Agropoli: 1^ edizione della Mostra Fotografica “Terra dei miti”

Dal 28 giugno al 28 Settembre 2014, ore 19,30, Castello Angioino Aragonese di Agropoli, prima edizione della Mostra fotografica “Terra dei miti”.

Alla presenza del Sindaco di Agropoli Alfieri  e dell’Assessore alla cultura Crispino, saranno 15 gli Autori che esporranno le loro opere, nell’agorà del Castello Angioino Aragonese di Agropoli, tra cui Paolo Barbaresi e Rocco Carnevale.

Castello-di-Agropoli

Castello-di-Agropoli

 da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

AGROPOLI – E’ con questo articolo che Annamaria Forte: laureata in Lettere e Filosofia, amante e appassionata della “Littera” nelle sue forme poetiche e pragmatiche, e collaboratrice con diverse testate giornalistiche locali, mensili e quotidiani, inizia la sua collaborazione con POLITICAdeMENTE, consapevole che il suo impegno del tutto spontaneo e volontario, è solamente volto a contribuire in maniera appassionata e senza aspettarsi altro che un giudizio di merito, affinché l’informazione arrivi ai lettori nel migliore dei modi.

Annamaria Forte ha scelto, proprio dare il meglio di se stessa, un avvenimento culturale, una mostra fotografica, che si svolge in un luogo di grande rilievo storico, e in una terra che ha coltivato storia e mito, arte e cultura, e la fotografia, come la pittura, la poesia e il racconto sanno rendere magico luoghi già ricchi di passioni e carichi di magia.

Benvenuta tra noi, Annamaria, benvenuta nel modo del web, e le tue credenziali, non sono quelle che sono state minimamente elencato nella tua presentazione, ma saranno quelle che tu scriverai man mano che riuscirai ad esprimere, il meglio di te stessa, in piena e totale libertà, degli argomenti che per tuo diletto preferisci raccontare.

………………………  …  ……………………….

E che cos’è quell’alta rupe che ci appare lastricata fino in cima da campicelli come da un elegante geometria? E perché l’erba, quasi azzurra su quella rupe, trascolorisce irrequieta, come da un sottopelle di tatuaggio a una scorticatura smaltata? Ne vedrò più tardi l’altra anca, nuda e scabra: è la punta di Agropoli, e, come un canguro, sulla sua pancia, nascondendola al mare, porta la sua città: un’unica strada che le case fanno stretta, che bruscamente diventa quasi  verticale, e ci offre una prospettiva di gente sparsa in moto”.

Così il poeta Giuseppe Ungaretti ricorda Agropoli nei suoi scritti dopo averla visitata nel 1932.

Annamaria Forte

Annamaria Forte

Ed è dall’alto dell’ “Akropolis” che si può osservare uno scenario affascinante, di una terra che racconta di miti e leggende che da millenni ha ispirato poeti e cantori.  Addossato al borgo antico della città, sorge il Castello in tutta la sua austera bellezza, ad ospitare  la mostra “Terra dei Miti”.

15 Autori esporranno le loro opere, nella mostra di arte fotografica “Terra dei Miti”, curata dall’associazione culturale Photo Art Community di Agropoli, con la collaborazione dell’associazione culturale Carmine Pandolfi e con il patrocinio del Comune di Agropoli, sarà inaugurata il 28 giugno 2014, alle ore 19,30, presso il Castello Angioino Aragonese.

Prenderanno parte il sindaco di Agropoli Franco Alfieri e l’assessore alla Cultura Francesco Crispino, la presentazione ad appannaggio di Antonio Capano, responsabile delle attività culturali di Photo Art Community e autore dei testi, che ne illustrerà i contenuti e le finalità oltre agli artisti espositori (Paolo Barbaresi, Pasquale Capano, Rocco Carnevale, Alfonso D’Alessandro, Gianni Grattacaso,  Jacopo Naddeo, Roberto Paciello, Gaetano Paraggio, Pio Peruzzini, Francesco Rizzo, Vincenzo Ruocco, Franco Sortini, Andrea Taddeo, Anna Maria Torre).

La mostra parte dal Cilento “Terra dei Miti” , da un mito in particolare, il Minotauro, mirando ad  un percorso di fusione  virtuale con gli autori stessi , verso la ricerca di una dimensione personale di maggior  consapevolezza della propria identità. Incipit è l’antico che fa da filo conduttore verso una prospettiva di evoluzione concreta, come bene descrivono le parole di Antonio Capano, nella presentazione della Mostra, scrivendo sull’incanto del  luogo che ospita l’esposizione: tale “Terra” che con la sua “magia” permette all’artista un tuffo dell’anima nei meandri del proprio essere creando un approdo in una “Terra” spirituale che è il recupero della sua identità e, nel contempo, piacere della scoperta in una dimensione che lo racchiude insieme e nel confronto con gli altri artisti, in una medesima e universale sospensione della mente libera da falsi pregiudizi; una ricerca che in successivi momenti della esposizione, si approfondirà ulteriormente nella riflessione “catartica”, favorita da particolari ambienti (Corridoio e Torre); qui la luce e le ombre “giocano” tra di loro, contenitori propizi per la nascita, la crisi e la rinascita, utili anche a rafforzare l’eroe di fronte alle “insidie” e alle illusioni del quotidiano.

Di certo un appuntamento con la cultura da non perdere per chi ama l’arte nella diversità delle sue forme.

Agropoli, 26 giugno 2014

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente