Marina di Eboli, i Lidi e i dissequestri: Benvenuti nella Savana

14 prescrizioni terribili, anche per chi è sensibile all’ambiente e alla salvaguardia della natura. In un attimo svaniscono i sogni della Rimini del Sud.

Il modo migliore per salvaguardare l’ambiente è viverlo e utilizzarlo bene, coniugando modernità e preesistenze in un rapporto armonioso.

Pineta di Eboli

EBOLI – Dopo l’allarme procurato dal sequestro dei lidi ad opera della Guardia Forestale di Capaccio-Foce Sele, che faceva saltare la stagione balneare per i gestori dei lidi e per i bagnanti, e dopo qualche scambio di accuse, le agenzie di tutti i quotidiani locali hanno battuto la notizia, che a seguito di un incontro alla Regione tra il Sindaco di Eboli Martino Melchionda e i funzionari del settore “Tutela dell’Ambiente”, ha dato il via libera alla stagione balneare, i cinque lidi sequestrati riapriranno i battenti.

Una vicenda che ha veramente del singolare, e che conferma la sfiga della Fascia costiera ebolitana. Sono anni che si tenta in ogni modo di dare il via ad un piano che ha percorso più chilometri nelle stanze del tribunale che degli otto chilometri della marina di Eboli.

Sembrerebbe che le cose si siano aggiustate, i lidi potranno riprendere la loro normale attività stagionale, si procederà al dissequestro e si osserveranno le prescrizioni. Tutto a posto, la stagione balneare è salva.

Ma quali sono le prescrizioni?

Quelle riportate nel documento che si trascrive qui di seguito, a cura dell’Area Generale di Coordinamento, Ecologia, Tutela Ambientale, Disinquinamento, Settore Tutela dell’Ambiente, che solo adesso e solo dopo che il Sindaco si è recato a Napoli se ne è venuto a conoscenza, dal seguente letterale tenore:

…………………………………………..  …  …………………………………………..

Oggetto: VALUTAZIONE D’INCIDENZA SIC IT8050010 relativa alle istanze di autorizzazione per la realizzazione di impianti balneari come denominati di seguito:
Lotto M1 “Made in Italy Beach”;

Lotto M2 “38° Beach Garden”:

Lotto M6, M7, M8, M9,

Lotto M10 “Lido Holiday;

Lotto M12 “Lido Grazia;

Lotto M14 “Bagni Cinzia”;

Lotto M22, M24.

Marina di eboli Spiagge

Si comunica che la commissione VIA (Valutazione di Incidenza Ambientale), nella seduta del 04-06-2010 ha esaminato gli interventi in oggetto trasmessi da codesto Ente con nota Prot. 13484 del 20-03-2009, ed acquisita al prot. del Settore n. 256814 del 21-03-2009.

Al riguardo, la predetta Commissione ha espresso parere favorevole di Valutazione di Incidenza, con le seguenti prescrizioni:

  1. Tutte le strutture vengano realizzate esclusivamente su palificate prive di fondazione e poste in maniera tale da lasciare un franco di 100 cm. Dalla sommità di ciascuna duna.
  2. Tutte le strutture abbiano tecniche costruttive tali da consentire la rimozione completa che dovrà obbligatoriamente avvenire a fine stagione balneare.
  3. Siano vietati tassativamente scavi, sbancamenti, splateamenti e livellamenti delle zone dunali e retrodunali e venga lasciata indisturbata la vegetazione esistente.
  4. La zona dunale e retrodunale venga delimitata con paletti e corde per evitare l’attraversamento dei pedoni e dei mezzi di trasporto.
  5. Venga vietata la realizzazione di vasche immhoff per lo scarico e il trattamento dei reflui, facendo ricorso a bagni chimici sollevati dal suolo e privi di fondazione di alcun genere, venga vietato altresì tassativamente l’uso di detergenti e saponi nelle docce e lo smaltimento delle acque bionde e grigie avvenga nella zona retrodunale o mediante stoccaggio in vasche a tenuta fuori terra da cui prevedere periodici espurghi o mediante immissione alla fogna comunale.
  6. Venga vietata la realizzazione di parcheggi sia esterni che interni agli stabilimenti.
  7. Venga vietata la realizzazione di ulteriori percorsi, oltre a quelli esistenti, per l’accesso agli stabilimenti.
  8. La rete idrica, elettrica e qualunque altra rete tecnologica o impianto tecnologico vengano realizzati a vista evitando scavi e reinterri.
  9. La diffusione di apparecchi musicali e sonori vengano contenuti nei limiti della classe I della tabella A allegata al Decreto 14/11/97.
  10. Gli impianti luminosi vengano realizzati in maniera da orientare la diffusione dell’irraggiamento verso il basso e posti ad un’altezza non superiore a m. 3,00.
  11. Si faccia divieto di realizzare la pavimentazione delle sistemazioni esterne e degli spazi distributivi, all’interno degli stabilimenti.
  12. L’accesso dalla strada provinciale agli stabilimenti sia esclusivamente a carattere pedonale.
  13. Gli eventuali percorsi interni agli stabilimenti e in direzione della battigia siano sollevati dal suolo con palificate prive di fondazione e sovrastante tavolato.
  14. I rifiuti solidi siano opportunamente differenziati in fase di conferimento e raccolta, e siano smaltiti secondo le disposizioni imposte dalle autorità competenti.

La procedura si completerà con l’adozione di formale decreto dirigenziale.

Dott. Luigi Rauci

……………………………………  …  ……………………………………

Marina di Eboli Spiaggia

Oggettivamente sono 14 prescrizioni terribili, anche per chi è sensibile all’ambiente e alla salvaguardia della natura.

Prescrizioni che fanno svanire in un attimo tutti i sogni che ogni amministratore di destra o di sinistra, di maggioranza o di opposizione aveva riposto nella fascia costiera e per lo sviluppo di quell’area.

Alberghi, ristoranti, discoteche, bar, campeggi, lidi, Porto turistico e tutte le attrezzature di supporto e necessari per realizzare la Rimini del Sud (non che il modello Rimini per come è strutturato sia da imitare), intesa come un insediamento turistico che interessa 8 Km di fascia costiera e che sia attrattore di turismo balneare che non si limiti solo al mese massimo due mesi estivi, ma che rappresenti un polo di attrazione turistico e del divertimento di più lunghi periodi e possibilmente per tutto l’anno.

Tutti i partiti nei loro programmi elettorali avevano posto i riflettori su ipotesi di questo genere. In un attimo tutti questi sogni si sono infranti su queste norme capestro di questo SIC (Siti di interesse Comunitario), che mirano a conservare l’esistente ma di particolare interesse.

E che cosa si vuole conservare un cumulo di immondizia, l’abbandono totale, la prostituzione che si opera su vasta scala in quell’area o tutte le schifezze che si dice si compiono in quella pineta a partire da incontri di depravati, di vuaier, di gruppi dediti a pratiche sessuali di ogni specie, a baracche di fortuna realizzate da extracomunitari, che si possono osservare su You tube e a tonnellate di piombo dei proiettili sparati dal Poligono di tiro di Foce Sele?

Non c’è che dire, questo funzionario Luigi Rauci e la Commissione che sicuramente presiede, ha una cultura scandinava, perché evidentemente opera in un contesto, quello napoletano, che è un fiore all’occhiello per l’Italia per la salvaguardia e il rispetto dell’ambiente, tanto da guadagnarsi l’attenzione di tutta la stampa mondiale per il modo in cui si è riusciti a “conservare”, in ambito urbano, montagne di immondizia. Quella esperienza era da esportare ad Eboli e sulla fascia costiera.

Pineta di Eboli 3

Questo funzionario andrebbe preso a calci nel culo insieme a tutta la commissione e insieme a chi a pensato un provvedimento del genere. Qualche pedata se la meriterebbe anche qualche amministratore e qualche funzionario e chi insieme alla “corte” napoletana ha pensato di salvaguardare male il nostro territorio.

E’ singolare la velocità con cui questo Ufficio tratta le pratiche autorizzative, acquisite e registrate in un giorno di ben 14 mesi addietro, e solertemente consegnate a mano, atteso che il “piccione viaggiatore” a cui avevano affidato la consegna non è mai arrivato al Comune di Eboli.

E’ altrettanto singolare la solerzia della Guardia Forestale di Foce Sele-Capaccio che ha posto sotto sequestro le strutture balneari, la stessa solerzia e la stessa dedizione che usa nel salvaguardare la fascia pinetata del litorale Campolongo di Eboli, evitando così: furti di pinoli, depauperamento del sottobosco per la raccolta del tartufo bianco, insediamenti di baracche abusive, il deposito di tonnellate di immondizia di ogni genere, insediamenti di prostitute e di ogni specie di depravazione.

Se l’Ufficio Regionale per la Tutela dell’Ambiente per essere in tema comunica con i piccioni viaggiatori, all’Ufficio della Guardia Forestale pare che la comunicazione arrivi attraverso i “Corvi”.

Se quest’area è così importante dal punto di vista naturalistico e deve essere protetta con prescrizioni così ferree, per quale motivo le preesistenze e le aree intorno alle preesistenze non hanno subito la stessa sorte?

Il modo migliore per salvaguardare le cose è utilizzarle e saperle utilizzare bene, sapendo coniugare modernità e preesistenze utilizzando avvicendamenti in armonia fra loro e l’ambiente che si intende salvaguardare. Le prescrizioni in chiave divietistica non rappresentano il modo migliore di proteggere, semmai scoraggiano qualsiasi tipo di intervento di urbanizzazione controllata, favorendo per contro l’abbandono e il degrado.

Stando così le cose è necessario cambiare il cartello “benvenuti nella marina di Eboli”, apponendovene un altro: “Marina di Eboli: Benvenuti nella savana”.

80 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Negli anni sessanta io ero ragazzino, a campolongo si organizzavano le baracche estive di legno per trascorrere le vacanze si creava un paese in spiaggia invece dei lido vi era un organizzazione autonoma che funzionava meglio di tutte le attuali leggi balneari , vi era ZIO VITO che forniva sigarette di contrasbbando , gassose e ghiaccioli . la gente teneva pulita la spiaggia si autogestiva era sicura viveva econsumava vita comunitaria . UN grande segno di civilta fatta di vita comune perche nella semplicita ci accomunava la solidarieta. Oggi ci dividono i partiti politici responsabili di aver abbattuto i valori fondamentali dell’essere umano . ci siamo incivilizzati di centinaia di anni un grande tonfo nel passato ,oltre la storia che si studia a scuola. Ricomponiamoci e con umilta avviciniamoci alla civilta vera fatta di liberta uguaglianza e fratellanza. No non sono parole per un film .questo è il nostro film

  2. volevo chiedere a Delusa ma quanti lidi hai? comunque tanta solidarieta’ da parte mia

  3. @ schutter tu sai benissimo che il sig. o signora Serieta’ sta ancora in campagna elettorale , non ha capito che il 10 di aprile e’ stato eletto dal popolo ebolitano come sindaco l’avv. Melchionda . Non si e’ reso conto che da questa amministrazione dal 10 di Aprile non ha ancora avanzato proposte che dia un indirizzo l’ospedale x la fascia costiera e x bloccare l’abusivismo edilizio mascherato da licenze x ricoveri agricoli, non dando risposte se non pre campagna elettorale per un nuovo piano aggiustamento al piano regolatore che tanti danni ha prodotto ……….MARX………….Iulius evola correggimi grazie

  4. @ marx….@shutter….
    perchè sprecate tempo e fiato con serietà???
    vi siete accorti che il suo modo di itervenire nei dibattiti,è misero,subdolo , servile e per nulla costruttivo??’
    salta da un argomento all’ altro con un paio di commenti mssimo, insinuando una ipotetica o probabible ( e nel mio caso gli do conferma io stesso) opposizione all’operato dell’ amminstrazione e sparisce….
    non intavola un discorso, non propone, argomenti di dibatttito, non suggerisce alternative o soluzioni a questioni in corso, non offre spunti di riflessione…..
    insomma un vero e proprio inquisitore, al pari di INoocenzo III!!!
    chissà che non sia proprio uno dei nostri cari amministratori( e non mi riferisco a te admin caro) a cui seccano le nostre critiche.
    malcom x

    p.s.
    pur essendo palesemente contro le concessioni ed edificazioni di stabilimenti balneari, mi è impossiile rimanere insensibile alle difficoltà della sig. ra Delusa…..
    beh… diamo pure una pubblica utilità a questo blog,( non che non l’ abbia già )…. proviamo a fare qualcosa( pareri legali, fiscali e quanto altro sia nelle possibilità) per togliere dal pantano la cara delusa , in cui l’ ha infilata la nostra cara amministarzione. ( ammesso che la persona in questione sia concorde)
    malcom x

  5. caro malcom tu sei proprio ottuso ribadendo per l’ltima volta che tu non puoi criticare i prezzi che ogni gestore ritiene opportuno fare, e tanto per precisare io ho solo convertito in euro l’esatto importo che avevo in lire tra l’altro gia basso,non ho raddoppiato proprio niente e ripeto tu non sai quantii sono i costi che un lido deve sostenere, non sai che spesso essendo soggetto ovviamente al clima quando perde le domeniche unico giorno in cui si lavora a mala pena paga le spese, non sai il sudore e le condizioni disastrose in cui da anni lavoriamo. E poi vorrei ricordarti che con l’entrata in euro, paghiamo tutto di piu qualsiasi cosa vogliamo comprare tu riesci sempre e solo a dare ai lidi tutte le colpe possibili , ma qual’e il tuo problema?
    E poi scusami ma in questo momento ho problemi piu seri da affrontare, resta pure ancorato sulla tua posizione , ma finiamola qui.

  6. @ Malcom, rispondo al tuo p.s, scusa per i toni ma volevo solo puntualizzare dei dettagli , mi prendi in un momento in cui sono molto sensibile,e sono contenta che nonostante il tuo dissenso, capisci il mio sconforto. per quando riguarda l’ambiente io non sono contraria anzi, vogliamo integrare le nostre attivita senza deturpare fauna e flora che ci circonda, integrare le due cose è possibile! Se siamo arrivati ad un punto d’incontro vuol dire che accendendo un dibattito con
    enti competenti si puo e si deve raggiungere un compromesso senza ledere nessuna delle due parti. Accetto l’aiuto di tutti per risolvere questo problema. Ti saluto

  7. Ma perchè non si convoca un consiglio comunale sull’argomento? Vorrei sentire la posizione e le proposte dei nostri amministratori.
    Marx, tony, malcom, shutter, delusa e serietà cosa ne pensate?

  8. ah perchè sanno parlare?
    comunque verba volant, sono d’accordissimo su un consiglio comunale specifico, ma di certo non lo possiamo indire noi il consiglio comunale specifico..

  9. in comune ci avevano detto che si sarebbero riuniti, ancora non ci hanno convocati.

  10. Verba il consiglio comunale specifico non potrà essere mai convocato a mio parere e ti spiego il perchè. Quella è una zona dove regnano incontrastati i moderni latifondisti ( ti invito a verificare i voti delle sezioni 30 e 31 se la mente non mi inganna) che hanno interesse a che le cose restino come sono. Loro ci speculano su questo stato di cose perchè a un lavoratore irregolare danno 20 euro per 10 ore di lavoro e comprendi bene che una lobby capace di determinare il risultato elettorale deve essere tutelata da chi quei voti ha ricevuto. Avrai anche notato che nei miei interventi non cerco di elaborare analisi politiche ma valuto solo dati oggettivamente verificabili. Il problema in sè sarebbe politico ma la volontà di non risolverlo di politico ha ben poco. Dove c’è scritto che gli ebolitani e gli eventuali turisti debbano fruire di quello spazio? I nostri amministratori vanno sicuramente fuori in vacanza e di quello che fa la restante parte della popolazione a loro non interessa. Hanno interesse solo a tutelare le esigenze dei loro Grandi Elettori che sono quelle di avere manodopera flessibilissima e a costo quasi zero. E’ naturale che non si può proporre ad un italiano di lavorare a quelle condizioni. Volevo esprimere anche la mia solidarietà ai gestori dei lidi vittime innocenti di persone che non hanno nessuna considerazione del proprio territorio. Ieri immaginavo a cosa possono pensare gli imprendiitori di Capaccio – Paestum di noi. Loro pensano che se avessero avuto a Capaccio la stessa estensione territoriale che abbiamo noi non avrebbero circolato + con le macchine ma con gli elicotteri.
    Un saluto a tutti coloro che , nononstante tutto, credono ancora nel cambiamento e nella possibilità di poter sfruttare appieno tutte le risorse che ci offre il nostro bellissimo territorio.

  11. @ verba volant- penso che sia un ottima idea ,pero’credo che non se ne fara’ niente .I nostri amministratori hanno bisogno di tempi lunghi , il che vorrebbe dire farlo dopo l’estate, trascinando di fatto il problema nel 2011. Delusa non dimenticare che l’unico consiglio comunale fatto era monotematico—– ospedale ——— noi vediamo criticita’ che la politica Ebolitana non vede. con affetto MARX……….

  12. @ tutti se facciamo appello al partito S.E.L. x salvare la nostra SAVANA o MARINA di Eboli di sicuro il consiglio comunale monotematico si fara’ al piu’ presto ………………questo e’ un appello ai dirigenti locali di S.E. L………. dai Delusa fai l’appello …….ti saluto ……MARX…….x Serieta’ dai fai vedere quanto vali

  13. lo chiedo al capogruppo di S.E.L. di intervenire iniziando con un consiglio comunale d’urgenza . Cerhiamo di salvare quel poco che stava iniziando a sviluppare dopo anni di degrado. I problemi credo si sappiano quali sono . S.O.S. Grazie

  14. per Shutter, Marx. delusa e tony zottoli – e tutti coloro che sono interessati al tema:
    sicuramente non possiamo indirlo noi, ma possiamo, anche in questo contesto e nei modi che ciascuno può porre in essere, sollecitare i nostri rappresentanti politici sul tema. Ricordo che è sufficiente la richiesta di appena 5 consiglieri comunali perchè il presidente sia tenuto ex lege alla convocazione della seduta. Quindi, neanche l’opposizione è esonerata dalla questione e da questa proposta.
    Politici: siete messi nuovamente alla prova!

  15. Domani mattina , anche se ti assicuro non c’è ne bisogno per i nostri 3 consiglieri che sono molto sensibili sull’argomento ( mi riferisco a quelli di MCD , Massimo, Santo ed Ennio), li solleciterò a prendere iniziative concrete.
    Cordialità

  16. per Verba Volant
    pienamente d’accordo per la convocazione di un Consiglio comunale che affronti esclusivamente la questione e per la nomina di un assessore tecnico esterno. Finalmente si muoverà qualcosa
    Vincenzo Cicalese

  17. Bene, io ho deciso di farmi 8 ore di macchina per finire in quell’ imonnezzaio !!
    Vi saprò dire al ritorno…

  18. @ Tony Zottoli ma iniziative sulla Savana o marina di Eboli ne sono state fatte dai tuoi amici consiglieri………..con affetto MARX

  19. Grazie a tutti della risposta: aspetto cosa si muoverà in consiglio, sperando che almeno se ne parli…
    Vorrei solo sottolineare: ci possono essere adeguati strumenti di programmazione, nonchè concrete possibilità di accordi amministrativi in un settore in sviluppo, come quello turistico, laddove altri enti territoriali viciniori sono già – mi sembra – adeguamente intervenuti…
    Diamoci una mossa…

  20. Marx ritengo che la tua sia una domanda e ti rispondo , anche se non è proprio bello con un’altra domanda………… Secondo te la colpa della mancanza di iniziative dell’Amministrazione è dei consiglieri di opposizione ( ai quali pure spetta, però, un ruolo propulsivo)?
    Parafrasando la frase di un celebre film si può dire che pure se la nazionale va male ai mondiali è colpa di Cariello?
    Ho letto sempre i tuoi post e li ho trovati sempre molto equilibrati e sono sorpreso dal fatto che tu ragioni in modo partigiano questa volta. A me farebbe piacere interloquire solo con coloro che, pur avendo le proprie idee, riescono a dismettere i colori della squadra per la quale parteggiano e a ragionare con obiettività.
    io credo che il blog di Massimo sia uno strumento utilissimo per esporre le proprie idee e anche chi non scrive ma legge soltanto si può fare un’ idea delle cose. Io devo , purtroppo, registrare ancora una volta e con estremo rammarico l’inerzia dell’Amministrazione su questo come su altri problemi che attanagliano il nostro amato territorio. Anche lo slogan elettorale continuiamo a crescere presupponeva che nei precedenti 5 anni ci fosse stata una crescita. Io mi guardo intorno da tanto tempo e questa crescita ( eccettuate situazioni di favoritismo di tipo personale in un certo senso anche comprensibili pure se forse non legittimi) io non l’ho mai vista prima e non credo di poterla vedere nei prossimi anni. Mi auguro, però, che qualcuno mi possa smentire con i fatti perchè significherebbe che è successo qualcosa di buono per Eboli.
    Un abbraccio

  21. . @ Tony fai il bravo il sig. Marx di sicuro non voleva offenderti, di sicuro si e’ reso conto che ha sbagliato, nel formulare la domanda, di sicuro la di mancanza di iniziativa da parte dell’amministrazione non è colpa dell’opposizione ne’ di M. Cariello, secondo MARX, di sicuro tu vuoi bene il popolo Ebolitano, di sicuro il sig. Marx come da invito dal signore o signora V.Volant h<a recepito l'invito e' chiede con forza un consiglio comunale monotematico sulla SAVANA (mi piace questo nome) o Marina di Eboli, di sicuro lo slogan CONTINUIAMO A CRESCERE rende felice solo quel C……………..O di Serieta'………….. X concludere MARX continua a chiedere con forza un Consiglio.Com. sulle criticità della savana ……..MARX ……ripetitivo………

  22. volevo solo precisare che è passato un mese , ed io a parte la spiaggia gia dissequestrata sono ancora con i sigilli che mi verranno tolti solo il 23 giugno.
    Tutti gli altri lidi hanno gia riaperto,la mia udienza era stata fissata per il 18 giugno ma l’hanno rimandata, mentre il mio povero avvocato parlava la commissione è andata via per un funerale! Se questa non è sfiga! Tutti gli altri lidi hanno gia aperto , avevamo tutti lo stesso problema ma io ho dovuto aspettare piu di tutti perche!!!!!!!!

  23. Caro Marx, innanzitutto ti volevo dire che stai parlando con il sig. Verba Volant… poi, sono con te sulla proposta: portiamola avanti.
    In ogni caso, anche io vorrei essere ripetitivo: l’opposizione può svolgere solo un ruolo di controllo; la funzione propulsiva, invece, se astrattamente possibile, risulta difficile nel concreto.
    E’ questione, in primis, di numeri come puoi ben sapere… poi della capacità personale dei singoli… e infine politica…

  24. Sig. Marx ( se vuole mi formalizzo anteponendo il Sig. al Suo nome) io non mi sono per nulla offeso per quello che Lei ha scritto, ci mancherebbe altro. Le cose che offendono la mia scarsa intelligenza sono ben altre. Mi riferisco innanzitutto alla situazione nella quale versa Eboli. Io parlo sempre a cuore aperto con molta spontaneità e continuo a scusarmi con chi mi legge per piccoli errori dovuti alla fretta con cui scrivo e , così come facevo sempre a scuola , alla mancanza di una rilettura correttiva prima di inviare i post.
    Comunque se proprio ci dovessimo formalizzare davanti ai nostri nomi dovremmo anteporre anche i titoli cosa che a me non piace fare. Il mio nick è Tony Zottoli e preferisco che tutti mi diano del tu ( sia nel mondo virtuale che in quello reale) e questo vale soprattutto per chi , come Lei Sig. Marx, mi è anche simpatico.
    Cordialità.

  25. @ tony non formalizzarti mi fa molto piacere dialogore con te, vedo che sei uno di quelli, compreso me, che le elezioni le ha perse tre mesi fa, non mangiamoci il fegato tanto benefici personali non ne avremmo avuto ed e’ certo che abbiamo solo fatto una scelta nell’interesse degli Ebolitani, non è andata cosi’. Tu ed io pur avendo una visuale diversa, penso, del quotidiano stiamo lanciando una sfida all’amministrazione su problemi di interesse comuni: Ospedale e Marina di EBOLI con affetto ………..MARX

  26. Salve a tutti ..
    ho avuto modo di leggere qlk commento sulla questione “riqualificazione della zona “”. Secondo me l’opera di riqualificazione deve partire dall interno ,cioè iniziare con atti di sdemanializzazione , lottizzare i terreni per venderli a privati o attuare veri e proprio porject financing per costruire dei grandissimi villaggi da far invidia a tutt’italia. Le famiglie per trovare un complesso turistico deve per forza arrivare minimo alla zona paestum….RENDIAMOla VIVIBILE e non soltanto VIVA di GIORNO e Favelas di notte!!

  27. MESSAGGIO AI BLOGGER
    Ho ricevuto sulla mia mail, in forma privata, numerosi inviti a regolare meglio i forum su questo blog, l’invito esplicitamente indica in alcuni frequentatori che di tanto in tanto partecipano con post che non sono affatto attinenti le discussioni, e che invece si rivolgono solo ai frequentatori che invece vogliono discutere e partecipare interattivamente alle discussioni sugli articoli proposti.
    Ho tentato in tutti i modi intervenendo e oscurando alcune frasi per evitare, quelle che io ritenevo potessero essere offese, e avrebbero fatto scadere il dibattito. Sono intervenuto direttamente su alcuni emi sono sentito appellare come uomo poco democratico. Di tanto in tanto intervengo per alimentare e moderare il dibattito ed in alcuni casi sono stato additato come sponsor di questo o quello.
    Prima i post si approvavano in automatico e poi abbiamo regolato l’accesso con la iscrizione, consentendo anche l’anonimato nel Nik perché spesso i potenti non sopportano le critiche e quindi potrebbero tendere alla “rappresaglia”.
    Mi viene chiesto con insistenza di ammettere solo quelli che recano le generalità vere dei blogger. Prossimamente cambieremo ancora la veste grafica e in quella circostanza chiederemo la registrazione con nome e cognome, ammettendo anche un nik diverso (per intenderci: bisognerà registrarsi con nome e cognome, ma poi se uno non che appaia, al pubblico apparirà solo il nik).
    Molti hanno anche ipotizzato, che alcuni di tanto in tanto appaiono come “guastatori” per disturbare l’azione del blog e intimorire chi interviene.
    Sinceramente non credo questo sia verosimile, anche perché il successo di POLITICAdeMENTE, non è legato a chi partecipa, semmai ai contenuti e poi anche al contributo che interattivamente danno, in minima parte, quelli che intervengono.
    Tra l’altro solo il 30% dei visitatori viene dall’area ebolitana e della piana del Sele, il resto da Battipaglia, i Picentini, gli Alburni, da Salerno il 25%, dal resto della Regione, dall’Italia e anche dall’estero.
    Solo il 35% dei visitatori si collega tutti i giorni, gli altri lo fanno saltuariamente, e la media di permanenza è molto alta (8,54 minuti).
    Quindi se qualche visitatore ha questo intento, sappia che contribuisce alla crescita del blog. Nonostante tutto sta avvenendo che qualcuno vorrebbe fare il blog nel blog e questo non posso consentirlo. Qualcuno invece di attenersi alle discussioni si cimenta a “psicanalizzare” tutti coloro i quali intervengono, risultando anche fastidioso.
    NON INTENDO PIU’ CONSENTIRE A NESSUNO DI INFASTIDIRE I VISITATORI, I QUALI TRA L’ALTRO NON GRADISCONO, ESSERE APOSTROFATI E TAGLIATI DA GIUDIZI CHE RIGUARDANO LA PERSONALITA’.
    QUEGLI INTERVENTI INCOMINCIANO AD ESSERE DI CATTIVO GUSTO.
    PERTANTO DA QUESTO MOMENTO IN POI COMMENTI DI QUEL TIPO NON VERRANNO PIU’ APPROVATI, COSI’ COME NON SARANNO APPROVATI QUELLI CHE NON SONO ATTINENTI GLI ARGOMENTI, TRANNE CHE NON SIANO IN DIBATTITO, CHE NON SIANO OFFENSIVI, INGIURIOSI, CALUNNIOSI E QUANT’ALTRO.
    La democrazia e la partecipazione non può essere disturbata da chi, sventolandole a loro piacimento, diventa arrogante e limitativo dei diritti altrui.

  28. Per Un Operaio –
    Il tuo commento non è in linea con gli argomenti proposti.
    La partita continua e continua con le persone che hanno voglia di discutere non di disturbare.

  29. a: multiservizi
    a: comune di eboli

    scrivo per un reclamo riguardanti la serietà e onestà di taluni parcheggiatori.

    parcheggio situato sulla litoranea nella stradina del lido B38 .
    (marina di eboli)

    Premessa: sono venuto in campania per trascorrere delle vacanze e ho scelto la litoranea di eboli come meta con la famiglia e alcuni amici.

    FATTI: circa una settimana fà , sulla spiaggia,si avvicina uno dei parcheggiatori (simone,sui23-24 anni) e con modi educati inizia a parlare e si siede sotto ombrellone,
    dopo circa 20 minuti si allontana, in quel frangente, cercando il telefonino samsung nella borsa mi accorgevo che lo stesso era stato RUBATO !!
    (e mi ero distratto solo pochi secondi/minuti)

    E’ stata anche presentata denuncia ai carabinieri ma volevo solelcitare l’interesse del responsabile a scegliere con maggior cura i propri dipendenti.(stagionali?)

    Spero che provvediate a prendere i docuti accorgimenti.

    Dal canto mio, la denuncia è stata presentata, e certamente NON so se potrò consigliare questa zona e soprattutto i parcheggiatori ad amici che mi chiederanno la mia esperienza personale!!

    grazie attenzione e buon lavoro !!

    ps nel dubbio se ho o meno contattato la persona giusta, prego vogliate provvedere a trasmettere quanto sopra a chi di competenza.

  30. Invito, chi critica senza esprimere un opinione costruttiva sul tema dell’utilizzo delle spiagge con dune a documentarsi prima di parlare, altrimenti posso ben dire “prima di parlare stai zitto”. Provate a mettere in un motore di ricerca una semplice frase: “realizzazione di stabilimenti balneari su aree dunali”. Poi, forse, se avrete capito quale è il senso compiuto delle 14 terribili prescrizioni, se ne potrà riparlare senza preconcetti di alcun tipo.
    Prima di tutto dovreste capire dove inizia e dove finisce l’habitat relativo a “spiagge con dune di sabbia e lagune e/o pinete retrostanti”, allora forse capireste cosa rappresenta per il mantenimento della spiaggia la duna mobile sabbiosa. Essa va assolutamente conservata, vedasi litorale domizio, dove dopo la perdita di dune siamo arrivati a perdere circa 500 metri di spiaggia, oppure guardate che fine ha fatto l’arco naturale a palinuro, dopo l’aggressione e distruzione delle dune sabbiose di Cala del Cefalo. Le prescrizioni della Comissione VIA, ben lungi dal poter essere definite cervellotiche, sono l’unico sistema per conservare le dune e conseguentemente le spiagge. In nome di quale sviluppo si chiede di saccheggiare il territorio in questo modo? Certamente non quello ecocompatibile e sostenibile, perchè chiunque distrugga le dune di sabbia (sia di destra che di sinistra, l’ambiente non colore politico), sta condannando a breve l’intero territorio a non potere più contare su questa risorsa.

  31. Quanto erano belli i commenti su questo blog tre anni fa! Discussioni vivaci e interessanti. Poi sono arrivati i soloni del “via gli anonimi!!” e oggi ogni articolo ha si o no 2-3 commenti asettici. Peccato.

3 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente