Eboli: Sgroia rifiuta il “perdono” padronale e lancia il progetto per la Città

“Lasciamo agli altri i dibattiti inutili, noi progettiamo una nuova Città con i giovani e le risorse migliori”. Il perdono? All’arroganza Sgroia risponde con la proposta.

Sgroia: “La gente è stanca di una politica che parla solo a se stessa, di un PD che è solo una coalizione di correnti senza identità e che passa  il suo tempo a litigare e a farsi sgambetti”, e lancia un Patto generazionale e di genere per una nuova classe dirigente.

Luca Sgroia-Presidente Consiglio Comunale di Eboli

Luca Sgroia-Presidente Consiglio Comunale di Eboli

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il PD è morto. Ora si avvia ad essere sepolto, nella più totale irresponsabilità della sua classe dirigente che invece pensa di depredarne i pochi resti. Di certo alle prossime elezioni amministrative questa Città seguirà la stessa sorte che è toccata nel corso degli ultimi anni a tante città della provincia dove non solo non c’é stato nessun contributo da parte della Direzione provinciale di Salerno affinché si superassero le divisioni e si affrontassero i problemi con serenità, e così a Cava, Scafati, Pagani, per passare a Campagna e poi seguire a Capaccio e tante altre realtà cittadine di ogni angolo della provincia di Salerno, dove il PD, in perfetta controtendenza non solo ha perso, ma si è disintegrato consegnando alla destra realtà storicamente ad appannaggio del Centrosinistra.

Eboli si avvia a seguire quell’esempio a causa della insulsaggine, frutto dell’arroganza e della superficialità, ma soprattutto figlia di una incapacità di base a ricoprire determinate ruoli politici che conseguentemente non producono una linea politica credibile figuriamoci se si può pensare che si possa produrre qualche risultato e così mentre il PD a livello nazionale si avvia a superare il 40% a Eboli si conteranno percentuali da prefissi telefonici.

La manifestazione dell’Hotel Grazia di giovedì è la prova di quella superficialità e di quella mancanza di ruolo. Una improvvisazione politica da dilettanti allo sbaraglio, che non tiene conto ne della realtà dei fatti e ne del quadro politico che si presenta oltre che delle condozioni miserevoli in cui versa un PD. E la migliore interpretazione è stata quella di mostrare i “muscoli” e sfoggiare la cultura padronale che ormai imperversa nel Partito Democratico ricorrendo addirittura al “perdono” politico ma con l’avvisaglia del “ricordo” per difendere quello che è indifendibile e che immediatamente ha sollecitato l’intervento prima dei Liberi e Riformisti, e poi di uno dei protagonisti di quella crisi che ha portato allo scioglimento dell’Amministrazione Melchionda e alla liquefazione del PD, Luca Sgroia leader del movimento civico Eboli Libera che ha affidato ad una nota ufficiale le sue considerazioni nel merito delle risultanze di quell’incontro.

“L’iniziativa che si è svolta giovedì presso l’Hotel Grazia, – dichiara Luca Sgroia – sembrava più un raduno di reduci che un’ iniziativa di partito. Si è riunita una corrente del Partito Democratico evidentemente minoritaria sia nel Partito che nella Città per un ultimo disperato tentativo di nascondere il profondo fallimento che ha portato alla fine anticipata della consiliatura.

Noi – aggiunge con fermezza Sgroia – non dobbiamo chiedere scusa a nessuno e non cerchiamo alcun perdono, semmai sono altri a dover chiedere scusa per avere, con la stessa prepotenza mostrata ieri, diviso un Partito e sancito la fine di un’esperienza di governo.

Rivendico la scelta assunta sia con l’uscita dalla maggioranza dopo l’approvazione del PUC del 25 settembre sia di porre fine anticipatamente all’amministrazione di Melchionda. Non perché sia stata una scelta presa a cuor leggero, ma perché in quella scelta ho sentito forte il mio dovere di rappresentare fino in fondo il mandato che avevo ricevuto dai cittadini.

Era necessaria una maggiore autocritica – suggerisce a quella che POLITICAdeMENTE ha definito una “calata democratica” per identificare un gruppo piuttosto malcombinato di personalità politiche del cui impegno ben poco si ricorda in termini politici ed in termini di impegno civile – da parte di chi ha sistematicamente lavorato per dividere un campo di forze e oggi cerca di rendere il Partito Democratico una forza marginale e residuale qui ad Eboli. Il PD o ha una vocazione maggioritaria o non è se stesso, tradisce la sua missione.

Il PD nasce in Italia – continua Sgroia – per essere un grande Partito della Nazione. Ecco, ad Eboli vogliamo costruire un grande Partito della Città.  Pertanto non parteciperemo più a un dibattito inutile su chi è il PD o chi lo debba rappresentare. Questo è un tema che si sarebbe dovuto sviluppare con un congresso, che si è scelto di non celebrare mai. Mi interessa molto di più spostare l’attenzione sulla Città di Eboli, che vedo tristemente assente da tutti i dibattiti che si sono susseguiti in questi giorni.

La gente è stanca di una politica che parla solo a se stessa, di un PD che è solo una coalizione di correnti senza identità e che passa tutto il suo tempo a litigare e a farsi dispetti, persino sui giorni in cui svolgere le iniziative.

Ma ci si rende conto che il paese reale è altrove? Che a questi appuntamenti partecipano sempre gli stessi? Eboli ha bisogno di altro. E io, con i tanti amici e sostenitori che si sono riuniti attorno all’esperienza civica di Eboli Libera, intendo lavorare ad un comune progetto di Città.

Occorre che la politica ad Eboli si rinnovi. – aggiunge Sgroia – Ci vuole una nuova classe dirigente più giovane e con idee nuove. Lo scorso Consiglio Comunale aveva un’età media di 50 anni, c’è un’intera generazione che oggi guida l’Italia che è tenuta fuori dalla guida di questa città. Ed è una generazione fatta di eccellenze, di giovani costretti ad andare fuori dal nostro Comune se non addirittura dall’Italia per costruirsi la prospettiva di un avvenire. Ancora, ad Eboli siamo riusciti in questi anni ad avere un Consiglio Comunale in cui non sedesse nemmeno una donna. Io immagino che la politica si debba aprire alle nuove generazioni e alle donne. Anche ad Eboli, quindi,  c’è una vecchia politica da rottamare.

Da qui l’idea di costruire un partito e una coalizione per Eboli, un patto generazionale e di genere con le forze e le intelligenze migliori di questa nostra bella Città. Che miri a favorire il merito e l’impegno rispetto alle degenerazioni clientelari. Io mi appello a questa Eboli per costruire un  progetto che abbia al centro una grande scommessa sul lavoro e sullo sviluppo.

Nei prossimi giorni, nell’ambito di un’iniziativa pubblica, – Luca Sgroia in conclusione del suo intervento preannuncia – presenteremo le nostre idee e i nostri progetti concreti per la Eboli di domani, insieme agli uomini e alla coalizione che intendiamo offrire alla Città. Per questo siamo poco appassionati a discutere della Eboli di ieri e di alcuni suoi protagonisti. Più li sento, infatti, e più ho l’impressione che qui ci siano alcuni che guardano in bianco e nero un  film in 3d. Eboli non è in bianco e nero.

Lavoreremo al fianco di chi vuole dare una speranza a Eboli, lasciamo i tatticismi e il correntismo ad altri. L’unica alleanza che ci sta a cuore per davvero – conclude Sgroia – è quella con la gente di Eboli.”

Eboli, 1 novembre 2014

21 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Una mattina mi son svegliato e ho trovato l’invasor.Ci volevano 9 anni e mezzo di governo per capirlo. O meglio per trovare una “valida” ragione per prenderne le distanze.

    • per Aino Laine,
      a vecchia vuleva campà 100 ann proprio perché non si impara mai.

    • e per questo dopo 9 anni e mezzo un turno di riposo per imparare meglio credo sia necessario ; )

    • Aino e Admin,i precedenti amministratori rappresentano si e no il dieci percento del nostro elettorato.
      Gli attendono o giardinetti della piazza principale.

  2. X admin. Io credo che lo sgrefice non abbia imparato nulla xke non c era nulla da imparare e in fondo xke gli manca la struttura a nato a fisiologica x imparare. Sarà iltrombato delle pprossime elezioni. Già lo chiamano la lametta BIC. USA e getta.

  3. Questo signore brilla di luce riflessa,allergico alle empatie umane,altezzoso,presuntuoso,invotabile.

  4. @avvelenata….. il modo in cui scrivi fa rabbrividire……
    Ti hanno mai spiegato che 15 mila negazioni in una frase costituiscono un’affermazione???? Ho letto più volte il tuo commento …. Ad sensum si interpreta ma per carità prima di scrivere su un blog….. Impariamo la lingua!!!!!
    @ pd nuovo ( già il nome fa sorridere ) se sgroia brilla di luce riflessa .. E lo reputi mon all’altezza , scostante, ti chiedo Ma ricordi qualcosa della vita del bandito melchionda prima dei dieci anni di “losco affarismo ” a spese del comune di eboli???
    Il guaio è che ad eboli gente libera ce n’è davvero poca….
    Gente capace di dare una sterzata a questo paese….
    Purtroppo le persone oneste (admin non mi contraddica perché mi costringerebbe a fare l’elenco di ogni consigliere, giornate di lavoro, livello di onestà ,

  5. @continua…..dicevo le persone oneste in questo tristo affaire che è la politica non ci si mettono!!!!!
    Sgroia siede sui banchi della politica da molto, tanto tempo divenendone un tecnico per le esperienze acquisiste nei vari incarichi ricoperti nelle diverse amministrazioni ….
    Eppur sforzandomi non mi sovviene alcun magheggio, illecito o misero a personale affarismo……
    Non s’e’ sistemato ne’ lui ne’ parenti…..
    Mi viene da pensare…… Ma non è che questo è onesto davvero???
    Non sarà un adone, non sara un giullare …… Ma almeno non è mariuolo!!!!!!!
    D’altronde qui non si fanno né’ concorsi di bellezza ne’ gare di barzellette….
    Necessita qualcuno che abbia a cuore la cosa pubblica prima che la cosa propria!!!!
    E come al solito bisogna scegliere il meno peggio!!!!!!!!

    • MALCOM LEGGITI COSA HA SCRITTO PD NUVO,ED INFO.MATI E PENSACI SU,DI POI UNO CHE ALL’ULTIMO SECONDO SI DISSOCIA, DOPO NOVE ANNI INSIEME MI SEMBRA UN CINICO CALCOLO.
      ANCORA,IL PERSONAGGIO HA LIMITI UMANI,SIN DALLA SUA DISCESA IN POLITICA AL LICEO,HA AVUTO SEMPRE ATTEGGIAMENTI ALTEZZOSI,ARROGANTI,NON SALUTAVA NESSUNO,FINO A POCHI MESI FA,CHE SI E’ SCOPERTO “UMILE”.
      BASTO COI GIOCHETTI DEL CIUFOLO GENTE NUOVA ARIA NUOVA,SI DIA SPAZIO A PERSONE MAGARI ANCHE DOTATE MEGLIO DEI PREDECESSORI CULTURALMENTE ED SUL PIANO INTERPERSONALE,RIFARSI UNA VERGINITA’,FUNZIONALE AI LORO INTERESSI, E’ OFFENSIVO AI NEURONI DEGLI EBOLITANI.
      CORDIALMENTE

  6. @Silvana……qui si fa del mero chicchiericcio…..
    questo non salutava, questo era altezzoso, questo è arrogante……oltre al fattore empatia….. riterrei opportuno parlare di peculiarità tecniche e capacità amministrative…… per me è uno che ne capisce qualcosa e soprattuto non HA MAI BARATO!!!
    hai ben chiara la situazione del nostro paese????
    se si valuta una persona spinti soltanto dalla sfera “emotiva” non ci resta che votare
    CLAUDIO BISIO….
    se non è simpatico lui !!!!!!
    cari saluti

    • CHIACCHIERICCIO?..e ti pare poco?
      un modus operandi che ne fa dedurre un carattere,una personalità!
      e poi abbondonare la nave a sei mesi dalla fine del secondo mandato,dopo aver sottoscritto tutto!
      ai mal pensanti potrà dare l’impressione di un arrivismo calcolato al momento!
      GENTE NUOVA, OL PD ESISTERA’ SOLO NELLE CIVICHE!

  7. @ malcom. Dal tuo modo di esprimersi e di scrivere ti sei firmato con il codice fiscale. Diciamo che potresti essere il soggetto che accompagna lo sgrefuce nelle sue passeggiate, dal prognato mento e che ha avuto incarichi assessoriali dall’amico menchionda. La pura e vera verità’ è quella sostenuta da PD nuovo. Ah una sola domanda visto che lo sgrefice si lamenta del PD: per caso lui e il suo amico hanno avuto incarichi in altri comuni?

  8. @avvelenata:
    Mi spiace sei fuori pista….
    Non accompagno nessuno nelle sue passeggiate se non mia moglie e solo di domenica mattina dopo la messa…..il resto della settimana sono impegnato a lavorare….
    Ovviamente libero professionista fuori dal comune Di appartenenza ,per una nota azienda agroalimentare privata ,neppure regionale…. (Ti sto spiegando in pratica che sono totalmente scevro da “inchini” e pareri di servizio ) in aggiunta sono ideologicamente vicino a ms5…… Quindi hai di sicuro sbagliato persona….
    Mi rammarica che tu definisca malcom x un codice fiscale ……..
    Il mio giudizio nasce solo dal fatto che nella melma in cui si sguazza io abbia visto un soggetto che nonostante i suoi difetti abbia dimostrato nel tempo almeno di essere onesto!!!!

  9. Non gli ho visto sistemare parenti al Campolongo Hospital
    All’ ises, al centro elaion , al cilento outlet, alle bolle, non gli ho visto far vincere inesistenti gare d’appalto a parenti per arredare i centri per l’impiego o fornire senza alcuna gara computer per il comune, non gli ho visto ricattare l’amministrazione pur di destinare i propri terreni agricoli ad uso di servizio per una nuova zona ospedaliera….. Non l’ho visto sfilarsi la casacca e vestirne un’altra per poi rivestirla nuovamente….. E pure ripeto è li da tanto…..
    Che si sia reso conto alla fine della melma in cui sguazzava…. E in quanti l’hanno fatto erano in 17…. Meglio tardi che mai non credi?magari non ha accettato l’ennesimo atto di sciacallaggio ai danni della città …. Riflettiamo

    • TU DICI:
      Meglio tardi che mai non credi?magari non ha accettato l’ennesimo atto di sciacallaggio ai danni della città …. Riflettiamo
      BENE,ARGOMENTANDO A CONTRARIO,FORSE NE HANNO ACCETTATO ALTRI?
      CMQ CUOMO DOPO UNA CARRIERA TRENTENNALE NON HA AVUTO STRASCICO GIUDIZIARIO,PASSANDO X CONSILIATURE BEN + IMPORTANTI E GIUNGENDO FINO AGLI SCRANNI (2008) PARLAMENTARI…..
      QUINDI I FATTI SON QUESTI…

    • Chi tace non e’ meno colpevole. @Malcom X

      Cuomo è arrivato così in alto e non ha fatto niente per il suo territorio.

      Fare male o non fare niente sono solo due facce della stessa medaglia

  10. @Malcom x
    E tu come le sai tutte queste cose? Sei il suo confessore delle cose non fatte? Dovresti lasciar parlare chi sa

  11. Sarà veramente dura sceglierne uno tra Cuomo e Sgroia. Se arrivasse in questi giorni un extra terrestre e ascoltasse le riflessioni dei 2 contendenti, capirebbe che questi signori non hanno avuto nulla a che fare con l’amministrazione degli ultimi 9 anni. Eppure, un minimo di responsabilità oggettiva dovrebbero avercela. In caso contrario, da un punto di vista logico-razionale dovrebbero dichiarare che politicamente, all’interno del proprio partito o cartello di riferimento, non hanno mai avuto un minimo di autorevolezza. In soldoni, non gli è stata mai riconosciuta nessuna traccia di leadership. Spetta a loro chiarire. Volevo solo aggiungere che, a mio modestissimo avviso, non basta essere anagraficamente giovani per incarnare lo spirito del cambiamento. Se fossi in Sgroia, mi imbarazzerebbe non poco pubblicare una foto con personaggi politicamente discutibili e che non brillano sicuramente per doti morali.
    Mi spaventa moltissimo l’implicita spavalderia e presunzione di chi pensa di prendere in giro i propri concittadini abbandonando la propria squadra nell’ultima partita di campionato, tra l’altro nei minuti di recupero.
    Aggiungo che trovo ingiusto pubblicare commenti nei quali si mettono in risalto caratteristiche fisiche in tono offensivo. Reputo questi toni assolutamente incivili e non degni di questo spazio.

  12. @ ventilato ….. Eboli è un paese piccolo ……
    Le cose si conoscono in parte o per intero….. Magari non tutte le sfaccettature
    Ma si conoscono ……
    Se poi vogliamo tirare in ballo massoneria illuminati adam Kadmon di italia 1 e tutte le ipotesi complottistiche mi tiro fuori dal gioco…..
    Ripeto, per rispondere a chi denigra in maniera gratuita le persone,
    Prima di guardare la pagliuzza negli occhi degli altri guardiamo il trave che è nel nostro occhio!!!!!!
    Semplice!

    • La redenzione sulla via di Damasco. Peccato che ormai c’eravamo quasi. Ripeto chi tace e’ colpevole allo stesso modo.

  13. gli eletti sono espressione degli elettori
    in questo ultimo periodo in questa società non vi è una grande civiltà

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente