E anche Caputo riceve il “battesimo” della Piazza di Eboli

Vincenzo Caputo, Candidato Sindaco sostenuto da due liste: “Il momento è adesso” ed Italia dei valori; affronta la Piazza e per ultimo si lancia nell’agone politico.

Il “candidato moderato”, proporre il suo programma, lancia lo slogan “Guarda avanti”, inneggia ai valori e alla meritocrazia e sferra un duro attacco ai suoi due massimi competitor Cuomo e Cariello: “non hanno alcuna cultura di governo.

Comizio-Vincenzo Caputo-Eboli

Comizio-Vincenzo Caputo-Eboli

di Marco Naponiello
per (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Un intervento breve ma intenso quello del giovane candidato Vincenzo Caputo, supportato da due liste: “il momento è adesso” e IDV il Partito che era di Antonio Di Pietro, dopo un saluto alle mamme in modo particolare alla mamma del giovane Angelo Caprio morto pochi giorni addietro in un tragico incidente stradale e l’espletamento emotivo condiviso alla platea sull’onore-onere di parlare davanti alla sua gente, si parte subito a testa bassa: ”..noi siamo cittadini liberi, non facciamo parte agli inciuci, noi siamo altro, proponiamo proposte concrete, Eboli ha un ampio territorio ed abbisogna perciò di un illuminato piano strategico e sinergico, nell’agricoltura, nel turismo, con  incentivi e fiscalità agevolata per imprenditori che vogliano allocarsi nel centro storico, con una soppressione quinquennale degli stessi tributi comunali, nei lotti dell’area PIP, i quali dovranno essere messi d un nuovo pubblico bando i rimanenti, per facilitarne  nuovi insediamenti produttivi; stesso discorso per la vetusta questione sulla marina o fascia costiera, tutto riparta dalla pulizia del mare e dal collettore fognario, 8 chilometri abbandonati al degrado di delinquenti prostitute, depurandola da simili sconcezze ci sarebbe la opportunità di allettare imprenditori del settore balneare e ristorativo, di concerto da rivedere la spinosa zona SIC.”

Vincenzo Caputo

Vincenzo Caputo

Il candidato moderato prosegue e parla della storia antica di Eboli, prospettando al riguardo, un censimento dei tomi antichi in biblioteca e un’anagrafica dei personaggi che hanno dato lustro nei secoli alla cittadina, con una Fondazione del libro ad hoc, ma per fare tutto questo senza sconfinare in un “libro dei sogni”, si deve predisporre un team di tecnici comunali, che in un apposito ufficio, affinché studino come reperire i fondi UE, con la programmazione dell’ unione europea, Horizon 2020 si aprono molteplici possibilità di accaparramento degli stanziamenti. “.. noi – prosegue Caputo – non promettiamo posti di lavoro, o amenità come il cantagiro, se pensiamo che gli stessi pessimi amministratori di ieri si riciclano allegramente nelle fila dei miei principali avversari, che disconoscendo se stessi, la loro storia, e senza dignità li accolgono a braccia aperte (riferimenti ad Antonio Cuomo e Massimo Cariello) questi poi, bontà loro si credono già sicuri del ballottaggio, tanto è la stima che hanno degli ebolitani considerandoli alla stregua di pecore da pascolo di voti,noi invece siamo uomini liberi avulsi da impostazioni politiche di stampo padronale, senza ipocrisie e con la sola forza delle nostre idee, gli unici giudici di una amministrazione siete voi cari elettori-concittadini, e per rilanciare la città dobbiamo creare i presupposti per uscire dalla crisi non solo economica, che ci attanagli da troppo tempo,e  cosa grave ci spinge l’un gli altri, come da segnalare che  si apre lo spread sociale, aumentano le differenze di classe, e ben 3000 giovani sul territorio sfiduciati, non studiano e non  lavorano, orbene tale tendenza va assolutamente invertita, non possiamo infatti esimerci da tale etico sforzo, vanno rafforzate le reti sociali, i protocolli d’intesa con la Caritas, dunque in sostanza, una maggiore assistenza familiari e domiciliare per i bambini ed anziani disagiati,oltre che  per i portatori di handicap.”

Di seguito, attacca le primarie del PD, come hanno già fatto gli altri candidati, considerandole senza mezzi termini, una presa per i fondelli, prive di concretezza, prive di amore per la città, ove urgerebbe subitaneamente invece, un cambio di passo concreto, questa svolta si potrebbe configurare, per Vincenzo Caputo, nel far ripartire l’edilizia, unico traino di sviluppo complessivo, tramite una esemplificazione burocratica e non come da costume, avvalendosi di tecnici compiacenti alla bisogna, e al contempo uno sguardo serio alle energie sostenibili e rinnovabili, quella green economy che potrebbe portare sviluppo nel breve periodo.

Caputo Sindaco-Candidati

Caputo Sindaco-Candidati

Altro passaggio primario da non sottovalutare, dovrebbe essere per un buon sindaco mantenere il patrimonio immobiliare cittadino, cespiti potenzialmente arricchenti per la comunità, citando il grande statista britannico, Wiston Churchill, sul necessario coraggio di cambiare, vista come l’unica umana virtù; quindi l’auspicio di un futuro riscatto morale degli ebolitani verso il fatidico cambiamento della gestione della vita pubblica cittadina. “..nei primi cento giorni di mandato chiederemo l’azzeramento dei rimborsi dei consiglieri, giunta e sindaco, monitorare gli stranieri irregolari ed allontanarli se del caso con la forza pubblica, limitare al minimo le consulenze esterne valorizzando al contempo le professionalità esistenti negli uffici pubblici, un occhio particolare alle nostre società partecipate in perdita che andranno messe in liquidazione, la creazione di una nuova Multiservizi, che oltre ad assorbire varie funzioni, servizi integrati di vario genere, accorpoti i precedenti lavoratori e  ragionare al contempo sul concetto istituzionale di area vasta per meglio sindacare i punti di criticità della stessa,idem dicasi per la questione ospedale, un tormento rimpallato, tra la destra ed il PD, a sua volta un contenitore senza anima, con componenti senza autorevolezza o cultura di governo, io libero senza padroni o padrini, unica proposta seria, amici miei vi propongo una coalizione nuova, parafrasando il filosofo Benedetto Croce, fatta di gente onesta, Eboli: guarda avanti, il momento è adesso!

Un intervento quello di Vincenzo Caputo, breve ma intenso, spigoloso nei punti progettuali e aspramente polemico verso gli avversari politici, in particolar modo il PD, stigmatizzato alla sorta di una male assoluto. Ora il verdetto è affidato alle urne il 31 maggio e il 1 giugno, ma anche al prosieguo della Campagna elettorale, nel corso della quale non mancheranno altri appuntamenti per i candidati. E solo a spoglio completato sapremo se le due liste di Caputo avranno fatto l’auspicato “botto”, e quanto la città di Eboli “guarda avanti”, fino ad allora  spazio libero dunque ad idee, proposte, polemiche dei sei aspiranti alla tanto agognata poltrona di primo cittadino targata 2015.

…………………………….  …  ……………………………..

Vincenzo Caputo-Comizio

Vincenzo Caputo-Comizio

Caputo Sindaco-Candidati

Caputo Sindaco-Candidati

Vincenzo Caputo-Comizio-Pubblico-1

Vincenzo Caputo-Comizio-Pubblico-1

Vincenzo Caputo-Comizio-Pubblico

Vincenzo Caputo-Comizio-Pubblico

Vincenzo Caputo-Comizio.3

Vincenzo Caputo-Comizio.3

Vincenzo Caputo-Comizio.2

Vincenzo Caputo-Comizio.2

Vincenzo Caputo-Comizio-1

Vincenzo Caputo-Comizio-1

Per VINCENZO CAPUTO SINDACO

Lista Il momento è adesso

  1. Aragona Adriano,
  2. Belluccio Sofia,
  3. Caputo Margherita,
  4. Ciao Cosimo,
  5. De Filippo Paolo,
  6. Del Masto Luigi,
  7. Del Plato Anna,
  8. Garofalo Michele,
  9. Giordano Francesca,
  10. Guadagno Raffaele,
  11. Guida Paola,
  12. Iannielli Angelo,
  13. Laudati Carlo,
  14. Letteriello Sonia,
  15. Liliano Cosimina,
  16. Mariniello Danilo,
  17. Marotta Cosimo,
  18. Mazzara Giancarlo,
  19. Mottola Gianluca,
  20. Pietrofesa Annalisa,
  21. Pisciotta Antonietta,
  22. Russo Valerio,
  23. Caputo Carmen,
  24. Trovato Simonetta,

Lista Italia dei valori

  1. Alacqua Francesco,
  2. Altieri Antonella,
  3. Campione Giuseppe,
  4. Conforti Franco,
  5. Cavallo Marco,
  6. D’Alessio Maria,
  7. D’Arca Giuseppe,
  8. D’Onofrio Vito,
  9. De Nigris Antonio,
  10. De Rosa Ernestina,
  11. Di Genova Silvio,
  12. Giarletta Damiano,
  13. Giovine Isa,
  14. Iovene Mafalda,
  15. Magliano Gianfranco,
  16. Manzione Vito,
  17. Marruccelli Pasquale,
  18. Moraniello Roberto,
  19. Palladino Valentina,
  20. Perruso Natale,
  21. Riso Giorgio,
  22. Stabile Barbara,
  23. Manzione Vetulia
  24. Velino Rosa

Eboli, 11 maggio 2015

11 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Vago e risibile,lui quale cultura di governo ha?
    si quella del suo ex menotore Martino.
    Farete una figuraccia colossale.
    T_T

  2. Belle parole ma poi uno che nel concreto fa affiggere i manifesti nelle ore di punta abusivamente da uno dei nipoti dell’esponente apicale del famigerato clan maiale sul viale principale davanti alla gente che guarda sbigottita che credibilità può avere? E riguardo ai politici della vecchia guardia lui ha arruolato la punta di diamante il cosiddetto frittata ( un nome che la dice lunga) e che va in giro a vantarsi di essere il vice sindaco in pectore oltre che di alcuni rapporti di parentela con persone di xxxxxxxxx xxxxxxxxxx. Stendiamo un velo pietoso che è meglio.

  3. Bravo malcapitato,il nostro sputa nel piatto dove ha mangiato rinnegando melchionda.

  4. Vuole modificare le aree sic che sono immodificabili,direttiva 433/92,per costituzione la fonte comunitaria superiore a quella nazionale!
    vergogna,quante inesattezze buttate a caso.
    Che frittata davvero.

  5. x malcapitato: Solo x tua informazione,il nipote del “famigerato” capo del clan maiale(manco fosse Al Capone)come altri ragazzi e” un disoccupato con 3 figli, nn ha una macchina ne motociclo e forse nemmeno una bicicletta.E” la gente come te,abituata a indicare le persone con il dito senza nemmeno conoscerle che rovina questo paese,sono i vostri pregiudizi del c….,ed e” x questo che voi nn crescerete mai,ma la nostra generazione vi cancellera” xche” voi nn siete abituati ad andare incontro alle problematiche delle famiglie,ragazzi e ragazze,ma siete bravi soltanto a giudicare(magari vi informereste forse prima sulle situazioni delle persone)x cercare di cambiare qualcosa.Prendiamo quel ragazzo che hai citato prima(nipote),deve morire?o meglio ancora sparire solo perché” suo zio ,tra l altro stiamo parlando di 25 anni fa,ha scelto di fare quella vita negli anni di tangentopoli dove erano corrotti(come oggi)persino le mura!Ogni tanto guardatevi alle spalle e riflettete prima di scrivere certe cose……Tu nn hai schelettri nell ” armadio?P.S La moglie del “nipote”,lavora come bracciante agricola da oltre 10 anni x 26 euro al giorno,mentre la gente come te magari li guadagna più” facilmente essendo “membro attivo” della eboli perbene!Vergognati!Impara a conoscere le persone prima di esprimere dei giudizi.

    • Vogliamo gente pulita e che non abbia rapporti con un passato buio,che ha causato morti,dolori e pessime pubblicità processuali e sono smascherati grazie alla loro goffaggine

  6. Ma vi rendete conto su cosa vi appellate?!È un ragazzo come un altro che svolgeva il suo lavoro.Non date peso a leggerezze appellandovi su una cosa che non esiste più dagli anni 90. Ci sono candidati che hanno iniziato a fare propaganda con netto anticipo senza autorizzazione,altri che hanno fatto affiggere i propri manifesti dove stava il divieto di affissione,perché nessuno ne parla?Diamo possibilitá a persone nuove,a chi la nostra cittá l’ha vissuta da cittadino conoscendone le varie problematiche e no a chi ci ha promesso più volte una svolta che non è mai arrivata.Il momento è adesso? Io spero di si perchè credo nei progetti che il signor Caputo ha per la nostra cittá.

  7. Il signor Caputo é completamente inadeguato,ha troppe incongruenze e raccogliera’ pochi voti

  8. Non mi spiego perchè Caputo sta spendendo soldi ed energie per un impresa senza speranza.

    • X grandeur e mitomania,la gente impazzisce sotto elezioni,la vanagloria impera.

  9. Anche lui come altri affiggitore abusivio di manifesti.
    E se non si rispettano le regole minime …

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente