Dai Democrat di Eboli un Consiglio comunale sull’ISES

I Democratici X Eboli chiedono un Consiglio Comunale urgente sulla vicenda del Centro ISES.

La richiesta del capogruppo Infante condivisa dalle opposizioni è stata formulaya nel corso della Seduta consiliare di ieri sera sul Piano Sociale di Zona.

ISES

ISES

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Ieri sera – si legge in una nota politica a firma del Capogruppo Pasquale Infante – nel corso del Consiglio Comunale il Gruppo dei Democratici per Eboli si è fatto promotore della presentazione di una richiesta con urgenza di Consiglio Comunale urgente sulla vicenda ISES. Una richiesta – fa notare Infante – che è stata poi condivisa da tutta l’opposizione.

Questa struttura va salvaguardata a tutti i costi al fine di consentire che possa continuare a svolgere la sua preziosa attività sul nostro territorio in modo da garantire gli attuali livelli occupazionali e tutto l’indotto che vi ruota intorno.

Pasquale Infante

Pasquale Infante

Siamo ad una fase cruciale per questo centro riabilitativo, questa vicenda è oramai drammaticamente aperta da più di anno senza aver avuto alcun esito positivo e visto ora l’approssimarsi della  data del 22 Novembre data fissata in cui l’ufficiale giudiziario dovrà eseguire l’ordinanza di sfratto e di quella del 10 Dicembre data in cui il Consiglio di Stato dovrà pronunciarsi sull’ammissibilità dei provvedimenti del TAR aventi ad oggetto tale struttura, è giunta l’ora che ognuno si assuma le sue responsabilità maggioranza e opposizione per  consentire la delocalizzazione dell’ISES e per poter adottare, verificati i requisiti e la conformità urbanistica, i provvedimenti necessari alla variazione delle destinazioni d’uso di eventuali altri sedi.

Lo dobbiamo agli assistiti – conclude la nota del Consigliere Pasquale Infante – e ai lavoratori di questo Centro, alle loro famiglie,  ai suoi dirigenti e alla nostra Città.

Eboli, 19 novembre 2016

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Per quali motivi si debba salvare una struttura retta da clientelismo e finita per gli stessi motivi, e i dipendenti dove erano quando le cose stavano precipitando, invece di denunciare e reagire…. e tutti i Presidenti, preti e monsignori che hanno gestito questa struttura nei peggiori dei modi.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente