Nomina Portavoce: FI ironizza, il Comune come la “Casa Bianca”

Cariello “ingaggia”: Leso per la Promozione Turistica; Vocca per la comunicazione politica. Cardiello (FI) ironizza.

Assunto anche un Portavoce. Pensano di stare alla Casa Bianca“, commenta il forzista Cardiello, relativamente all’assunzione a tempo determinato di due figure professionali: Uno nello Staff per il marketing territoriale; l’altro per l'”ufficio” del Sindaco come Portavoce; e allora?

Vito Leso-Paolo Vocca

Vito Leso-Paolo Vocca

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il capogruppo azzurro in Consiglio comunale Damiano Cardiello, all’indomani di due Nomine, di due figure professionali, da inserire nell’Ufficio politico del Sindaco, avvenute con due distinti Decreti a firma del Primo cittadino di Eboli Massimo Cariello, interviene nel merito per l’assunzione di un portavoce e commenta laconico: «Non si ferma lo spreco di denaro pubblico messo in atto dal Sindaco di Eboli. – e aggiunge – Dopo la nomina di ben due staffisti, retribuiti con 14.000 euro lordi annui sino alla fine della legislatura (totale per entrambi pari a 100.000 euro lordi), ecco che spunta l’ennesimo atto autoritario.

Damiano Cardiello

Damiano Cardiello

Se per i due collaboratori esterni, almeno per apparenza, – prosegue Cardiello – era stato indetto un avviso pubblico per raccogliere le domande, questa volta la scelta è stata fatta con affidamento diretto senza consultare nessuno. Neanche i tanti laureati disoccupati che attendono da anni provvedimenti di rilancio dell’occupazione.

Avere un #portavoce per la comunicazione istituzionale – aggiunge ancora Damiano Cardiello è un’offesa ulteriore ai 170 dipendenti comunali che, con grande professionalità, fanno da sempre il loro lavoro e ben potrebbero intrattenere i servizi richiesti, ad esempio “rapporti con la stampa“, “preparare testi base per gli interventi del Sindaco in occasioni di cerimonie o manifestazioni”, avete letto bene – prosegue ripetendo il contenuto del dispositivo che contesta – “aggionare il sito istituzionale del Comune” ecc…

L’esborso di ulteriori 10.000 euro per questa inutile spesa, inoltre, – sottolinea Cardiello – costituisce un arrogante ed irresponsabile modo di gestire la macchina comunale, visto che il nostro Ente è e resterà indebitato sino al 2023 per ripianare i debiti prodotti da pessimi amministratori come Cariello.

Inoltre, – fa rilevare Cardiello – nella delibera di giunta che autorizza la prima assunzione non vi è alcuna menzione delle prossime due, nè è stata condotta un’indagine interna per verificare la disponibilità dei dipendenti comunali.

I cittadini hanno il diritto ad essere informati, oltre che quello sacrosanto di continuare ad indignarsi per decisioni che generano esclusivamente impopolarità e malcontento. – afferma il capogruppo di Forza Italia – La cosa ancora più grottesca, che mina ulteriormente la credibilità di questa maggioranza, sono le frasi usate nel 2013 contro la decisione di Martino Melchionda avente ad oggetto proprio l’assunzione di un collaboratore staff sindaco.

Damiano Cardiello-Massimo Cariello

Damiano Cardiello-Massimo Cariello

Allora i consiglieri comunali di minoranza Cariello, Lenza e Vecchio, lanciavano strali di veleno sulla questione, chiedendone il ritiro immediato. – ricorda Cardiello fornendo alcuni stralci del verbale di consiglio comunale del 21 e del 26 marzo 2013 e per questo conviene – Probabilmente sedere sulla poltrona fa cambiare idea e così in 24 mesi ne hanno assunti ben tre! – e concludendo Damiano Cardiello si chiede e chiede, anticipando una propria comunicazione alla magistratura contabileQuando terminerà l’ora della ricreazione?Nell’attesa che qualcuno batta un colpo, scriveremo alla Corte dei Conti per tentare di stoppare questa vergogna».

In effetti pubblicando i verbali il Sindaco Massimo Cariello, il Presidente del Consiglio comunale Fausto Vecchio e l’Assessore Lazzaro Lenza, all’epoca semplici consiglieri di opposizione che si erano espressi per una vicenda analoga in maniera diversa dei loro deliberati attuali, ce la dice lunga di come ci si comporta a seconda dei ruoli che si ricopre. Una cosa è stare all’opposizione, l’altra al governo, e ovviamente, questa ultima posizione è piena di responsabilità politiche e amministrative e tutto, proprio può rientrare nella normalità se risponde a risolvere un problema come evidentemente hanno pensato di risolvere con la nomina di Leso e Vocca.

Cariello-Vecchio-Lenza

Cariello-Vecchio-Lenza

Rispetto a questa vicenda, escludendo le persone che hanno titoli e capacità professionali proprie, così come POLITICAdeMENTE si espresse  allora lo fa oggi, e non si iscrive tra quelli che al contrario intravedono in questi ruoli opportunità di lavoro mancate per tanti altri giovani, essendo questi ruoli speculari alla politica, e non devono affatto coinvolgere il personale, il quale al contrario deve mantenere un profilo professionale equilibrato e professionalmente legato al proprio ruolo, affatto “collaborativo” nei confronti di qualsivoglia amministrazione, a garanzia anche delle opposizioni.

Quell’incarico, oltre alle varie competenze che si richiede, rientra tra quelli che si definiscono “discrezionali” e “fiduciali”, e quindi giammai potrà trovare riscontro in una procedura selettiva generica, sebbene centinaia di altre persone possano avere gli stessi requisiti tecnici, ma purtroppo non quelli fiduciali. Cosa diversa invece è osservare se le procedure adottate sono coerenti alle norme e alle leggi vigenti.

La scelta, appunto, trattandosi di incarichi fiduciali, rientra nella figura del negozio giuridico: “intuitu personae”; nel quale prevale la qualità personale e le particolari competenze riconosciute alla persona della quale ci si intende avvalere e semmai non specificamente riconducibili a requisiti tecnici benché si ritiene siano necessari, insomma dietro quella ricerca e quelle nomine, evidentemente, c’è quel carattere fiduciale che ha ispirato il provvedimento e che fa la differenza, ignorarlo significa voler paragonare quelle nomine e quei ruoli che svolgono gli impiegati.

Riconoscere al Sindaco di avvalersi di figure diverse significa riconoscere la specifica funzione temporale che svolge il Sindaco e per questo sembrerebbe quanto meno opportuno una selezione concorsuale, che potrebbe attribuire un ruolo fiduciale semmai ad una personalità legatissima alle opposizioni per formazione e convinzione, vieppiù all’opposto dei suoi programmi e delle sue strategie. Che vogliamo che nello staff ci sia il segretario del PD o di FI o qualcuno a loro legati? Ebbene sia Leso che Vocca possono svolgere al meglio il ruolo per il quale sono stati nominati e non devono affatto vergognarsi di essere stati scelti e indicati per essere meritevoli della fiducia, da loro ci attendiamo un miglioramento e sicuramente i comunicati di Paolo Vocca saranno scritti in perfetto italiano.

……………  …  ……………

dichiarazioni-Cariello-Vecchio-Lenza

dichiarazioni-Cariello-Vecchio-Lenza

……………  …  ……………

Portavoce Sindaco Eboli-1

Portavoce Sindaco Eboli-1

Portavoce Sindaco Eboli-2

Portavoce Sindaco Eboli-2

Portavoce Sindaco Eboli-3

Portavoce Sindaco Eboli-3

Portavoce Sindaco Eboli-4

Portavoce Sindaco Eboli-4

……………  …  ……………

Nomina Staff Sindaco Eboli-1

Nomina Staff Sindaco Eboli-1

Nomina Staff Sindaco Eboli-2

Nomina Staff Sindaco Eboli-2

Eboli, 29 ottobre 2017

10 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. A questo punto, completato lo STAFF, non resta che lo SCHIAFF!

    Ritengo, però, proficua la scelta di Paolo Vocca, persona acuta e intelligente, che vedrei meglio valorizzato come portavoce dapprima di Cariello con se stesso e, poi, di Cariello con il Sindaco giacché, purtroppo, la confusione del nostro primo Cittadino ha ormai raggiunto livelli più che parossistici, rasentando il famoso disturbo bipolare (ovviamente nella fase maniacale).

  2. Leso non ho il piacere , ma gli altri due li conosco meglio: grande esempio di competenza e soprattutto di laborosità.

  3. Il giudizio non è sui soggetti nominati, certamente ottimi professionisti che tra l’altro nella campagna elettorale tanto hanno fatto per rendere credibile il futuro sindaco, ma sulla opportunità delle nomine. Il nostro Sindaco cerca professionisti che possano farlo sembrare meglio di come è, ma ormai gli ebolitani hanno capito che lo spessore culturale e la capacità di amministrare è veramente scarsa.

  4. SCUSATE LA CATTIVERIA, MA DEGLI OTTIMI PROFESSIONISTI STANNO NEL LORO SENZA PERDER TEMPO PER MILLE EURO AL MESE, O NO ?
    GLI AVVOCATI, INGEGNERI, COMMERCIALISTI etc fanno solo la professione di solito se sono degli ottimi ed affermati professionisti, al limite insegnano, e lo stipendio è fisso ed anche più cospicuo!
    questioni di lana caprina, bravi ..Cardiello si frega le mani, tutti voti per lui saranno.

  5. Apprendo ora della nomina di Vito Leso che ero certo fosse già nello staff del sindaco dalla sua elezione per il suo attivismo nelle politiche culturali e coordinamento degli eventi in città. Ho avuto modo di conoscerlo di persona recentemente in un evento nel centro storico a cui partecipava mia figlia e mi è sembrato un ragazzo preparato e disponibile.
    Non conosco invece l’avv. Vocca ma auguro ai due giovani professionisti ebolitani un proficuo lavoro per il bene della città. Auguri

  6. La verità è un’altra. Queste nomine sono l’impietosa ammissione della totale incapacità del Sindaco di gestire (anche) i settori e/o le competenze che ha affidato.
    Inoltre, sono la prova provata della generale incompetenza dei suoi sostenitori in grembo al Consiglio Comunale e del progressivo e inarrestabile infiacchimento del vice Sindaco che non è più in grado di mettere ovunque pezze a colori.
    Si cominciano a perdere pezzi grossi per strada e questi incarichi sono delle vere e proprio richieste di aiuto.

  7. Ahahaha … Professionisti? C’erano prima e ci sono pure adesso. Se in due anni, “gratuitamente”, sono riusciti a gettare ottime basi per la festa del casatiello, ora, pagati, abbiamo ottime probabilità che riescano ad ottenere massimi livelli nel sudoku. Ops… Scusate, nel sudoku ci vuole una certa logica… Non mi pare il caso. Ho sbagliato esempio.

  8. Qualcuno invece mi spiega come mai l'”amministratore” di un gruppo molto seguito su fb continua a bloccare utenti,cancellare commenti,etc…quando ritiene che siano sgraditi al Sindaco e all’Amministrazione??
    Ma non si vergogna?Cancella i commenti dei ragazzi liberi,di gente perbene che,poiché non deve avere nulla da nessuno,scrive ciò che pensa,blocca persino i “mi piace”…roba da lobotomizzati,roba da servi della gleba formato avanspettacolo.
    Ma che esempio danno questi senzapalle ai figli?cosa racconteranno?che leccavano il culo per un incarico mai ottenuto?
    Admin,una cosa ho sempre,sempre apprezzato di questo blog:NON HAI MAI IMPEDITO A NESSUNO DI DIRE LA PROPRIA,anche quando erano palesemente baggianate,cretinate,pochezze.
    Sei intervenuto al massimo per far sì che non si degenerasse,non si scadesse nel degrado verbale,ma mai hai cancellato,bloccato o altro.
    Mi spaventano questi pingui fascistelli in divisa,questi assessori mai fatti,questi #sognodifareilcomandante del mio cazzo!
    Mi spaventano perché spesso dalla loro hanno l’entusiasmo di una folla che attende sempre qualcosa….un lavoro,un pua,un incarico,una sponsorizzazione per una sagra…e aspettano difendendo un re poco reale,aspettano facendosi ridere addosso nelle cene dove si parla di loro e si ride,si ride tanto…mentre loro non cenano,non dormono,non vivono,fanno solo le sentinelle del re.
    Quando proprio non ne possono fare a meno ti scrivono in privato,ti pregano di non pubblicare nulla perché loro non vogliono offenderti cancellando il tuo commento, ma proprio non possono lasciare che il loro padrone si arrabbi…
    Farò un nuovo gruppo su fb,lo chiamerò “Sei un uomo se…”,ovviamente escludendo l’amministratore in questione poiché non appartiene alla categoria.
    Lettura consigliata per questa fine stagione estiva “Lettera ad un comandante/assessore mai nato”.
    Ciao Admin!Sei l’ultimo democratico in circolazione!Senza padroni né padrini.

  9. Altri due membri dello staff pagati dai contribuenti e scelti (con criteri peraltro opachi) per non fare praticamente nulla ? Altra gente che vive di chiacchiere, insomma ? E a che serve ? Cui prodest ?

    Non oso immaginare le bestemmie e gli improperi lanciati da chi (notizia di qualche settimana fa riportata da questo blog) si è visto recapitare cartelle esattoriali completamente sbagliate dalla SO.GET . Gente che ha già pagato nel corso degli anni e che si vede vessata con richieste di ulteriori versamenti non dovuti.
    Perché poi…per cosa dobbiamo pagare le tasse ? PER FORAGGIARE LO STAFF DEL SINDACO ?

    Ma per favore…non è così che si amministra una città.I soldi pubblici devono essere impiegati per OPERE MATERIALI DI PUBBLICA UTILITA’…cose che puoi vedere,toccare…che so, ad esempio la manutenzione delle strade…il terminal autobus di cui anche questo blog ha parlato nei giorni scorsi (progetto molto interessante)…o cose simili,insomma.

    Non per pagare chi vive di chiacchiere.E di certo non è destinato a lasciare un segno indebile nella storia di Eboli o di qualsiasi altra città.

    Non siamo arrivati ancora a metà mandato (due anni e mezzo su cinque) ma questa amministrazione ha già stancato…

  10. Fra 50 anni chi sarà vivo ricorderà questo sindaco pensando :”Uh che bei portavoce che aveva !”

    Ma andate tutti a FANCULO,per favore…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente