Eboli: 2milioni dalla Regione per migliorare l’impianto di Compostaggio

Impianto compostaggio Eboli: Approvato con 2milioni di euro e finanziato dalla Regione il progetto di miglioramento. 

Il Sindaco di Eboli Massimo Cariello a commento del Progetto presentato dal Comune: «Miglioriamo il funzionamento dell’impiantocon l’implementazione del processo di compostaggio attraverso sistemi di confinamento e sistemi di trattamento aria». Intanto a distanza di oltre 4 anni la Ladurner dopo averlo costruito gestisce ancora l’impianto: Perche? Cardiello FI: “De Luca e Cariello fanno i galli sull’immondizia” .

Impianto compostaggio-Vecchio-Cariello-Masala

Impianto compostaggio-Vecchio-Cariello-Masala

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Via libera al progetto presentato dal Comune di Eboli per il miglioramento dell’impianto di compostaggio. La Regione Campania – così come si legge in una nota di Palazzo a commento dell’approvazione di un Progetto del Comune per migliorare il funzionamento dell’Impianto di Compostaggio di Eboli – ha valutato positivamente l’attento programma comunale, assegnando un finanziamento di quasi 2 milioni di euro per il complesso intervento.

Bene, una buona iniziativa per l’Amministrazione e per noi e per tutto il comprensorio. Quindi ci auguriamo anche che, appena sarà potenziato e migliorato l’impianto non sentiremo più la puzza e la vicina Battipaglia non avrà più l’alibi e forse si renderà conto di tutti gli impianti di monnezza che “distrattamente” sono stati autorizzati fino a diventare un Polo dell’immondizia. Polo che farà concorrenza all’altro polo produttivo: Quello della quarta gamma; in bando a tutti i lavaggi di bocca che gli amministratori si fanno pensando a questo settore produttivo.

Impianto compostaggio di Eboli

Impianto compostaggio di Eboli

E se va bene questo miglioramento dell’impianto non possiamo non ricordare che quell’impianto è gestito dalla Ladurner, e che quell’impianto nel corso del tempo ha lavorato come si è appreso in più di un sopralluogo, specie nei mesi estivi, molto ma molto al di sopra delle sue reali potenzialità. E se non bisogna dimenticare che per trattare i sovrappiu’ si accorciano i processi di lavorazione, va ricordato anche che l’impianto di compostaggio di Eboli tratta la frazione organica proveniente da raccolta differenziata dei rifiuti urbani la cui potenzialità “autorizzata” è pari a 20.000 tonnellate all’anno, di cui 15.000 circa di FORU e 5.000 tonnellate all’anno circa di frazione strutturate. È vero che il carico dei comuni che conferiscono i rifiuti organici al compostaggio di Eboli nel corso dell’estate aumenta? Quanti e quali sono i Comuni che Conferiscono?

Altra questione che non va sottaciuta, e sembra invece andata nel dimenticatoio è quella che l’impianto di compostaggio di Eboli dopo la sua realizzazione è stato affidato dalla ditta realizzatrice, cioè alla Ladurner Ambiente S.p.A., e al momento sebbene sono trascorsi più di 4 anni lo gestisce ancora. Una decisione che all’epoca poteva andare anche bene, dovendo monitorare l’impianto e il suo funzionamento, ma oggi invece sarebbe giusto anziché prorogare la concessione e magari sarebbe utile pensare ad una diversificazione delle responsabilità. Si spera che nel frattempo che la Ladurner abbia formato il personale, così come era nelle previsioni, per modo di consentire al comune o a chi per esso di essere autosufficiente, nella ipotesi in cui a vincere una futura gara sia un’altra Società. Sarebbe giusto fare un’altra gara? In questi anni chi ha vigilato sul buon funzionamento e la corretta gestione dell’impianto?

Massimo Cariello

Massimo Cariello

«Miglioriamo il funzionamento dell’impianto – rivela il sindaco, Massimo Cariello -, con l’implementazione del processo di compostaggio attraverso sistemi di confinamento e sistemi di trattamento aria. E’ l’ennesimo esempio di come, attraverso la rete di rapporti istituzionali che abbiamo messo in campo, Eboli non è più una città isolata, ma protagonista dei processi di  crescita del territorio, calamitando attenzioni e finanziamenti. Un lavoro complesso dei nostri uffici attraverso il lavoro dell’ingegnere Cosimo Polito e del progettista, l’ingegnere Domenico Ruggiero, dell’assessore comunale, del nostro rappresentante in Provincia, e della maggioranza, a cominciare dalla commissione ambiente guidata dal presidente Pierluigi Merola. Un ringraziamento particolare al Governatore, Vincenzo De Luca, che ha sostenuto anche in questa occasione i nostri progetti comunali, ed al vicepresidente della Regione, Fulvio Bonavitacola, per l’attenzione dimostrata nei confronti di Eboli».

Emilio masala

Emilio masala

Una programmazione di miglioramento dell’impianto con un obiettivo preciso. «Il tutto sarà orientato – spiega l’assessore all’ambiente, Emilio Masala –  ad ottenere un miglioramento della performance in termini di riduzione degli scarti da destinare a discarica, con una riduzione di circa il 30%. E’ prevista la realizzazione di una tettoia con tamponatura in pannelli coibentati nell’area uscita sovvalli, con contestuale ampliamento delle attività di raffinazione e conseguente miglioramento in termini qualitativi e quantitativi del compost in uscita».

Fausto Vecchio

Fausto Vecchio

Soddisfatto per il risultato anche il delegato provinciale all’ambiente e presidente del Consiglio comunale di Eboli, Fausto Vecchio: «Due novità importanti, a vantaggio dei cittadini e dell’ambiente: la realizzazione di un nuovo sistema di “Scubber biofiltro” per i nuovi volumi da realizzare, da posizionare nell’area libera tra le due tettoie esistenti; la realizzazione di un’area chiusa per la movimentazione del materiale dalla fase di I maturazione alla II maturazione. Risposte concrete alle esigenze di efficienza e di salvaguardia dell’ambiente».

E sulla Ladurner interviene anche il capogruppo di Forza Italia Damiano Cardiello che a sua volta ha richiesto l’accesso agli atti senza fortuna e a tale proposito dichiara: «Mettono la toppa ai lezzi e per tre anni hanno preso in giro ebolitani e battipagliesi. De Luca e Cariello fanno i galli sull’immondizia. – aggiunge – Basti pensare che già nel 2016 il Comune di Eboli ha liquidato 300.000 euro, sotto forma di proroga del contratto, alla ditta Ladurner per montare pannelli isolanti ed evitare il ripetersi dei cattivi odori ma il problema è rimasto intatto, i disagi pure, per residenti e imprenditori della zona industriale..

Damiano Cardiello

Damiano Cardiello

 

Inoltre vorremmo capire quale ditta gestisce i mezzi interni al sito di compostaggio, se sono in fitto oppure di proprietà della Ladurner. – prosegue ancora Cardiello – La nostra richiesta di accesso agli atti, congiuntamente a quella degli uffici comunali, è rimasta inevasa.Se la Ladurner pensa di essere la padrona del sito sbaglia di grosso,perché dimentica di essere solo un provvisorio gestore.

Pertanto attenderemo lunedì al massimo e poi scriveremo alle Autorita competenti per capire le motivazioni di questo silenzio assordante. – conclude Damiano Cardiello – Chiederemo al Sindaco un sopralluogo urgente da fare all’interno del sito di compostaggio e renderci conto di quelli che accade, per dovere di trasparenza e imparzialità».

Eboli, 3 luglio 2019 (articolo aggiornato alle ore 12.17 del 4 luglio 2019)

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Sono piu di due se non tre anni di amministrazione Cariello e al di la de proverbio : meglio tardi che mai adesso se ne accorto che il centro mdi monnezza puzzavae danneggiava enormemente l’ambiente e quanto ancora dobbiamo aspettare per realizzare questo nuovo progetto. E quanto ancora la vicina batipaglia con a capo la Francese dever conyinuare a bacchettarci. E poi perche dobbiamo prenderci la monnezza di altri comuni se non riusciamo a lavorare la nostra di monnezza. Il sito di veleni a femmina morta ex podere della riforma fondiaria usato come discarica per piu di 20 anni dai secondi anni sessanta al 1980 circa mai bonificato una bomba a cielo aperto, quasi difronte una centrale di biomassa vicino al fiume sele, una zona da guerra inquinante.e si continuera a far cosi in nome di due milioni di euro di finanziamento. E poi di quanto si abbassera le quote contributive della monnezza alle famiglie io pago quasi tre euro al giorno con una famiglsa di 5 elementi e una abitazione di 75 metri quadrati di abitazione. E poi non capisco il messaggio iniziale della quarta gamma con la monnezza oltre il fatto che parliamo di un prodotto manipolato da quando viene piantato a quando sta nel piatto del consumatore.RAGAZZI oggi la monezza è una cosa seria non perche la camorra o la mafia ci fa soldi ma perche ci uccide gestiamola con serieta .

    • Il riferimento alla quarta gamma non è per associarlo alla mennezza ma per far rendere conto ai nostri amministratori che parlano di eccellenze produttive e poi invece queste si devono confrontare con un mare e una montagna di monnezza.

  2. Nessuno risponderà mai al perché di 4 anni di proroga al sito di compostaggio, e men che meno questo fac simile di assessore all’ambiente può spiegarci i 5 anni senza bando per il ciclo completo dei rifiuti. Ma tutto ciò a voi ebolitani non sembra un poco strano oppure è giusto così?

  3. nei ringraziamenti cariello ha dimenticato di menzionare l’usciere della regione che ha ritirato il documento quando è entrato nel palazzo del centro direzionale, il casellante a cui ha pagato il pedaggio autostradale, infine, il barista che gli ha fatto il caffè quando ha consegnato il progetto in regione, poi praticamente ci sono tutti. come diceva Totò meglium abbbondare quam deficere . poi ci dicono che siamo provinciali sai come è ……

  4. non si perde occasione per un enneimo comunicato stampa, avvelenata mi permetta ha dimenticato il benzinaio e il barista della buvette alla regione.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente