Rischio ambientale: Convegno a Eboli dei Comitati ambientalisti

Giovedì 25 gennaio, ore 19.00, Auditorium San Bartolomeo, Eboli, Convegno sul Rischio ambientale nella Piana del Sele.

Il Convegno informativo è stato organizzato dal Comitato per la Salute Pubblica e dal Comitato “Eboli dice No”, e i temi che si dibatteranno nel corso dell’incontro pubblico riguarderanno la Gestione intelligente del ciclo dei Rifiuti e la Tutela della Salute dei cittadini.

convegno ambiente eboli

convegno ambiente eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il paventato rischio che la Piana del Sele si tramuti in breve tempo, in un polo industriale dei rifiuti, secondo il Piano regionale per la gestione dei rifiuti urbani (PRGRU) arrecando un rischio esiziale alla Salute dei residenti ed alla filiera economica agro-alimentare, da tempo campeggia nei dibattiti politici e sociali del nostro comprensorio.

Il Comitato per la Salute Pubblica capitanato da Rosa Adelizzi in un primo momento ed in seguito corroborato dal neo costituito Comitato “Eboli dice NO” che consiste in un rassemblement di sigle e personalità della società civile ebolitana e si avvale della preziosa collaborazione scientifica di Erasmo Venosi, hanno ingaggiato di concerto con l’omologo battipagliese, una strenue lotta (raccolta firme, diffide scritte, sit in, fiaccolate, interventi nei consigli comunali) affinché tale ipotesi nefasta non si realizzi https://www.massimo.delmese.net/?s=comitato+eboli+dice+no
Adesso è la volta di un Convegno Informativo che si terrà giovedì prossimo 25 gennaio alle ore 19.00 presso l’Auditorium di san Bartolomeo, per una gestione intelligente del ciclo dei rifiuti urbani a tutela della salute e della salubrità dei luoghi, il quale metta in primo piano la necessità che ogni distretto geografico appronti un proprio ciclo di trattamento in materia e non si designi invece un’area come smaltimento collettivo di una intera Provincia o peggio di una Regione.

comitato Eboli dice No

comitato Eboli dice No

Ad oggi difatti tra Battipaglia ed Eboli, esistono all’incirca 27 impianti tra pubblici e privati, che fanno il triste paio con la non messa in sicurezza delle diverse discariche ancora presenti perché mai bonificate realmente (vedi Grataglie per Eboli, Castelluccia per Battipaglia) ed il progetto regionale varato dalla Giunta di Vincenzo De Luca nel dicembre del 2106 di far nascere in loco addirittura nuovi impianti, ossia: un Tritovagliatore ed un Biodigestore ad Eboli e l’ampliamento dello Stir di Battipaglia, viepiù tutti allocati a poche centinaia di metri gli uni dagli altri.

Pertanto di tutto questo se ne parlerà pertanto, giovedì 25 gennaio alle ore 19.00 all’Auditorium di San Bartolomeo di Eboli, insieme a personalità del mondo della Politica, della Società Civile e della Scienza, per approntare soluzioni e dare risposte concrete ai cittadini, alle famiglie e infine alle imprese del Territorio e di conseguenza perorare da subito le giuste istanze presso gli organi istituzionali competenti .

Eboli, 24 gennaio 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente