BERLUSCONI CONTRO TUTTI

L’Italia sui giornali stranieri.

Berlusconi assediato dai giornali italiani e stranieri, attacca anche Bruxelles, litiga con la Chiesa, dichiara guerra alla stampa.

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi

ROMA – C’è poco da fare, il fuoco sul nostro Presidente del Consiglio, continua senza sosta. La stampa estera e quella italiana, secondo il Premier, sono mistificatrici della realtà, scrivono menzogne e buttano fango e discredito sul Governo Italiano e sull’Italia, ma nonostante tutto Berlusconi occupa le prime pagine di tutto il mondo.

ClarinCosì per avere un poco di tregua, secondo il quotidiano argentino “Clarin” è iniziato il fuoco di sbarramento usando la stessa potenza dirompente, solo che è difficile trovare nei nemici del nostro Premier uno, che ha gli stessi problemi e le stesse caratteristiche del Cavaliere, e allora i suoi uomini da una parte, e i giornali di proprietà della Famiglia Berlusconi (Il Giornale, Libero, Il Tempo), dall’altra, hanno reso pan per focaccia e Vittorio Feltri, fresco Fresco di nomina ha sparato dal “Il Giornale”, ha beccato il Direttore dell’Avvenire, Dino Boffo, definendolo falso moralista e accusandolo per una storia di molestie sessuali.

Dino Boffo, costretto alle dimissioni, in una lunga lettera, pubblicata anche su questo Blog, si fa le sue ragioni e denuncia la montatura del caso. Questa vicenda ha inclinato di molto i rapporti del premier Berlusconi con la Santa Sede e la CEI, i quali non erano certo idilliaci.

lemonde_fr_grdAnche il quotidiano Francese “Le Monde”, punta i riflettori sul nostro Presidente del Consiglio, sottolineando che c’è aria di tempesta tra Silvio Berlusconi e Bruxelles. Il 2 settembre Berlusconi, abituato ad attaccare sempre l’Unione europea, se l’è Film Videocraty,presa con la Commissione Europea, per le richieste di chiarimenti avanzate al Governo italiano, sui respingimenti di migranti. Furioso come non mai, Berlusconi ha minacciato di bloccare il funzionamento dell’Ue, suscitando reazioni in tutti gli ambienti politici internazionali.

The Daily Telegraph, della Gran Bretagna, ricorda ai suoi lettori la vicenda “Videocracy”. La vicenda della tv di Stato italiana che si è rifiutata di promuovere il film Videocracy, che accusa Silvio Berlusconi di aver creato una cultura televisiva frivola, che propone stereotipi sciovinisti. Ma, ironia della sorte, la scelta della Rai e la relativa “censura” ha avuto un effetto controproducente perché il documentario, presentato al festival di Venezia, sta suscitando un enorme interesse di pubblico.

economist_logoThe Economist, Gran Bretagna, riporta una frase di Berlusconi – “Non solo non sono malato”, ha detto Silvio Berlusconi il 1 settembre, – “Sono un Superman”. E come l’eroe dei fumetti, il Presidente del Consiglio italiano si sta scagliando contro i suoi nemici, ma solo tre mesi dopo essere stato messo sulla difensiva da uno scandalo a sfondo sessuale. Uno dei suoi ultimi bersagli è stata la Commissione Europea. Ma Bruxelles non è l’unico bersaglio nel mirino del Cavaliere, infatti al primo posto figurano i giornali italiani, poi quelli stranieri e ora anche la Chiesa e la Conferenza Episcopale italiana.

liberationPer Libération, Francia, Berlusconi contrattacca e così  ritiene che la strategia difensiva del Premier sia stata quella dell’occhio per occhio, fango per fango. Rileva che dopo essersi rifiutato ostinatamente di rispondere alle domande sulla sua vita privata, Silvio Berlusconi è passato al contrattacco. Grazie al suo impero economico e mediatico, il Presidente del Consiglio italiano ha cominciato a rimestare nel torbido per attaccare chi gli chiede conto delle sue azioni.

Una cosa è certa che Silvio Berlusconi sembra essere alle corde, e poiché non è abituato a buscarle tenta di mescolare le carte epoter uscire da questa bufera. Un Berlusconi appannato e pieno di problemi è quello che tutto il mondo vede e che incomincia a vedere anche l’Italia, nonostantre tutte le censure televisive e di informazione. Questa condizione non gli piace e ormai vede tutti nemici intorno e se. Ormai si scaglia contro tutti, non potendola prendere con la sua famiglia che gli ha procurato tutti questi problemi.


14 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente