Incomincia l’avventura di Cosimo Di Benedetto candidato Sindaco

Cosimo Pio Di Benedetto con due slogans da inizio alla sua corsa: “Dai una svolta alla tua Città” e “dai valore alle tue scelte. Appuntamento all’Hotel Torre Blu sabato 6 ore 11,00.

Il Centrodestra si fa in “quattro” per perdere le elezioni.

Di Benedetto Cartellone pubblicitario

Di Benedetto Cartellone pubblicitario

EBOLI – E’ ufficiale, l’Avvocato Cosimo Pio Di Benedetto è il candidato solennemente riconosciuto da cinque liste: il Nuovo PSI, il PRI (Partito Repubblicano Italiano), la Lega Sud Ausonia e 2 Liste civiche (“Così movimentiamo Eboli” e “Crescita Civica“) e forse si accoderebbe anche l’Udeur, e sabato 6 Febbraio alle ore 11,00 presso l’Hotel Torre Blu di Eboli, si terrà la Conferenza stampa di presentazione della coalizione, delle liste e delle candidature.

“Dai una svolta alla tua città” è lo slogan di uno dei manifesti apparsi sui tabelloni pubblicitari. Questa è anche una risposta ufficiale alla candidatura, da parte del Popolo della Libertà, di Vito Busillo e manco a farlo apposta viene all’indomani di un incontro promosso dal coordinatore del Partito di Berlusconi, Fabrizio Violante, fresco  fresco di nomina che manifestava solidarietà e sostegno al candidato designato Busillo.

Cosimo Pio Di Benedetto

Cosimo Pio Di Benedetto

Quella di Di Benedetto, è una candidatura sicuramente maturata dalle indecisioni e dai continui rinvii che da due mesi a questa parte si sono verificati nel centro-destra. Incontri che non portavano a nulla se non ad attese. Attese che consapevolmente ognuno di coloro che si sedeva al tavolo politico delle trattative, sapeva benissimo che pur sedendosi, non avrebbero preso decisioni, semmai al contrario le avrebbero subite, o al limite potevano solo invocare indicazioni dai vertici romani più che regionali e provinciali. Decisioni che hanno risentito anche dello scontro politico tra il Ministro Mara Crafagna e il Presidente della Provincia Edmondo Cirielli. Scontro che suggeriva ai vari pretendenti, che non era affatto “salutare” schierarsi a favore di uno dei due e quindi sarebbe stato meglio attendere che le decisioni arrivassero senza che nessuno si potesse “compromettere”.

Infatti, quelle attese e quelle invocazioni, si sono materializzate la settimana scorsa, allorquando da Roma a seguito di un incontro presso la segreteria nazionale del PdL, al quale hanno partecipato, Sandro Bondi, Fabrizio Cicchitto, Dennis Verdini, Nicola Cosentino, Antonio Mauro Russo e insieme hanno deciso  e comunicato diverse designazioni sul territorio, ivi compresa quella del candidato ufficiale del PdL Vito Busillo. Alle dichiarazioni seguì anche una Conferenza Stampa specifica nella sede provinciale del PdL.

E’ in questo contesto che si è mosso Di Benedetto, ed egli evidentemente sa che una presa di posizione di questo tipo una volta ufficializzata difficilmente può essere soggetta a ripensamenti. Una decisione che appare irreversibile, dal momento che si è giunti fino alla presentazione della “coalizione Di Benedetto“, ma che nello stesso tempo crea non pochi disagi al candidato Governatore Stefano Caldoro, in quanto questa frattura viene proprio dal suo partito, il nuovo Psi, e a meno che non vi è un accordo ben preciso, alcuni sostengono che nei prossimi giorni vi potrebbe anche essere una diffida ad utilizzare il simbolo del Nuovo Psi.

Sul piano politico interno al centro-destra è una spaccatura bella e buona, che si aggiunge alle perplessità espresse da Fausto Vecchio, che ancora non ha fatto sapere cosa ha intenzione di fare e si somma all’altra posizione, che non solo non accetta imposizioni dall’alto, ma che vorrebbe come candidato l’Oculista Armando D’Aniello. Su quello esterno la spaccatura o le spaccature rimettono tutto in gioco e la partita generale è tutta aperta, annullando di fatto quel vantaggio che il centro-destra sembrava avere su un centro-sinistra rissoso e diviso che vede contrapporsi Gerardo Rosania, Massimo Cariello e Martino Melchionda.

Come al solito la destra deve sempre primeggiare e mentre la sinistra si fa in tre loro si sono fatti in “quattro” per perdere.

…………………….  …  …………………….

Cicalese Fasolino Di Benedetto Ippolito Mango

Cicalese Fasolino Di Benedetto Ippolito Mango

Di Benedetto Fasolino Ippolito Mango

Di Benedetto Fasolino Ippolito Mango

134 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. BLACK sei GRANDE hai interpretrato il pensiero di tutti NOI. E’ il Bene che deve prevalare sul Male ed hanno fatto TANTO MAle al BUON COSIMO PIO baluardo della OPPOSIZIONE alla SCELLERATA AMMINISTRAZIONE MELCHIONDA e la SUA BANDA ,Candidato NATURALE di TUTTO Il Centro DESTRA. Il PIO COSIMO la candidatura l’ha conquistata sul CAMPO di BATTAGLIA per SERIETA’-ONESTA’ e MERITI poi semmai gli ebolitani non lo voteranno PAZIENZA ognuno merita QUELLO che SCEGLIE ma la VERITA’ è VERITA’ e non BISOGNA NASCONDERLA.Non possiamo permettere che la PREPOTENZA ed una PSEUDA SOCIETA’ CIVILE possano avere il SOPRAVVENTO sulle CAPACITA’ e MERITI.L’INVIDIA non deve APPARTENERE alla POLITICA:EBOLI deve essere SAGGIAMENTE AMMINISTRATA per il PASSATO abbiamo avuto TROPPI AVVENTURIERI e BEN CONOSCIAMO LE CONSEGUENZE non ci possiamo ancora permetterci il LUSSO di SBAGLIARE, sarebbe una STRADA senza RITORNO. grazie a tutti coloro che mi leggono

  2. ORA sarebbe BELLO confrontarci sui PROGRAMMI faremmo COSA GRADITA all’INTERA CITTADINANZA.Le INFAMIE le CALUNNIE le BUGIE è storia PASSATA:Ora ci attendono i FATTI per il PRESENTE ed il FUTURO.EVVIVA EBOLI-NOI la AMIAMO TANTO dobbiamo essere ORGOGLIOSI di definirci EBOLITANI

  3. scusatemi la PRESUNZIONE se mi son definito SAGGIO ho ancora nella mente le letture OMERICHE letture di GIOVENTU’ ormai PASSATA .La gioventù non è uno stato anagrafico ma uno stato mentale ed io spero e credo in un FUTURO MIGLIORE con le stesse EMOZIONI di un qualsiasi GIOVINE che incomincia ad AFFACCIARSI ALLA VITA

  4. grazie ADMIN di vero CUORE,che col TUO BLOG,a noi di una certa eta’ di PARTECIPARE attivamente alla VITA POLITICA EBOLITANA.E’ un ATTO DOVUTO per l’AMORE per EBOLI:

  5. come è bravo E SAGGIO questo PRIAMO………mi piace al punto che gli farei “LA CORTE”…………….SGAMATO…………ma ti perdono …………

  6. CERTO CHE SE ” VACCINO ” E’ UN TUO PRINCIPALE INTERLOCUTORE…STAI MSSO PROPRIO MALE !!!

  7. ma non è un blog aperto a tutti,è un battibeccare di personaggi noti della politica ebolitana!!!scusate il disturbo,chiudo subito la porta,potrebbe entrare aria pulita!!

  8. Carissimi tutti, io non mi intendo molto di politica (non ho molto tempo da dedicarle, purtroppo, visto che, per fortuna, lavoro tutto il giorno), ma mi appassiona comunque molto e quando posso, trascorro qualche ora a leggere, leggere e a leggere anche questo Blog. Una domanda mi frulla per la testa da un mesetto: Vito Busillo non è il vostro candidato ideale solo perché sarebbe (uso il condizionale per non urtare la suscettibilità di nessuno) stato calato dall’alto? Ripeto io non faccio politica attiva da molto tempo (circa 20 anni) ma ai miei tempi, il sindaco mica lo sceglieva il territorio? Il territorio? Ma che cosa volete intendere con il territorio? Da sempre i sindaci vengono scelti nelle segreterie politiche e all’interno delle stanze chiuse dei partiti. E non mi sembra che dall’altra parte politica si sia fatta una deroga a questa regola non scritta ma praticamente divenuta assolutamente rituale. Gerardo Rosania quale territorio l’ha candidato? E Cariello? E Melchionda? Insomma mi sembra chiaro che, lo vogliate o meno, Vito Busillo sia riuscito a coagulare intorno al suo nome maggiori consensi all’interno del partito e sarebbe auspicabile che gli iscritti convergano sulle decisioni per quello spirito di squadra che contraddistingue ogni raggruppamento organizzato e libero di uomini. In genere, in qualsiasi organizzazione, quando nel gruppo “dirigente” si decide una strategia, tutti gli appartenenti al gruppo (anche se di parere avverso) alla fine condividono la scelta e lottano fianco a fianco con gli altri per portare a buon fine le strategie scelte per il bene comune. La PDL, peraltro, non rappresenta un partito stabile con tradizioni e regole validate da anni di lotta politica e di prova sul campo, per tale motivo, qualche farraginosità nei meccanismi ci potrebbe anche stare. Non solo. Proprio perché si tratta di una nuova entità politica, è anche naturale che la dialettica e il moto di forze interne siano più caotici e meno prevedibili. E non dimentichiamoci che comunque la PDL è una forza politica che non ha una sua base attiva radicata, ma ancora piuttosto mutevole. Infine, il partito guidato da Silvio Berlusconi non mi sembra un fulgido esempio di orizzontalità dell’organizzazione e delle decisioni ma piuttosto lo contraddistingue il verticismo a volte anche esasperato. Orbene, se tutto ciò è vero, perché qualcuno si meraviglia che Vito Busillo sia stato scelto dal partito? Io mi sarei meravigliato del contrario e cioè che nella PDL si fossero organizzati maxiassemblee, collettivi o riunioni fiume nelle quali discutere, discutere, discutere per poi (come capita anche a sinistra) lasciare che la decisione venga presa comunque da altri, cioè dalle segreterie. Al posto di coloro che non sono stati scelti candidati a sindaco, io mi interrogherei dei motivi che hanno spinto il partito a prendere questa decisione, a fare autocritica e meditare sugli errori al fine di evitare di ripeterli in futuro. Certo non credo che il partito possa obbligare nessuno ad accettare le decisioni prese, ed ognuno ha diritto, anche all’interno della PDL a coltivare le proprie convinzioni e perseguire le lecite ambizioni politiche, anche a costo di rompere qualche ingranaggio del meccanismo.
    Io, tuttavia, semplice elettore di centro-destra auspico che queste notti che ci separano dal voto del 28 e 29 marzo, portino consiglio un po’ a tutti e si possa alla fine salire sulla stessa barca per condurla tutti insieme con il mare calmo verso il nostro porto. In subordine, inviterei comunque ad un abbassamento dei toni per evitare di fare il gioco della parte politica a noi fieramente opposta.

  9. Buongiorno sig.Antonio Corsetto leggo e vedo sul monito che,anzichè dare corso alle corpose critiche POLITICHE ,che Ti rivolgiamo ,Tu vai alla ricerca delle IDENTITA’. Se ti può essere utile,le mie iniziali sono :S.P. docente in pensione marginalmente impegnato in Politica ma ATTENTO CRITICO ed OSSERVATORE dei FATTI POLITICI del TERRITORIO.Mi dispiace Tu non sei stato mio alunno.

  10. Avevo preannunciato un commento in risposta a quelli di MalcomX, sempre,busillo sindaco,uomo qualunque etc, io l’ho fatto ma non lo vedo pubblicato, probabilmente è stato censurato da admin, per ben tre volte, l’ho inviato ma non ho trovato tracce, mentre, quello di Malcom x è in bella mostra

    *** Commento moderato in quanto non in linea con lo stile ammesso in questo blog ***
    *** Nota per Black Russian: anche il commento di Malcom X è stato censurato già prima di questo tuo commento, cercate tutti di rimanere nel tema della discussione, le offese gratuite e personali non contribuiscono al dibattito. E se qualche volta ci scappa qualche offesa gratuita segnalatela e provvederemo a rimuoverla immediatamente. ***

  11. XAdmin.
    Io non voglio polemizzare ma la frase piu’ offensiva non è stata cancellata, fa ancora bella mostra di sè, mentre il mio intervento è sta cancellato totalmente. Guarda tutti gli interventi di MalcomX,
    controllali.
    Poi per quanto mi riguarda, lo scrivere commenti sul tuo blog non è, per me, indispensabile, posso anche farne a meno , ma dimmelo! I miei commenti non vengono nemmeno pubblicati ,mentre, quelli di “ditte più accorsate” restano in eterno “incensurati”, nonostante, diffamanti e con voti negativi intorno al 50 .Per concludere , cittadino qualunque, in uno dei suoi “melmosi” interventi tra le altre corbellerie scrive ” CHISSA SE C’E’ DEL PENALE DIETRO, CHE NE DITE?” (riportato così come è scritto dal poeta), e sta la’ a fare penosa mostra di ignoranza crassa. Per molto meno, non molto tempo fa, hai parlato di Escopost ed altro, se questo non è due pesi e due misure e se non è il caso di ….? Secondo me “il poeta” è persona informata sui fatti.

    • Per Black – Non dire scemenze, per l’amor del cielo. Comunque lo farò, sicuramente mi è sfuggito. Ma tu sai scrivere molto bene, e le cose si possono dire in tanti modi. Un abbraccio affettuoso.

  12. Ho saputo che alcuni “signori “stanno facendo una raccolta di fondi (colletta) per darmi la possibilità di mangiare tutti i giorni, “io rifiuto l’offerta, ringrazio il dottore e vado avanti” perchè quanto mi “passano” la Caritas Diocesana e i monaci di San Pietro alli marmi, mi basta e mi avanza. I soldi della colletta , consiglio di usarli per far legare le trombe di Falloppio alla signora che è perennemente incinta, cioè alla mamma degli i….i, chissà, dopo l’intervento potrebbe diminuirne il numero.

  13. black….
    scorrendo all’indietro, tutte le discusioni, i dibattiti, le opinioni ed gli scontri avuti con te,
    sono arrivato all’ origine…..
    dal fatidico giorno in cui hai preso ad offendere la mia UMILE ED ONESTA PROFESSIONE…..in maniera del tuttto gratuita….
    senza che io neppure t’avessi interpellato, o mi fossi riferito a te
    con toni offensivi o minacciosi, e così via l’ hai fatto con chiunque provasse a dimostrarsi contro la candidatura di Di Benedetto, molto più mite e “cortese” è stato Priamo (imparentato con lo stesso).
    Beh, in rispetto anche agli altri utenti del blog, bisogna che venga stabilita una tregua, insomma…..
    io non citerò più, in alcun intervento CP DI Benedetto, (anche perchè è troppo lungo da scrivere) e addirittura gli faccio i miei auguri per la sua campagana elettorale, e tu diventi più rispettoso verso tutti gli altri utenti… anche quelli contro il suddetto candidato….
    firmiamo questa tregua??
    Michele Melillo.

    • Per Malcom x- Spero che non sia una tregua, ma sia una pace definitiva. Questo non significa che dovete per forza essere d’accordo avete l’intelligenza e la capacità espositiva per dire le vostre opinioni.

  14. Caro MalcomX , poi, un giorno non molto lontano, le opinioni ce le scambieremo di persona, cioe’ direttamente e ti spieghero’ le ragioni della difesa ad oltranza di Cosimo Pio Di Benedetto e perche’ le offese gratuite nei suoi confronti mi fanno andare, oltremodo in bestia, perche’ nessuno conosce meglio di me Cosimo Pio, la sua onesta’, l’amore per la politica e l’attaccamento ad Eboli e agli ebolitani, un giorno te lo presentero’ , perche’ tu non lo conosci, per dire le cose che hai detto contro di lui, non lo conosci . Lo conosceva bene tuo zio Raffaele, che, nonostante, fosse sintonizzato, come me, su opposte “frequenze” gli voleva bene. Non voglio parlare di tregua, io voglio parlare di pace , perche’ io sono un uomo di pace e poi come potrei essere in guerra con il figlio del mio amico Angelo? Perche’ sei il figlio di Angioletto, o sbaglio? E se si’ , nipote del mio grande amico Raffaele Pesticcio. Potresti essere mio figlio! La Pace e’ fatta, sotterriamo l’ascia di guerra.

  15. x Black Russian G.N.
    pensavo che le lettere le facessi solo contro i Sindaci……………invece ora capisco che la tua simpatia era solo finzione considerato ciò che mi hai scritto…………………caro amico di “Buccino”………………. ora il quadro è completo……………………..
    ma ti saluto comunque con affetto….perchè la mia simpatia nei tuoi confronti era reale……….sono solo un po’ deluso………dato che le mie missivi erano dirette ad un anonimo , mentre le tue erano dirette ad una, a te, nota persona………………………stammi bene

  16. e pace sia, CARO BLACK…..
    ascia di guerra sotterrata!
    si “purtroppo” sono il figlio di Angelo….e vedo conoscevi bene anche quella cara persona, che non è più con noi…Zio “Nuccio”….(Raffaele ).
    grazie per averlo portato con te, nella tua memoria.
    con sincera stima.

  17. X Corsetto.
    Non so a cosa ti riferisci, quando parli delle mie lettere contro i sindaci e dell’amico di Buccino, e’ vero che i sindaci non mi sono molto simpatici, come i regnanti del resto, e’ pur vero che sono amico dei fratelli Buccino, ma ti posso assicurare, che non mi hai sgamato ! Le mie iniziali sono V.C. professore di storia e filosofia.
    Antonio, tu, dopo Cosimo Pio e Caprarella, resti il consigliere comunale che mi e’ piu’ simpatico!
    Caro Antonio come ho scritto in un commento di qualche giorno fa, la cosa che mi ha fatto incazzare di piu’ e’ stato il fatto che tu, Fausto e Cosimo Pio , fondatori del PDL di Eboli, siete stati “cooptati ” da personaggi che con il PDL non hanno avuto niente a che fare, fino a un anno fa. I vostri assi ve li potevate giocare in modo diverso, invece tu hai contribuito, in prima persona, a far nominare candidato a sindaco una persona che puo’ essere considerata new entry nel PDL. Dillo a quei giovani che sono intervenuti, senza sapere un tubo, che Cosimo Pio, nel 2000, candidato in F.I, ottenne 220 preferenze, primo dei non eletti e che successivamente e’ stato eletto coordinatore cittadino di F. I. .
    E poi i tuoi annunci domani nomina di……dopodomani il ministro nominera’…………toglieremo il simbolo..a…….il sottosegretario ……….ha nominato…….e i commenti di quel “manipolo” di dipendenti o aspiranti dipendenti dello scaldabagno che hanno scioccamente parlato di cambi di casacca ed altro…questa situazione ha innescato molti dei miei commenti che fondamentalmente erano ironici, mai cattivi…diciamo che sono stati “legittimamente difensivi”.. e poi sono stato il primo a cercare di far capire al manipolo e ai capi manipolo che Busillo e Cosimo Pio militano nello stesso partito, cosa che non ha capito nemmeno il coordinatore attuale. Un giorno glielo dovrete dire!

  18. x black russian: solo scherzosamente ti segnalo che per non far proliferare una donna dovresti legarle le TUBE e non le TROMBE , spero non me ne vorrai ma non sono riuscito a trattenermi dal scriverlo mentre mi sbellicavo dalle risate. Un saluto affettuoso a tutti, viva l’ Italia e viva l’italiano ( la lingua italiana).

  19. x Prometeo.
    Anche io, molto scherzosamente, ti segnalo che sul mio Vecchio Zingarelli, il vocabolario che uso quotidianamente, a pagina 1645, alla voce tuba (tromba) : in medicina non tube di Falloppio, ma trombe di Falloppio, inoltre, a pagina 695 dell’enciclopedia UTET/Repubblica, alla voce Falloppio Gabriele:”descrisse per primo numerose strutture anatomiche, tra le quali le trombe o tube uterine, alle quali e’ legato il suo nome… “Caro Prometeo io con la lingua italiana ci vivo! Comunque viva l’Italia , l’italiano e la lingua italiano.Adesso mi viene da ridere… ma un ridere…ciao.

  20. si si………… eheheheehhe……………. ridiamoci su

  21. per VC professore di storia e filosofia, alias black russian (russia nera): sei alquanto saccente e come tale fai sorridere. non proponi, nè fai osservazioni. solo sciocche critiche e penose promozioni, tanto che fai immaginare che scrivi su mandato. dedicati di più alla storia, lascia stare il presente e il futuro ed evita di ingessare questo blog. non è detto che tu debba essere letto per forza, data la tua smania di apparire. in questo sembri identico ai politicanti che svestono le casacche oppure votano chi dovrebbero opporre in c.c., che si elevano a futuri primi cittadini con 220 voti presi nel 2001 (senza tra l’altro essere eletti), 800 nelle provinciali (4%). se questo è sufficiente per fare il sindaco, beh divertiti pure. oppure credi, te con loro, che siano sufficienti racimolare altri 500 voti tra le sigle di famiglia che appaiono così come scompaiono? auguri ahhhhhh

  22. Per il cittadino qualunquissimo e inane.
    Io non voglio essere letto per forza, siete voi che piuttosto che contribuire alla causa comune, continuate a perdere tempo con me : scendete tra la gente e iniziate a darvi da fare, il vostro candidato e padrone e’ in caduta libera, non tira ! Poi ve ne accorgerete ….ad Eboli c’e’ un vecchio detto che recita piu’ o meno cosi’ : a lu frie siente l’addore! Ma toglimi una curiosita’, ma non sei per caso il cerusico che faceva opposizione con le vignette o il parente “semicoordinatore” del PDL?
    .. non ce la posso fare… nun ce la pozzo mai fa…..a che punto state con le liste?

  23. “voi avete firmato un patto con chi vi ha votato e non l’avete rispettato. Quindi peso che non dobbiate piu’ spendere il vostro nome a marzo tutto qua.”

    Questo è il messaggio lanciato da Gaetano e che condivido appieno, è giunta l’ora di cambiare e Cosimo Pio Di BENEDETTO è il cambiamento.

  24. Vi ricordate quando, con enfasi, fu annunciata la candidatura di Vito Busillo nel PDL : l’on. Verdini ha deciso……da Roma……si avete capito bene…..Verdini…..l’indagato del caso Bertolaso. Il candidato a sindaco di Eboli nominato da un “probabile corrotto”
    e l’altro il dott. D’Aniello da Alberico…. ….ha dovuto lasciare la carica di sindaco di Pagani per….prelievi….da c/c non suoi…. .

  25. A questo punto vi voglio raccontare una barzelletta che potrebbe rendere, appieno, l’idea : in una quarta elementare una maestra assegna un compito in classe dal titolo:”Raccontate in breve il giorno della vostra nascita, naturalmente, chiedendo notizie ai vostri genitori, parenti ed amici”.
    Ecco le risposte di alcuni alunni : Antonio racconta di essere nato sotto un cavolo; Paolo invece dice di essere stato portato a casa da una cicogna, Michele è stato trovato davanti all’uscio di casa…la correzione dei compiti veniva effettuata dalla maestra alla presenza di tutti gli alunni…e uno di questi chiese ” signora maestra, ma è possibile che nessuno di noi è nato come normalmente nascono i bambini?
    Questo sta accadendo ad Eboli per le elezioni comunali : la nascita di coalizioni monstre e candidati a sindaci altrettanto mostruosi.
    Sinistra radicale milazzista che si allea con l’estrema destra altrettanto milazzista; Sindaci dell’estrema destra che vengono nominati, a Roma, da inquisiti( n.1), sindaci dell’estrema destra che vengono nominati da inquisiti (n. 2), non voluti dagli inquisiti n.1, isolando i candidati scelti dal territorio. Ma veramente pensate che riuscirete ad abbindolare gli ebolitani? Io penso proprio di no!

  26. sto rispolverando il mio scaletto. Ho provato per un pò a scendere e a riporlo in soffitta. Mi sono mischiato per qualche giorno alla “monnezza” (per carità è solo un eufemismo forte, non me ne vogliate, non intendo offendere nessuno), ma non ce la faccio a sopportare questo panorama. Ad un certo punto della storia ho pensato che forse era giunto il tempo di smettere di stare a guardare comodamente appollaiato sul mio scaletto e di provare ad espormi in prima persona (stimolato anche da qualche commento letto su questo Blog). Ho pensato che forse era venuto il momento di provare a cambiare le cose dall’interno. Ma non ce l’ho fatta. Queste liste sono tutti scatoloni riempiti per l’occasione, ma non appena l’agone politico finirà, si svuoteranno inesorabilmente lasciando il nulla assoluto. I vinti scapperanno via come sorci accusandosi l’un l’altro e i vincitori dopo aver vissuto qualche giorno di gloria torneranno a fare quello che facevano prima (per la maggior parte di loro…nulla). In nessuna lista, tra quelle culturalmente compatibili, ho intravisto un disegno politico, un obiettivo di sviluppo reale per il mio paese. Nessuno (forse solo Rosania ci ha provato, ma per lui ormai è tardi. Ha commesso troppi errori nel passato) ha avuto il coraggio di parlare di progetti di sviluppo o di strategie per rianimare la nostra economia. Fino ad oggi ho constatato solo la presenza di personalismi e di bassezze di ogni tipo pur di prevalere contro l’avversario (spesso l’amico della stessa lista). Sono veramente nauseato. Consapevole che nessuno sentirà la mia mancanza, risalgo sul mio scaletto ed assisterò con piacere allo spettacolo. Sono sicuro che ci sarà ancora da divertirsi.
    Saluti.

  27. Ma perche gli avvocati non continuano a fare gli avvocati invece di mettersi in politica.

  28. XKE’ SON TROPPI E CI SONO TANTI SQUATTRINATI AVVOCATI “DA BBOTTA”! LA POLITICA E’ UNA GRANDE MAMMA CHE SFAMA TUTTI!

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente