Appello di Lavorgna al Centrosinistra ebolitano: Incontriamoci. Uniti si vince

Per l’ex Assessore Lavorgna Candidato alle Primarie del PD, si rivolge al Centrosinistra: “Eboli ha bisogno di fare un salto di qualità, uniamoci“.

Contatterò i singoli esponenti politici e organizzerò un tavolo di confronto in cui proposte e idee sono da adesso bene accette. Dialogare adesso significa vincere domani. La forza di una proposta politica è data dalla capacità di indirizzare gli uomini in un’unica direzione“.

Adolfo Lavorgna

Adolfo Lavorgna

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Ormai la data delle Primarie è fissata. Si svolgeranno l’8 marzo, nel giorno della Festa delle donne. Questo è quanto è emerso dall’incontro di lunedì scorso tra i vari competitor interni ed esterni al PD, dal quale è emerso altresì che in un successivo incontro, si dovrebbe definire nei dettagli le procedure tecniche, che dovranno accompagnare la fase di preiscrizione di chi vuole partecipare al voto delle primarie, che avverrà in 4 giorni, così come si è definito anche che comunitari ed extracomunitari, sempre che si registreranno, potranno partecipare al voto. Potranno poartecipare al voto anche i giovani che hannp compiuto i sedicenni anni.

E mentre la macchina organizzativa si è già mossa, ci sono i Riformisti che ignorando le Primarie, incalzano e insistono su un candidato “unitario” magari da individuare a caso nella persona di Giuseppe Di Benedetto, si stanno muovendo anche i vari leader che sono scesi in campo accettando la sfida, così come ha fatto l’ex Assessore al Bilancio Adolfo Lavorgna che inizia il suo percorso lanciando un appello all’unità alle forze politiche e ai vari leader, convinto come  è che uniti si vince.

Lavorgna-primarie-PD

Lavorgna-primarie-PD

“In questi pochi giorni che ancora ci separano dalla competizione delle primarie, – scrive Lavorgna in una nota che ci ha fatto pervenire – mi sento di lanciare un appello a tutte le forze moderate del centrosinistra che hanno a cuore lo sviluppo del territorio; a loro chiedo di unirci per vincere sia contro un centrodestra al tracollo sia contro quelle menti che strategicamente vogliono consegnare Eboli nelle mani di persone che hanno altri interessi.

Le astuzie logiche o i discorsi mirati non servono più. – ammonisce l’ex Assessore a chi secondo lui intende menare il can per l’aia – Eboli ha altre esigenze, Eboli ha bisogno di fare un salto di qualità. In questa concitata fase delle primarie tutti quanti, penso, abbiamo agito con leggerezza, sono in pochi a sapere quanto è difficile governare una città multietnica come la nostra, sono invece tanti ad aizzare solo gli animi della gente.

Vedere la pagliuzza nell’occhio altrui dimenticando la trave nel proprio è una pratica in uso nella politica nazionale. Io penso che il territorio abbia uomini politici, personalità di tutto rispetto, e penso a Gerardo Rosania, al professore Carlo Manzione, al leader del “Il Momento è Adesso” Vincenzo Caputo e tanti altri esponenti che saprebbero con le loro intelligenze apportare notevoli cambiamenti soprattutto in termini culturali.

Chiedo a tutti gli iscritti, – prosegue – gli elettori e i simpatizzanti del Partito Democratico e alle altre aree politiche del centrosinistra di avere l’umiltà di sederci e ascoltarci reciprocamente e non lo faccio per una questione di numeri, ma perché dialogare adesso significa vincere domani, e chi ci vuole mettere in cattiva luce gioca proprio ad evitare che queste due cose accadano.

Nei prossimi giorni – conclude Adolfo Lavorgnaprenderò contatto con i singoli esponenti politici per organizzare un tavolo di confronto in cui proposte e idee sono da adesso bene accette. La forza di una corrente politica è data dalla capacità dei singoli uomini di riuscire ad andare in un’unica direzione”.

Se ci riuscirà o meno a mettere intorno ad un tavolo i vari esponenti e i vari partiti della Sinistra estrema Manzione e SEL, Rosania e Rifondazione, lo sapremo nei prossimi giorni, anche se dubitiamo possa accadere, soprattutto tenendo conto delle condizioni che gli stessi partiti avevano posto perché si potesse giungere almeno alla fase della discussione. Condizioni che ponevano alla base di ogni possibile e ipotetica alleanza, quella di escludere un qualsiasi impegno di personalità politiche “coinvolte” nell’Amministrazione Melchionda. La storia politica ci dice che un qualsiasi avvicinamento sarebbe impossibile.

Quando si parte con i veti è difficile costruire e si finisce sepre più per allontanarsi.

Eboli, 19 febbraio 2015

6 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. HANNO TUTTI PAURA DELLE PRIMARIE, LE CHIACCHIERE STANNO A ZERO, LE SIGLE POCO PIU’!
    DEPONETE LE ARMI E COME DICEVA SUN TZU NELL’ARTE DELLA GUERRA: ” SE NON PUOI BATTERE IL TUO NEMICO, ALLEATI”, O X AVERE TUTTO FINIRETE PER NON AVERE NIENTE!

  2. “Il più grande condottiero è colui che vince senza combattere”

  3. Lo spettacolo degli extracomunitari in fila per effettuare la preiscrizione per le primarie è uno spettacolo indegno e ciò si riflette, in senso negativo ovviamente, sull’immagine non solo dei candidati che utilizzano questi diseredati per ( cercare vanamente di) raggiungere i propri scopi ma soprattutto sull’immagine del pd. Tutti sanno chi sono costoro e sono quelli che poi si ergono a paladini della legalità , della coerenza e dell’onestà intelletuale dopo aver governato per 10 anni con Melchionda. Spero che prima o poi queste persone vengano estromesse dal partito. Queste sono cose previste dal regolamento approvato da tutti i candidati ma il problema è etico e anche pratico. A che serve far votare alle primarie persone , compresi i sedicenni, che poi non potranno esprimere il proprio voto per la scelta del sindaco.

  4. Voi della sinistra che ha governato abbiate un pò di pudore e mettetevi da parte che in questo paese avete fatto troppo danni. All’arroganza non c’e limite.Anzi trovatevi un lavoro.

    • Voi della destra che avete governato la sanità, umiliando il diritto alla salute, mettetevi da parte a 360 gradi e trovatevi un lavoro…vero…bella la politica sulla pelle degli altri!

  5. NOTO CHE UN CANDIDATO CARNEADE DELLE PRIMARIE, CON SEDE DI FRONTE AD UN SUPERMERCATO, LA SCICCHERIA, HA UN LOGO CHE IN COLORI E FATTEZZE RICORDA QUELLO DEL CANDIDATO CUOMO,PUBBLICIZZATO AD OTTOBBRE.

    MAI MI SAREI/MMO ASPETTATI CHE PER UN PO DI VISIBILITA’ SI ARRIVASSE A COTANTO.

    COPIA COPIASSA, L’ESAME (delle Primarie) NON SI PASSA, RECITA UN TRALATICIO ADAGIO!

    UN ESEMPIO DI CONTRAFFAZIONE PER CREARE CONFUSIONE, CHE MORTIFICA IN PRIMO LUOGO CHI OPERA TALI MEZZI, ALMENO SI POTEVA SPREMERE LE MENINGI LUI O QUALCHE AMICO DI AVVENTURA,PENSARE E’ GRATIS!

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente