Art1-La Città del Sele: Si revochino gli atti dell’amministrazione Cariello

Revocare tutti gli atti ritenuti illegittimi, prodotti dall’Amministrazione Cariello, è la richiesta di Art1-La Città del Sele. 

Il capogruppo di Art1-La Città del Sele Antonio Conte: “revocare tutti gli atti che in base anche alle indagini condotte dalla Magistratura è un atto doveroso da parte del Sindaco f.f. e della maggioranza, affinchè si evitino corresponsabilità e coinvolgimenti”.

Antonio Conte

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Continua il pressing del Gruppo Consiliare di Art1-La Città del Sele sui nuovi e vecchi Consiglieri comunali e sui nuovi e vecchi Assessori, e in una lettera indirizzata: Al Sindaco f.f. di Eboli Luca Sgroia; Al Presidente del Consiglio Comunale Filomena Rosamilia; Ai Consiglieri Comunali di maggioranza; Al Segretario Generale del Comune; E al Prefetto di Salerno Francesco Russo; chiede la revoca di tutti gli atti ritenuti illegittimi e di pertinenza delle indacini, insiste sulle provabili infiltrazioni camorristiche, per le quali da anni questa parte politica insiste, e si ricorderanno i riferimenti “ai brutti ceffi” che frequentavano il Palazzo di Città all’epoca dell’Amministrazione Melchionda, giusto all’indomani della uscita di maggioranza, e dopo di che rassegnare le proprie dimissioni dando la parola agli elettori, cosa tra l’altro già in via di discussione all’interno della maggioranza.

E con questo incipit i consiglieri comunali Antonio Conte, Camilla Di Candia e Donato Santimone del gruppo consiliare Articolo Uno – Città del Sele hanno inviato una lettera al Sindaco f.f. di Eboli Luca Sgroia, al Presidente del Consiglio Comunale Filomena Rosamilia, Al Segretario Generale del Comune e a Sua Eccellenza il Prefetto di Salerno Francesco Russo, con la quale chiedono di revocare tutti gli atti prodotti dall‘Amministrazione Cariello ritenuti illegittimi.

Il capogruppo Antonio Conte dichiara: “revocare tutti gli atti che in base anche alle indagini condotte dalla Magistratura è un atto doveroso da parte del Sindaco f.f. e della maggioranza, affinchè si evitino corresponsabilità e coinvolgimenti.

E’ inutile attardarsi in tatticismi di sopravvivenza amministrativa, in quanto si arreca solo ulteriore danno alla nostra Città, si proceda alla revoca di questi atti e dopo si torni alle urne, per dare una legittima e sicura Amministrazione al nostro Comune“.

……………. … …………….

Donato-Santimone-Camilla-Di-Candia-Antonio-Conte

LA LETTERA

Gruppo Consiliare Comune di Eboli Articolo Uno-Città del Sele 

Al Sindaco f.f. di Eboli

Al Presidente del Consiglio Comunale

Ai Consiglieri Comunali di maggioranza

Al Segretario Generale del Comune

A Sua Eccellenza il Prefetto di Salerno

L’attuale maggioranza amministrativa è elettoralmente espressione del sistema di potere in cui è stato coinvolto il nostro Comune da quella precedente, è, perciò, doveroso che ne prenda atto e adotti tutti i provvedimenti in autotutela per rimuovere gli atti illegittimi, in mancanza rischia di essere corresponsabile di una vicenda della quale il caso giudiziario in atto è solo la punta dell’iceberg.

Ciò vale per le delibere del Consiglio Comunale e della Giunta, degli atti del Sindaco, per le concessioni edilizie, i beni demaniali, i lidi, i contributi a privati, i lavori pubblici, il Piano Sociale di Zona, la gestione del Palasele e del cimitero, la video sorveglianza e i parcheggi. Ivi comprese le delibere con le quali si è dichiarata, a fini privati, bene di interesse pubblico una parte del Palazzo Fulgione e la sottrazione alla sua destinazione della Casa del Pellegrino che va ripristinata.

Una particolare attenzione meritano i settori in cui si temono infiltrazioni della delinquenza organizzata, note alla Magistratura e alla Prefettura.

Dopo questo doveroso e rapido adempimento, al quale è tenuto a concorrere l’apparato burocratico, si restituisca la parola agli elettori per consentire alla nostra Eboli di riprendere il suo onesto cammino.

Eboli,05.11.2020

Gruppo Consiliare Articolo UNO- Città del Sele: Camilla Di Candia, Antonio Conte, Donato Santimone

…………….. … ……………..

Eboli, 7 novembre 2020

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente