAPERE SE VI E’ STATO UN DANNO ERARIALE!!!
    I TEMPI DEGLI SPRECHI SONO FINITI,ED E’ GIUSTO CHE TUTTI GLI OPERATORI DEL MERACTO ABBIANO LE STESSE POSSIBILITA’ ALTRIMENTI IL MERCATO SI DISTORCE E I PREZZI SI DIFFERENZIANO TROPPO,NON PER MERITI MA PER SOLITE AMICIZIE…TROPPO COMODO!

  15. Damiano, a parer tuo quali sono stati i motivi che hanno sostanziato un accordo palesemente svantaggioso per la società Multiservirzi?
    Sono consapevole di non esser dotato di competenze specifiche rispetto all’argomento, ma nonostante tutto sembra abbastanza anomalo da un punto di vista strettamente gestionale, sottoscrivere un accordo in perdita.
    È come se il mio proprietario di casa, invece di percepire il canone di locazione, utilizzasse le mie credenziali bancarie per effettuare delle transazioni a mio credito.
    Non solo, per un esercizio di equiparazione più preciso, aggiungiamo anche che quel canone di locazione che in teoria dovrei versare nelle casse del proprietario, sarebbe vitale per le spese di sostentamento quotidiano considerata la scarsità di risorse disponibili.
    Consigliere, cosa ne pensi?

  16. Penso che con quella convenzione è stata favorita la società Salernitana Calcio. È fin troppo evidente. Le carte sono state inviate anche alla Procura della Corte dei Conti. Sentir dire ” dobbiamo ridurre gli stipendi ai dipendenti” quando le voci “sprechi” restano invariate non è un bel modo di affrontare i problemi. La Multiscandalo o cambia o muore lentamente, anche a causa di queste regalie…

  17. Damiano perdona l’insistenza, ma ti sei fatto um’idea sulle reali motivazioni del procurato vantaggio alla Salernitana Calcio oppure no?
    E ovviamente mi sto rivolgendo a te considerando che la tua attitudine ai Social sembra maggiore rispetto ad altri consiglieri che forse utilizzano altre piattaforme, tradizionali e non, per interagire.
    Ad esempio, mi piacerebbe coinvolgere anche i consiglieri di maggioranza e comprendere la loro posizione.
    Il consigliere Cardiello definisce uno spreco evidente l’accordo con la società di Lotito, quindi si potrebbe dedurre che la rappresentanza della società sia stata inadeguata nella fattispecie.
    La maggioranza, come risponde?

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente