Presutto scrive all’Assessore regionale Nappi: Sanità distratta

Avevamo un piccolo gioiello, con reparti e Professionisti di qualità. Ora rischiamo di perdere Reparti e Ospedale.

La politica ha inciso negativamente sulla decadenza del nostro Nosocomio, Managers e Dirigenti hanno spostato il peso delle decisioni altrove.

Giancarlo Presutto

EBOLI – Riceviamo e pubblichiamo, la lettera che Giancarlo Presutto, quale Commissario Cittadino dei Popolari per il Sud di Eboli, ha inviato all’Assessore Regionale Severino Nappi, per mettere in evidenza la questione che ormai naviga nella più totale confusione, del piano Ospedaliero che prevede la Realizzazione di un Ospedale Unico che dovrebbe accorpare oltre che gli Ospedali di Eboli e di Battipaglia, anche quelli di Oliveto Citra e Roccadaspide.

La realizzazione di una struttura del genere implicherebbe l’investimento di una cifra intorno ai 300 milioni di Euro, lontanissima dai 20 milioni accennati ma ancora non messi a disposizione, che non servirebbero nemmeno alla realizzazione di una bozza progettuale e gli espropri delle aree.

Il pericolo ormai divenuto realtà è che a fronte di una struttura che non si realizzerebbe nemmeno in un trentennio, nel giro di qualche mese, si ridimensioni fortemente l’Ospedale di Eboli, l’unico dei quattro ad essere attivo e ad essere il più completo da Salerno a Potenza, e si smantellino gli altri.

…………………….  …  ……………………..

Esimio Assessore Regionale Avv. Severino Nappi

SANITA’ DISTRATTA

Severino Nappi

EBOLI – Esimio Assessore Severino Nappi, ti scrivo in qualità di Commissario Cittadino dei “Popolari per Il Sud” di Eboli, lo faccio nella convinzione di renderti sensibile al problema – Ospedale di Eboli – . Negli ultimi anni con lo sfascio della sanità pubblica, ad opera di passati governi regionali, pensavamo di aver toccato il fondo e con rammarico registro un peggioramento della situazione.

Ad Eboli da tradizione abbiamo avuto nella sanità le migliori eccellenze, il nostro Ospedale all’inizio degli anni novanta era all’apice dello splendore. Avevamo un piccolo gioiello, con reparti e Professionisti di qualità.

Purtroppo dalla fine degli anni novanta ad oggi abbiamo assistito alla perdita di Primari, di Reparti e personale dirigenziale a discapito della comunità ebolitana e delle comunità della Piana del Sele ed Alto e Medio Sele.

La politica ha inciso nettamente e negativamente alla decadenza del nostro Nosocomio, sono stati nominati Managers e Dirigenti che hanno spostato il peso delle decisioni altrove. Abbiamo ad oggi un Ospedale carente di personale, Reparti chiusi e rischiamo di perdere quel poco di buono che ci è rimasto.

Con l’avvento di Stefano Caldoro a Presidente della Regione, che ha tutta la mia stima, pensavamo di fermare il trend negativo e di riavviare la Sanità Pubblica nel migliore dei modi. I Popolari per Il Sud di Eboli sono favorevoli all’ l’Ospedale unico Eboli – Battipaglia, previsto dal nuovo Piano Ospedaliero Regionale, ma siamo anche fortemente convinti che nelle more della costruzione della nuova struttura si debba tenere bene presente l’attuale specificità dell’Ospedale di Eboli.

Siamo contrari alla chiusura di altri reparti, alla perdita di altri Primari e alla perdita dei Reparti di Ginecologia ed Ostetricia e divenire un semplice pronto soccorso.

Ci opponiamo con tutta la energia necessaria.

Ti chiedo da esponente politico che guarda agli interessi del proprio territorio e della propria comunità, un incontro urgente ed ufficiale presso i tuoi uffici, affinchè tu possa essere da tramite, in seno alla Giunta Regionale e con il Presidente Caldoro, delle nostre istanze ed esigenze.

Stiamo assistendo al teatrino della politica, in molti passano per i corridoi della struttura ospedaliera ebolitana con al seguito giornalisti e televisioni per prendersi un attimo di notorietà e la paternità di un miracolo. Le stiamo sentendo di tutti i colori, promesse fatte e disfatte, proclami seri e fasulli.   Vogliamo la verità e vogliamo proteggere i nostri Reparti Ospedalieri.

Mi affido alla tua alta affidabilità, ribadendo con forza che noi dei “Popolari per il Sud” siamo attenti e concreti nel proteggere i territori da noi rappresentati senza SE e senza MA !!

Eboli 08 gennaio 2011
Popolari per Il Sud – Eboli
Giancarlo Presutto

5 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente