Valle del Sele: È emergenza ambientale

Nuovi incendi nella Valle del Sele: È piena emergenza ambientale”. 

A lanciare l’allarme è Federico Conte Deputato di LEU che ripropone con forza la nomina di un Commissario straordinario, autorevole, competente e con pieni poteri. Intanto il Ministro Costa, sempre più “distratto” ha convocato un Tavolo tecnico per il 26 settembre. 

Federico Conte

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – “Dopo il rogo di pneumatici di otto giorni fa, a Battipaglia si torna a fare i conti con incendi, miasmi dei rifiuti e diossina. – Dichiara l’on. Federico Conte di LEU – Siamo in piena emergenza ambientale e sanitaria: va riproposta con forza la nomina di un Commissario straordinario con pieni poteri”.

Mentre genitori e figli – dice il deputato – sfilano pacificamente per le strade per sostenere l’iniziativa “Puliamo il Mondo” di Legambiente, nel giorno in cui ha inizio il Global Climate Strike, la settimana di manifestazioni mondiali per il clima, la Valle del Sele si ritrova ancora tra le nubi tossiche. La prossima settimana si riunisce a Roma un tavolo coordinato dal Ministro dell’Ambiente e dal Ministro della Salute, dove va riproposta la nomina di un Commissario straordinario, autorevole, competente e con pieni poteri, che ho richiesto come estremo rimedio perché coordini, in collaborazione con l’autorità giudiziaria e gli enti di scopo, l’opera di risanamento ambientale e domi l’emergenza prima che sia troppo tardi.

Diventa anche a tal fine – conclude l’on Federico Contesempre più necessaria una mobilitazione popolare per scuotere le istituzioni e coinvolgere donne e uomini in una battaglia vitale. Ognuno deve fare la sua parte”.

Purtroppo se ognuno fa la sua parte per la sua parte, sarà difficile che il problema dei rifiuti, dei roghi, dei miasmi e più in generale dell’ambiente, si possa risolvere. Sulla base dei fatti che drammaticamente si propongono con un incendio dietro l’altro per l’Altissima concentrazione a Battipaglia di Aziende Private che a vario titolo trattano rifiuti e rifiuti speciali e pericolosi, Federico Conte Deputato di LEU ripropone con forza la nomina di un Commissario straordinario, autorevole, competente e con pieni poteri. Conte si rivolge al Ministro dell’ambiente Sergio Costa, sempre più “distratto” il quale, seguendo un suo scoordinatobpercorso a 5 Stelle, ha convocato a scoppio ritardato un Tavolo tecnico per il 26 settembre, escludendo i Sindaci e le parti politiche.

Con il Tavolo Tecnico si comprende che il Ministro Costa non vuole interferenze e vuole essere libero di fare qualcosa di indefinito uguale a quello che ha fatto distrattamente fino ad ora, figuriamoci se può accogliere la proposta di nominare un Commissario Straordinario e se pure li fa, sicuramente nominerà qualche parebte, magari come hanno fatto nominando il marito del Capogruppo regionale Valeria Ciarambino.

Coraggio, su, il nuovo è arrivato. Il vecchio sta negli incendi e nella monnezza che abbiamo in discariche autorizzate o meno, nei roghi e nelle puzze.

Battipaglia, 22 settembre 2019

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Per la verità andrebbe “commissariato” anche il consiglio comunale di Battipaglia che con la delibera n• 33 dell’aprile 2019 ha autorizzato una variante all’attuale piano regolatore in modo da favorire l’insediamento di siti per il trattamento di rifiuti anche in zona D2 ( Spineta) ed ASI.. il voto a favore di questa schifezza è stato unanime ( maggioranza ed opposizione), con la sola eccezione del consigliere Baldi e degli elementi con più esperienza politica ( Motta, D’acampora, Bovi, Vicinanza) che hanno preferito “ assentarsi”!. Alla faccia del “fattore di pressione “!

  2. Adesso che il suo partito è parte di questo governo ( truffa) vediamo se agli sterili proclami a cui ci ha abituato farà seguire qualche fatto concreto.
    Propaganda a piene mani !

  3. L’emergenza forse è anche nella valle ma soprattutto nella piana. In ogni caso andiamoci piano con questi pieni poteri visto che il povero Salvini che , maldestramente ma non nel senso attribuito dai giornalisti partigiani e prezzolati, ha pronunciato ste parole è stato praticamente linciato e messo alla gogna.
    Spero si comprenda l’ironia comunque il problema è e resta della piana del sele , la valle ne risente in misura molto minore quasi incidentalmente.
    Un saluto a Speranza ora che c’è lui alla sanità gli ospedali diventeranno cliniche svizzere 😉

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente