Ultima de “Le domeniche della Salute” con lo screening sul Melanoma al P. O. di Eboli

Grande successo per l’ultimo appuntamento de “Le domeniche della Salute” l’iniziativa promossa dai Rotary Club di Battipaglia e Campagna.

20 medisi specialisti impegnati; 10 giornate di prevenzione; 400 visite e screening gratuiti sul Melanoma; 50 solo nell’ultima domenica; questi i risultati dell’U.O. di Dermatologia dell’Ospedale di Eboli. Il Melanoma, è una patologia la cui diagnosi precoce è fondamentale.

Vuocolo-Ruggia-Marra-Di Bartolomeo-Busillo-Bamonte

Vuocolo-Ruggia-Marra-Di Bartolomeo-Busillo-Bamonte

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Si è conclusa con enorme successo l’iniziativa promossa dai Rotary Club di Battipaglia e Campagna “Le Domeniche della Salute”, con appuntamenti scadenzati nel corso dei quali l’Ospedale Maria SS. Addolorata di Eboli ha aperto le porte a screening medici, per fornire sicuramente un servizio, ma anche per diffondere la cultura della prevenzione.

L’ultimo appuntamento del calendario è stato domenica scorsa, che ha suscitato particolare interesse, ha visto impegnati il dott. Di Bartolomeo e il dott. Bamonte, quest’ultimo, Responsabile dell’U.O. Dermatologica Ospedale Maria SS. Addolorata di Eboli, con lo screening sul Melanoma. La disponibilità dei medici del nosocomio ebolitano ha permesso ad oltre 50 pazienti di usufruire gratuitamente di una visita specialistica, rispetto ad una patologia in cui la diagnosi precoce è fondamentale. Difatti l’iniziativa rotariana ha ulteriormente amplificato la sensibilità a questa problematica, e si è aggiunta al lavoro di prevenzione che l’Unità Operativa di Dermatologia dell’Ospedale di Eboli compie egregiamente  da anni.

Estremamente soddisfacenti i risultati globali che l’iniziativa ha riscosso nella sua complessività. Sono state dispensate difatti oltre 400 visite specialistiche gratuite in dieci appuntamenti. Sono stati Coinvolti circa 20 Medici Specialistici dell’Ospedale Maria SS. Addolorata di Eboli, ma soprattutto si è offerta la propria disponibilità a chi magari non avrebbe avuto la possibilità di accedere alle cure offerte.

Il successo dell’iniziativa rotariana va ovviamente condiviso con tutti coloro che si sono resi disponibili e sensibili al progetto, ivi compreso la Direzione Generale della ASL Salerno e la Direzione Sanitaria dell’Ospedale Maria SS. Addolorata di Eboli, che hanno dato la loro autorizzazione, e soprattutto i Medici Specialisti che hanno offerto gratuitamente le loro prestazioni  con la professionalità e l’impegno che li ha sempre contraddistinti.

Tutto questo ha permesso ancora una volta di diffondere il credere rotariano:  “Servire al di sopra di ogni  interesse personale”.

L’intento dei Club rotariani in generale e di quello di “Battipaglia e Campagna” in particolare, è di avere la possibilità di ripetere l’iniziativa, dare sempre più eco all’importanza che detiene la prevenzione nell’ambito diagnostico, e coinvolgere sempre più cittadini nei nostri service.

Infine un ringraziamento particolare da parte dei Presidenti del Rotary Club di Battipaglia Vincenzo Busillo e di Campagna Anna Marra, a chi ha offerto la propria disponibilità e il proprio sapere! Tutti i medici specialisti dell’Ospedale Maria SS. Addolorata di Eboli:

  • Dott. Giuseppe Bottiglieri  UO Cardiologia
  • Dott. Nicola Iovine UO Endocrinologia
  • Dott.ssa Antonietta Liberto UO Oculistica
  • Dott. Michele Pierri UO Urologia
  • Dott. Vincenzo Busillo UO Neurologia
  • Dott. Mario Festi UO Chirurgia
  • Dott. Giuseppe De Masellis  Distr.65 Battipaglia
  • Dott. Giovanni  Imbrenda UO Ortopedia
  • Dott. Damiano Capaccio UO Broncologia
  • Dott. Antonio Di Bartolomeo  e Dott. Giuseppe Bamonte UO Dermatologia.

Questo naturalmente avviene mentre l’Ospedale di Eboli è sotto pressione, e mentre la Direzione Sanitaria è stata affidata a scavalco al Dott. Rocco Calabrese, e mentre è in Carica il dott. Pietro Spinelli, Commissario per il personale, entrambi privi dei titoli necessari ed entrambi illegittimamente nominati, il tutto solo ed esclusivamente nello spirito “ippocratico” e senza ricorrere al Sistema dell’ALPI che ha procurato solo per l’anno 2012 una spesa di ben 22 milioni di euro.

Sarebbe giusto ritornare alla umana condizione dell’esercizio professionale del Medico per amore, dedizione e passione e al contrario non è profondamente ingiusto da parte del management degli Ospedali di Eboli e di Battipaglia, avallato dalla Direzione Generale dell’ASL di Salerno, ridurre prestazioni e servizi, dequalificando e demansionando il personale, punendo medici bravi che per anni hanno dato sempre prova di svolgere con passione ed grande bravura la loro professione come il Dottor Giuliano Colasante, e non punendo, al contrario chi ha fatto scempio dell’Alpi e chi ha ignorato colpevolmente e magari si è reso anche responsabile e/o complice del trafugamento di apparecchi e macchinari diagnostici dall’Ospedale, e/o magari riducendo all’obbedienza chi non vorrebbe far parte di un determinato “Parentato” politico?

Questo per dire che c’é sempre speranza in tutte le cose, e noi ce l’abbiamo certi che arriveranno tempi migliori e consapevoli come siamo che il male alla lunga, pur facendo molti danni ha sempre la peggio.

Eboli, 19 aprile 2014

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente