Salerno: Elezioni Provinciali. Cardiello j. come Cariello si candida al Consiglio Provinciale

Candidatura: di “servizio” quella di Damiano Cardiello; Organica e di “guerra” quella del Sindaco di Eboli Cariello.

Cardiello lancia accuse di trasformismo e: “Invita i consiglieri eletti, alleati di coalizione di Fdi e Nuovo Psi ad avere uno scatto di #dignità e passare tra le fila delle opposizioni. Ad Eboli il salto della quaglia è senza vergogna.

Domenico Di Giorgio-Damiano Cardiello

Domenico Di Giorgio-Damiano Cardiello

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del

EBOLI – “Provinciali: candidatura di servizio, che sia da esempio di coerenza per i giovani. – É cosí che il capogruppo di Forza Italia Damiano Cardiello commenta la propria candidatura alle elezioni provinciali. – Sono un uomo di partito e quando la dirigenza mi chiama ad uno sforzo non vengo mai meno. E’ stato così per le elezioni comunali e sarà lo stesso per quelle provinciali.

Oggi – aggiunge Cardiello – fare politica per passione comporta anche supportare l’azione partitica a tutti livelli, proprio come nel nostro caso. L’obiettivo è vincere contro Giuseppe Canfora e le sue liste piene zeppe di trasformisti dell’ultima ora.

Un primo segnale l’abbiamo mandato con la batosta indimenticabile con il NO del referendum costituzionale, – tiene a sottolineare Cardiello, come per preannunciare una nuova sconfitta per i sostenitori del SI, più Cariello, al Referendum sulle Riforme costituzionali – ora occorre fare bene e meglio.

Damiano Cardiello

Damiano Cardiello

In campo – prova a mettete in evidenza le diversità tra le forze che si contrappongono – abbiamo da un lato i voltagabbana assetati di poltrone (vedremo come e a chi verrà le nominato nelle società partecipate della Provincia), dall’altro un centro destra che non solo è chiamato a vincere ma anche a dare una prova di maturità ed unità in vista delle prossime elezioni politiche.

In questo quadro così chiaro e definito, – prosegue il capogruppo consiliare di FI di Eboli – ho dato il mio personale contributo che, spero, possa essere da esempio per i giovani. Nel partito si sta, se ci credi, a prescindere dal vincere/perdere e dai posti di potere in ballo. Forza Italia, – secondo Cardiello – mai come in questo momento, potrà valorizzare la coerenza, serietà e senso di appartenenza dei propri iscritti.

Il mio voto andrà, – conclude Damiano Cardiello  – come preannunciato da mesi, ad un amministratore con la A maiuscola, persona perbene e di assoluto spessore che è il già Sindaco di Montecorvino Pugliano Domenico di Giorgio: Un minuto dopo la sua elezione, avvieremo un percorso di grande ascolto del territorio e di tutte le problematiche connesse, perchè la politica deve tornare tra la gente.

Massimo Cariello-15_1

Massimo Cariello-15_1

La candidatura di Cardiello è veramente di servizio, anche perché gli “eserciti” in campo schierano forze certe, cioè quelle dei consiglieri comunali e Sindaci dei comuni, pertanto, indipendentemente dalla candidatura di servizio, si comprende che i consiglieri comunali  in lista, dovranno essere votati da altri consiglieri, e oggettivamente in provincia di consiglieri veramente liberi non è che ce ne sono tantissimi, e quelli che andranno a votare sono già tutti belli ed intruppati, e tra loro sci sceglieranno non per valore o capacità ma per convenienza c’è opportunismo. E val la pena sottolineare che queste elezioni, così dette indirette o di secondo livello, non ci riguardano per nulla, poiché il corpo elettorale è completamente tagliato fuori da ogni decisione. Ovviamente le Province, che dovevano essere cancellate, sono al contrario vive e vegete, e l’unica cosa che si è cancellato è stato il diritto al voto dei cittadini.

michele-ragosta

michele-ragosta

Ritornando a Damiano Cardiello, solo qualche giorno fa aveva tuonato contro il Sindaco di Eboli Massimo Cariello: “Si deve dimettere. Ha tradito gli elettori di centrodestra. Cardiello, si riferiva alla candidatura di Cariello alle elezioni provinciali, in appoggio al centrosinistra e al Presidente PD Giuseppe Canfora. – facendo notare – Peraltro, in compagnia con i rappresentanti di Alfano e Verdini, “docenti” di trasformismo. – e proseguiva – candidandosi ha gettato la maschera. Pochi mesi fa qualcuno continuava ad essere convinto che il ritorno di Cariello nella sua casa natia, quel centro sinistra dove è nato e cresciuto, fosse una chiacchiera da bar. – Cardiello concludeva sollecitando l’orgoglio degli alleati di Cariello – Invitiamo i consiglieri comunali eletti nelle liste nostre alleate di coalizione (Fdi-Nuovo Psi) ad avere uno scatto di #dignità e passare tra le fila delle opposizioni. Ad Eboli il salto della quaglia è senza vergogna.

In effetti a coinvolgere il Sindaco Cariello è stato il Deputato PD Michele Ragosta che ha messo su una Lista “Davvero Centro” a sostegno della candidatura del Presidente uscente Canfora. La lista mette insieme: PD Davvero Verdi; UDC; ALA; Nuovo Centro Destra. La Lista è composta da:

  1. Massimo Cariello (Capolista)
  2. Marcello Ametrano
  3. Pasquale Mauri
  4. Antonio Anastasio
  5. Pietro Sessa

Una vera e propria macchina da guerra che punta ad avere un successo ragguardevole in termini elettorali e di rappresentanza.

Eboli, 22 dicembre 2016
4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Cioè costui si candida in una lista pd? Ho capito bene?
    Se ho capito bene siamo al canto del cigno…………

  2. Sapete a chi hanno rubato la macchina? All’assessore alla sicurezza ahahahahaha , il ( divenuto ) funzionario grazie alla grande macchina da guerra propagandistica dell’amministrazione ahahahahah.
    Le comiche , ormai siamo alle comiche ! ahahahahah .

    • In un paese normale ci si dimetterebbe ma le comiche devono far ridere fino alla fine no?

  3. Mi spiace per De Caro che è una brava persona ed un uomo integerrimo, ma un altro assessore pro forma non serve, Vito farebbe bene o a essere maggiormente presente nel dibattito civico e/o a dimettersi, tanto una realizzazione professionale la possiede, lo dico da amico e non da critico un tanto al chilo.
    Ma la faccenda del furto sta però, ahi-lui, facendo il giro della città e viene vista quasi come un karma beffardo Vs l’amministrazione!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente