E’ Roberto Pansa il nuovo Amministratore di Eboli Patrimonio s.r.l.

Il Sindaco Melchionda a sorpresa nomina Roberto Pansa, Amministratore unico della Eboli Patrimonio, e mette a rischio la Maggioranza.

Le reazioni: Palladino (PD) è d’accordo; Bello (API), più moderato, si augura si completi il CDA; Atrigna (UDC) più diretto, contesta la nomina e avverte: “Se si procede così si mette a rischio l’alleanza”.

Roberto Pansa Outlet C. V.

EBOLI – Il dottor Roberto Pansa è il nuovo Amministratore Unico di Eboli Patrimonio S.r.l..La decisione , benchè nella serata di ieri si era tenuto un vertice di maggioranza, è stata presa in tutta riservatezza, e comunicata solo in mattinata.

“Abbiamo ritenuto, in questa fase, di chiedere ad un professionista di vasta esperienza di seguire le attività di Eboli Patrimonio S.r.l. – Dichiara soddisfatto il Sindaco di Eboli Martino Melchionda -.

La nostra scelta – aggiunge – deriva dalla convinzione che la valorizzazione del patrimonio comunale sia uno degli obiettivi strategici di questa Amministrazione. Tanto più in una fase grave e difficile per l’Italia, come quella che stiamo vivendo.

In un momento in cui, difatti, la congiuntura economica impone sacrifici per tutti, è assolutamente doveroso che le amministrazioni locali operino al meglio per gestire nel modo più efficiente il loro patrimonio immobiliare”.

Martino Melchionda

La decisione è stata presa nel corso della seduta del Consiglio d’Amministrazione della Società, che, preso atto delle dimissioni del precedente Amministratore dott. Giovanni Rubini, ha  proceduto alla nomina del nuovo vertice della Società su indicazione del Sindaco di Eboli, Avv. Martino Melchionda.

Il dottor Roberto Pansa, nato ad Eboli nel 1965, si è laureato in Scienze Politiche con indirizzo politico-economico presso l’Università degli Studi di Salerno nel 1992.

Pansa è un manager che ha una vasta esperienza nel settore economico-finanziario, ed ha al suo attivo collaborazioni di assoluto rilievo con i migliori studi professionali, nell’ambito del diritto societario ed amministrativo, della Campania. Estremamente significativa la sua esperienza nell’ambito  del coordinamento e della gestione degli iter amministrativi e finanziari delle attività di importanti società di capitali, e del coordinamento operativo nell’ambito della gestione dei grandi patrimoni di società private.

“Sono certoaggiunge il Sindaco di Eboli – che la professionalità del dottor Pansa, le sue spiccate capacità manageriali non disgiunte da capacità di sintesi e sensibilità agli aspetti sociali delle scelte che si andranno a definire nei prossimi mesi, sia la migliore possibile per guidare la nostra Eboli Patrimonio, da cui ci aspettiamo importanti risultati, nel breve e nel medio periodo.

Non escludoprosegue Melchionda – che in una fase successiva si possa dare luogo alla costituzione di un Consiglio d’Amministrazione della Eboli Patrimonio con più componenti. Ma in questo momento era importante fare presto, perché la società non poteva rimanere senza una guida salda, considerando l’importanza del suo ruolo nel quadro della programmazione finanziaria dell’Ente.

Voglio infine ringraziare in modo non formale conclude il Sindaco Melchionda l’Amministratore uscente della Società, il dott. Rubini, che ha seguito con attenzione e straordinaria capacità la fase di start up della Eboli Patrimonio. Voglio sottolineare che il suo contributo ci è stato di grande aiuto, e che la sua indisponibilità a proseguire nel mandato trova le proprie origini nei suoi  importanti impegni professionali”.

Bello Francesco

Indipendentemente dai ringraziamenti formali all’ex Amministratore Rubini, il quale ha rassegnando le sue dimissioni senza avere, lui e noi, la soddisfazione di analizzare le motivazioni delle sue dimissioni, si immagina un consiglio di Amministrazione assai concitato, tra il Sindaco e il Sindaco: l’uno che analizzava i problemi della Società Eboli Patrimonio Srl; l’altro che trovava la soluzione e nominava il dott. Roberto Pansa.

Le reazioni alla nomina dalle parti della maggioranza sono state diverse e variegate.

Francesco Bello dell’API è moderato: “Faccio gli auguri al Dott. Pansa, persona capace e sicuramente adeguata in quel ruolo. Ora siamo in attesa che il Sindaco completi il Consiglio di Amministrazione”.

Massimiliano Atrigna

Massimiliano Atrigna dell’UDC invece è più diretto: “Noi vogliamo che le cose siano lineari. Se si vuole continuare a fare quello che si è fatto fino ad ora, a noi dell’UDC non ci interessa. Senza entrare nel merito della nomina e del valore personale, non ne siamo stati informati e non la condividiamo. Era il caso di fare una approfondita discussione e poi procedere prima alla nomina del CDA dal quale sarebbe poi uscito l’Amministratore. Noi non scendiamo a compromessi, chiediamo che le cose si facciano con trasparenza. A questo leghiamo la nostra partecipazione all’Amministrazione. Se si procede così si mette a rischio l’alleanza”.

Roberto Palladino (PD) coordinatore del gruppo consiliare: “Pansa è un professionista serio, ha dimostrato già il suo valore e sicuramente saprà gestire in modo intelligente il Patrimonio comunale. Condivido la decisione del Sindaco nel procedere alla nomina dell’Amministratore Unico più che un CDA con il quale è più difficile rapportarsi”.

Palladino Roberto

Il problema legato alla Eboli Patrimonio è molto serio, non è solo legato alla vendita dei beni comunali per fare cassa, è legato ad una sua gestione virtuosa che tenda alla valorizzazione del patrimonio comunale, ma è legato innanzitutto ad una proposta politica di prospettiva, che fino a questo momento non è emersa. E’ legata anche al coinvolgimento convinto della maggioranza, benché sia prerogativa del Sindaco la nomina dei vertici.

Si ricorderà la scelta dell’Amministratore unico motivata dal fatto di consentire un migliore rapporto, sicuramente più snello, che in ogni caso non ha funzionato, atteso le dimissioni del suo ex Amministratore Rubini, lasciato solo nell’unico atto che ha prodotto, quel famoso “Bando Hispalis”, contestato in Consiglio Comunale e per nulla difeso dall’Amministrazione, mettendo a rischio progetto e Bando, indipendentemente dalla condivisione o meno o dal valore o meno della proposta progettuale.

Come al solito la migliore prerogativa dell’Amministrazione comunale è sempre quella di complicare anche le cose più semplici, pensando a piccoli cabotaggi, che fanno passare in secondo piano anche scelte giuste come quella di Pansa. Dietro i malcontenti c’è un bel poco di problemi, tutti legati agli assetti di poteri. Si sta discutendo dei vari consigliu di Amministrazione legati alla partecipazione del Comune di Eboli, e nei prossimi giorni si dovrà decidere anche della nomina dei Revisori contabili del Comune, ma anche altre partecipazioni, e i Partiti ed i singoli consiglieri, da quegli incarichi si aspettano tutto, per piazzare i propri uomini e “marcare” il territorio. E secondo i contestatori, estraniando questa nomina si compromettono tutti gli equilibri, già fortemente in bilico. Pare che nella mattinata di domani sia stata convocata dai “peones” dell’Amministrazione un incontro con all’ordine del giorno le nomine.

In ogni caso si spera che al nuovo Amministratore Unico, sia stata conferita veramente carta bianca,  piuttosto che ricevere indirizzi non convinti e privi di ogni prospettiva politica. Sarebbe l’ultima spiaggia per le sorti di questa Società, e conoscendo le competenze di Roberto Pansa e le sue capacità, ampiamente dimostrate dal suo percorso professionale, sarebbe meglio per tutti e saremmo certi di una gestione oculata e di sicura prospettiva per la valorizzazione del Patrimonio comunale.

Eboli, 10 dicembre 2011

28 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Auguri al dott. Pansa,
    la stima che nutro nei tuoi confronti mi porta a condividere la scelta dell’amministrazione. Tuttavia ti consiglio di concentrare i tuoi sforzi nel massimizzare il valore dei beni comunali e nel garantire la massima trasparenza nelle modalità di vendita degli stessi. Sui commenti politici presenti e futuri sono sicuro che la tua maturità professionale ti porteranno a dargli il giusto peso.
    Saluti Matteo.

  2. AUGURO AL DOTT. ROBERTO PANSA, DA EX COLLEGA DEL LICEO CLASSICO,ED EX ALUNNO DELLA SUA MAMMA,IL MIGLIOR LAVORO POSSIBILE,NELL’INTERESSE DELLA CITTADINANZA INTERA!

  3. il problema non é Pansa, ma è Martino Melchionda. Addò tocca secca.

  4. x atrigna
    sig. consigliere, nuovo della maggioraranza, questo di pansa è il metodo melchionda, ovvero zero concertazione e avocazione dittatoriale di ogni cosa si muove nella casa comunale
    lei lo può contrastare, anzi lo dovrebbe, insieme con qualche altro consigliere, perchè c’è un altro consigliere che già si sta riscaldando in panchina (dovrebbe essere l’ultimo in termini di numeri) per avallare il gioce del sindaco
    p.s. potevate indicare il nome delle realtà dove ha prestato la propria opera il nuovo a.d. giusto per…

  5. adesso incominciano le rese dei conti con Cillo in testa. Sono tutti disinteressati, pensano solo agli interessi del paese.

  6. Ecco i soliti 4 tromboni ‘disinteressati’ che infestano questo Blog così platealmente schierato a favore dell’amministrazione. Ormai questo spazio ha perso ogni credibilità giornalistica e riveste solo un ruolo marginale nel raccogliere il vero sentiment della città rispetto a quest’amministrazione. Il solito piatto di lenticchie è bastato per svendere la verità. Che altro dire, ebolitani seri, lavoratori, onesti ed educati mandiamoli a casa per sempre.

    • per Morpheus-
      non ho capito da dove desumi uno schieramento a favorw dell’amministrazione e non capisco a quale credibilità ti riferisci e a quale piatto di lenticchie ti riferisci, forse a quello che evidentemente sei abituato , tu e i tuoi pari a ricevere per sfamarti? O forse sei apagamento di qualcuno per buttare fango sugli altri?
      Queste cialtronate sono pari a chi le pratica.
      La mia onestà é la testimonianza di credibilità di una vita onesta, di lavoro onesto e di partecioazione onesta, non so se puoi die altrettanto. Non sono stato sfiorato nemmeno da una contravvenzione nei miei sessant’anni di onestà
      la credibilità al blog? Sono i lettori a dargliela, specie quando leggono anche i tuoi post. Sono quei 2milioni e mezzo di lettori e tra questi cé anche qualche ciaaltrone che solo per un principio democratico, tra l’ltro abusato ,è ospiatato su questo blog.

  7. Ma chi è chist invece e rorme. Tutto si può dire tranne che admin sia schierato a favore dell’amministrazione. Spesso non condivido alcune suoi articoli, ma molte altre si e come, e non mi sembra sia uno schierato a giudicare da come tratta il PD, Sel, ipartiti di opposizione e la maggioranza. Concede spazi a tutti anche a chi ti fa vomitare.
    MORPHEUS, statta a casa è meglio.

  8. …….ebolitani seri, lavoratori, onesti ed educati.
    GLI EBOLITANI SERI, LAVORATORI, ONESTI ED EDUCATI, quando postano i loro commenti sui vari blog, SI FIRMANO:
    Chi scrive con pseudonimi o non si firma, certo che può esprimere una propria opinione CHE però VALE MENO di quelle di chi se ne assume la responsabilità facendosi riconoscere, ma se veramente serio. lavoratore, onesto ed EDUCATO, dovrebbe astenersi da commenti malevoli e poco opportuni.!! Io la penso così e mi firmo: Antonio Lioi

  9. Ogni tanto su questo blog c’è qualche persona, che spara bordate verso tutti.
    Quando succede allora devo dare ragione al dott. Lioi quando dice che bisogna scrivere con la propria identità. Io stesso uso Freddy che altro non è il mio vero nome in inglese.
    Ho un fondato dubbio che chi fa queste cose è solo perché non solo non ha il coraggio di esporsi, ma lo fa con l’intento di fare male, di provocare.
    Sinceramente il dott. Del Mese, che tra l’altro ho avuto modo di apprezzarlo, partecipando a un corso di Marketing e Comunicazione dove ne era docente, ha dimostrato di svolgere un lavoro veramente eccezionale sia riguardo alla informazione che ci offre, sia riguardo alle sue opinioni che spesso accompagnano le notizie. E’ equilibrato, critico e propositivo e solo chi invece vuole altro riesce a vedere il marcio.
    Professore continui

  10. Non poteva essere fatta scelta migliore!
    E’ figlio della nostra terra, ha un curriculum di tutto rispetto, ha dimostrato di possedere eccellenti doti manageriali e capacità di raggiungimento dei risultati prefissi. Personalmente gli affiderei anche la gestione della Multiservizi, vista la sua indiscutibile abilità a gestire i rapporti umani. Per quanto riguarda il CdA, sfugge (probabilmente) a qualche collega che la nomina di un legale rappresentante è diventata improcrastinabile; gli altri componenti potranno essere nominati in qualunque momento, dopo che la politica avrà maturato le proprie decisioni.
    cordialmente,
    paolo polito

  11. chi cerca la rissa sono coloro che nei commenti spostano l’asse della discussione dalla politica all’affronto personale
    non ho letto nessun commento che giustifichi la scelta di pansa che vi ricordo è una scelta politca
    mi sa che debbo suggerire all’admin di cambiare il nome del blog con “chi l’ha visto”
    p.s. per lioi
    lei affermando che chi si firma è onesto, lavoratore ecc si assume la responsabilità di condannare tutti gli altri come disonesti, scansa fatiche ecc.
    le consiglio di leggere bene i post potrebbe trovare dietro i vari nomi di fantasia un tesoro che ci viene offerto dalla miniera che è internet ovvero l’onestà intellettuale

  12. QUESTO POST E’ STATO RICONOSCIUTO E SEGNALATO DAL SISTEMA CORRISPONDENTE A PIU’ INDIRIZZI MAIL MA CON LO STESSO IP. SI PUO’ USARE TUTTI I NIK CHE SI VUOLE L’ANONIMATO E’ SEMPRE ASSICURATO.. NON E’ NECESSARIO USARE QUESTO METODO.
    Morpheus ha colto il problema. In questa città c’è chi se la canta e chi se la suona. Da decenni la città sopravvive giacendo in una melma insulsa fatta di interessucoli da 4 soldi e questi professori di mandolino si offendono pure. Admin, su dai, non te la prendere fai e disfi a tuo piacimento credendo di decidere e di orientare le scelte del popolo libero e sovrano, ma non ti dolere, sei solo un fenomeno folcloristico che vivrà solo fino a che qualcuno non deciderà che hai finito il tuo compito di lacchè di corte. E non basteranno i Lioi di turno che si firma quando vuole lui ma che tutti riconoscono comunque anche quando resta sotto mentite spoglie, i Naponiello taglia e incolla e i cicirinella alias Lioi, i Prometeo e tutti gli altri amici tuoi assidui frequentatori di questo stabulario per ratti da laboratorio, per fermare l’inesorabile declino di una classe dirigista che dirige solo i debiti che é capace di generare. Debiti, debiti come le  chiacchiere di cui solo voi privilegiati, logorroici e ipocriti siete capaci, mentre noi qui osserviamo le vostre sporche manovre di palazzo mentre il popolo muore. 
    Ps: Admin  se non sai gestire l’anonimato hai solo una cosa da fare: toglierlo!!

    • Per Se non ora e –
      Non so quale sia il problema che ha colto Morpheus e mi interessa poco se mi attribuisce cose che nulla hanno a che vedere con me, allo stesso modo ritengo che l’anonimato vada mantenuto, perché molti non se la sentono di esprimere le loro libere opinioni o formulare critiche, temendo magari reazioni da parte dei destinatari delle critiche, o magari essere impallinati dai falsi m oralisti come te, poi ci sono altri che attraverso l’anonimato buttano fango sulle persone e restano anonimi perché evidentemento temono che i loro insulti possano ritorcersi su se stessi.
      Il “mio compito di lacché di corte” solo una mente malata può pensarlo, immagino che tu mi conosca e sai anche che cosa faccio e cosa ho fatto nella mia vita.
      La differenza evidentemente che passa tra me e quelli come te, è che non mi lascio prendere da quello che fanno quelli come te, perché ritengo sia superfluo. Nello stesso tempo ti confesso che potrei essere deluso sapere magari che sei una persona che conosco e magari mi sorride anche quando mi incontra e poi nell’anonimato mi dice che sono un “lacché” e che svolgo un compito di lacché.
      Resterei deluso sapere magari che ci prendiamo anche il caffé insieme, se hai la mia stessa età, e se invece sei giovane e magari sei figlio di qualche persona alla quale sono anche affezionato si centuplicherebbe lka delusione.
      Resterei deluso magari pensare che hai qualche scheletro nell’armadio, tu o qualcuno della tua famiglia e magari per affrancarti pensi di coinvolgere gli altri nel tuo ossario, e resterei deluso magari coinvolgere persone a te care ed evidentemente anche a me trascinate dalla tua incoscienza in un vortice che certo potrebbe nascondere quel clientelismo che tu condanni e che attribuisci agli altri e preso dalla tua delusione mi chiami anche “lacché”.
      Sarei curioso di sapere chi avrei “leccato”, quando e perché, ma non sono affatto curioso di sapere chi hai leccato e se hai leccato qualcuno o se lo ha fatto qualcuno molto vicino a te e come lo ha fatto e perché lo ha fatto e se inseguito a quelle “leccate” si è avuto anche qualche privilegio, che attribuisci ad altri.
      Sono solo miserie.
      Lasciando le miserie e tornando alla ragione, le tue argomentazioni come quelle di Morpheus e chi sa chi “altro”, non meritano nessun interesse, sia per i contenuti che per quello che c’è dietro, sono carichi di livore e nascondono una personalità che cerca di proiettarsi in qualcosa che non riesce ad essere e si odia talmente tanto, che concentra la sua rabbia e la sua delusione su quelli che pensa siano uguali a se stessi.
      Siccome pare stia parlando a “suocera” perché “nuora” intenda, entrando nel merito della discussione non vedo nel tuo intervento nessuna attinenza con l’articolo che ho scritto.

  13. QUESTO POST E’ STATO RICONOSCIUTO E SEGNALATO DAL SISTEMA CORRISPONDENTE A PIU’ INDIRIZZI MAIL MA CON LO STESSO IP. SI PUO’ USARE TUTTI I NIK CHE SI VUOLE L’ANONIMATO E’ SEMPRE ASSICURATO.. NON E’NCESSARIO USARE QUESTO METODO.
    Per Polito: certo non poteva essere fatta scelta migliore –  un dirigente della nuova struttura Cilento Outlet Village che potrà gestire 500 nuove assunzioni contemporaneamente dipendente diretto del comune di Eboli. Eppoi questi ipocriti osavano criticare Il conflitto del Maiale. Ma non vi vergognate??? Che presa in giro!!! Polito tu che usi così bene l’articolo 42 del regolamento perché non metti una pregiudiziale anche su questa nomina?? Perché non dici ai tuoi ormai scarsi e disorientati elettori, che non sei grado di sapere in quale schieramento ti troverai domani?? Perché sei così bravo a sollevare questioni tecniche per non discutere di argomenti importanti in cons comunale non hai la stessa attenzione a rilevare la marchiana presenza di conflitto di interessi??? Aria fresca, abbiamo bisogno di aria fresca, i Lioi e tutti i suoi pseudonimi andassero a giocare alla bocciofila: vai in pensione e stacci Per sempre.

  14. Antonio Lioi non è CICIRINELLA !!!
    Caro Massimo tu che lo sai, in quanto conosci gli indirizzi di posta elettronica, ti prego di confermare.
    Siccome non ho nulla da nascondere comunico anche il mio indirizzo, in modo che l’ANONIMO e ….cattivo ” Se non ora e”, può anche scrivermi in privato, in modo da permettermi di cantargliene quattro !!! Coraggio fatti conoscere str…o!
    ANTONIO LIOI – quello vero ( perchè qualche volta qualcuno si è firmato a mio nome, vero Massimo Del Mese ??)
    ant.lioi@libero.it

    • Per Antonio Lioi –
      Io difenderò fino alla morte l’anonimato, posso solo confermare che Cicirinella non è Lioi, ma preciso anche che cicirinella non scantona mai e poco mi interessa se è anonimo.
      Ogni tanto su questo o altri siti c’è sempre qualche guastatore che evidentemente lo fa sotto dettatura, e se non è così è uno stupido.
      questi spazi sono messi a disposizione di tutti, ma non permetterò a nessuno di “sporcarli”.
      E in pieno stile di “lacché” come mi ha definito or ora “se non ora é”, sarò “lacché della democrazia e applicherò alla lettera tutti i principi democratici.

  15. Io sono io e non intendo mi si scambi con nessun altro, mi scuserà lioi. Ma sai sicuramente chi sei tu Morpheus o chi sei tu Se non ora quando. Per quello che scrivi si capisce che hai più di un problema, e questi sono solo fatti tuoi.
    I tuoi problemi però non ti autorizzano a bestemmiare, altrimenti oltre ad essere un anonimo sei anche un povero anonimo.
    Chi sono? sono uno che si informa, che si alza la mattina e va a lavorare, sono uno che critica quando è il caso e non se mpre condivido quello che scrivono, ma rivolgo sempre critiche per niente offensive, forse qulache volta sbaglierò come quando ho detto a Morpheus , era un tono scherzoso e non offensivo. Mi rendo conto invece che con chi non si conosce non si deve scherzare anche perché potresti trovarti di fronte ad uno scostumato.
    Buone cose e solidarietà a Del Mese, Lioi e Naponiello e tutti quelli che non spargono veleni.

  16. La colpa é di admin che consente a tutti di scrivere, anche a quelli che invece non meriterebbero nemmeno niente. E’ il prezzo della democrazia. In nome della dwmocrazia gli arroganti ne approfittano. Chiamare lacché admin k veramente troppo,
    i buzzurri non meritano posto nella civiltà.
    Parlando invece dell’argomento, non conosco Pansa ma se é bravo per i gruppi che rappresenta, sarà bravo anche per la Ebili patrimonio. Il problema invece é sempre Melchionda, che fa e disfa a suo piacimento. Non era meglio arrivare a Pansa ma attraverso la condivisione di tutti, compreso le opposizioni, che fanno solo rumore?

  17. Credo che “se non ora e” non abbia tutti i torti, per ciò mi sta anche simpatico.
    Il regolamento, però non c’entra e nemmeno il conflitto d’interessi.
    Per quanto riguarda il mio pensionamento politico, mi ci volevo avviare, ma il governo Monti ha ulteriormente allontanato quel traguardo; quindi, continuerò a racimolare quei pochi (è vero) votarelli, che mi consentono di fare il consigliere comunale da oltre 10 anni.
    Pensiero sull’anonimato: è giusto che ci sia e credo che aiuti soprattutto il destinatario di un commento, che potrà riflettere sulle cose dette indipendentemente da chi le ha dette. Io ho firmato il mio commento perchè chi riveste un incarico istituzionale ha l’obbligo di esternare il suo pensiero in maniera trasparente.
    Saluti a tutti.

  18. Vi chiedo scusa e vi chiedo il permesso di dire anche la mia sull’argomento e senza firma…. purtroppo se volete sapere delle cose ve le posso raccontare solo cosi’ …mi perdoni il buon Lioi.
    Relativamente alla nomina del dott. Panza non posso che essere dispiaciuto, perche’ sta per impelagarsi in una situazione tra le piu’ difficili e conoscendolo di persona ….e immaginando che stia per passare un guaio, gli consiglio di studiare attentamente la relazione del dott.Tato’, ispettore del Ministero delle Finanze, che ha mosso dei rilievi sull’operato della Eboli Patrimonio e sulle modalita’ di cessione dei beni comunali. Il tutto e’ riportato da pag.40 in poi CAP. 2.7-operazione di cartolarizzazione immobiliare-Spin off-della verifica ispettiva di cui innanzi. Al dott. Panza, e’ stata resa nota la relazioni di cui si parla? Se si’, condivide i rilievi fatti dal dott.Tato’ sull’argomento? Sa il dott.Panza che questo tipo di operazione va considerata come un indebitamento e secondo l’art.119, comma 6 della Costituzione i proventi devono essere obbligatoriamente utilizzati per il finanziamento di investimenti! Investimenti?….. I soldi ottenuti dalla “tentata svendita” del patrimonio comunale sono serviti solo a far cassa e nemmeno un cent e’ stato investito.Ah stavo per dimenticare il dott.Tato’ ha moltissimi dubbi proprio sulla legittimita’ della costituzione della Societa’…Admin fatti dare copia della relazione e pubblicala sul blog…ci divertiremo un mondo! Per quanto riguarda, invece, la questione dell’anonimato …devo dire che ci sono bloggers che possono firmare i loro post e sono quelli che scrivono di scienza e varia umanita’ e chi come Lioi, “segretario dell’opinione dominante”, sempre in difesa del potente di turno e eternamente a favore, ma chi, pur scrivendo la verita’, come nel mio caso, non puo’ rivelare la propria identita’ per gli argomenti che tratta : veri e conseguentemente indigesti ai piu’….che deve fare? Tacere e tirare “innanz” e unirsi al coro dei plaudenti? E chi proprio non ce la fa a diventare connivente?

  19. Con una scusa o con un’altra sono abituato a sentirne dire di tutti i colori,da chi si firma su questo blog,all’indirizzo di chi invece usa pseudonimi o nel migliore dei casi atteggiamenti alquanto strambi( ricordo che una volta uno di questi definì una mia semplice ed educata risposta “reazione esaustiva”…pensate un pò!) ma ora per la prima volta registro offese da parte di un anonimo frequentatore di questo spazio democratico verso altri anonimi definiti da costui “ratti di laboratorio”. Ora, essendo ovvio che lui medesimo fa parte della stessa categoria e non si identifica con questi tipi di ratti e, presumo,nemmeno con i topolini di campagna mi chiedo: ci troviamo al cospetto di un autentico “topo di fogna”, insomma una terribile e spaventosa pantegana delle chiaviche’? Secondo me sì, e ne sarà pure orgoglioso. Orgoglioso e puzzolente.

  20. Sono volate parole grosse che si potevano risparmiare, e come al solito i guastafeste non ci fanno discutere sugli argomenti che riguardano al nostra città perché spargono veleni gratuiti su tutti.
    Non sarò certo io a difendere Massimo Del Mese, si è difeso bene e credo che se Morpheus e Se non ora è farebbero bene a non replicare più per evitare di essere disgustosi.
    Il governo ci tartassa, l’amministrazione si svende il patrimonio, la multiservizi è più fallita che altro, il comune è pieno di debiti, adesso pare vogliano regalare i prefabbricati commerciali ad alcuni di loro (comunisti) che non hanno mai pagato una loira, si nomina il nuovo Presidente che a differenza di quello di prima è ebolitano, e invece di far sentire la nostra voce per evitare che si incoraggino e finiscano di dilapidare ancora di più noi e il nostro comune, pensiamo ad una serie di str… e una serie di cattiverie inviate anche agli indirizzi sbagliati.
    Intervengo spesso su questo blog, e meno male che c’è, prima a Eboli non si sapeva niente. I giornali davano le notizie, come fanno anche adesso, ma non riuscivano e non riescono a entrare nel vivo delle questioni senza essere efficaci.
    Anche in questo caso, ho letto tutti gli articoli, trattano la stesa cosa ma non emergono i contrasti che veramente ci sono e se non ci fosse il blog di Del Mese queste cose non le sapremmo mai.
    Ecco perché sembrate ancora più disgustosi e in questo caso veramente lacché di chi non voleva che si sapessero queste cose. Ma non è che è stato Melchionda a suggerirvi l’aggressione?
    Siate seri e se non avete argomenti lasciateci in pace e non disturbateci, almeno a chi pur pensandola in maniera diversa si scambia opinioni e punti di vista e spesso si imbecca anche.

  21. Grazie a Massimo per la possibilità di poter esprimere le proprie idee.
    Mi piace leggere sui vari argomenti che “politicademente” propone, i commenti dei “frequentatori”. E’ una vera palestra di democrazia .
    Il problema dell’anonimato è stato più volte affrontato e molti hanno espresso il proprio parere. ERO dell’opinione che quando si esprime una propria considerazione, questa è più forte ( CONDIVISA O NO!!) quando chi la comunica agli altri se ne assume la responsabilità. Quando invece la propria idea, opinione, viene coperta dall’anonimato, qualche volta l’autore PUO’ essere spinto a scrivere la propria considerazione “infarcita” di offese gratuite,spesso utilizzando un linguaggio poco opportuno in uno spazio pubblico.
    ORA dopo aver letto le varie opinioni su questo argomento, dopo aver letto molte cose interessanti scritte da persone che non vogliono essere identificate, mi sono convinto che Massimo può aver ragione nel considerare un esercizio di democrazia quello di consentire a TUTTI l’accesso al suo blog.
    La posizione più difficile è la sua che deve fare un lavoro enorme. Perchè da quando eravamo poco “intimi” ora questo blog ha aperto i suoi confini molto oltre le mure ebolitane ed i frequentatori sono aumentati moltissimi. Conosco per esempio molti cittadini di Eboli, Battipaglia e salernitani vari che vivendo in città del NORD, cercano di informarsi sulle nostre vicende tramite l’accesso a questo portale.
    E’ difficile perciò, anche per il tempo che deve dedicare a politicademente l’Amministratore del blog, sciegliere fra le varie mail quelle da pubblicare o no!,Come e difficile “censurare” quelle che usano linguaggi scurrili o offensivi.
    Ora sono convinto che una buona considerazione, può essere fatta anche in anonimato,anzi che chi di solito si firma, qualche volta volendo dire qualcosa particolare e non volendo farsi riconoscere come autore, può anche postare il tutto con un pseudonimo, e Massimo avenedo l’indirizzo di posta elettronica “NOTO”, sa chi è la persona,
    Su questo argomento quindi, come spesso mi succede, ho rivisto la mia “posizione” e non sono “chiuso” per princiipio, ma mi si consenta di dire che ha volte si esagera. Gli esempi di male educazione praticata da alcuni “sconosciuti” sono diversi e non sta a me ricordarli,
    Io non conosco di persona il dott. Roberto Pansa ma da quel che ho letto e “sentito” dire è una egregia persona professionalmente valida.
    Pertanto credo che non sia Lui in discussione ma forse il metodo utilizzato.
    Anche su questo non conoscendo le motivazioni del Sindaco Avv. Melchionda, non mi permetto di dare giudizi Mi auguro che il dr. Panza, accetti il consiglio di Ezra Pound ( a proposito non mi piace questo pseudonimo, perchè non ne trovi uno più SIMPATICO ?) molto serio ed importante e comunque mi auguro più serenità nei giudizi.
    ( p.s. Grazie a tutti coloro che hanno voluto esprimermi solidarietà , anche in privato, ci vuole pazienza in questo mondo infame!!) ANTONIO LIOI

  22. Volevo solo dire che non conosco admin, non ho nessun rapporto di nessun tipo con lui e a stento ci salutiamo se ci incontriamo. Non ho altri nicknames.
    Saluti.

    • Per prometeo –
      Invece vorrei conoscerti, e poter associare le tue idee, condivisibili o meno, e i tuoi interventi a te, poiché sono sempre attinenti e non sono mai offensivi pur essendo critici.

  23. Non conosco il Dott. Pansa e nemmeno le sue capacità Manageriali e, pertanto, mi astengo da esprimere giudizi. E’ il metodo dittatoriale, usato dal protervo Melchionda, per nominarlo che oncor m’offenede. Mi domando solo se è legale o opportuno nominare a capo di una società Comunale un signore che s’interessa anche dell’Outlet C. V. Non malignerei se il vostro Sindaco non fosse un gran mestatore di robe amministrative ma, conoscendo il soggetto, consiglierei al Dott. Pansa di guardarsi il deretano. L’anonimato non offende nessuno quando l’anonimo si limita a formulare concetti che non offendono o dileggiano le persone, la Libertà, infatti, va intesa come patrimonio di civiltà e non di libertinaggio. Cari giovani non offendete chi si sforza di trasmettere la verità di ciò che è accaduto e che ancor oggi accade.

  24. il discorso è scaduto

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente