Il M5S suggerisce all’Amministrazione di aderire al Federalismo Demaniale

Il Movimento 5 Stelle di Eboli sollecita l’Amministrazione Comunale ad aderire al Federalismo Demaniale ed attivare le procedure per acquisire al patrimonio comunale i beni demaniali disponibili.

Per attribuire a Comuni, Province, Città metropolitane e Regioni un bene demaniale, in attuazione della legge 5 maggio 2009, n. 42 è indispensabile inviare l’istanza all’Agenzia del Demanio, entro e non oltre il 30 novembre 2013.

eboli-movimento-5stelle

eboli-movimento-5stelle

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il Gruppo di Eboli del Movimento 5 Stelle, a firma del suo portavoce Francesco Forlano, ha inviato una nota al Sindaco del Comune di Eboli Martino Melchionda, e p.c al Presidente del Consiglio Comunale Luca Sgroia, ai Capigruppo Consigliari e agli Organi di Stampa, avente ad oggetto il “Federalismo Demaniale“, per sollecitare l’Amministrazione Comunale ad attivare tutte le procedure per acquisire al  patrimonio comunale quei beni demaniali che ricadono nel nostro comune.

“Il MoVimento 5 Stelle di Eboli – si legge nella nota a firma di Francesco Forlano rappresenta alla S.S. la propria preoccupazione per la possibilità che la nostra comunità possa perdere l’opportunità di acquisire gratuitamente Beni patrimoniali per un valore stimato di 0,5 mln di euro circa, ai sensi del D.Lgs. 28 maggio 2010, n. 85 “Attribuzione a Comuni, Province, Città metropolitane e Regioni di un proprio patrimonio, in attuazione dell’articolo 19 della legge 5 maggio 2009, n. 42”, con scadenza 30 Novembre 2013″.

Il citato D.Lgs. 85/2010 è stato integrato con il recente D.L. 69/2013 che disciplina compiutamente il trasferimento di immobili a Comuni, Province, Città Metropolitane e Regioni, che si precisa, non è a titolo oneroso e quindi senza esborso finanziario per gli Enti, i quali, a loro volta perché possano ottenere il trasferimento in proprietà, devono farne obbligatoriamente richiesta, entro la scadenza indicata nel Decreto stesso, inviando l’istanza all’Agenzia del Demanio, avendo cura, tra l’altro, di predisporre un coerente programma di riutilizzo e valorizzazione degli immobili.

“La nostra preoccupazione, – aggiunge il portavoce locale del M5S – in tal senso, non è superflua data la disattenzione e l’incapacità politica che caratterizzano la Sua amministrazione.

Pertanto appare doveroso sollecitarLa su questo tema che, riteniamo, rappresenti un’occasione importante per valorizzare siti, offrendoli all’uso culturale e sociale dei cittadini.

Ci auguriamo – conclude Francesco Forlano – che il nostro Ente non perda questa importante opportunità, quindi, consapevoli che già tanti danni ha fatto a questa Città l’ignavia politica negli ultimi 30 anni. Questa Città è stata per troppo tempo mortificata nella storia, nella cultura, nell’identità. Saccheggiata da politiche alternatesi tra egocentrismo e incapacità, tra megalomania e tracotanza, con un unico e costante esito: l’indebitamento delle casse pubbliche.

Questa città merita  altro“.

……………………………  …  ……………………………

Eboli, 27 novembre  2013

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Probabilmente non se ne farà nulla perchè business veramente pochi, con alcuni di quei beni si possono realizzare cose ad esclusivo vantaggio di quei cittadini che non contano niente, o meglio che rilevano solo ai fini del voto

    • Per cittadino:
      Non ho potuto pubblicare l’elenco perché mi è stato inviato in un formato che non si poteva riprodurre, nonostante tutto, avendolo letto, senza nulla togliere rispetto ad un’attivazione, in molti casi si tratta di fasce di terreno su cui passavano canalette per l’irrigazione, e probabilmente saranno già nel possesso dei proprietari di terreno confinanti e quindi, per diverse motivazioni legali, più complicato poter agire.
      Questo però non significa non interessarsere, solo, non bisogna attribuire risoluzioni salvifiche per le sorti economiche del nostro Comune e per noi stessi.

  2. Tranne che per un appartamento a santa cecilia, che considerata la quantità di coop sociali presenti sul territorio potrebbe essere utilizzato come casa famiglia, o per attività ludiche da svolgersi nel pomeriggio. In merito ai terreni invece le attività che si potrebbero realizzare sono molteplici, non a caso siamo nella piana del sele

  3. Probabilmente il Comune ha già avviati tutte le procedure per entrare in possesso di questi beni altrimenti……

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente