Primarie a Eboli: Prima Uscita del Comitato “Adesso Eboli per Renzi”

Grande folla ieri sera all’inaugurazione della sede “Adesso! Eboli per Renzi”, ed è già caccia al voto.

Prima uscita pubblica a sostegno della candidatura di Matteo Renzi alle Primarie di Coalizione del centro-sinistra. Al battesimo di Mazzara, Consalvo e Del Masto c’erano gli animatori provinciali dei Comitati pro-Renzi: Paolo Russomando, Sergio Annunziata e Tommaso Pellegrino.

Consalvo-Mazzara-Russomando-Di Biasi-Comitato Pro-Renzi-Eboli

EBOLI – Il comitato  “Adesso! Eboli per Renzi” a sostegno della candidatura del Sindaco di Firenze Matteo Renzi per le Primarie di coalizione del Centrosinistra prossimo del 25 novembre 2012, ha aperto ufficialmente i battenti e si presenta alla Città, ed è già caccia al voto. A fare gli onori di casa è la coordinatrice Avv. Venusia Mazzara, ex Assessore all’Ambiente della prima Giunta Melchionda, insieme agli altri promotori: Il Consigliere Comunale Mauro Del Masto, l’Amministratore Unico della Eboli Patrimonio ed ex Assessore della Giunta Melchionda Vincenzo Consalvo, Antonio Di Biasi, che è il vice coordinatore, oltre che di Carmine Sasso, Generoso Di Benedetto, Giovanni Mennella, ihanno tagliato il nastro della sede del Comitato, sita in Eboli (SA) Piazza della Repubblica.

Prima la Coordinatrice Mazzara  e poi il suo Vice il giovane Di Biasi, hanno illustrato il programma politico e le modalità di svolgimento delle prossime primarie sotto gli occhi soddisfatti del Sindaco di Giffoni Valle Piana Paolo Russomando, il Sindaco di Atena Lucana Sergio Annunziata e il Sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino, tra i primi sostenitori del Sindaco di Firenze. E se Vincenzo Consalvo era visibilmente soddisfatto per l’affluenza di pubblico, Mauro Del Masto non era da meno, specie quando ha voluto ricordare che la sua scelta non è affatto contro il Sindaco di Eboli Martino Melchionda.

La serata è stata caratterizzata soprattutto dalla folta presenza anche di esponenti degli altri due Circoli, nelle persone: di Angelica De Vita Coordinatrice del gruppo dei Liberi e riformisti per Renzi, accompagnata dai consiglieri Antonio Petrone, Carmine Campagna e Salvatore Marisei; Alex Vocca per l’altro Circolo quello coordinato da Cinzia Belardi; che pure si sono costituiti ad Eboli, segno evidente che sebbene le organizzazioni siano diverse, come lo stesso Russomando ha tenuto a precisare, augurandosi si aprano altri “punti”, l’obiettivo è lo stesso, quello di sostenere Matteo Renzi.

Tabacci-Renzi-Puppato-Bersani-Vendola-foto tratta da Pubblico

Ed è ufficialmnente incomincia la Corsa per le Primarie di Coalizione del Centro-sinistra, atteso che si sono ustate accolte le 5 candidature di: Pierluigi Bersani, Matteo Renzi, Nichi Vendola, Laura Puppato e Bruno Tabacci, gli unici che sono riusciti a raccogliere le 20mila firme a sostegno delle loro candidature.

E’ cominciata la corsa e sono incominciate anche le polemiche e gli sgambetti, intanto i Comitati Pro-Renzi per il momento sono tre, e ieri sera c’é stata l’inaugurazione del Circolo “Adesso Eboli per Renzi“, e quel quarto che si sarebbe dovuto costituire, la cui fondazione si attribuiva al Presidente del Consiglio comunale di Eboli Luca Sgroia, invece, per sua stessa ammissione non ci sarà, avendo egli preferito sostenere insieme al Sindaco Melchionda e all’Onorevole Antonio Cuomo il Segretario nazionale del PD Bersani, sponsorizzato in provincia dal Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca.

Per Mazzara, Consalvo e Del Masto, è stata la prima uscita pubblica: il battesimo del fuoco. Fra non molto saranno inaugurati anche gli altri due circoli: quello che fa capo a Cinzia Belardi che ne è la responsabile, e Sofia Vetruccio, Alex Vocca, Girolamo Ginetti, che sono tra i cofondatori; e quello che fa capo all’ex Ministro Carmelo Conte, con Salvatore Marisei, Antonio Petrone, Carmine Campagna, Armando Cicalese, che nei giorni scorsi si sono riuniti e dopo la costituzione hanno affidato la guida alla giovane Angelica De Vita.

E così ad Eboli, per ora, ci sono ben tre Circoli “Adesso per Renzi“, e manco a farlo apposta il rinnovamento passa attraverso le donne, se si pensa che i tre Circoli sono guidati da tre giovani donne, dietro le quali si nascondono nuove e vecchie aspirazioni, nuovi e vecchi appetiti, nuove e vecchie logiche, rendendo pressoché inutili e poco credibili, le spinte innovatrici che ci sarebbero nelle intenzioni di Renzi.

Tre donne che dovrebbero guidare il cambiamento. Ci riusciranno? Se prendono la “scopa” e incomiciano a “spazzare” all’interno delle loro stesse organizzazioni, forse si.

………………………………  …  ……………………………….

Foto gallery

Venusia Mazzara

Consalvo-Mazzara-Russomando-Di Biasi-Comitato Adesso a Eboli Renzi

Del Masto-Mazzara-Russomando-Di Biasi-Adesso a Eboli Renzi

Mazzara-Russomando-Di Biasi

Sergio Annunziata-comitato Pro-Renzi-Eboli

Del Masto-Mazzara-Russomando-Di Biasi-Inaugurazione Adesso a Eboli Renzi

Consalvo-Mazzara-Russomando-Di Biasi

Comitato-Pro-Renzi-Eboli-

……………………………  …  …………………………….

Eboli, 26 ottobre 2012 (L’articolo è stato aggiornato alle ore 0015 del 27 ottobre 2012)

38 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Tutte personalità di primo pelo.

  2. Dubito fortemente che riusciranno a spazzar via qualcuno, lo dico con cognizione di causa perchè la ramazza non basteebbe ci vorrebbe il bidone aspiratutto.
    Sia chiaro, non ne faccio solo una questione di genere, semplicemente penso che queste donne siano solo delle comprimarie anche se hanno aspirazioni personali legittime che resteranno tali.
    Non possiamo continuare ad essere solo e semplicemente la costola di Adamo, tanto più che Adamo negli ultimi tempi ha dimostrato tutti i suoi limiti e debolezze che spesso si tramutano in aggressività.
    Mi auguro di sbagliarmi, vorrebbe dire che in fondo le battaglie che io come altre donne non solo ebolitane abbiamo portato avanti con grande difficoltà negli ultimi anni, non sono state vane.
    Tanto è stato riscontrato che spesso dietro un uomo di successo c’è stata una DONNA ma le cose cambiano e se oggi affiancano domani chissà?
    Qualche esempio?
    Michelle Obama
    Illary Clinton

  3. Cara Venusia,
    ho visto su Facebook qualche commento al mio breve intervento e devo dire che come spesso ho constatato la donna è nemica di se stessa;
    Non prenderla sul personale non è quello che intendevo io. Volevo sottolineare il fatto che il sistema è sbagliato e che le persone come te debbano, come vogliamo dire…”Non accontentarsi”.
    In bocca al lupo

  4. Gentile dott. Del Mese,
    mi spiace rilevare il suo sarcasmo per le motivazioni che spingono 3 donne a impegnarsi direttamente in politica.
    Con la sua prosa ha offeso, spero per lei inconsapevolmente, la mia dignità di donna, nella parte in cui ci invita a fare pulizia di chi ci sta intorno.
    Faccia più attenzione, nei suoi commenti e articoli, a non travalicare il senso del buon gusto, considerato che il sarcasmo è suo e nessuno glielo può togliere.
    Con me c’è mio marito e tante persone che la pensano allo stesso modo, disinteressate totalmente a questo modo di intendere e di fare “politica”.

  5. L’articolo e’ molto simpatico anke perche’ si parla di donne che si impegnano per Renzi, nn mi e’ piaciuta l’ultima parte (quella della scopa per intenderci). Penso sia alquanto offensiva per il sesso (debole), spero vivamente che chi ha scritto l’articolo faccia delle scuse pubbliche. Scusate l’intrusione……….

  6. per Cinzia e Svegliatevi ebolitani,
    il mio articolo non e’ affatto offensivo verso le donne men che mai verso donne giovani e che conosco alcune dalla nascita, verso le quali nutro sincero e profondo affetto come Angelica e Venusia, o come Cinzia che conosco da poco ma non mi sembra affatto persona banale.
    Il richiamo alla ramazza non e’ una diminuzio, o una spinta verso la figura di donna casalinga, seguendo un luogo comune che rifiuto nella maniera piu assoluta, semmai e’ caricato di un significato ben piu’ corposo, mi riferisco alla “ramazza”, quella che sta usando il vostro leader Renzi, verso il vecchiume che si nasconde dietro i giovani o i vecchi che praticano la politica da poco o da tanto ma che entrambi ci hanno regalato il grande salto nel buio, e che sono la ragione stessa delle motivazioni che Renzi, indipendentemente se lo si sostiene o no, sta portanto avanti.
    Quindi nessuna offesa alle donne, anzi trovo invece che oggi dopo tutti i guasti del passato ci si accorge che ci sono anche le donne.
    Se per alcuni e’ una scelta convinta, per altri potrebbe essere una scelta di convenienza, poca importa quali siano le reali motivazioni, ma guarda caso il rinnovamento passa, almeno in questa fase, attraverso tre donne, e in questo momento cosi’ importante, che invece al contrario ho voluto mettere in evidenza, attribueno a quella “scopa” un significato politico “pesante”, si e’ voluto evidenziare altro.
    Devo aggiungere a quelle donne che la mia vita e’ costellata di donne, tante, a partire dalla piu’ importante: mia madre che purtroppo ho perso da quando ero appena ragazzino, le mie 6 sorelle, le mie zie, mia moglie e mia figlia e tante altre care e affettuose amiche che da sempre mi circondano del loro affetto fino a coccolarmi, ma anche a stimolarmi con le loro critiche intelligenti e pertinenti.
    Immagina tu Cinzia, mia madre non aveva nemmeno la licenza elementare, ma ci parlava in italiano e pretendeva che lo facessimo sempre anche tra di noi, santa donna, e sebbene non conoscesse la Costituzione e i principi fondanti della democrazia, conosceva i comandamenti e da religiosa li applicava anche in maniera laica.
    Le mie 6 sorelle poi, oggi signore anziane, erano bellissime, intelligentissime e straordinarie e straordinariamente e orgogliosamente autonome, alcune casalinghe, altre di successo nel loro ruolo dirigente, ricercatrici, pittrici e scrittrici, ma senza essere mai ossessionate dal femminismo hanno affermato i loro principi solo per quello che valevano.
    Ho respirato principi democratici semplici e di quelli mi sono cibato.
    Pensa, su un foglio applicato su muro in cucina, c’era il calendario dei turni per lavare i piatti, per ramazzare la casa, per fare il bucato, per stirare e per cucinare, oltre che per fare la spesa e tutto quello che necessita per mandare avanti una casa. A quel turno indifferentemente partecipavamo sia noi 3 maschi che le 6 femmine. Mi risparmiarono solo quando ero piccolino.
    Oggi non mi fa specie assolvere a uno qualsiasi di questi compiti: cucino, stiro, faccio il bucato, so anche cucire e non mi vergogno affatto se uso la scopa o il folletto. Questo non mi fa diventare donna.
    Pensa la considerazione che ho delle donne
    Quella scopa non e’ sarcasmo e’ una metafora, adesso sta a voi saperla usare, ed e’ li’ quel punto interrogativo. Spero proprio di si. Nel caso contrario, ed e’ necessario fare un’altra notazione: esservi messe in gioco significa anche essere oggetto di critiche, quelle, non vi saranno risparmiate, e l’essere o non essere donne non significhera’ nulla proprio invocando quel principio di uguaglianza.
    Massimo Del Mese

  7. caro Massimo,
    ti ringrazio per la precisazione che era doverosa e che ti rende onore.
    Devo dirti, però, che sono contento che le donne si lamentino dei nostri toni. Dobbiamo tutti imparare a parlare in maniera più semplice, evitando che qualcuno possa fare allusioni e doppi sensi.
    Ben venga, quindi, una forte partecipazione delle donne a questo dibattito, affinché i nostri toni cambino in meglio, così come quella classe dirigente che vorremo educatamente mandare a casa.
    Con stima

  8. l’unica che si salva è Cinzia Belardi……..

  9. l’unica persona che si salva è Cinzia Belardi……..

  10. …Su chi si salva vale è il primo intervento, è spontaneo,genuino e sincero e rispecchia meglio il pensiero di chi lo esprime.

  11. Volevo dire …su chi si salva vale il primo intervento.
    Scharzi a parte: mi sembra che l’intervento di Cinzia Belardi in questo caso sia veramente pretestuoso e senza nessun fondamento.Detto con il rispetto e la stima che porto alle donne.

  12. Matteo Renzi IL SINDACO IN CONTUMACIA,alle Cayman i segreti dei finanziatori del bischero?….iniziamo bene!
    vuole chiudere l’Unità perché l’Unità dà conto della battaglia delle primarie senza edulcorare i termini della competizione politica nel Pd. Non gli fa onore, perché un leader democratico che si candida a guidare il Paese dovrebbe sempre avere una cura speciale della libertà di stampa e coltivare il pluralismo come una ricchezza, anche quando esso risulta scomodo.

  13. VIVA LA SPONTANEITA’…

  14. ancora si parla di spaccature politiche ma notano che questo paese è alla fine, pensano che non ci sta lavoro, da questi commenti ho la puzza che pensano solo agli affari loro

  15. Caro signor Del Mese preferirei essere chiamato con il mio vero nome ovvero Antonio Di Biasi
    Grazie

  16. Ho postato ieri intorno alle 18 ma non vedo il mio scritto. Distrattamente devo aver sbagliato qualche passaggio.
    Non comprendo la suscettibilità della signora Vocca.Nemmeno con un’interpretazione assolutistica e radicale delle parole scritte da admin si può giungere a ritenerle offensive. Le donne italiane usano la parità come un manganello e solo quando conviene a loro. Non mi sono documentato in merito ma credo che uno dei pochi posti al mondo dove siano previste delle quote rosa è l’Italia. Il risultato? Negli altri paesi la rappresentatività delle donne è sicuramente maggiore. E’ una cosa talmente scontata per me la parità che non ci sarebbe bisogno di prevedere delle quote per le donne e se fossi stato donna avrei rifiutato un simile privilegio proprio in nome del tanto abusato e distorto concetto di parità.
    In questo comitato c’è una persona molto legata a un consigliere comunale che col pd dovrebbe avere poco a che fare. Non che una moglie debba seguire per forza le orme del marito in politica ma è un parametro che deve essere comunque considerato. Mera occupazione degli spazi con l’ausilio di alcune ( inconsapevoli?) persone che fanno , purtroppo per loro, da specchio per le allodole.
    Una volta mi pare di aver letto che ci doveva essere un comizio a cui avrebbe partecipato una folla oceanica……………… Questi signori ( i rappresentanti attuali dei partiti sia di destra che di sinistra) ci vogliono ancora far credere alle favole e pensano che sia facile imbonire il popolo con coreografiche acrobazie. Quel tempo è finito già da un bel pò anche se è difficile che costoro accettino supinamente la novità. Molti sono in procinto di doversi cercare un lavoro vero e la prospettiva non li alletta di certo.
    La novità, se tale è Renzi; non deve essere necessariamente preconfezionata, la si può costruire anche dal basso partendo ognuno dal proprio territorio ovviamente la seconda alternativa è molto più faticosa e difficile.

  17. Caro anonimo Lukas ti spiego meglio la suscettibilità ti Cinzia Belardi, che è anche mia moglie. Se Del Mese usa le parole in maniera eccessivamente disinvolta e qualcuno se ne offende e se lo stesso Del Mese chiarisce che assolutamente non voleva offendere nessuno e noi ne prendiamo atto e ringraziamo per la precisazione, non capisco perché vuoi creare una polemica dal nulla.
    E’ stato chiarito tutto con Del Mese. Non c’entra nulla la politica ma solamente il rispetto delle persone.
    Anonimo Lukas, parliamo di politica, che è sicuramente più interessante.
    Buona giornata a tutti.

    • Per Alex Vocca,
      dal primo momento ho voluto fare una distinzione tra i vari comitati che si sono costituiti o sono in via di coostituzioni, precisando che l’unica novità fosse l’iniziativa della quale tua moglie, Cinzia Belardi, ne è la coordinatrice. Ciò premesso, riconoscendo dignità a chicchessia intraprenda una iniziativa politica, non si può che valutarne l’azione, analizzarne gli effetti, esprimere un giudizio, così come non si può fare a meno di sottolineare anche il vissuto delle persone che intraprendono quei percorsi.
      E’ evidente che tutti hanno un passato ed è giusto che sia così, nessuno dovrebbe pansare che con un’operazione o azione di “attualità”, in senso filosofico del termine, possa cancellare il suo passato, così come nessuno può pensare, che attraverso un colpo di “ramazza” si possa “spazzare” via una classe politica, le sue stratificazioni, i suoi retaggi, specie se si riconosce l’assunto che: non sempre il nuovo rappresenta elementi di novità; così come i giovani non possono affermare il loro valore solo “eliminando” quelli che giovani non lo sono.
      Non hai idea quanti giovani conosco che sono più vecchi di Adamo.
      Ritornando a noi, o meglio a voi, nei miei articoli: ho parlato di “Vasi di coccio“, per sottolineare la delicatezza, la spontaneità, la genuinità e la non contaminazione rispetto ai processi politici passati ed in atto, e si è tenuto a ridire; ho usato una metafora, per dare ulteriore senso all’azione di chi non è compromesso e può avere l’autorevolezza di prendere quella “scopa” e “spazzare”, sempre in senso metaforico, chi invece ha passati diversi, semmai pure rispettabili, ma che non possono essere prima i protagonisti della rovina del nostro Paese e poi essere i protagonisti del cambiamento, che il vostro stesso leader ha invocato usando una parola forte ed inappropriata alle persone “Rottamare”, e si è montata una polemica invocando rigurgiti “femministi” ed attribuendomi per contro dell'”antifemminismo“; e poi magari far passare che nei miei articoli scrivo cose “inconsapevolmente“, cioè senza che me ne renda conto di quello che scrivo, e successivamente che usi “…parole eccessivamente disinvolte” attribuendo loro un’accezzione negativa.
      Il mio affetto per te mi porta anche ad accettare queste cose, tuttavia poiché il vostro “scendere in campo” implica anche una bella responsabilità ed un significato politico importante, non vorrei che il vostro Circolo ancora deve fare la sua uscita e senza sapere, oltre ai titoli la trama, e quindi in che vorreste differirvi dagli altri, cosa è che non va per voi, cosa proponete e come vorreste realizzarlo, e già ci si perde nelle polemiche, e quindi rendere difficile un dialogo ancora nemmeno nato.
      Per il resto devo aggiungere, e veramente senza polemica, proprio per assumermene tutte le responsabilità, quando scrivo, sia nei modi e sia nella forma oltre che nella sostanza, sono consapevole e pertinente, esprimo senza veli le mie opinioni, svolgo consapevolmente delle analisi e poi rispetto alle circostanze le commento, e riporto con correttezza le informazioni, facendo bene attenzione a dividere l’informazione stessa, i commenti, le opinioni, e modificando i format, e quindi uscendo fuori dalle regole che per la stampa sono consolidate, spesso in uno, inserisco informazione, commenti ed opinioni sconvolgendo gli schemi giornalistivi, offro un’operavione di verità, mai fino ad ora praticato, pubblicando integralmente qualsiasi documento mi perviene.
      Un’ultima notazione, prima di darvi un in “bocca al lupo”, e pur apprezzando la tua risposta, ma non quella sulle “…parole eccessivamente disinvolte”, mi sarebbe piaciuto che a margine del commento di Cinzia e della mia successiva risposta mi avesse scritto lei, anche perché è persona in gamba e piena di iniziative.
      Con affetto, Massimo Del Mese

  18. Stamane il cielo è grigio, rispecchia perfettamente il mio umore, mi rendo perfettamente conto che il mio umore non susciti particolare interesse, ma simboleggia la delusione causata da un modo di fare che considero al limite dell’insulto.
    Mi riferisco ovviamente alla sceneggiatura delle primarie ebolitane.
    Sarebbe curioso capire cosa si intende per rinnovamento (accantonato il concetto di rottamazione) dai protagonisti del filone Renziano, abbiamo persone che hanno una storia politica più o meno consolidata, non può bastare l’immagine di qualche nuova giovane comparsa per dare la sensazione di voler rivoluzionare il modo scellerato di fare politica tra l’altro adottato come schema anche dai presunti rinnovatori.
    Ho la sensazione che l’attenzione si focalizzi sulla forma e non sulla sostanza.
    La spinta verso una reale intenzione di cambiamento sarebbe stata evidente parlando di una politica fondata sulla sobrietá e sul buo costume, a cominciare dalla diversa impostazione delle campagne elettorali non fondate sul mani testo abusivo e selvaggio, da elezioni non segnate da sbalzi improvvisi di assunzioni presso controllate o partecipate ecc ecc,
    Spero di non aver annoiato nessuno, ho tentato di sintetizzare il mio pensiero.

  19. ad eboli vincerà renzi solo perchè mi sembra che la votazione si paghi e da una parte sono capitati i larghi di maniche (conte e company) dall’altra i tirchi. dal punto di vista politico non cambierà niente fino a quando a proporsi saranna quelli detentori del potere economico

  20. Caro Massimo,non so in che modo tu abbia potuto offendere le donne. Il tuo concetto di “spazzar via” era chiaro e lampante!
    Mi voglio solo augurare che la nascita di questi tre comitati pro-Renzi non porti ulteriore confusione nelle menti già offuscate del popolo della sinistra ebolitana .
    Ma il proliferare di tali iniziative assomiglia tanto ad un film già visto all’indomani del lancio berlusconiano di Forza Italia.
    Appare solo l’aspetto mediatico di una tifoseria priva di progetti ed idee per cambiare la politica.
    Ma conviene aspettare prima di esprimere giudizi definitivi. Può darsi che ci faranno sapere quali sono i programmi per il futuro…

  21. Non ho animo polemico mi creda signor Vocca non voleva essere una osservazione sulla persona di sua moglie il mio discorso era di carattere generale.
    Continuo a rileggere, però, la parte incriminata dell’articolo e non trovo nulla per cui una persona si debba offendere. E’ inequivocabile il senso della frase ed è perfettamente coerente con il senso del resto dell’articolo. Io non ci riesco a vedere nulla di offensivo. Ho espresso una mia opinione forse non uniforme alla vostra ma se legge bene ho parlato anche di politica.
    Tra le tre la vostra è l’iniziativa più meritevole.
    Io non scrivo per fare polemica con nessuno ma ovviamente non si può andare d’accordo con tutti, è inevitabile che si creino divergenze.

  22. @anonimo Lukas – ti ringrazio per il chiarimento, perché le rimostranze di mia moglie non erano affatto pretestuose, ma solo il frutto di una legittima richiesta di chiarezza, che c’è stata.
    @Massimo Del Mese – caro Massimo, mi conosci da troppi anni per non sapere quanto il mio carattere a volte sia spigoloso, ma sincero e trasparente. Per me la polemica su quelle parole non ha motivo di esistere. Sei stato chiarissimo e affettuoso nella tua replica.
    Per quanto riguarda, invece, il “cosa vogliamo fare”, quì cercherò di essere esaustivo e sintetico.
    Noi abbiamo costituito il comitato perché vogliamo chiedere a tutti gli elettori, siano essi di centro-sinistra che di destra, un voto per Renzi.
    Sembrerà banale, ma è solamente questo, quello che davvero conta per noi.
    Non ci interessa differenziarci dagli altri comitati. La differenza, se c’è, non è rinvenibile semplicemente nei nomi di chi appare, ma nelle motivazioni recondite che ognuno di noi ha, se ne ha.
    Noi che appoggiamo Renzi con il comitato “Eboli – Stazione Leopolda 2010” non abbiamo alcun programma, ovviamente. Noi non non siamo mica un micropartito politico o una corrente di partito. Siamo solamente un gruppo di cittadini e amici che hanno deciso di chiedere un voto per Renzi. Tutto quì.
    E’ anche per questo motivo che non apriremo alcuna sede elettorale o politica, esistendo già quella del comitato di Venusia Mazzara ed essendo in procinto di aprire quella di Angelica De Vita.
    Comprendo che il nostro atteggiamento possa sembrarvi sbagliato, o quantomeno ingenuo. Ma non conosco altre parole per dirvi che non siamo interessati a occupare nessuno strapuntino e ottenere alcun beneficio da quello che stiamo facendo.
    Stiamo solamente chiedendo voti per Matteo Renzi e ci può fare solo piacere se la nostra presenza, per il nostro presente ed il nostro passato, possa almeno dare un minimo di garanzia sulla pulizia di questa competizione elettorale fatta in favore del Sindaco di Firenze.

  23. x fressola
    Ma si paga?…e quanto si paga per votare alle primarie?

  24. @compaesano
    Non si paga per votare.
    Si deve versare un contributo di 2 euro per iscriversi, anche online, nei 21 giorni precedenti le elezioni.

  25. Si paga 2 euro?
    x fressola:
    …ma va a xxxxxxx!

  26. La ringrazio per i ringraziamenti signor Vocca. Io ho chiarito ma lei e sua moglie no nel senso che non si è capito il motivo dell’offesa se fosse così gentile da spiegarmelo meglio io ne sarei felice. Lei sta scrivendo su un blog dove poi le cose vengono pubblicate e chiunque, compreso il sottoscritto anonimo, può intervenire.
    Il suo carattere spigoloso non è un buon viatico per chi si affaccia sulla scena politica anche se lei sostiene che si tratta di un fatto circostanziato nel suo ultimo intervento.
    Si può essere anche spigolosi ma bisogna esserlo a ragion veduta e io continuo a sostenere che nell’articolo scritto non riesco a rilevare l’offesa ( e come me tanti altri, anonimi e non , che leggono). Se mia moglie inveisce in pubblioo, senza motivo, contro qualcuno io non avallo il suo comportamento solo perchè è mia moglie. Con questo non voglio dire, meglio chiarire in modo netto, che voglio sindacare il suo modo di rapportarsi con sua moglie ma faccio solo rilevare un dato sul quale non c’è chiarezza.
    Secondo me la polemica la vuole innescare lei considerato come si sta ponendo e , visto che nessuno ha raccolto il suo spunto si sta appuntando delle medaglie da solo.
    Il suo atteggiamento denota più che spigolosità un certo grado di supponenza.
    Ho cercato di essere più neutro possibile nel commento ma alcune cose non possono passare sotto traccia per una questione di onestà intelletuale nei confronti di chi , anonimo o meno, scrive e interviene ma anche nei confronti dei tanti che leggono soltanto.
    Se si chiede il voto per qualcuno vuol dire che si condivide almeno la fase progettuale di questo soggetto. Non si può dire io mi limito solo a chiedere il voto e basta. E dopo? Che farete? Ve ne tornerete a quello che facevate prima di questa iniziativa?. Lei sta candidamente dicendo che si occupa di questa iniziativa perchè non aveva niente altro di meglio da fare?
    Io sono un giocatore di una squadra e a un certo punto della partita dico all’arbitro che voglio cambiare squadra e che gioco con gli avversari ( senza nemmeno cambiare la mia divisa)?
    Suvvia signor Vocca , se si crede davvero in qualcosa non si fa un comitato elettorale cofondato (credo) da parenti e affini di una persona che ricopre un ruolo istituzionale in uno schieramento opposto. In politica anche queste piccole cose sono importanti per presentarsi al pubblico con certe credenziali.
    Tutti i comitati Renzi , chi per un verso e chi per l’altro, stanno offrendo un’immagine non propriamente positiva a chi osserva.
    Ho anche sentito, ma non ne sono certo, che questo Renzi ha deciso di togliere il suo nome dal logo.
    Mi scuso se non la penso come lei signor Vocca sperando di aver chiarito bene a chi legge il mio pensiero.

  27. Non mi cimento a valutare le singole personalità che aderiscono o costituiscono comitati pro Renzi. Mi sembra che nessuno è di primo pelo, compresa la pattuglia di giovani ” vassi di coccio” che il commentatore vuole far passare per vergini della politica. Sono tutti posizionamenti all’interno del Pd e anche l’area riformista vuole giocare un suo ruolo. Le questioni sono due: 1) questi signori pro Renzi, nel caso vincesse Bersani, voteranno alle politiche Centrosinistra? I già tanti infiltrati di destra presenti nell’elenco voteranno mai un candidato, sia pur validissimo, ex Pci come il Segretario ? Ho seri dubbi; 2) Il progetto Renzi è realmente innovativo o, attraverso abili spin doctor ( di Berluscaniana memoria ), è l’ennesima presa in giro ad un elettorato già confuso e orientato dai venti nefasti dell’antipolitica ? Personalmente penso che il Renzismo sia lo specchietto per le allodole ( gli elettori )di tanti gattopardi della politica ma, sostanzialmente, il progetto rappresenta il nulla. Non è altro che un ambiziosa e ipocrita opa all’attuale Centrosinistra, dilaniato per colpe non proprie,dall’antipolitica imperante. Ci stiamo facendo del male e Renzi ( strumento di poteri forti ) usa come strumento le allodole ( gli elettori ) delusi dalla politica in generale( vi ricordo che Berlusconi ci ha governato per gli ultimi 10 anni su 12 e questo la dice lunga sulla mistificazione della realtà attualmente in atto ).

  28. Tutto ok. Ma vorremmo sapere perchè dobbiamo votare Renzi e non Bersani o altri candidati?

  29. Lukas, ha chiarito bene il suo pensiero e ritengo che non ci sia più nulla da dire. Non ho intenzione di fare polemiche ma le sue critiche mi appaiono strumentali.
    La invito, pertanto, ad evitare ulteriori commenti su di me e su mia moglie.
    Se invece volesse continuare, La invito ad uscire dall’anonimato.
    Grazie.

  30. @ compaesano
    ora ho capito la ragione del tuo nick name, considerata la tua sgarbadagine ti avranno spesso mandato a quel paese

  31. x fressola
    Il mio è stato un commento istintivo appena ho scoperto che per votare alle primarie bastavano 2 euro e non si doveva andare col blocchetto degli assegni come faceva pensare il tuo fuorviante intervento avverso ai soli “renziani”.
    Non una sgarbadagine (sgarbataggine?)quindi, ma un invito a liberare prima il corpo per essere poi più lucido con la mente: un consiglio per esprimere opinioni, se non sensate, almeno corrette.
    Se basta così poco per offenderti ed essere censurato da admin allora scusami per l’offesa, anche se a voler giudicare con il tuo stesso metro di misura,caro “fressola”, l’essere mandato “a farsi friggere” dovrebbe essere una tua peculiarità specifica, detto senza rancore.
    Compaesano.

  32. x admin
    se non censurassi “a tappeto” forse ci sarebbero meno fraintendimenti e/o equivoci.

  33. In ogni comitato ci sono – cavallucci -. Ancora c’è chi si presta a questi giochetti? Ma alcune persone dove ce l’hanno la dignità? O forse sarebbe meglio chiedersi ma una dignità ce l’hanno mai avuta?
    Lo spettacolo è francamente indecente ma questo deve indurre la maggioranza silenziosa che subisce queste offese alla propria intelligenza a capire che è indispensabile attivarsi per rimuovere queste metastasi sociali.
    Gli inviti , solo per inciso, io li faccio a casa mia non dove non posso farli. Se sto in casa di altri devo accettare le regole di altri e se non sono d’accordo con le regole altrui posso anche evitare di
    presenziare.
    Contenuti? Nessuno. Il nulla mischiato col niente dicono i siciliani. A proposito le elezioni in Sicilia saranno una vera bomba , almeno spero, e così questa gente comincerà a capire che il tempo sta scadendo…………..

  34. Non sono un seguace di Grillo. Ma se , come pare dalle notizie che sto ascoltando ( sono le ore 7:25 a.m.), dovesse davvero vincere Grillo sarebbe un grande segnale. Era quello che mi auguravo. Un altro dato su cui riflettere è la grande propensione all’astensionismo.
    Voglio vedere quanti comitati pro Grillo verranno aperti.
    Prima o poi i – cavallucci – dovranno pur finire…………………………..

  35. io credo che tra tutti questi comitati ci sia solo molta ambizione personale come molte persone che si sono trovate a fare politica senza un minimo di conoscenza della storia politica economica di eboli, il problema principale della politica e che ci ritroviamo molte volte persone incompetenti vefi cicalese(autista di autoambulanza ) antonio petrone ( senza un minimo di conoscenza di politichese) vincenzo consalvo uno dei tanti raccomandati e per ultimo del mese che cappeggia carmelo conte e quindi contro cinzia belardi una forse delle migliori figure tra questi mille comitati, senza nulla togliere conte che e’ uno dei politici piu’ preparati.

    • Per alf,
      come vedi ti ho cambiato il nome, perchè additittura ti sei chiamato come me: Massimo Del Mese, creandomi qualche problema identitario, anche perché non condivido affatto quello che scrivi, ma senza nessuna polemica.
      Non lo condivido perché la politica al contrario dei mestieranti della politica stessa, ha bisogno di persone che rappresentino tutte le categorie, e non solo quando si candidano per convogliare su se stessi i voti di chi gli si riconosce, ma anche nelle istituzioni. Quindi portano la loro esperienza e la loro competenza, competenti rispetto al mondo da cui provengono.
      Riguardo poi a Consalvo, si può condividere o meno la sua azione politica, ma questo vale per tutti, ma è un architetto, ed è un funzionario regionale.
      Poi, non comprendo, perché mai associ il mio cognome a quello di Conte?
      Se ti riferisci a Carmelo Conte, allora ti posso dire che non ho rapporti politici con lui, invece ho frequentazioni assidue ed affettuose con lui, e quindi quando ci incontriamo non ci dispiace affatto parlare di politica. Gli altri Conte? Mario e Tonino sono due brave persone, rispettose ed educate in ogni circostanza, poi ce ne sono altri ancora, ancora più affettuosi e oggettivamente “capeggiarli” è un onore per me, ma una diminuzione per loro.
      In ultimo, ciò premesso, perché mai dovrei essere contro qualcuno? e nella fattispecie Belardi?
      Condivido con te solo la prima parte, quando dici che in tutti questi comitati si nascondono molte persone che rincorrono ambizioni e piazzamenti, ma questo lo dico sempre nei miei articoli, pur riconoscendo che ve ne sono altri invece che partecipano perché ci credono, e aggiungo, indipendentemente da che parte sono schierati.
      Massimo Del Mese il vero

  36. Seguo con attenzione il dibattito. Vorrei fare qualche considerazione:
    1- Quando una persona aderisce ad una organizzazoone ( associazione o partito) ne accetta anche lo Statuto. Se questo non piace basta non aderire.
    2- M. Renzi ( mi sembra che provenga dal Partito popolare) quando ha aderito al PD ovviamente ha automaticamente accettato le norme statutarie.
    3- Per poter partecipare alle PRIMARIE DI COALIZIONE, Renzi doveva prima chiedere un Congresso Straodinario del PD e chiedere il cambio di alcune norme, ed in primis quella in cui era previsto che il Segretario del Partito era naturalmente il Candidato alla Presidenza del Consiglio in una eventuale elezione Politica.
    4- Dopo il “casino” fatto da Renzi, a partire dalla ex-stazione ferroviaria fiorentina, Leopolda,Bersani ha proposto all’Assemblea Nazionale -che ha votato all’unanimità- il cambio della norma di cui al punto 3.
    5- Io credo che come si erano messe le cose non aveva scelta; a questo punto credo che bisognava fare delle Primarie di PARTITO ( PD) e non di Coalizione di Centro-sinistra.
    6- Il PDL credo che farà Primarie di Partito per individuare il candidato del PDL alle prossime elezioni come Premier. Credo che sia più corretto.
    7- La cosa che non mi piace è che ancora non si parla del Documento di Intenti : Italia Bene Comune, all’interno del quale vi sono numerosissimi spunto per il RINNOVAMENTO del Paese e della Politica- Altro che “rottamazione”.
    8-Pertanto vorrei ricordare che i firmatari del documento di cui al punto 7, e che hanno elaborato le regole,sono stati i rappresentanti di tre Partiti ( PD,SEL e PSI) , quindi UNA COALIZIONE, pertanto smettiamola di discutere solo di questioni interne al PD o a beghe fra i sostenitori locali di Renzi.
    9-Dal 4 novembre ci si potrà iscrivere anche on-line all’elenco degli elettori delle Primarie , ma ricordate che ETICAMENTE chi sottoscrive il Documento: Italia Bene Comune, si impegna a votare poi alle elezioni politiche per il Centro-Sinistra ( indipendentemente da chi vincerà le primarie) E NON DOVRA’ ANDARE A VOTARE IL 16 DICEMBRE ANCHE ALLE PRIMARIE DEL CENTRO-DESTRA.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente