L’Assemblea FDI candida Tozzi alla Camera: Il “Patriota” di Battipaglia

L’Assemblea cittadina di Fratelli d’Italia si stringe intorno a Tozzi candidato alla Camera dei Deputati e si erge a difensore della Piana del Sele.

E tra Patria, patrioti, Italia e italianità, fede e famiglia, la “Destra” di Battipaglia con il motto “Gioventù, innovazione, freschezza di idee, patriottismo e unità del centrodestra”, un Direttivo di giovani guidato da Pumpo “incorona” il suo leader Tozzi “Patriota di Battipaglia”, mettendo il “sigillo”, sul Collegio Camera di Battipaglia.

Assemblea FdI Battipaglia

Assemblea FdI Battipaglia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Si è svolta questa mattina, in una gremita sala presso l’attività commerciale Pizzulià sulla zona industriale di Battipaglia, la conferenza stampa di presentazione del nuovo direttivo di Fratelli d’italia. Dopo la nomina arrivata nelle settimane scorse del nuovo commissario cittadino del partito, individuato dalla segreteria provinciale nella figura di Liberato Pumpo, ieri mattina il commissario provinciale di Fratelli d’Italia Ugo Tozzi ha tenuto a battesimo il nuovo direttivo. Un direttivo eterogeneo per età e professione, nonché per la notevole presenza di quote rosa, anche e soprattutto nei ruoli dell’esecutivo. E così, sotto la guida di Pumpo, nell’esecutivo ci sono Melania Anna Volpe, ventottenne psicologa battipagliese che ha avuto il ruolo di portavoce, Ettore Passaro, trentaduenne direttore di produzione della Bonduelle che ha il ruolo di segretario, Federico Mazza, 26 anni, praticante avvocato penalista, tesoriere, Antonietta Annunziata giovane avvocato civilista che ricopre l’importante carica di vice commissario e Lello Gallotta che ha l’incarico di rapportarsi con le forze politiche del territorio.

Cecilia Francese-Ugo Tozzi-Comizio Ballottaggio

Cecilia Francese-Ugo Tozzi-Comizio Ballottaggio

E la “Destra” a Battipaglia prende corpo e volto, preannunciando una campagna elettorale di fuoco e di fiamme. Gli argomenti non mancano e non mancano nemmeno i “nemici” politici, e per Battipaglia e tutta la Piana del Sele la recente battaglia di popolo che si sta conducendo contro la trasformazione dello STIR di Battipaglia in Impianto di Compostaggio, doppiando quello di Eboli che sarebbe più che sufficiente per l’intera Piana, è una questione di grande importanza. Il tema quindi è tutto quello che gira intorno alla mennezza oggi portato avanti ed interpetrato da De Luca, il suo Vice Fulvio Bonavitacola, ieri da Stefano Caldoro e Giovanni Romano e andando indietro nel tempo da Bassolino e Rastelli, tutti con lo stesso progetto: quella evidentemente disegnato da quella che noi definiamo la SPECTRE dell’immondizia.

Liberato Pumpo-UDC

Liberato Pumpo-UDC

Gioventù, innovazione, freschezza di idee, patriottismo e unità del centrodestra” queste le parole chiave degli interventi per un parterre reduce anche dal secondo congresso nazionale del partito che si è svolto a Trieste nei giorni scorsi. E questo il leitmotiv del discorso di Liberato Pumpo. “Ci troviamo in una fase molto importante della vita politica del nostro paese – ha esordito il Coordinatore cittadino – nella quale è fondamentale riuscire a superare le divergenze in nome dell’unità del centrodestra. I nostri referenti in amministrazione governano con la sindaca Cecilia Francese con un solo obiettivo: cercare di dare risposte e soluzioni a questa terra martoriata da troppi e ripetuti commissariamenti. Ci vuole senso di responsabilità per governare i processi, per trovare sintesi e andare avanti nel solo interesse della collettività. Abbiamo costruito un direttivo fatto di qualche volto noto della politica che ha il dovere di portare la propria esperienza personale e politica e tanti giovani alcuni già avvezzi alla vita politica altri invece neofiti e per questo pieni di idee e di voglia di fare. A questi giovani e a queste persone tutte diamo il benvenuto nella vita politica del paese, chiedendogli il solo impegno di tessere rapporti sul territorio, di interessarsi dei problemi della gente e di lavorare per aggregare ai nostri ideali quante più persone possibili.

Ugo Tozzi-chiusura ballottaggio

Ugo Tozzi-chiusura ballottaggio

A chiudere l’Assemblea cittadina di Fratelli d’Italia è stato, anche nella sua veste di Commissario provinciale del partito nonché e vice sindaco di Battipaglia Ugo Tozzi, il quale viene indicato da più parti candidato alla Camera del Deputati. “Siamo reduci dal congresso di Trieste – ha esordito Tozzi nel suo intervento – durante il quale la parola d’ordine è stata Italia e Patriottismo. Noi siamo Patrioti, nel senso vero del termine, patrioti che amano la propria terra, che vogliono gli italiani tutelati senza remore né retro pensieri, che credono nei valori che da sempre caratterizzano la destra, la fede, la patria, l’italinità, l’unità della famiglia. Patrioti – rimarca il Vice Sindaco Tozzi infiammando l’assemblea e dimostrando di meritarsi la Candidatura specie nella sua veste di difensore anche della Piana del Sele, aggiunge – significa amare l’Italia e patrioti significa anche amare la propria terra natia: io mi sento un patriota di Battipaglia e della intera piana del Sele. Mi sento un uomo di questa terra che intende difenderla con ogni mezzo a disposizione. Oggi questo partito mette una bandiera importante sul territorio: in questo partito c’è spazio per tutti, in questo partito si può ragionare e discutere, ci si può confrontare, nella convinzione che i detrattori della nostra terra saranno stanati e combattuti.

A chi dice che noi siamo contro i siti di compostaggio dice una bugia, noi siamo solo a favore della salubrità del nostro territorio: noi sappiamo solo che in questa regione, comandati da un despota – il riferimento netto e preciso è Vincenzo De Luca con il quale Tozzi nei giorni scorsi ha avuto anche un battibecco a distanza – talmente tanto irriverente che nel giorno della nostra protesta ha affidato i lavori dello Stir, è arrivato il momento che si sappia di che pasta sono fatti i cittadini della piana del Sele e i loro amministratori.

A chi dice – prosegue ancora Tozzi – che noi abbiamo troppo peso specifico in questa amministrazione rispondiamo che noi siamo esattamente dove dovevamo essere e dove siamo sempre stati, al fianco di Cecilia Francese, con la quale condividiamo programmi e volontà, nella convinzione che fare bene e FARE è un dovere morale che noi abbiamo assunto con tutti, chi ci ha votato e pure chi non ci ha votato. Perché vorrei ricordare ai pochi che ci invitano a dare le dimissioni e inneggiano all’ennesimo commissariamento che anche la peggiore amministrazione, purchè politica, è meglio di un commissario perché è figlia di questa terra, perché è un patriota, perché comunque sia tutela la propria terra. La politica ha un compito fondamentale: quello di governare i processi.

Noi – ha concluso il suo intervento il Vice Sindaco di Battipaglia Ugo Tozzi – dobbiamo da oggi in poi assumerci l’onere e l’onore di governare i processi: i processi di unificazione del centrodestra, ben oltre le divergenze, i personalismi e le antipatie e simpatie personali; i processi di governo del territorio, ponendo al centro dell’attenzione la comunità locale, a tutela dei disabili, delle categorie più deboli, della famiglie; governare il processo di crescita dei nostri giovani e del nostro partito, con una politica di inclusione che vada nella direzione della tutela della nostra terra”.

Battipaglia, 9 dicembre 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente