Raccolta di firme per il ritorno di Ostetricia e Pediatria all’Ospedale di Eboli

Raccolta firme dell’Associazione “Noi tutti Liberi e partecipi” per il ritorno di Ostetricia e Pediatria all’Ospedale di Eboli.

L’appuntamento in Piazza un’iniziativa della responsabile sanità Adelizzi e del Presidente del sodalizio Naimoli, con il sostegno dei giovani democratici e dell’associazione “Cambiamo Santa Cecilia”. Ceriello responsabile provinciale: ”Una giornata di festa!”

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Massimo Cariello

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Massimo Cariello-Sindaco di Eboli

di Marco Naponiello
per POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – La Piazza della Repubblica, in specie nei giorni festivi dal dopoguerra in poi è stata sempre protagonista della vita civica ebolitana ed anche questa assolata domenica settembrina non ha fatto certo eccezione, infatti oltre alla annuale Maratona di san Pio con annesse esibizioni ludiche nel perimetro dell’Agorà cittadina, la quale ha prestato cornice ad un evento esiziale per la qualità della vita degli ebolitani: una petizione organizzata dall’associazione “Noi tutti liberi e partecipi” avente come nobile finalità il tentativo di riapertura dei reparti di Ostetricia e Pediatria, chiusi dal direttore sanitario Antonio Squillante e dalla passata destra di governo regionale targata Stefano Caldoro, un vulnus questo ancora presente nella carne viva dei residenti, (un negato diritto alla salute sancito dall’art. 32 della costituzione e scientificamente umiliato negli ultimi 5 anni)  i quali adesso tante speranze ripongono dopo plurimi ed ingiusti soprusi, nel nuovo direttore sanitario, Antonio Postiglione, affinché restituisca i due dipartimenti all’ospedale Maria SS Addolorata, con l’apporto della nuova giunta di Vincenzo De Luca e del mondo istituzionale della Campania, in  specie quello rifacente alla odierna compagine di governo, il Partito Democratico e al suo deputato di collegio Antonio Cuomo.

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Manuela Di Leo

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Manuela Di Leo

Una “rivolta delle coscienze” che bene rammentarlo, in campo sanitario è tutta al femminile, infatti sia la storica “Associazione spontanea delle mamme” del duo Anna Moccaldi e Patrizia Caliendo con la supervisione tecnica di Antonio Lioi, sia oggi “Noi tutti liberi e partecipi” con la delegata Rosa Adelizzi (che dell’altra associazione ne è stata la presidente) stanno portando avanti una strenue battaglia sul territorio da oltre 18 mesi, fatta di marce, convegni, sit-in di protesta e sensibilizzazione dell’opinione pubblica e delle istituzioni in modo particolare sull’importanza nel nostro comprensorio di non perdere tali servizi legati all’infanzia e alle puerpere. Infatti dalle ore 9.30 alle ore 13.00 vi è stata la raccolta delle firme dei cittadini a mezzo di un semplice banchetto, (coadiuvati  anche dai giovani PD , in prima fila Carlo Conte e Francesco Matrone, che peroreranno la causa nei giorni venturi tra le attività commerciali) a cura materiale di un’altra componente di “Noi tutti liberi e partecipi”, Manuela Di Leo nel mentre la madrina Rosa Adelizzi era contesa  dalle radio locali e dallo speaker della manifestazione podistica Biagio Sica, per le interviste di rito. In contemporanea a Santa Cecilia si svolgeva una analoga iniziativa attraverso la mobilitazione da parte dei ragazzi dell’associazione Cambiamo Santa Cecilia con il Presidente  Vito Maratea, nei pressi della parrocchia di San Nicola di San Vito al Sele, che hanno raccolto anch’essi le spontanee sottoscrizioni, ed annotiamo anche in tale frangente una partecipazione numerosa da parte della cittadinanza periferica, con un identico appuntamento per domenica prossima.

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Adelizzi-Maratoneti

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Adelizzi-Maratoneti

Ed è cosi che ai taccuini di POLITICAdeMENTE si sono succeduti i protagonisti dell’evento, che avevano in animo di rilasciare alla nostra testata giornalistica una loro vivida testimonianza.

Iniziamo proprio da Rosa Adelizzi, la pasionaria, come in molti la definiscono, delle battaglie riguardanti il presidio ospedaliero ebolitano, simbolo vivente della tenacia femminile, la quale  ha rilasciato una dichiarazione sul significato di questa iniziativa popolare: siamo qui per senso di responsabilità, la petizione è una forma di coinvolgimento della cittadinanza sulla questione ospedale e dei due reparti ignobilmente toltoci; con la nostra associazione siamo partiti in tempo, infatti il 31/08 abbiamo protocollato a Palazzo di Città l’istanza di autorizzazione a mettere i banchetti in Piazza della repubblica per la raccolta, ma ad oggi constatiamo con rammarico che  il comandante della polizia municipale, il Tenente colonnello Cosimo Polito, non ce l’ha concessa, e senza neanche darci una motivazione scritta del diniego, abbiamo saputo da altre fonti della ragione  di ordine pubblico per ordine della prefettura, che ci appare esagerata ma allo stesso tempo – continua la delegata – siamo onorati della grande partecipazione di concittadini all’avvenimento, auspicando che un tale entusiasmo si replichi nei prossimi appuntamenti.

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Ennio Ginetti

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Ennio Ginetti

Nel corso della mattinata, si è registrato anche l’apporto fattivo del sindaco di Eboli, Massimo Cariello e dell’assessore all’ambiente Ennio Ginetti, che in veste di privati cittadini hanno apposto senza esitazione le loro firme nella scheda petizionale, andando cosi oltre alle autorizzazioni di rito e mostrando sensibilità alle civiche istanze, non negandosi neppure alle foto degli astanti, a cui si è aggiunto come firmatario d’eccezione, anche il professore Massimo Del Mese, animatore del blog POLITICAdeMENTE.

Subito appresso la responsabile sanità, il presidente cittadino di “Noi tutti liberi e partecipi”, l’avv. Gaetano Naimoli dichiarandosi ottimista ha dichiarato:notiamo che l’iniziativa sta decollando, tra i semplici cittadini e tra un po’ di giorni anche tra gli operatori economici cittadini, la petizione firmata dalla gente è un chiaro sintomo che Eboli è una città viva,attenta e collaborativa sui problemi sociali, mostrando una maturità invidiabile,e noi come associazione ci preme affiancare le istituzioni in questa battaglia poi specifica il presidente – siamo allo stesso tempo consapevoli che per dirimere il nodo della sanità non bastano purtroppo le firme ma è comunque un segnale, ognuno faccia la sua parte, noi siamo pronti per le prossime date della raccolta.”

Gaetano Naimoli Presidente cittadino associazione

Gaetano Naimoli Presidente cittadino associazione

Per finire è stata la volta dell’avvocato battipagliese Luciano Ceriello, presidente provinciale dell’Associazione “Noi Tutti Liberi e Partecipi”, che per l’occasione ha sostenuto i suoi “ragazzi” nella manifestazione e non ci siamo fatti scappare l’opportunità di farci rilasciare una personale dichiarazione, in esclusiva, sulla proposta socialeche si prefigge l’happening domenicale eburino, Ceriello che ha esordito affermando: “E’ una vera e propria giornata di festa! E siamo particolarmente fieri di essere affiancati dai giovani del PD e dall’associazionismo cittadino, primo tra tutti “Cambiamo santa Cecilia” del giovane attivista Vito Maratea adiuvato da molti esponenti delle nuove generazioni, oltre lieti del grande segnale di cittadinanza attiva che viene da Eboli, noi d’altronde ci distinguiamo per l’assenza quella di quella smania di protagonismo che talvolta attanaglia simili iniziative consessi simili al nostro.

Luciano Ceriello presidente provinciale associazione

Luciano Ceriello presidente provinciale associazione

L’associazione che mi onoro di presiedere è nata ufficialmente il 18/03/2013 nella sala Bottiglieri dell’ente provincia, e vanta già dei successi considerevoli, difatti siamo presenti dall’agro nocerino (con consiglieri sia a Sarno che a San Marzano) fino al golfo di Policastro, e questo da precisare in soli due anni di attività, ed indubbio che ci inorgoglisce la risposta sempre positiva che riscontriamo nel panorama politico provinciale e ci stiamo attrezzando per andare oltre a  Napoli ed Hinterland – aggiunge il leader provinciale –  ci stiamo federando in quelle terre con un’altra compagine denominata Campolibero del presidente Sergio D’Angelo, personalità molto conosciuta e già ai vertici partenopei della Lega Coop e di Banca Etica, ora del consorzio Gesco Sociale e vantiamo tra i nostri iscritti oltre che 8 consiglieri ed un vice sindaco a Lustra nel Cilento, oltre a  diversi docenti universitari, come la professoressa Barbara Calabrese titolare di sociologia e criminologia alla Università de’ La Sapienza di Roma, come dello stesso ateneo è ugualmente la professoressa Nicole Romeo, della cattedra di psichiatria, idem per Raffaele Palumbo che oltre ad insegnare nello storico ateneo capitolino esercita anche nel nuovo Link Campus, l l’università internazionale di Roma, e l’ordinario di Diritto Pubblico, Michele Gorga dell’Università dell’Aquila.

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Massimo Del Mese

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli-Massimo Del Mese

Il nostro è un laboratorio politico, –  conclude Ceriello   una maieutica delle idee, con spazio e partecipazione democratica garantiti, cercando di recepire le istanze di una Italia che cambia, ove ne i partiti e disgraziatamente neanche quelli che si definiscono di centro sinistra riescono a intercettare i bisogni, scollati come sono troppe volte dalla realtà,schiavi questi ultimi di Ras locali delle tessere e grandi elettori;noi predichiamo  la nostra’ Bibbia laica’, che è la Costituzione repubblicana e senza logiche estremiste, infatti ci rivediamo serenamente nella sola carta fondamentale partendo dai suoi nobili e mai completamente attuati principi, a quasi  settant’anni dalla sua entrata in vigore (1/1/1948), perciocché  ci sentiamo in dovere almeno di provarci , nel dare il nostro contributo alla crescita collettiva delle nostre comunità.”

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli

Raccolta Firme-Pro Opsedale di Eboli

Per chi fosse interessato alla petizione, si comunica che le prossime date inerenti la firma della stessa sono:

Lunedì 14 Settembre
Piazza “Scuola medica salernitana”, Spazio antistante ospedale, H. 9.30 -13.00;

Domenica 20 Settembre
Piazza della Repubblica, H. 9.30-13.00
Santa Cecilia via Talete 5, H. 9.30-13.00;

Domenica 4 Ottobre
Piazza della Repubblica, H. 9.30-13.00
Santa Cecilia via Talete 5, H. 9.30-13.00

……………………  …  ……………………..

Foto Gallery

Cariello-Del Mese-Raccolta Firme-Pro Ospedale di Eboli-

Cariello-Del Mese-Raccolta Firme-Pro Ospedale di Eboli-

Del Mese-Adelizzi-Raccolta firme-pro-Ospedale di Eboli

Del Mese-Adelizzi-Raccolta firme-pro-Ospedale di Eboli

Eboli, 14 Settembre 2015

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. il sindaco che firma
    mah
    la democrazia in italia è ridotta ad un manicomio
    i politici sono i medici dei pazzi
    i cittadini indovinate chi sono

    • oggi il sindaco ha voluto mettere cappello sulla questione, con una sua nota.
      presumo vedendo la grande affluenza di popolo, ha confuso però l’associazione delle mamme, con noi tutti liberi e partecipi, e Rosa Adelizzi sua responsabile in campo sanitario, magari senza colpa, ma è bene ricordarlo che una cosa è l’associazione spontanea altro noi tutti liberi e partecipi, che combattono entrambi per la dignità del nosocomi a cui la destra di caldoro, cirielli e squillante l’aveva tolta, caro sindaco!
      buon lavoro

  2. CARDIELLO SINDACO!!!! … SCUSATE CHI ERA QUEL SOGGETTO CHE è APPARSO ACCANTO AL BRILLANTE CARDIELLO A RETE QUATTRO????…. RICORDO CHE ERA UN PROGNATO, GIACCA BLU, POCHETTE BIANCA, CAMICIA SBOTTONATA A “SPARM MBIETT” HA FATTO LA COMPARSA … VERGOGNOSO!!! GRANDE CARDIELLO!!!

  3. NOI TUTTI MAROCCHINI!!!! GLI EBOLITANI TUTTI CICALESE

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente