Cariello sulla Eboli Multiservizi alle opposizioni: “Sciacalli della Politica”

Saltata la proposta della Security Point, sulla Multiservizi si acuisce lo scontro con PD e FI, e Cariello accusa le opposizioni: Sciacalli politici.

Cariello: «Vergognoso l’atteggiamento degli esponenti del Pd, che speculano in maniera miserabile sulla disperazione dei lavoratori della Multiservizi».

Massimo Cariello-Pasquale Infante-Damiano Cardiello-Antonio Cuomo-Francesco Rizzo

Massimo Cariello-Pasquale Infante-Damiano Cardiello-Antonio Cuomo-Francesco Rizzo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – «Provo pena per i comportamenti miserabili di chi tenta di speculare sulle difficoltà di lavoratori nel baratro del licenziamento e delle loro famiglie. – Si legge in una nota diramata dal Sindaco di Eboli Massimo Cariello, all’indomani della notizia del tentativo naufragato di risolvere la questione di cui al Fallimento della Eboli Multiservizi, praticanndo la strada della cessione di Ramo aziendale alla Società di Vigilanza Security Point, e dopo le accuse e le polemiche innescate dalle opposizioni di Destra e di Centrosinistra – . Politici senza storia o con un passato inutile immaginano di far dimenticare le proprie responsabilità dirette scaricando sull’attuale amministrazione il peso del fallimento di una società che loro hanno portato al massacro, gestendola per anni.

Farebbero bene a vergognarsi e non farsi vedere in giro esponenti del PD come Cuomo, Infante e Rizzo, – aggiunge Cariello nella sua nota ribaltando sul PD e sugli esponenti del PD e del Centrosinistra le accuse di cattiva gestione, tutte in capo alla passata amministrazione comunale guidata dal Sindaco transfugo Martino Melchiondache negli anni hanno sostenuto, se non addirittura votato, gli atti che hanno portato prima alla mala gestione e poi al fallimento di Eboli Multiservizi, gettando nella disperazione decine di famiglie dei lavoratori oggi licenziati.

Ci saremmo aspettati – prosegue ancora Cariello nella sua nota mostrando stupore per la mancata collaborazione rispetto alla risoluzione del “caso Multiservizi” esempio di cattiva gestione di Melòchionda e i suoi – che questi responsabili locali del fallimento Multiservizi, insieme con tutto il PD di Eboli, collaborassero con i tentativi dell’Amministrazione comunale di mettere una pezza alle loro malefatte. Invece, assistiamo ad un’affannosa ricerca di scaricarsi dalle responsabilità, pur sapendo di essere gli autori del fallimento di una società comunale, una circostanza mai vista prima.

Il menefreghismo di Cuomo, Infante, Rizzo – si legge ancora nella nota di Cariello – e dei loro soci rispetto ai lavoratori della Multiservizi e per i servizi che loro stessi hanno fatto cancellare, in seguito al fallimento, dovrebbe imporre loro un mea culpa, facendoli vergognare di quanto fatto negli ultimi anni.

Penosa – prosegue ancora ma questa volta indirizzando le sue accuse al suo antico alleato della destra cittadina e leader locale di Forza Italiaanche la posizione di Damiano Cardiello, il quale conosce bene i nomi dei responsabili, ma si accomuna al Pd nelle critiche per evidenti tornaconti personali, nel tentativo di recuperare l’irrecuperabile.

Speculare sulle difficoltà delle famiglie – fa rilevare il Primo cittadino di Eboli – indica chiaramente il basso livello di sensibilità e di visione politica dell’opposizione ad Eboli. Sento parlare di gestione approssimativa della crisi, è appena il caso di ricordare che non c’era nessuna crisi, perché eravamo già al fallimento e nessuno sarebbe stato in grado di risolvere il problema creato dal PD. Anzi, l’intervento del Comune aveva indicato una strada possibile, l’unica in mancanza di alternative, una strada poi naufragata sotto il peso delle prescrizioni e delle rivendicazioni.

Lasciamo agli altri la vergogna e la miseria delle speculazioni messe in campo, – conclude il Sindaco di Eboli Massimo Carielloa noi compete come sempre la responsabilità di garantire la comunità ed il territorio dagli attacchi degli sciacalli della politica. Questa mattina ho incontrato i lavoratori di Multiservizi, ai quali ho nuovamente garantito solidarietà e collaborazione per raggiungere soluzioni possibili e soprattutto definitive. Nonostante potessimo fare diversamente, ci stiamo accollando i danni e le macerie lasciate agli ebolitani dal PD, nella consapevolezza che gli ebolitani ci hanno chiamati al governo della città per indicare soluzioni, anche al saccheggio della città voluto dal PD e dai suoi esponenti».

Eboli, 10 agosto 2015

20 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Sindaco, giustamente butta la croce su melchionda e company per il disastro che le hanno lasciato ma si ricordi che circola, insistente, voce che lo spirito di quest’uomo aleggi ancora pervicace negli antri bui degli uffici comunali.
    Smentisca queste voci insistenti dimostrando quanto distante sia lei dall’ex sindaco con fatti concreti.

  2. Cariello hai perso una occasione per tacere:
    senza storia siete voi, un fritto misto di sinistra destra e centro, passando per i tanti fruitori di taxi partitici.
    Sindaco, stai sbagliando tutto, ma proprio tutto, non ne imbrocchi una, invero in poco + di un mese, mitico!
    Tu verrai ricordato come il peggiore primo cittadino forse della storia patria, e dunque miei cari “passanti” incominciate a pensare ad una giuntexit, a breve vi farete lo sfratto!
    EBOLI MERITA DI NON MORIRE PER MANO VOSTRA!

    • @ Carrista
      Secondo me fino a ieri hai vissuto su Marte e visto che solo oggi ti sei accorto di avere una PATRIA faresti bene a tacere tu e a pensare sul serio ai disastri lasciati dai tuoi cari amici e a prendertela con chi ha pensato solo ai suoi interessi anziché a quelli della PATRIA

    • Slurp Antonio slurp,ma attento a non inciampare nella tua stessa lingua.
      parlate,cosi sarà più bello dopo il flop venirvi a provocare,allora dove vi rintanerete?
      Penoso….

    • Caro Carrista, non ci siamo rintanati per i lunghi anni in cui i tuoi amici hanno fatto il bello e il cattivo tempo senza che voi cacciaste gli attributi per contestarli, avete solo avallato scelte che hanno prodotto macerie, macerie che l’attuale amministrazione pian piano cercherà di risollevare, perché caro Carrista, l’attuale amministrazione a differenza di quelle passate ha dimostrato da subito di ascoltare la gente, si, quella che ama Eboli, e non quella a cui interessa veder primeggiare solo un simbolo di partito, quello che ha affossato questa città.
      Parliamo, così come l’abbiamo sempre fatto, saremo attenti a vigilare anche su questa amministrazione così come l’abbiamo sempre fatto, a differenza vostra.
      Ora vorrei solo rassicurarti di una cosa, la campagna elettorale è finita, già da un bel po’, e probabilmente visto il risultato fate finta di non accorgervene, preparatevi a lunghi anni di opposizione, “sient a me”.

    • Caro Antonio,profetizzo a te un futuro da primo cittadino,sicuramente vincerai il ballottaggio per la sindacatura nel comune di LECCO.
      Durerete al max per il panettone,farete un tonfo fragoroso su tutti i media,sepolti da isolazionismo,incompetenti e bugie,magari con qualche ceffone di supporters sedotti ed abbandonati.
      Una grottesca tragicommedia tra Shakespear e Neri Parenti.

    • @ Carrista
      Non temere, non aspiro a diventare ne sindaco ne un bel niente di nessuna città, né di LECCO e nemmeno di Eboli, sai com’è, se non te ne fossi accorto, un sindaco ce l’abbiamo già, e non perché lo ha imposto qualcuno, ma perché la grande maggioranza degli ebolitani lo hanno deciso in modo democratico e allo stesso modo decideranno la prossima volta che a differenza di ciò che sogni sarà fra 5 anni, ora è inutile che ti arrampichi sugli specchi, in un mese, il nuovo sindaco non ha sbagliato proprio un bel niente, semmai ha cercato di riparare una situazione grave per molte famiglie causate dai tuoi amici, e se non ci è riuscito non è certo per suo demerito, quindi ti invito a non fare propaganda, ma semmai a criticare in modo sensato.
      Grazie.

    • non vivi il paese, molti cariellini della prima ora sono delusi, l’allegria di popolo sta divendando gelo artico,caro mio non ne imbrocca una, i quartieri + sporchi di prima, ospedale, ises, multiservizi, spiagge, temo che con cariello diverremo presto la scampia della provincia!
      svegliati….

    • antonio, ma da un titolo di quotidiano si apprende che il comune cancella l’abuso edilizio dell’ex sinDaco, ma non avevate nualla da spartire? non era il peggior vostro nemico?
      le voci su accordi di sottobanco, come con stizza sottolineato da Presutto, non sono false?
      ma i fatti a quanto pare se confermati, facta concludentia, dicono il contrario:
      ltre che perdonare le irregolarità non è un incentivo al rispetto delle regole ma anche un non atto di diversificazione dal passato politco e dall’andazzo generale in campania e nel sud… o no?
      INIZIAMO MALISSIMO E FINIREMO PEGGIO!

    • Quanto siete ipocriti, io ci sto e come tra la gente, non so voi, o se per voi, conta il parere solo di qualche mancato politico o politologo del periodo.
      La gente è sveglia e come, siete voi che dormite ancora e che soprattutto sognate chissà cosa, la realtà è una sola, Eboli è così, solo ed esclusivamente grazie alla politica disastrosa di una parte politica che per fortuna oggi non conta più, la multiservizi è fallita da tempo, l’ises altrettanto, un piano spiagge mai c’è stato, l’ospedale è in queste condizioni, i quartieri sono sporchi, gli impianti sportivi degradati, il commercio e’ morto, l’ artigianato non si sa più cos’è, parcheggi non ce ne sono, la delinquenza aumenta, lavoro non c’è, ma che dite Carrista e Nino, che la colpa è di questa giunta?
      Che è Cariello il responsabile?
      Che pensate che la gente crede ancora alle vostre favole?
      Credo solo che dovete mettervi con l’anima in pace, tanto se avete ragione, dovremmo essere già in campagna elettorale

    • xsig.antonio: lei mente consapevolmente,e si rende mi spiace, ridicolo.
      il cariello ha condiviso tutte le scelte di rosania e del primo melchionda, non ha difeso l’ospedale dall’assalto di cirielli e co tranne l’ultimo periodo per le elezioni, un uomo di palazzo che da comunista ora è leader di una sgangherata destra, un tutti frutti per il potere, caro signor antonio, torni a dormire nella sua illusoria dimensione!

  3. Bella nota,ma farina di altro sacco.

  4. “Politici senza storia o con un passato inutile immaginano di far dimenticare le proprie responsabilità dirette scaricando sull’attuale amministrazione il peso del fallimento di una società che loro hanno portato al massacro, gestendola per anni.”
    Caro, Sindaco, Ti consiglierei di andarti a sentire la registrazione della seduta del consiglio comunale (non ricordo la data) di quando è stata sancita la nascita della Multiservizi. Tu eri, in ottima e numerosa compagnia, tra i sostenitori della Multiservizi, creatura, e non bisogna essere un economista, che nasceva già morta. Bastava dare uno sguardo al capitale sociale e al numero dei dipendenti, per capire che al 21 del mese i soldi fossero già finiti. L’unica voce stonata fu la mia, fui da piu parti tacciato di cercare solo gli applausi, eppure in quella sede avevo fornito anche qualche soluzione. Mi dispiace solo per quelle persone che purtroppo perderanno il lavoro.

  5. Sei nervosetto Sindaco,la luna di miele finisce anticipatamente,magari il prox anno di questi tempi torni a sperimentare la vita reale.

  6. Caro Massimo cariello, il vero sciacallo della politica sei Tu.
    Menti sapendo di mentire, come se fossi sceso da Marte per salvare Eboli.
    Concretizza la tua azione politica seriamente invece di far passare i primi 100 giorni di mandato tra feste, festine, eventi mal riusciti, tifo da stadio e schiamazzi notturni, pulizie di facciata e affari falliti sulla pelle di lavoratori indifesi.

  7. La prossima spesa sarà quella di acquistare le nuove pile alla bacchetta magica da consegnare al sindaco visto che il precedente gliel’ha lasciata completamente scarica (ancorché mai utilizzata).
    E’ l’unico modo per risolvere tutti i problemi ultradecennali lasciati dai compagni (che ho pure votato, maledetto a me) e che ora si vuole che siano risolti in pochi mesi.
    Io mi vergognerei come un cane a fare affermazioni del genere.
    Cariello è un sindaco fallimentare? Può darsi, ma dategli almeno il tempo di dimostrarlo.

  8. allora caro mister no, di al tuo sindaco di farsi meno debiti con la bocca in campagna elettorale ed ora!

  9. La campagna elettorale, lo sappiamo tutti, è come andare a pesca: in base al tipo di verme che usi i pesci abboccano o meno. In questo caso i pescatori hanno solo usato vermi diversi ed i pesci sono abboccati di più alla lenza di Cariello.
    Questo per dire che tutti hanno abboccato a qualcosa, preferendo i vari “pescatori”.
    Lui l’ha detta più grossa di tutte? Ora dovrà faticare molto di più rispetto ad aver fatto una campagna elettorale più sobria e realistica.
    Vedremo!!!

  10. Cariello delude già da principio,figuriamoci il resto.
    Pansa e Martino i veri Domini,lui un simulacro.

  11. mamma quant’è brutto infante!!!!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente