“Terrorismo sanitario” sull’Ospedale di Eboli: Vecchio smentisce e rassicura

“Terrorismo sanitario”: Vecchio smentisce e rassicura i cittadini e gli operatori sanitari dell’Ospedale di Eboli. Intanto si inaugura la cucina.

Fausto Vecchio: «In merito alle presunta chiusura dell’eccellenza del reparto di Dialisi e Nefrologia, non mi risulta che vi sia alcun problema di chiusura. Con lo sblocco del  turn over a giugno e l’espletamento dei concorsi sarà applicato al nostro ospedaleil personale necessario».

Fausto Vecchio

Fausto Vecchio

da  POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il Presidente del Consiglio Comunale di Eboli Fausto Vecchio per contrastare alcune notizie che potremmo catalogare come di “Terrorismo sanitario” è stato costretto ad inviare una nota attraverso la quale oltre a resserenare gli animi degli utenti, tranquillizza anche gli operatori sanitari che al contrario lavorano e producono risultati di eccellenza ma soprattutto di rilievo regionale come nel caso del Reparto di Nefrologia e Dialisi diretto dal Dottor Pino Gigliotti, in passato preso più volte di mira fino ad affettuare diversi tentativi, con la scusa della condizione dei locali che lo ospitava, di chiusurra, facendo ipotizzare a qualche maligno, come un tentativo per favorire qualche realtà privata.

Intanto è di oggi la notizia che nella mattinata del 1 giugno alla presenza del Direttore Generale dell’ASL Salerno Antonio Giordano e del Direttore Sanitario Mario Minervini, si inaugurerà la nuova cucina dell‘Ospedale di Eboli, battaglia, questa sostenuta anche dal sindacalista della UIL FPL Vito Sparano. E in quella occasione semmai oltre che a gioire per la nuova cucina, raccomanderemo sia a Minervini che a Giordano di voler potenziare, con l’arrivo di nuovi medici, quei reparti come Nefrologia, per modo da garantire a quelle strutture di poter esprimere al meglio le proprie capacità professionali e di assicurari ulteriori e migliori servizi agli utenti.

«In merito alle osservazioni sindacali, rilasciate sulla presunta chiusura dell’eccellenza del reparto di Dialisi e Nefrologia, – scrive in una nota il Presidente del Consiglio comunale di Eboli Fausto Vecchio non mi risulta che vi sia alcun problema di chiusura. Sicuramente questo come altri reparti, vedi ortopedia, hanno la necessità di essere potenziati attraverso personale specializzato, medico e paramedico.

La direzione generale dell’Asl Salernitana, – aggiunge Vecchio – viene continuamente informata dal sindaco e dal presidente del consiglio comunale, per il monitoraggio dell’ospedale di Eboli, per il quale c’è molta attenzione.

Non a caso con lo sblocco del  turn over  che dovrebbe avvenire a Giugno, – Conclude Fausto Vecchio – sarà applicato al nostro ospedale, dopo l’espletamento dei concorsi, il personale necessario. Quando è venuto a Battipaglia il presidente della Regione, On. Vincenzo De Luca ha detto a chiare lettere che la sanità campana dovrà essere nel tempo la prima in Italia. Poiché l’ospedale di Eboli è uno degli ospedali più importanti a Sud di Salerno, confidiamo nel fatto che i reparti saranno potenziati e non certamente chiusi».

Eboli, 25 aprile 2017

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. ma quale terrorismo sanitario andate a fare una visita vi renderete conto della situazione reale quale sia.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente