Eboli: pianificazione, territorio e ambiente all’incontro di Giulia Izzo e Cuomo

“Il territorio che immagino” è l’incipit della giovane architetto Giulia Izzo che discute con Cuomo di pianificazione urbanistica

Lavoro, Ambiente, Sostenibilità, urbanistica e mobilità sostenibile, sono i temi che appassionano sia Giulia Izzo che il suo compagno di cordata Gennaro Mirra, candidati al Consiglio comunale nella Lista “Idea Futuro”. E di Ambiente e Territorio si è parlato anche ieri sera con l’ex Procuratore capo di Salerno Michelangelo Russo, il Prof. Carlo Truppi Preside Facoltà di Urbanistica di Siracusa e Antonio Cuomo candidato Sindaco di Eboli. 

Antonio Cuomo – Giulia Izzo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – La campagna elettorale si avvia alla conclusione, almeno rispetto al primo turno di ballottaggio. Mancano solo 10 giorni al voto e dai palchi oltre ai vari discorsi aggressivi o meno e pieni di strali nei confronti dei vari concorrenti, oltre agli elenchi di proposte, talvolta anche fantasiose, lunghe quanto il tempo che è passato senza che si sia giunti alla loro risoluzione, di cose da fare per risolvere le sorti di una Eboli che da anni ha perso terreno e tutto il suo slancio rispetto ad un comprensorio che al contrario l’aveva “eletta” capofila della Piana del Sele.

Ritardi che hanno invece favorito la vicina Battipaglia, la quale, pur non avendo avuto tra i suoi leader politici: Ministri, Sottosegretari, Deputati, Senatori, Vice Presidenti di Regione, Assessori e Consiglieri Regionali, Assessori e Consiglieri Provinciali; rispetto alla nutrita pattuglia di maggiorenti politici che al contrario ha popolato l’altrettanto nutrita palestra politica Ebolitana, è riuscita a conquistare il primato fino ad essere riconosciuta a capo della intera Piana del Sele. 

La circostanza comunque non rappresenta affatto alcun problema specie se stupidamente non ci si arrocchi nei campanili e si fanno battaglie di retroguardia, poiché le due comunità, sebbene vi siano piccole questioni che si devono risolvere, non sono mai state così vicine e mai così legate allo stesso destino come in questo particolare momento ed è proprio le politiche territoriali uno dei temi che, almeno nei titoli che popola i programmi dei candidati a Sindaco, come è il caso di Giulia Izzo che da Architetto si è candidata nella Lista “Idea Futuro“, a sostegno del candidato Sindaco Antonio Cuomo per dare insieme a lui un contributo in termini di proposte da portare avanti rispetto alla pianificazione urbanistica.

Giulia Izzo

«Allo stato attuale il territorio di Eboli è molto frammentato e questo porta a un depauperamento dilagante, con grande dispersione di energie ed efficienze. – ci dice Giulia Izzo a margine di un incontro che si è tenuto sull’argomento con i suoi elettori alla presenza di Cuomo – Da Architetto sono convinta che immaginare il territorio in modo sistemico, far dialogare le diverse aree locali possa dare grandi frutti a tutti i cittadini in termini di fruibilità del territorio, facilità di spostamenti, opportunità legate al turismo, all’accoglienza, al lavoro.

Ho proposto al candidato Sindaco Antonio Cuomo, qualora fosse eletto, di istituire due nuovi assessorati importanti ed essenziali a mio avviso: L’“Assessorato del Lavoro” e L’“Assessorato della Transizione Ecologica”. – ha proseguito la giovane architetto – La transizione ecologica andrebbe a racchiudere tutto ciò che è legato al territorio, alla sua tutela e alle energie rinnovabili.

Non possiamo immaginare e neanche augurarci un futuro, se non prevediamo nuove infrastrutture di mobilità sostenibile che a mo di cerniera vadano a ricucire le aree principali della città: Centro antico, centro urbano e fascia pinetata, e i suoi satelliti, le periferie Rione Pescara, Rione Paterno, S. Andrea, Epitaffio, Casarsa, Zona Prato ecc.. – prosegue la Izzo – Tutto questo dovrà essere strutturato in grande scala, all’interno del Piano Urbanistico Comunale, che sarà la sfida della prossima amministrazione. Gli edifici Storici in Agro, di cui abbiamo documentazione e individuazione, possono essere riqualificati, non solo in termini edilizi, ma anche energetici e possono essere inglobati in un percorso che conduce sino al mare creando punti ristoro e attività ricettive.

Lo stesso nel centro antico, le chiese dismesse potrebbero diventare un percorso museale in connessione con il Museo Archeologico di Eboli. – conclude Giulia IzzoDobbiamo puntare al recupero e rinnovamento delle preesistenze, alle infrastrutture di mobilità sostenibile, al verde pubblico con nuove piantumazioni, necessarie per pulire l’aria, abbassare le temperature e creare luoghi di benessere per grandi e piccoli».

E anche stasera a seguire dell’incontro precedente alle 19.00 al Patù in via Enrico Perito, c’è stato l’incontro organizzato da Giulia Izzo e Gennaro Mirra con l’Ex Procuratore Capo di Salerno Michelangelo Russo, Carlo Truppi Preside della Facoltà di Urbanistica dell’Università di Siracusa e il candidato Sindaco di Alleanza progressista Antonio Cuomo, e si è discusso di Ambiente e territorio. Una discussione conviviale che ha analizzato la stretta relazione che vi è tra la Pianificazione Urbanistica e quindi la figura del Sindaco e della proposta politica territoriale e la figura dell’architetto come supporto professionale. Un incontro conviviale più che politico che ha toccato gli aspetti culturali e sociali della Società dem tutto necessari e ahi noi spesso dimenticati ai tempi della società digitale, e dell’importanza dell’affermazione delle nuove cilture che non possono affatto prescindere dalla cura e la salvaguardia dell’ambiente e alla necessità do accompagnare i cambiamenti nel rispetto del creato e della natura. Di qui l’interrogativo: Umanesimo, cultura e politica possono convivere?

Carlo Truppi-Antonio Cuomo-Michelangelo Russo-Giulia- Izzo-Gennaro Mirra

Carlo Truppi-Antonio Cuomo-Michelangelo Russo

Antonio Cuomo-Michelangelo Russoaa@

Carlo Truppi-Michelangelo Russo-Giulia-Izzo-Gennaro Mirra-Antonio Cuomo

Antonio Cuomo-Michelangelo Russo- Giulia Izzo-Gennaro Mirra

Eboli, 24 settembre 2021

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Da questo momento tutti i post che non sono attinenti i vari argomenti proposti negli articoli non verranno apprivati. Lo stesso vale per quei post che contribuiscono a seminare solo odio e tendenti a peggiorare il clima politico e renderlo velenoso. Ne talpoco quei post che vorrebbero creare ad arte campagne a favore o contro i candidati o che siano denigratori e offensivi oltre che menzognieri.

  2. e il territorio che va dalle immediate periferie fino alla fascia pinetata? abitato dai figli di un dio minore?

  3. Ho notato che il mio post è stato cancellato perchè ritenuto minaccioso, offensivo e menzognero, non era assolutamente mia intenzione minacciare o offendere nessuno, chi mi legge, da anni, sa che i miei interventi sono oltremodo ironici ma mai offensivi e minacciosi; pertanto chiedo scusa a chi si è sentito offeso o minacciato, non era assolutamente mia intenzione farlo.

    Per Admin. Non era mia intenzione crearle problemi di questo tipo, è dal momento della creazione del suo blog che vi scrivo e non ho mai offeso o minacciato persone, partiti o associazioni, chiedo scusa anche a lei per i problemi che, probabilmente, le ho creato e per non crearne ulteriori le comunico che questo è l’ultimo post che scrivo su “politicademente”. Dimenticavo di dirvi che tra i partiti in lizza non c’è il mio ….l’ultima volta che ho votato …ho votato per “Potere al Popolo” quindi lungi da me creare campagne a favore di candidati o partiti o creare clima di odio per me “tutti pari sono”.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente