Se l’Amministrazione è un “Carruoccio”, IDV non è un Autobus

Turbolenze e veti non frenano l’amministrazione Santomauro che tra autobus e tram, è sempre più un convoglio “sgarrupato”: un “carruoccio”.

Fuoco di sbarramento su Gallo che vorrebbe rientrare. Per l’On. Barbirotti, IDV non è un Autobus e Di Benedetto e Mirra gli fanno eco. Mentre Guerra sfiducia Catarozzo e Pastina sfiducia Guarra: è confusione.

Santomauro-D'Acampora-Pastina

BATTIPAGLIA – Ormai è difficile seguire gli avvenimenti politici a Battipaglia, è difficile perché i connotati politici dell’Amministrazione Santomauro sono variegati, ma la cosa più strana è che nonostante vi sia un quadro politico a dir poco traballante, l’azione amministrativa prosegue senza risentirne, indisturbata.

Una condizione “binaria”: da una parte la politica con i partiti PD, IDV, UDC; dall’altra le “coppie”, che di “fatto” come Corrado e Zottoli, Cuozzo e Salimbene, Guerra e Pastina, Tedesco e D’Acampora, che a livello personale, più altri apporti singoli che sostengono l’Amministrazione e che a loro piacimento nominano e revocano Assessori; una condizione che sebbene  mal si addice alla Città, sembra non scalfisca affatto l’azione della Giunta e della maggioranza, che continua ad andare avanti indipendentemente da chi è composta, indipendentemente da chi la sostiene, indipendentemente dalla collocazione di chi la compone.

Antonio Terribile

Con questo scenario è sembrata veramente anacronistica la levata di scudi del PD, quando il Sindaco Santomauro per aggiudicarsi qualche voto in più conferì la delega ad Antonio Terribile. In quella circostanza il PD si indignò mentre non riesce a farlo nel momento in cui “coppie” di consiglieri, revocano assessori: è toccato ultimamente a Michele Marrandino e adesso tocca anche al buon Camillo Catarozzo, e se queste poltrone ormai sono state “sfrattate” non sta meglio la posizione basculante di Alfredino Liguori, anch’egli sorretto da una “coppia”.

E’ proprio vero, c’è tempo anche per indignarsi. E mentre il PD locale trova spunti per farlo, nel frattempo non è riusce a dare una svolta politica alla maggioranza, e ha demandato, per certi aspetti, questo ruolo all’UDC di Enzo Inverso e Francesco Frezzato, un ruolo politico preminente, nonostante l’UDC sia rigonfio di frotte di consiglieri provenienti da ogni dove e nonostante vi siano frizioni interne non di poco conto.

Frezzato Francesco

Le turbolenze hanno preso i singoli e hanno contagiato i partiti e così se da una parte Antonio Guerra rompe il sodalizio con Orlando Pastina, dall’altra vi fu la rottura profonda che toccò anche Italia dei Valori di Battipaglia, causando la fuoriuscita dal Partito di Di Pietro,  di Edmondo Gallo vicino all’ex Consigliere Regionale Francesco Manzi, e generando la conseguente staffetta in giunta Valletta-Lucia.  E proprio mentre si accentua no le frizioni, con una procedura definita anomala, si preannuncia un rientro di Gallo che fa scatenare la rabbia della dirigenza locale e provinciale e ha provocato una serie di reazioni politiche a catena, sia del Consigliere Idv, Michele di Benedetto, sia del coordinatore locale Maurizio Mirra, sia da parte dell’On. Dario Barbirotti.

“Italia dei Valori non è un autobus dove si può salire e scendere a piacimento” – dichiara il Consigliere Regionale Dario Barbirotti“non escludiamo dei ‘ravvedimenti ponderati’ ma una decisione del genere dovrebbe essere in ogni caso vagliata con profonda attenzione, frutto di un percorso di condivisione che non generi spaccature. Condotta in questo modo, invece, costituisce tutt’altro che un modo per rilanciare l’azione politica e partitica, ma rappresenta solo un grave danno d’immagine per il Italia dei Valori nonché una mancanza di rispetto per coloro che, con sacrificio, onestà e passione, quotidianamente lavorano per la crescita del partito a Battipaglia ed in provincia”.

Michele Di Benedetto

Dello stesso avviso e con modalità diverse è il parere del Consigliere di Italia dei Valori: “Resto basito dalle modalità con cui, senza alcuna comunicazione all’attuale struttura cittadina, sia stata decisa un’azione del genere” – replica il Consigliere Comunale Michele Di Benedetto“e della presunta volontà di ‘rilanciare’ l’azione politica e partitica in città. In questi due anni e mezzo, infatti, numerose sono state le iniziative portate avanti dall’attuale gruppo dirigente di cui mi sento a pieno titolo rappresentante in Consiglio Comunale. Basti pensare al finanziamento della Sala Prove Comunale, alla modifica dello Statuto che evita la privatizzazione del servizio idrico ed alle altre proposte che ci hanno visto, nonostante lo scarso peso numerico in consiglio, protagonisti nell’azione amministrativa. In tutte queste iniziative, coloro che si propongono come ‘rilanciatori’ sono stati del tutto assenti, come tra l’altro accaduto in passato, nonostante la rappresentanza in organismi politici di un certo peso che avrebbe potuto consentire azioni di ben altro valore per la città”.

edmondo_gallo

Anche il giovane coordinatore del Partito di Di Pietro Mirra è meravigliato: “In questi anni abbiamo lavorato per un nuovo modo di far politica, prendendo le distanze dai vecchi meccanismi che hanno generato unicamente disastri i cui risultati sono evidenti sia a livello locale che nazionale” – conclude il Coordinatore Cittadino Maurizio Mirra“Ci siamo impegnati per creare un gruppo di persone oneste e competenti, rinunciando ad incarichi e prebende. Il nostro scopo è dimostrare che esiste una politica pulita intesa come servizio e non unicamente come soddisfacimento dei propri affari o di quelli dei ‘compagni di merende’. E’ indispensabile che questo continuo stillicidio abbia termine perché non fa altro che vanificare questo sforzo. E’ indispensabile, per chiunque voglia far parte di Italia dei Valori, rinunciare a favoritismi, pratiche familistiche e abboccamenti consociativistici finalizzati al raggiungimento di interessi di bottega. Ciò costituisce una ‘conditio sine qua non’ all’ingresso di chicchessia all’interno del partito”.

Ma Battipaglia non finisce mai di stupire riguardo ai “trasporti” politici, se IDV non vuole essere un Autobus, e lo manifesta apertamente e senza mezzi termini a Guerra che tenta di rientrare, il PD ha fatto da “tram” per Ivan Corrado, Domenico Zottoli, Orazio Tedesco, Giuseppe D’Acampora, facendoli salire a volo alla prima fermata per le candidature, in occasione delle elezioni amministrative, per poi vederli scendere subito dopo alla seconda fermata ad elezioni avvenute ed incassati i risultati.

Se non vuole essere un Autobus Italia dei Valori, è una tradotta il Partito di Casini che ha “imbarcato” oltre ai due eletti ben tre consiglieri, salvo poi a non parlarsi nemmeno tra loro, e sono piccoli carretti le varie “coppie”, l’Amministrazione Santomauro assomiglia sempre di più a un convoglio sgarrupato e traballante, ad un “carruoccio” che cammina su due binari per niente collegati tra loro e che se non è ancora deragliato sta li li per farlo.

E mentre questo accade, incombono alla porta problemi politici gravi che devono necessariamente trovare una risoluzione, come il problema delle Farmacie, dell’Area industriale sottoposta all’ASI, alle ricadute della Liquidazione della Società Nuova Srl, al mancato decollo dell’Interporto, scomparso dall’agenda politica, del problema dell’Ospedale Unico e della sua definitiva collocazione e di tutte le conseguenze urbanistiche correlate a queste scelte, ivi compreso il nuovo svincolo autostradale Battipaglia-Eboli oltre al problema del commercio cittadino, a seguito dell’apertura di una miriade di centri commerciali, piccoli, medi e grandi sorti in città e in quelle vicine.

Ci sarà l’opportunità per parlarne?

Battipaglia, 7 dicembre 2011

23 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. ecco la politica Battipagliese, bello insegnamento, sono buoni solo a scannarsi per una sedia, faccio un appello a Maurizio Mirra, al commissario Provinciale sen. Aniello di Nardo, all’On Barbirotti non fatevi imbambolare da queste pesone, come cittadino di Battipaglia sono disgustato dal modo di fare dal modo come queste persone usano la politica solo per un tornaconto personale, credo che io e tutti i miei amici prederemo delle distanze dal partito . Faccio i miei Auguri a Mirra che ristabilisca L’ordine, e che finalmente la politica ritorni al servizio dei cittadini. P.S. Mirra dacci dentro i dissidenti non esistono più.

  2. Non riuscendo a comprendere le polemiche che sono sorte , nel nostro partito , dopo il rientro dell’amico Edmondo Gallo nell’IDV . Mi sento in dovere e vorrei provare a dare un mio personale contributo , non solo a difesa dell’amico Edmondo , ma a tutto vantaggio del nostro elettorato che potrebbe essere disorientato da tali polemiche .
    Vi sono , innanzitutto due evidenti ragioni che dovrebbero far fare salti di gioia a tutti nel partito per il suo rientro : 1. Le indubbie qualità umane e politiche che l’amico Edmondo ha sempre mostrato con umiltà e professionalità e che tutti conoscono ; 2. Che per il partito questo rientro , comporta solo benefici , ovvero una maggiore forza per poter realizzare il programma e quei progetti utili alla città .
    Considerato che le ragioni di cui sopra , dovrebbero essere evidenti a tutti nell’IDV , cerchiamo di analizzare i motivi di certe dichiarazioni :

    Sarà perchè , chi parla di Autobus , dimentica che vi è già stato qualcuno che l’autobus la preso al volo e lo ha portato direttamente in alto …………………………

    Sarà perchè , chi parla di assenza di comunicazione , dimentica che il Direttivo Cittadino da OTTO (8 !!!) MESI , non si riunisce ed allora non parlandosi è evidente che la mano destra non sappia cosa fa la meno sinistra ………

    Sarà perchè , vi è nel partito chi predica bene e razzola male ……………………

    Sarà per tutto questo , sarà per gelosia o per rancori personali , sarà perchè qualcuno teme per la propria poltrona , chissà , spero tanto di sbagliarmi …. forse è solo , mancanza di comunicazione , mancanza di tatto , mancanza di capacità nel gestire il partito ……

    Chi ha orecchie per intendere , INTENDA !!! , chi ha il potere di decidere ,DECIDA !!!!

    Ora , più che mai vi è il bisogno , in città e nel Paese , di essere UNITI , di lavorare con passione per il bene supremo di tutti .

  3. A proposito di autobus: Manzi non fu eletto con il Nuovo PSI di Caldoro subentrando al dimissionario Bocchino per poi riciclarsi in IDV pur di entrare in maggioranza? Che faccia tosta!

  4. Caro Luigi,

    prima di rispondere nel merito premetto due considerazioni:

    1- Visti i tuoi legami lavorativi presenti e passati con Edmondo Gallo, i tuoi consigli suonano oggettivamente come poco obiettivi.

    2- Visti i trascorsi personali e politici intrattenuti con te in passato e dal quale sono uscito fortemente deluso ed amareggiato non pensando di meritare alcune bassezze, preferirei piuttosto accettare consigli da Bokassa

    Detto ciò rispondo nel merito

    Mai messe in dubbio le qualità umane (e non solo) che legano te ad Edmondo Gallo, ma qui si parla di politica ed il discorso si fa serio. Ti elenco i motivi per i quali è quantomeno inopportuno un rientro di Edmondo Gallo.

    1- Non ha mai smentito le voci riguardanti un’indagine in corso per falso ed associazione a delinquere presso la procura di Nocera Inferiore. Basterebbe rendere pubblica la cosa, magari corredata da certificazioni di casellario giudiziale e carichi pendenti (vedi parola trasparenza e legalità presenti nel nostro statuto).

    2- E’ un fatto acclarato che un’appalto pubblico indetto dal comune è stato aggiudicato ad una società intestata alla moglie (vedi lotta al familismo ed ai privilegi della casta presenti nel nostro statuto).

    3- Ha firmato una proposta di delibera per l’istituzione della Regione autonoma proposto da Cirielli, presidente della Provincia di Salerno in forza al PDL (vedi coerenza e fedeltà alla linea di partito presenti in qualsiasi formazione politica degna di tale nome).

    4- Non ha votato la nostra proposta di delibera sulla definizione del Servizio Idrico come non privatizzabile (vedi punto precedente).

    5- Dalla sua elezione fino allo scorso giugno non ha mai regolato la sua iscrizione al partito (fatto documentabile), per cui mi sembra quantomeno paradossale esserne capogruppo.

    6- Non è mai stato presente alla riunioni del direttivo cittadino e non ha mai informato della sua attività il partito, tranne in una occasione: quando c’era da nominare un commercialista di sua area come revisore dei conti di Alba S.r.l. (ti ricordo che noi, invece, attualmente non deteniamo alcun incarico)

    7- Da capogruppo non ha mai fatto un intervento politico in consiglio comunale né contribuito a portare nello stesso o all’attenzione del sindaco una delle proposte elaborate dai nostri iscritti.

    8- E’ stato spesso e volentieri assente a numerosi consigli comunali nonché perennemente alle commissioni consiliari permanenti di cui faceva parte (anche questo è un fatto documentabile) per cui non sapevamo mai cosa si dscutesse nelle stesse e men che meno sarebbe stato possibile portarne un contributo di IDV

    Quindi non vedo tutti questi benefici che potrebbero nascere dal suo rientro né questa maggiore forza per poter realizzare il programma e quei progetti utili alla città, come da te indicato.

    Sai bene perché il direttivo cittadino non si riunisce: ogni volta grazie ai tuoi sagaci inteventi le riunioni diventavano una caciara causando disgusto dei presenti e soprattuto dei neofiti che timidamente cercavano di avvicinarsi al partito e nelle ultime riunioni indette dal partito alcuni eminenti esponenti hanno portato con sé solo allo scopo di disturbarne i lavori una claque che con il partito ed il lavoro fatto per costruirlo ha ben poco a che fare. Chiedi però a tutti i componenti (che conosci) se non siano opportunamente informati di tutto quello che accade. Inoltre su casi di un certo rilievo è nostra premura sempre avvisare tutti con una mail e con una comunicazione sul blog cittadino.

    Per quanto riguarda la questione dell’autobus (riferita a Dario Barbirotti) ti devo forse ricordare che lo stesso è stato accolto all’interno del partito un anno prima delle consultazioni regionali con il placet del coordinatore regionale, dell’allora coordinatore provinciale Luciano Ceriello e dell’allora consigliere regionale Francesco Manzi. Tutt’ora è a pieno titolo membro del gruppo consiliare di Italia dei Valori presso il Consiglio Regionale della Campania ed è regolarmente iscritto dal 2009, anno del suo ingresso nel partito. Quindi………

    A proposito di poltrone perse……..forse é a qualcun altro che brucia non campare alle spalle del contribuente come fatto nel recente passato!

    Chi ha orecchie per intendere, INTENDA!!!

    Per un partito che fa della legalità, della trasparenza, dell’onestà, della lotta ai privilegi della casta ed al familismo la sua bandiera, già questo potrebbe bastare per non parlare nemmeno lontanamente del rientro di Edmondo Gallo.

    Ma in genere nel turpe mondo politico dove il familismo è una bandiera, la menzogna, la delazione ed il ricatto una prassi, certe argomentazioni suonano vuote!

  5. Dimenticavo il punto seguente:

    9- Edmondo Gallo é comparso nella trasmissione Rai Presa Diretta in merito al malcostume meridionale delle assunzioni nelle scuole private di docenti non retribuiti secondo leghe. Anche questo fatto é documentabile.

  6. Dimenticavo il punto seguente:

    9- Edmondo Gallo é comparso nella trasmissione Rai Presa Diretta in merito al malcostume meridionale delle assunzioni nelle scuole private di docenti non retribuiti secondo legge. Anche questo fatto é documentabile.

  7. Vista la confusione che regna oggi nel partito locale, visto l’inefficacia del commissario provinciale nel porgere lumi e chiarimenti alle varie parti che ormai non hanno intenzione di riunirsi, vista la caparbietà dei nostri dirigenti che non sanno darsi una spigazione a quello che sta succedendo a livello locale il nostro gruppo porge le dimissioni dal partito, facciamo un augurio al segretario cittadino e che i suoi sforzi non siano vani per il prosieguo dell’azione politica .

  8. Volzone è lo stesso che si è candidato alle comunali nella lista Pdl, con i manifesti del contratto con i cittadini (a tipo berlusconi) per tutta belvedere?

  9. Mi ero ripromesso di non intervenire più su questioni politiche cittadine, ma considerati i nuovi sviluppi, non mi posso esimere da alcuni commenti. Non sempre condivido a livello nazionale le scelte di IDV (mai le condivido, soprattutto, quanto attacca la Chiesa o si occupa di valori, per noi cattolici, non negoziabili), ma debbo dire che a livello locale, a Battipaglia, il partito, grazie all’impegno di Luciano Ceriello, Maurizio Mirra e Michele Di Benedetto, ha fatto della coerenza e del confronto democratico un grande punto di forza. Ebbene, questo gruppo di persone libere, ha saputo dimostrare che davvero, come recita l’adagio, è meglio essere ‘pochi ma buoni’; ha manifestato un chiaro e disinteressato impegno per lo sviluppo della Città; non ha mai partecipato alla distribuzione di prebende per questo o quell’amico; ha promosso iniziative importanti e a lungo termine. Ecco, quello che vorrei dire, e che ho già detto per tutta l’estate sui media, nelle caserme dei Carabinieri e in Procura, è che al loro contrario, c’è chi intende il proprio ruolo come una ‘questione di famiglia’ tesa a coltivare solo ed esclusivamente gli interessi propri o del proprio sponsor politico. Io mi vanto di aver sollevato una questione morale che non tutti avrebbero avuto il coraggio di portare avanti; nella stessa misura, devo ammettere che la classe politica locale, malgrado le ampie documentazioni prodotte, ha preferito comportarsi pilatescamente e fare orecchie da mercanti… Ciò può significare solo che ‘cane non morde cane’… Il gruppo dirigente dell’IDV si differenzia da questo modo di agire e pensare, ed ha il grandissimo coraggio di dire no, stando a quello che leggo, a chi vorrebbe salire in corsa sul pullman non per il bene del partito o della Città, ma – cosa più probabile – solo per coltivare altri interessi di parte. Il mio in bocca al lupo a Barbirotti, Ceriello, Mirra, Di Benedetto, i quali stanno dimostrando di avere dignità e vero attaccamento al partito.

  10. caro On. Brunetta visto che la lingua e a dir poco come quella di un animale vaccino, lunga un chilometro attezione a dove la posizioni perche potrebbe capitare sotto i piedi di qualcuno, e non leccare troppo perchè certamente non sarai canditato al consiglio comunale ne adesso e ne mai, accendi il cervello e cerca di non nasconderti dietro un dito. e poi chi e questo frungolo l’ottavo nano pisolo buttalo schifalo xxx xxxx xxxx.

  11. Caro On. ti sei circondato di poppanti liguacciuti, attenzione che ti porteranno allo scapizzo. P.S. i che zalat.

  12. Vito, ma tanto per tanto, essendo tu di Belvedere, fuss amico ‘e Gallo?
    SGAMATO!

  13. Battipagliese indignato, non credo, forse sei più amico tu visto gli accordi che tenevi
    SGAMATO.

  14. condivido a pieno la linea di vito, state dando un immaggine al partito a dir poco deplorevole, abbiate perlomeno un po di decoro, e mi riferisco anche a frungolo sai solo criticare ma guarda più a fondo.

  15. Battipagliese indignato, non credo, forse sei più amico tu visti gli accordi che avevi. SGAMATO.

  16. Certo è , che quando ti ritrovi contro i quattro cavalieri dell’ Ave Maria , che come si sa sono senza macchia e senza paura , comprendi di avere poche speranze di farla franca. Quando poi , uno di essi si erge ad “ Unto del Signore “ e sale sul monte del Castelluccio , per ridiscenderne con le Tavole delle 8 , ops , pardon , delle 9 Verità Assolute , ti accorgi di essere spacciato . Quando poi a questi meravigliosi cavalieri , si aggiungono i Crociati di Santa Romana Chiesa , sai che è finita. Contro la potenza della Chiesa e del clero non vi è scampo nel nostro paese . Allora diventi consapevole che puoi solo arrenderti o rassegnarti ad essere condannato al rogo , dal tribunale della Santa Inquisizione , bruciare al rogo , come gli eretici , le streghe e i perseguitati di ogni tempo e luogo . Ma è proprio in questo momento che ritrovi la forza di reagire , perché sai di essere nel giusto , sai di dire la verità , sai di avere ragioni da vendere ed allora riprendi a difenderti ed a combattere , confidando e sperando nell’ arrivo i nostri ……………………………
    Amen
    Luigi Ferrara

  17. Guarda Luigi, potrai anche spuntarla con i tuoi compari.
    Ma sta il fatto che rimarrai sempre solo con il tuo egoismo.
    Almeno io, a differenza tua, avrò sempre accanto a me dei veri amici che mi stimano e mi han sostenuto incondizionatamente. E sono loro il lascito più importante di questa esperienza.
    Ad majora

  18. sono mesi e mesi e mesi e mesi che dite di voler passare nel sel, poi passano mesi e mesi e mesi e dite di voler passare nel PD SU forza e coraggio fate quello che dite , e abbiate un po di dignità e portatevi anche la mia coscienza (frungolo)
    VI ACCOGLIERANNO A BRACCIA APERTE, e non aspettate il mese di Marzo.
    oiwerhtequrhtohewoth349y9348y2352y23i9ryweiryweirweyrwerweruiewh823y523yr2yiurhwew998y8y823y23yw8922322i3wie8wiwei32823y2y poi ve lo traduco.

  19. Che è sta storia di PD e SEL?!? Ma nun aggio capito, Vito, se sei compariello dell’onorevole o dei guagliuncielli! Volevi spartire pure tu la tozza con quello che si propone assessore o vicesindaco? O stai sull’altra sponda?!?

  20. X il signor Luigi Ferrara: perché invece di fare del sarcasmo inutile non controbatte con 9 antitesi alle 9tesi di Mirra? Forse perché non ha argomenti validi o risposte adeguate a quelle osservazioni?

  21. Forse perché non può negare nulla di ciò che ha scritto il signor Mirra? Forse perché tutto corrisponde a verità? Credo sia per questo. Altrimenti lei lo avrebbe smentito almeno su uno degli argomenti o magari su più di uno.

  22. Gentilissima Barbara
    Non avendo il piacere di conoscerti personalmente , visto che mi tiri per i capelli , provo a rispondere .Prima però consentimi qualche precisazione e premessa .
    Non ho risposto prima e non era mia intenzione farlo per il semplice motivo che non voglio alimentare questa discussione sul blog che gentilmente ci ospita , colgo l’occasione per ringraziare il Dottor Del Mese per tutto lo spazio che ci ha sempre concesso , perchè trovo stupido e puerile , continuare a discutere tra di noi , gettando un mare di fango (eufemismo) sui colleghi di partito per questioni personali e non politiche . Ieri eravamo presenti ad un convegno sia io che Maurizio , ho provato a parlargli , ma evidentemente era troppo occupato Se sono intervenuto precedentemente sul blog e solo perchè conoscendo e stimando l’amico Edmondo Gallo e considerato che lo si attaccava da più parti , ho cercato con IRONIA e non certo con sarcasmo a sdrammatizzare e difendere la sua onorabilità . Cosa che farei per tutti , anche per difendere Maurizio e provo subito a farlo , invito TUTTI a SMETTERE di attaccare ed insultare l’amico Maurizio su questioni personali . Quello che si doveva dire sul piano politico è stato già ampiamente detto e scritto . Adesso smettiamola , in questi giorni , ore , sono attese importanti decisioni sul futuro del nostro partito cittadino . Non giova più a nessuno creare polemiche e sicuramente non giova all’immagine stessa ed al buon nome del partito .
    Detto ciò rispondo nel merito
    Tra le cose dette da Maurizio , vi sono alcune cose incontestabili vedi punti 3 e 8 , alcuni ampiamente contestabili 1 , 5 , altri detti solo per creare un immagine negativa vedi punti 2 , 4 , 6 , 7 , altri così banali da non meritare nessuna attenzione (9) . Vedi su alcuni punti , ritengo su quelli a maggiore impatto , vi è stata una lunga discussione nel consiglio comunale e se tutti a partire dal Sindaco , dai dirigenti ,dall’avvocatura e dai consiglieri della maggioranza (di cui noi facciamo parte) hanno valutato , anche e soprattutto dai documenti che l’amico Edmondo ha esibito che non vi erano condizioni d’incompatibilità , non vedo perchè proprio noi dovremmo ri-tirare fuori la vicenda (non dovremmo essere come il mitico Tafazzi)
    Vedi il problema è politico , su altri punti enunciati dall’amico Maurizio ci sarebbe molto da discutere , dalle assenze dei consiglieri alle riunioni di direttivo , alle mancate applicazioni sulle decisioni emanate dallo stesso , nel chi crede ,che una volta eletto , possa fare tutto quello che gli pare senza tenere conto della base , ovvero dell’elettorato e del rispetto dei punti programmati . Questo è il punto , personalmente stimo e rispetto Maurizio , professionalmente e so quando impegno e passione ci mette in tutto quello che fa , ma nonostante tutto questo , e mi spiace dirlo , da politico , da segretario cittadino , non ne ha azzeccata una , anzi col suo fare , troppo dimesso , troppo ossequioso nei confronti di alcuni , ha pesantemente contribuito alla spaccatura del partito , non ha compreso che si voluto ad arte dividere la base , il direttivo , solo per poter continuare a gestire e decidere , non ha compreso che per potere cambiare le cose a Battipaglia , vi è bisogno di unità , altrimenti l’unica cosa che resta è una poltrona , ma vuota e senza contenuto .
    Detto questo , ti pongo una domanda e concludo con essa , ti sei mai chiesta il perchè , se le sole discussioni che generano post su questo blog , sono solo quelle in cui vi è una polemica , mentre nei casi di natura politica , come ad esempio quello sulla modifica dello statuto comunale , (articolo uscito su questo blog pochi giorni fa) che dovrebbe essere una battaglia epocale che ci permetterebbe di uscire dal medioevo culturale e statutario (in nessuna città è ancora consentito al Sindaco di nominare a sua discrezione e volontà una donna in giunta ) che dovrebbe essere condivisa da tutti e non solo dal nostro partito , non vi è uno straccio di post , e che non ha avuto neanche una citazione da chi gestisce il nostro blog cittadino del partito e nessuna attenzione neanche da parte tua , che sei stata cosi solerte ora e che invece avrebbe dovuto toccarti di più come donna e come militante , come ciitadina ….
    Saluti Luigi Ferrara

  23. Ciao Luigi,

    ti rispondo con i fatti, ovvero con le iniziative realizzate in questi tre anni, nonostante la scarsità di mezzi e l’indisponbilità costante e la successiva assenza di un consigliere:

    – Iniziativa “Diamo Valore alle Donne” dell’8 marzo con regalo mimose in strada per recepire le proposte programmatiche delle donne
    – Realizzazione Sala Prove Comunale
    – Modifica Statuto Comunale con Dichiarazione Servizio Idrico Integrato quale non privatizzabile
    – Progetto Canile Comunale (attualmente i cani randagi sono inviati in Calabria)
    – Convegno e petizione per Registro Unioni Civili
    – Convegno Urbanistica con partecipazione Presidente Regionale INU
    – Convegno Ciclo Integrato Rifiuti
    – Proposte emendative Piano Rifiuti Comunale (CONAI)
    – Manifestazione “Battipaglia dice NO all’intolleranza” (in collaborazione con “Collettivo Battipaglia non discrimina”)
    – Manifestazione Provinciale “IDV incontra il Cilento” (in collaborazione con Coordinatore Provinciale Giovani)
    – Manifestazione Provinciale “Ripartiamo dai Giovani” (in collaborazione con Coordinatore Provinciale Giovani)
    – Proposta “Battipaglia a Rifiuti Zero”
    – Proposta di adesione Associazione Comuni Virtuosi
    – Abolizione canone occupazione suolo pubblico per iniziative politiche e culturali
    – La cultura non ha prezzo: dono natalizio di libri ai cittadini in risposta all’affermazione di Giulio Tremonti secondo la quale “con la cultura non si mangia” (in collaborazione con Responsabile Regionale Dipartimento Cultura IDV Prof.ssa Vera Iarossi)
    – Raccolta di 1000 firme per l’iniziativa di contrasto alle mutilazioni genitali femminili (in collaborazione con Responsabile Regionale Dipartimento Cultura IDV Prof.ssa Vera Iarossi)

    A parte queste iniziative di carattere locale, ti ricordo le 2023 firme racolte per il referendum contro il cd “Lodo Alfano”, le 1296 per i referendum su acqua, nucleare e legittimo impedimento e le 800 firme per il referendum contro il “Porcellum”.

    A queste iniziative dobbiamo aggiungere quelle realizzate degli assessori che si sono succeduti e che spesso hanno usufruito della collaborazione dei ragazzi della base.

    Tutto questo, ripeto, con la collaborazione di un solo consigliere con il quale, dopo una iniziale freddezza, si è stabilito nel tempo un ottimo rapporto biunivoco di collaborazione che tutti, tranne due persone (indovina chi), riconoscono ed apprezzano. A fronte di alcune definizioni fisiologiche si sono avuti nuovi avvicinamenti ed ingressi di uomini e donne competenti e perbene che non hanno anteposto richieste personali per collaborare (a buon intenditor…..) ma hanno messo a disposizione le proprie competenze per poter coprire i vari aspetti della vita amministrativa.

    Questo è quanto!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente