Cardiello attacco Cuomo e Cariello: “Ebolitani sveglia!” Non votate i trasformisti

Damiano Cardiello (FI) : “Ebolitani sveglia! Non votate i trasformisti di turno. Mandate a casa la vecchia politica“.

Il candidato sindaco del centrodestra Damiano Cardiello interviene sugli ultimi giorni di campagna elettorale e sul mancato confronto pubblico, con un attacco durissimo ai suoi due massimi avversari e redige e distribuisce i loro curriculum.

Damiano Cardiello

Damiano Cardiello

da (POLITICAdeMENTE) il Blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Quest’ultimo scorcio di campagna elettorale si si presenta più aggressiva. Il gioco si fa duro. I candidati se le dicono di tutti i colori e ovviamente il clima si fa sempre più incandescente, lasciando spazio anche alle “tifoserie” che si guardano in cagnesca e non sono mancati atti di stupido vandalismo verso alcuni comitati elettorali e la battaglia dei manifesti selvaggi, con i quali ormai hanno imbrattato e continuano ad imbrattare “incartando” oltre che gli spazi appositamente dedicati, palazzi, muri e ogni superficie. Un malcostume e uno spreco di danaro mai visto in una competizione elettorale e non sarebbe sbagliato se si facesse almeno in questi ultimi giorni qualche controllo.

Cardiello su Cariello

Cardiello su Cariello

Tifoserie che ad un comizio pubblico, di Fratelli d’Italia-An, un gruppetto di tre persone al mio passaggio si lasciarono andare a commenti poco piacevoli come “Ecco l’infamone domani chi sa quante fetenzie scrive“. Ebbene proprio quella notte ignoti arrampicandosi fino al 3° piano, dal tubo del metano si sono introdotti in casa mia e simulando un furto, ma senza toccare nulla di prezioso, ora messo al sicuro, hanno trafugato insieme alle carte di credito, solo due portatili ed il telefonino Iphone.

E’ ovvio che la tipologia del furto è risultata del tutto anomala, e ovviamente le Forze dell’Ordine sono state allertate con una formale denuncia, ma anche con una informativa al comandante della Stazione dei carabinieri Antonio Cisternino, immaginando si potesse trattare di un tentativo di intimidazione per creare disturbo, riuscendovi ma solo per qualche giorno, all’attività di POLITICAdeMENTE. E’ chiarissimo che ne il bravo, onesto ed affettuoso Vittorio Bonavoglia e ne Massimo Cariello e Alberigo Gambino come lo stesso Partito Fratelli d’Italia, hanno niente a che vedere con l’accaduto, che sicuramente però potrebbe essere se si riesce a risalire ai responsabili, la conseguenza del clima incandescente di questa campagna elettorale, interpetrata dalla tifoseria e da qualche delinquente in maniera diversa fino a compiere un reato gravissimo. Se dovesse risultare qualche collegamento tra persone indicate negli ultimi articoli apparsi sul Blog POLITICAdeMENTE e gruppi delinquenziali locali o come pare ne siano specialisti in furti gruppi di nazionalità comunitaria e qualche personaggio sempre di quelle nazionalità con qualche mandante, e se dovesse risultare l’azione è legata ad un “mandante” politico senza scrupoli, allora veramente grave, anìzi gravissimo.

E quando il gioco si fa duro, anche le conseguenze sono pesanti e così il giovane candiodato sindaco del centrodestra attacca i suoi principali avversari: «Ieri sera – Scrive in una nota politica pervenutaci da Damiano Cardiello, Candidato Sindaco del Centrodestrasi sarebbe dovuto svolgere un confronto pubblico moto atteso e in Piazza della Repubblica: qual migliore occasione per far capire agli ebolitani chi sono gli interlocutori del prossimo governo locale. Invece, Massimo Cariello e Antonio Cuomo scappano dal confronto, hanno una paura tremenda di rimanere a casa per cinque anni. Avranno capito che ad ogni confronto pubblico perdono voti e contestualmente hanno mancato di rispetto a tutti gli elettori. Siamo certi che fare l’opposizione non gli farà male.

Cardiello su Cuomo

Cardiello su Cuomo

La nostra campagna elettorale si sta per concludere, – prosegue Cardiello – domani incontreremo le ultime zone del nostro territorio, come loc. Casarsa e loc. Boscariello, mentre venerdì sera chiuderemo la campagna elettorale alla presenza dei “Sindaci del fare” Pasquale Aliberti di Scafati e Domenico Di Giorgio di Montecorvino Pugliano.

In quest’ultima settimana – prosegue Cardiello – abbiamo informato i cittadini delle false promesse e del curriculum politico dei nostri avversari.

E’ arrivata l’ora di mandarli a casa – aggiunge il giovane candidato Sindaco di Forza Italia e della coalizione, quello che egli tiene a presisare “unico” candidato del centrodestraperchè non solo hanno preso in giro gli ebolitani ma anche perchè (vedi allegati) hanno ricoperto ogni carica politica locale senza dare frutti concreti per la nostra Città.

Saremo la vera sorpresa di questa tornata elettorale, – conclude la nota di Damiano Cardiello che ha realizzato e diffuso i due curriculum dei suoi avversari Cuomo e Cariello – porteremo un cambiamento radicale sia nella gestione amministrativa che nella formazione di una più seria classe dirigente.»

Qualche giorno fa fu lo stesso Cardiello, temendo il peggio, che invitò il Commissario Prefettizio ma anche le Istituzioni sovracomunali Questura e Prefettura, perché le varie operazioni di voto e i singoli seggi elettorali fossero garantite dal picchettaggio delle Forze dell’Ordine. Con questo clima la richiesta non è affatto peregrina, così come non è affatto peregrino controllare che il rilascio delle schede elettorali venga assicurato ai diretti interessati, e non a chi qualche settimana fa consegnò a pacchetti le richieste di iscrizioni di cittadini comunitari nelle liste elettorali. Quante ne furono presentate quel giorno e chi le presentò? E’ ovvio che non si prefigura nessun reato, poiché la legge prevede che tale richiesta può avvenire indifferentemente o via posta, o via web, oltre che a mano presso gli sportelli, ma sarebbe il caso sapere chi è che vorrebbe organizzare quel voto piuttosto che lasciarlo libero di esprimersi e se dietro queste richieste vi sia altro come qualche personaggio in combutta con altri locali. Intanto sarebbe il caso che i vari leader politici prendessero le distanze da simili comportamenti e che si dessero una calmata, almeno in questa fase elettorale delicatissima.

Eboli, 28 maggio 2015

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Altro caso allarmante:
    Stamane all’officina Koinè (C2o) al Molinello vi è stata la scoperta di un altro furto, e temo dello stesso stampo di quello subito da del Del Mese.

    Infatti il concessionario dott. carmine Sasso, sta allestendo un centro elaborazione dati per le elezioni, guarda caso nottetempo, dei ladri hanno scassinato per rubargli qualche apparecchiatura ivi custodita.

    strane coincidenze….

  2. propongo di incaricare Johnny Bassotto (che poliziotto!!!) per le indagini sul furto al C2O

  3. Caro Ciccio, se domani rubano il formaggio a te, sarai meno spiritoso!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente